Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

A VERONA CONTRO L'HELLAS PRIMA SCONFITTA PER I GIOVANISSIMI

Dopo cinque vittorie di fila, 19 gol fatti e appena tre subiti, i Giovanissimi Nazionali subiscono la prima sconfitta in campionato, a Verona, contro l’Hellas. Una sconfitta di misura (2:1), patita in rimonta dopo che i ragazzi di Arnold Schwellensattl si erano portati per primi in vantaggio. Ma i giovani biancorossi non perdono comunque la testa. Della classifica, s’intende. Malgrado il passo falso a Verona, infatti, i Giovanissimi Nazionali continuano a capeggiare la graduatoria con 15 punti. La sconfitta contro l’Hellas era stata preceduta dalle vittorie a spese di Venezia (5:1), Cittadella (2:3), Padova (1:0), Real Vicenza (0:9) e Chievo Verona (1:0).
E dire che anche a Verona le cose si erano messe bene. Nel senso che alla prima palla-gol della partita, i biancorossi si sono portati a condurre con preciso assist di Galassiti per la stoccata vincente di Öttl.
Poi però il Verona ha preso metri di campo, dando corso ad un forcing offensivo, con Piz più volte impegnato e costretto a capitolare al 33’ su iniziativa di Gecchele.
Nella ripresa i biancorossi tornano ad occupare la metà campo avversaria, senza però creare particolari insidie alla porta scaligera, e così al 52’ per un fallo commesso in area su un attaccante del Verona l’arbitro ha decretato la massima punizione, trasformata da Aloisi per il definitivo 2:1 in favore dell’Hellas.
 
Dopo cinque vittorie di fila, 19 gol fatti e appena tre subiti, i Giovanissimi Nazionali subiscono la prima sconfitta in campionato, a Verona, contro l’Hellas. Una sconfitta di misura (2:1), patita in rimonta dopo che i ragazzi di Arnold Schwellensattl si erano portati per primi in vantaggio. Ma i giovani biancorossi non perdono comunque la testa. Della classifica, s’intende. Malgrado il passo falso a Verona, infatti, i Giovanissimi Nazionali continuano a capeggiare la graduatoria con 15 punti. La sconfitta contro l’Hellas era stata preceduta dalle vittorie a spese di Venezia (5:1), Cittadella (2:3), Padova (1:0), Real Vicenza (0:9) e Chievo Verona (1:0).
E dire che anche a Verona le cose si erano messe bene. Nel senso che alla prima palla-gol della partita, i biancorossi si sono portati a condurre con preciso assist di Galassiti per la stoccata vincente di Öttl.
Poi però il Verona ha preso metri di campo, dando corso ad un forcing offensivo, con Piz più volte impegnato e costretto a capitolare al 33’ su iniziativa di Gecchele.
Nella ripresa i biancorossi tornano ad occupare la metà campo avversaria, senza però creare particolari insidie alla porta scaligera, e così al 52’ per un fallo commesso in area su un attaccante del Verona l’arbitro ha decretato la massima punizione, trasformata da Aloisi per il definitivo 2:1 in favore dell’Hellas.
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili