Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

AD ALESSANDRIA SI INTERROMPE LA STRISCIA POSITIVA DEL SÜDTIROL

Dopo sei risultati utili consecutivi, si interrompe la striscia positiva del Südtirol, costretto alla resa sul campo di un’Alessandria trascinata dai quattro “ex” biancorossi, in primis da bomber Bocalon, autore della doppietta che ha deciso il match del “Moccagatta” in favore dei “grigi” piemontesi, nonostante l’ottimo secondo tempo e il generoso forcing finale dei biancorossi che sono però riusciti solo ad accorciare le distanze con il primo gol in campionato di Kirilov.
 
Live match. Per un Südtirol reduce dal successo contro la Pro Patria, grazie al quale i biancorossi sono tornati a vincere in casa dopo quasi tre mesi di astinenza, ed in serie utile da sei partite per effetto di tre vittorie ed altrettanti pareggi, il calendario del girone A del campionato di Lega prevede la trasferta in Piemonte, dove la formazione diretta da Giovanni Stroppa rende visita all’Alessandria, vicecapolista con 27 punti, quattro in più dei biancorossi che occupano la quinta posizione a pari merito col Pavia, ad una sola lunghezza dalla zona playoff.
I “grigi” piemontesi - reduci da tre vittorie di fila e in serie utile da cinque gare (4 successi e un pareggio) – hanno vinto tutte le ultime cinque partite disputate in casa, dove hanno raccolto ben 16 dei 27 punti complessivi.
In trasferta il Südtirol ha vinto le ultime due partite disputate, segnatamente contro Giana Erminio e Lumezzane, raccogliendo lontano dal Druso 13 punti sui 23 totali.
Contro l’Alessandria degli “ex” biancorossi Fischnaller, Marras, Branca e Bocolan, tutti e quattro in campo dal primo minuto, mister Stroppa non può disporre del “lungodegente” Sarzi, dell’ infortunato Fink e del febbricitante Tait, e torna ad affidarsi al modulo “3-5-2”, col recuperato Cia e con Girasole a centrocampo e con la coppia Maritato-Tulli in attacco.
La cronaca. Avvio di match con l’Alessandria, in tenuta grigia, che si porta repentinamente a condurre, segnatamente al 4’ quando Marras effettua un cross calibrato dalla destra per il colpo di testa sotto misura di Bocalon, che firma l’1-0 nonché il più classico gol dell’“ex”.
Il Südtirol fatica ad imbastire una reazione, schiacciato nella propria metà campo dal veemente forcing iniziale dei padroni di casa, ma al 10’ i biancorossi si rendono pericolosi con percussione palla al piede di Tulli, il cui destro radente viene respinto a fatica da Vannucchi.
Due minuti più tardi schema biancorosso su calcio di punizione, con Girasole che scodella in area per Mladen, sul cui tocco a centro area Sabato anticipa in extremis Maritato.
Si gioca a ritmi elevati, con l’Alessandria che perviene al raddoppio al 20’ per effetto di un cross in area dalla sinistra di Branca sul quale Bocalon anticipa Coser per poi insaccare a porta sguarnita il pallone del 2-0 e della sua decima rete in campionato.
Il Südtirol patisce inevitabilmente il colpo, trovandosi sotto di due reti, ma al 41’ Bandini – da dentro l’area – “cicca” il tiro al volo da ottima posizione.
Il primo tempo si chiude con l’Alessandria in vantaggio per 2-0.
Si riparte, in entrambe le squadre, con gli stessi effettivi che hanno concluso il primo tempo e col Südtirol che prova a riversarsi in avanti, operando un bell’affondo al 14’, con cross dalla destra di Bandini, velo di Maritato e girata alta di Cia.
Mister Stroppa prova a conferire maggiore verve in attacco inserendo prima Gliozzi e poco dopo Kirilov, ma l’Alessandria tiene sul “chi va là” i biancorossi con conclusione a giro di Iunco che si perde alta sopra la traversa.
A seguire doppia occasione biancorossa, la prima su un cross a spiovere che costringe Vannucchi a smanacciare il pallone sopra la traversa e la seconda – sugli sviluppi di un calcio d’angolo - con tocco di Gliozzi per la girata di Bassoli che non crea però apprensione al portiere dei “grigi”.
L’Alessandria agisce ora di rimessa, e al 33’ Branca lancia in verticale Iunco che si accentra palla al piede, eludendo un paio di avversari, per poi calciare a lato.
Un minuto più tardi, invece, i padroni di casa perdono palla, con Girasole che cerca subito la profondità, imbeccando sulla corsa Kirilov, che salta Vannucchi in uscita e deposita il pallone in rete, accorciando le distanze.
Il Südtirol ci crede e dà corso ad un generoso forcing finale, con Crovetto che al 91’ prova il jolly su punizione, ma senza fortuna.
Finisce 2-1 per l’Alessandria, malgrado un buon secondo tempo da parte del Südtirol, costretto ad interrompere la propria striscia positiva dopo sei risultati utili di fila.

ALESSANDRIA - FC SÜDTIROL 2-1 (2-0)
Alessandria (4-3-3): Vannucchi; Celjak, Morero, Sosa, Sabato; Nicco, Mezavilla (37. Loviso), Branca; Marras, Bocalon (82. Marconi), Fischnaller (61. Iunco)
A disposizione: Nordi, Picone, Sirri, Terigi, Manfrin, Cittadino, Vitofrancesco
Allenatore: Angelo Gregucci
FC Südtirol (3-5-2): Coser; Mladen, Tagliani, Bassoli; Bandini, Girasole (82. Furlan), Bertoni, Cia (67. Kirilov), Crovetto; Maritato (62. Gliozzi), Tulli
A disposizione: Miori, Brugger, Melchiori, Lima, Kirilov, Spagnoli
Allenatore: Giovanni Stroppa
Arbitro: Lorenzo Bertani di Pisa (Rossini-Zancanaro)
Reti: 4. Bocalon (1-0), 20. Bocalon (2-0), 79. Kirilov (2-1)
Note: tardo pomeriggio con temperatura fredda ma non freddissima. Spettatori; 1082 paganti più quota abbonati (1181). Ammoniti: Girasole (FCS), Celjak (A), Iunco (A)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili