Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

A CARRARA A CACCIA DELLA PRIMA VITTORIA IN CAMPO ESTERNO

“Abbiamo bisogno di consolidare le certezze già acquisite e di trovare nuove consapevolezze. In questo momento la nostra priorità è far punti, trovando una continuità di risultati che è sinora mancata e che ci ha impedito di attestarci in posizioni di classifica più consone al nostro valore. Ma siamo ancora in tempo per recitare un ruolo da protagonisti in questo campionato, perché in termini di valori assoluti possiamo essere secondi – forse – solo alle due capolista Pro Vercelli e Virtus Entella e alla Cremonese ”. Fiducia ma soprattutto grande consapevolezza nelle parole di Alex Pederzoli, nuovo leader del centrocampo biancorosso.
 
Nell’undicesima giornata del campionato di Prima Divisione Lega Pro, in programma questa domenica, 24 novembre, con calcio d’inizio alle ore 14.30, un Südtirol reduce dalla corroborante vittoria casalinga contro il FeralpiSalò, grazie alla quale i biancorossi hanno iniziato l’auspicabile risalita in graduatoria, è di scena allo “Stadio Dei Marmi”, ospite della Carrarese, terzultima in classifica ma galvanizzata dalla ritrovata vittoria di domenica scorsa che in casa toscana mancava addirittura dalla prima giornata di campionato.
Per il Südtirol si tratta della prima di due trasferte consecutive, la seconda della quali vedrà i biancorossi di scena a Savona, domenica 1° dicembre. Per assecondare i propositi di rimonta verso posizioni di classifica certamente più consone al valore della squadra, la formazione di mister Rastelli necessita di trovare una continuità di risultati che è sinora mancata. La vittoria contro il FeralpiSalò, sofferta quanto si vuole ma importantissima per infondere fiducia ed accrescere la consapevolezza nei propri mezzi, ha rappresentato un nuovo punto di partenza, o per meglio dire di ripartenza per Campo e compagni. Adesso, evidentemente, servono immediate conferme, anzitutto sul piano dei risultati, attraverso un ruolino di marcia più lineare e meno ondivago. In tal senso il Südtirol ha bisogno di essere più produttivo nel proprio rendimento in campo esterno. Perché se al Druso i biancorossi hanno conquistato tre vittorie più due pareggi in sei gare, nelle quali l’unica sconfitta è arrivata beffardamente nel finale di partita contro la Virtus Entella, in trasferta – invece – il Südtirol non ha mai vinto, racimolando in quattro match un solo punto - ovvero quello ottenuto a Portogruaro contro il Venezia - e rimediando ben tre sconfitte, nell’ordine a Bergamo contro l’Albinoleffe (3:1), a Como (3:2) e a Vicenza (3:1), sempre con tre gol al passivo.
I biancorossi sono anche alla ricerca di equilibri di squadra più stabili, visto e considerato che alla prolificità offensiva fa da contraltare una ancora irrisolta fragilità difensiva. I numeri lo testimoniano eloquentemente, nella misura in cui il Südtirol ha il miglior attaccato del campionato, con 18 gol realizzati, ma anche la peggior difesa, a pari demerito con l’Albinoleffe, con 17 reti subite.   
A Carrara mister Rastelli tornerà a disporre di Cappelletti e Martin, che hanno entrambi scontato la giornata di squalifica. I due rientranti dovrebbero essere riproposti titolari nel quartetto difensivo completato da Iacoponi e Bassoli. A centrocampo, invece, Pederzoli sarà in cabina di regìa, affiancato da Furlan e Vassallo. Dovrebbe essere confermato in blocco anche l’attacco, col sempre più prolifico tridente composto da Campo, Dell’Agnello e Corazza. Un tridente che ha sin qui portato in dote ben 11 dei 18 gol complessivamente realizzati, con Campo top-scorer a quota sette. 

I nostri avversari ai raggi “X”. La Carrarese - il cui patròn è Gigi Buffon, numero 1 della Juventus e della Nazionale - è rimasta in Prima Divisione Lega Pro grazie al ripescaggio estivo che ha sanato la retrocessione patita nello scorso campionato, nel quale i toscani si sono classificati all’ultimo posto. Sofferto anche l’inizio di questa nuova stagione, anche se domenica scorsa alla Carrarese è riuscito il colpo di coda per effetto della vittoria sul campo della Pro Patria, grazie alla quale Calvi – “ex” biancorosso – e compagni hanno abbandonato l’ultima posizione in graduatoria. Un successo coinciso col debutto in panchina di Gian Marco Remondina, subentrato all’esonerato Maurizio Braghin. La vittoria a Busto Arsizio ha inoltre spezzato un lunghissimo digiuno. La precedente vittoria, infatti, risaliva addirittura alla prima giornata di campionato, quando la Carrarese si impose con un roboante quanto illusorio 5-0 a San Marino. Per il resto solo due pareggi, entrambi per 0-0 a Salò e contro il Pavia, mentre le sconfitte sono ben sei, segnatamente contro Virtus Entella (0-1), Vicenza (2-0), Reggiana (0-2), Unione Venezia (0-1), Lumezzane (3-0) e Savona (1-4). In casa la Carrarese non ha mai vinto, raccogliendo un solo punto in cinque partite. Dopo Pro Patria (5), San Marino (6) e Pavia (7), i toscani hanno il quarto peggior attacco del campionato, con 8 reti segnate in 10 partite.
Contro il Südtirol mister Remondina non potrà disporre dello squalificato Bregliano. mentre tornano a disposizione Benassi, Belcastro e Tognoni. Probabili i rientri di Zanchi e di Cellini, ex bomber di Albinoleffe, Vicenza, Varese, Modena e Juve Stabia. Da valutare le condizioni di Vannucci.   

I precedenti. I due precedenti fra Carrarese e Südtirol risalgono entrambi alla stagione 2011/2012. Nella gara d’andata, a Carrara, i toscani si portarono per primi in vantaggio con gol di Anzalone in mischia, ma i biancorossi trovarono poco dopo il pareggio con rigore procurato da Martin e trasformato da Manuel Fischnaller per il definitivo 1-1. Stesso risultato e medesimo canovaccio nella gara di ritorno, andata in scena allo stadio Druso, con un errato rinvio di Iacobucci a favorire il repentino vantaggio della Carrarese a firma di Russotto dopo appena sei minuti di gara e con Manuel Fischnaller ad acciuffare nuovamente il pareggio e sempre su calcio di rigore, nell’occasione decretato per un fallo di mano di Corrent su conclusione di Giannetti, ora top-scorer del Siena in serie B.

Le possibili formazioni.
Carrarese (4-3-1-2): Nodari; Videtta, Teso, Benassi, Zanchi; Tognoni, Calvi, Dettori; Beltrame (Belcastro); Mancuso, Merini (Cellini).
A disposizione: Di Vincenzo, Trocar, Chella, Geroni, Vannucci, Belcastro (Beltrame), Cellini (Merini). 
Allenatore: Gian Marco Remondina
FC Südtirol (4-3-3): Micai; Iacoponi, Cappelletti, Bassoli, Martin; Furlan, Pederzoli, Vassallo; Campo, Dell’Agnello, Corazza. 
A disposizione: Tonozzi, Kiem, Tagliani (Bastone), Branca, Fink, Turchetta, Ekuban.
Allenatore: Claudio Rastelli
Arbitro: Paolo Formatodi Benevento (Robilotta-Annunziata)  

1^ Divisione Lega Pro (girone A) – 11^ giornata – Domenica 24.11.2013 (ore 14.30)
Como – Reggiana (venerdì, 22.11.2013, ore 20.45, con diretta su Rai Sport 1
Carrarese - FC Südtirol 
FeralpiSalò – Albinoleffe
Lumezzane – Pro Patria
Pavia – Cremonese
Unione Venezia – Pro Vercelli
Virtus Entella – San Marino
Vicenza - Savona

La classifica.
Pro Vercelli, Virtus Entella 24 punti; Savona 19; Cremonese 18; Unione Venezia 16; Vicenza*, Como 14; Albinoleffe 13; Lumezzane, FC Südtirol 12; FeralpiSalò 11; Reggiana, San Marino 10;  Carrarese 8; Pro Patria* 7; Pavia 6. 
*Penalizzazioni: Vicenza -4; Pro Patria -1
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Allievi Nazionali   Pordenone
 
 
Do, 20. Maggio 2018 - 15:00
 
Campo "Righi" - Bolzano
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.
 
 
VS.
 
Novacella   Esordienti
 
 
Sa, 26. Maggio 2018 - 14:30
 
Varna
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.