Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

A BASSANO I CONTI NON TORNANO: TROPPI EPISODI SFAVOREVOLI AL SÜDTIROL

Dopo cinque risultati utili di fila (tre vittorie e due pareggi), il Südtirol riscopre suo malgrado il sapore acre della sconfitta. A Bassano finisce 1-0 per i vicentini, ma è un risultato bugiardo e beffardo. Tante, troppe le decisioni arbitrali apparse dubbie: un gol annullato a Costantino per un contatto veniale, quasi impercettibile, tre falli di mano in area dei difensori del Bassano non sanzionati e un rigore (apparso netto) non accordato a Fink.

MATCH PREVIEW.
Reduce dalla importantissima vittoria al Druso contro la Triestina, che è valsa il secondo successo di fila e – soprattutto – il dodicesimo risultato utile (7 vittorie e 5 pareggi) nelle ultime 13 partite disputate, il Südtirol di mister Zanetti – balzato al quinto posto in classifica – si misura con un’altra delicata sfida playoff allo stadio Mercante di Bassano contro la locale formazione vicentina, che è in serie utile da quattro partite per effetto di tre vittorie e un pareggio.
In trasferta il Südtirol ha conquistato due vittorie e un pareggio nelle ultime tre gare disputate e incamerato complessivamente 16 dei 31 punti che detiene in classifica.
In casa il Bassano ha racimolato 15 dei 29 punti totali per effetto di uno score di 4 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte.
Al “Mercante” mister Zanetti deve rinunciare al solo Tait, squalificato, sostituito nel ruolo di terzino destro da Baldan, con Erlic riproposto nella linea dei tre difensori centrali e con Frascatore, preferito a Zanchi, che torna ad agire da terzino sinistro.

LIVE MATCH.
Inizio di gara energico e intraprendente da parte di entrambe le squadre, che si contendono il pallino del gioco, e che pressano a tutto campo, di fatto annullandosi vicendevolmente, ma al 15' c'è un episodio dubbio in area del Bassano, dove la palla arriva su cross basso di Frascatore respinto corto da Bizzotto per il tiro immediato di Gyasi che viene ribattuto e che poi schizza sulla mano aperta di Pasini. La sensazione è che il rigore ci potesse stare.
Sale di tono la formazione di Zanetti, e al 20' Broh si inserisce fra le linee per poi aprire a sinistra per Fink, che si accentra palla al piede e dai 20 metri scaglia un destro potente respinto in tuffo da Grandi.
Un minuto più tardi altra bella azione in linea, con Fink che manda al cross dalla sinistra Frascatore, il cui traversone in area viene incornato in rete da Costantino, al quale l'arbitro attribuisce un fallo per un contatto invero veniale, quasi impercettibile con Bizzotto, annullando così il gol ai biancorossi. Altra decisione arbitrale che appare infelice e penalizzante per i biancorossi.
Nel momento migliore per la squadra di Zanetti, il Bassano si porta a condurre alla mezz'ora, su cross basso dalla sinistra di Salvi e tiro sbilenco in area di Botta che diventa però un assist sotto porta per Venitucci, il cui tiro di prima intenzione viene smorzato col corpo da Offredi, ma il pallone rotola ugualmente e beffardamente in fondo alla rete per l'1-0 in favore dei padroni di casa.
Il Südtirol può recriminare ancora per uno spallata da tergo in area ai danni di Fink, col calciatore del Bassano che va dritto sull'uomo disinteressandosi del pallone, e per un altro tocco di mano - sempre in area - di Pasini su cross di Baldan, ma l'arbitro lascia correre e così il primo tempo – con mille rimpianti – si conclude col Bassano immeritatamente in vantaggio per 1-0.
Si riparte senza cambi in entrambe le squadre e con la squadra di Zanetti che si riversa rabbiosamente in avanti. Dopo cinque minuti dal rientro in campo l'allenatore biancorosso toglie Broh e inserisce la terza punta, ovvero Candellone, ridisegnando la squadra con un “3-4-3” d'assalto.
Sul forcing biancorosso il Bassano alleggerisce la pressione all'11' su cross dalla sinistra di Karkalis, respinto centralmente di testa da Vinetot, con Zonta che addomestica il pallone per il tiro dal limite dell'area di Salvi che sorvola di poco la traversa.
Rischia grosso anche al 16' la squadra biancorossa, con Andreoni che salta in velocità Frascatore sulla destra, avanza prepotentemente palla al piede e poi effettua un cross, sbilenco, che per poco non si insacca all'incrocio dei pali.
Mister Zanetti vuole più spinta sulle corsie laterali, ed allora inserisce Cess a destra e Zanchi a sinistra, che subentrano rispettivamente a Baldan e Erlic, con Frascatore che arretra sulla linea dei tre difensori centrali.
E' la partita degli episodi dubbi, molto dubbi, discussi e oltremodo discutibili, perché al 21' Sgarbi si accentra dalla destra e poi serve palla a Gyasi, la cui conclusione verso la porta viene respinta in area di mano, manco a dirlo, da Botta. Altro rigore che si poteva/doveva dare.
Al 36' il neoentrato Bertoni sventaglia in area sul centro-sinistra per la sponda di testa di Zanchi indirizzata sotto porta, dove Candellone non arriva per un soffio.
Cinque minuti più tardi il Bassano rimane in dieci uomini per l'espulsione di Botta, che rimedia il secondo cartellino giallo, coi biancorossi che intensificano il loro forcing offensivo, e al 45' su palla filtrante di Sgarbi l'effervescente Cess si alza il pallone col piede e poi – di prima intenzione - calcia a spiovere verso la porta del Bassano, col pallone che sorvola di un niente l'incrocio dei pali.
E' l'ultima azione del match.
Finisce 1-0 per il Bassano, il quale infligge ai biancorossi una sconfitta immeritata e che brucia per le tante, troppe decisioni arbitrali apparse dubbie e discutibili.

BASSANO - FC SÜDTIROL 1-0 (1-0)
BASSANO (4-3-2-1): Grandi; Andreoni (79. Bonetto), Pasini, Bizzotto, Bortot (49. Karkalis); Salvi, Botta, Zonta; Minesso, Venitucci; Diop (69. Razziti)
In panchina: Costa, Piras, Proia, Gashi, Tronco, Popovic
Allenatore: Giovanni Colella
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic (62. Zanchi), Sgarbi, Vinetot; Baldan (62. Cess), Broh (50. Candellone), Berardocco (76. Cia), Fink, Frascatore (76. Bertoni); Costantino, Gyasi
In panchina: D'Egidio, Smith, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Marco Acanfora della sezione di Castellammare di Stabia (Mokhtar di Lecco e Lombardo di Sesto San Giovanni)
RETE: 30. Venitucci (1-0)
NOTE: cielo coperto, temperatura tipicamente invernale. Prima del fischio d'inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria dell'ex Commissario Tecnico della Nazionale italiana, Azeglio Vicini, scomparso nelle scorse ore. All'86. espulso Botta per doppia ammonizione. Ammoniti: Gyasi (FCS), Botta (B), Sgarbi (FCS).
 
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili