Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

A BERGAMO UN'ALTRA PARTITA IN PRIMA SERATA PER IL SÜDTIROL

“Il debutto in campionato non è stato dei migliori. Ne siamo consapevoli. Ma pur avendo giocato sotto tono, siamo riusciti ad evitare una sconfitta che sarebbe stata una beffa, visto e considerato che alla Reggiana abbiamo concesso un mezzo tiro in porta in tutto il match. La solidità dimostrata e il fatto di aver acciuffato caparbiamente il pareggio negli ultimi minuti di gioco debbono infonderci fiducia e convinzione per il prosieguo del campionato. Dobbiamo altresì essere convinti di quello che stiamo facendo, forti di un organico di buon livello e di un allenatore capace e con le idee chiare”. Il vice capitano Alessandro Campo si fa portavoce della determinazione che alberga in casa biancorossa in vista della prima trasferta di campionato.
 
Questa domenica, 8 settembre, nella seconda giornata della Prima Divisione Lega Pro, un Südtirol reduce dal pareggio casalingo contro la Reggiana (1-1) nel debutto di domenica scorsa al Druso, rende visita allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo ad un Albinoleffe che ha invece esordito in campionato con una roboante vittoria per 3-2 sul campo del neopromosso Savona e che non nasconde le proprie ambizioni di playoff, obiettivo sfiorato nella scorsa stagione malgrado la penalizzazione iniziale di 9 punti, poi ridotta a 5. 
Il match fra orobici e biancorossi si giocherà in notturna, al pari di tutti gli altri match del girone, con calcio d’inizio alle ore 20.30.
In casa Südtirol il pareggio di domenica scorsa contro la Reggiana, maturato per effetto dell’iniziale vantaggio emiliano col fortunoso gol di Anastasi e del rigore realizzato da Bassoli per il definitivo 1-1, è stato archiviato con parziale soddisfazione. Mister D’Anna ed i suoi ragazzi sono infatti consapevoli di non aver espresso appieno il proprio potenziale. In tal senso gli ampi margini di miglioramento vanno assecondati già a Bergamo, visto e considerato che l’Albinoleffe va inserito nel ristretto novero di squadre che ambiscono ad un campionato di vertice. Ambizione – quest’ultima – che appartiene anche al Südtirol, desideroso di confermare gli eccellenti risultati della passata stagione, nella quale i biancorossi sono arrivati sino alla semifinale playoff dopo il 4° posto conquistato in campionato.
A Bergamo mister D’Anna dovrebbe affidarsi ancora al modulo “3-5-2”, ma potrebbe apportare alcune modifiche all’undici iniziale che ha affrontato la Reggiana. E’ infatti ormai pronto al rientro Marco Martin, il cui eventuale utilizzo dal primo minuto sulla fascia sinistra comporterebbe l’accentramento di Branca come mezz’ala e – forse – l’avanzamento di Alessandro Campo a ridosso della prima punta. Al centro dell’attacco la conferma di Dell’Agnello è messa a rischio dall’infiammazione alla pianta del piede destro di cui soffre il 21enne livornese, che non si è praticamente mai allenato in settimana. Al suo posto potrebbe giocare uno fra Ekuban e Corazza. Nel ruolo di playmaker davanti la difesa sono invece in ballottaggio Fink e Molinelli. Indisponibile invece Vassallo, che solo sabato mattina rientrerà dalla trasferta in Polonia con la Nazionale Under 20, mentre sono da valutare le condizioni di Turchetta, ancora sofferente alla schiena. 

I nostri avversari ai raggi “X”. L’Albinoleffe è una autorevole pretendente ai playoff, sfiorati nella scorsa stagione malgrado gli iniziali 9 punti di penalizzazione poi ridotti a cinque. Il team orobico ha confermato la linea verde della scorsa stagione, così come testimonia l’età media di 23 anni, cambiando però condottiero. Al posto di Alessio Pala, accasatosi al Pavia, la squadra è stata affidata ad Armando Madonna, già sulla panchina dell’Albinoleffe nella stagione 2008/2009, quando la formazione bergamasca militava in serie B. Per nove undicesimi la squadra titolare è la stessa che si è classificata al settimo posto nello scorso campionato. Le cessioni di Mauro Belotti, difensore centrale ex Südtirol accasatosi al Lumezzane, e di Andrea Belotti, 19enne attaccante trasferitosi al Palermo di Gattuso, sono state compensate dagli arrivi di Andrea Beduschi e – soprattutto – di Alessio Viola, 22enne seconda punta che nella scorsa stagione ha militato nel Carpi dopo aver collezionato 47 presenze e 10 gol in serie B con la Reggina. Viola, ingaggiato dall’Albinoleffe lunedì scorso nell’ultimo giorno di “mercato”, si è allenato tutta la settimana con la sua nuova squadra e non è quindi da escludere un suo utilizzo sin dal primo minuto contro il Südtirol. Fra i giocatori confermati dalla passata stagione spiccano invece il portiere Offredi, già titolare dell’Albinoleffe in serie B, il terzino sinistro Regonesi, che ha al suo attivo qualcosa come 276 presenze in serie B, i centrocampisti Taugourdeau e Girasole, entrambi cresciuti nel vivaio di casa, e gli attaccanti Pesenti e Cisse, autori rispettivamente di 7 e 5 reti nello scorso campionato.  Domenica scorsa l’Albinoleffe ha esordito con una vittoria, imponendosi per 3-2 sul campo del neopromosso Savona, grazie alla doppietta di Pesenti e al gol di Pontiggia.

I precedenti. Nella scorsa stagione i confronti diretti fra orobici e biancorossi terminarono entrambi in parità, col medesimo punteggio di 1-1. Nella gara d’andata, disputatasi allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo nella prima giornata di campionato, un colpo di testa di Mame Baba Thiam – su angolo calciato da Alessandro Campo – permise al Südtirol di acciuffare in extremis il pareggio dopo che l’Albinoleffe si era portato per primo in vantaggio ad inizio ripresa con gol di Pesenti. Stesso copione nella gara di ritorno andata in scena allo stadio Druso, col solito Pesenti a firmare il momentaneo 1-0 in favore degli orobici e con Bassoli a siglare il repentino pareggio, ribadendo in rete una prodigiosa respinta di Offredi su colpo di testa di Cappelletti.   

Le possibili formazioni.
Albinoleffe (4-3-1-2): Offredi; Salvi, Ondei, Allievi, Regonesi; Girasole, Taugourdeau, Maietti; Corradi; Pesenti, Cisse (Viola).
A disposizione: Amadori, Ambra, Beduschi, Piccinini, Cremonesi, Pontiggia, Viola (Cisse).  
Allenatore: Armando Madonna
FC Südtirol (3-5-2): Micai; Cappelletti, Tagliani, Bassoli; Iacoponi, Furlan, Fink (Molinelli), Branca; Campo, Ekuban (Corazza).
A disposizione: Tonozzi, Kiem, Rubin, Bastone (Innocenti), Molinelli (Fink), Ahmedi, Corazza (Ekuban)
Allenatore: Lorenzo D’Anna
Arbitro: Rosario Abisso di Palermo (Giampetruzzi-Rossi)   

1^ Divisione Lega Pro (girone A) – 2^ giornata – 08.09.2013 (ore 20.30)
Albinoleffe - FC Südtirol
Carrarese – Virtus Entella
Como – Vicenza
Cremonese – FeralpiSalò
Pavia – Savona
Pro Vercelli – Pro Patria
Reggiana – San Marino
Unione Venezia – Lumezzane

La classifica.
Carrarese, FeralpiSalò, Albinoleffe, Cremonese, Pro Vercelli, Vicenza, Virtus Entella 3 punti; FC Südtirol, Reggiana 1; Savona, Lumezzane, Pavia, Pro Patria, Como, Venezia, San Marino 0 punti.
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
A.C. Mestre   FC Südtirol
 
 
Sa, 16. Dicembre 2017 - 14:30
 
Stadio "Piergiovanni Mecchia" - Portogruaro
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.