Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

AL DRUSO 0-0 CONTRO IL RENATE

Lo stadio “Druso”, dove il Südtirol non vince da più di due mesi, rimane campo tutt’altro che amico della formazione di Stroppa, che non va oltre un pareggio a reti inviolate contro il Renate, dovendo recitare il “mea culpa” per le tre nitidissime palle-gol sciupate nel primo tempo.
 
Live match. Per un Südtirol reduce dalla vittoria a Gorgonzola contro la Giana Erminio (successo ritrovato dopo quattro partite di astinenza) e in serie utile da due partite (quattro i punti conquistati), il calendario dell’undicesima giornata del campionato di Lega Pro propone il match casalingo contro il Renate, terzultima in classifica con 8 punti, sette in meno del Südtirol che occupa la settima posizione, ma in serie utile da due partite per effetto della vittoria sul campo del FeralpiSalò e del pareggio casalingo di sabato scorso contro il Pavia.
Capitan Furlan e compagni vogliono tornare a festeggiare i 3 punti di fronte al pubblico amico. L’ultima vittoria al Druso risale infatti a due mesi fa, segnatamente al 13 settembre scorso, quando – nella seconda giornata di campionato – i biancorossi si imposero per 2-1 sul Mantova. I successivi match casalinghi hanno fatto registrare due pareggi per 0-0 contro FeralpiSalò e Reggiana e una sconfitta per mano del Bassano (0-2).
Contro il Renate mister Stroppa non può disporre dei “lungodegenti” Coser e Sarzi, ma deve nuovamente rinunciare anche agli acciaccati Crovetto e Lima, costretti al forfait per la seconda partita di fila. Rispetto al vittorioso match sul campo della Giana Erminio, l’unica novità nell’undici titolare è rappresentata dall’utilizzo dal primo minuto al centro dell’attacco di Maritato, preferito a Gliozzi.
La cronaca. Si gioca sotto i riflettori, in un tardo pomeriggio dalla temperatura non eccessivamente rigida, col Südtirol che prova ad impossessarsi del pallino del gioco e a riversarsi in avanti, ma il primo affondo è del Renate con Scaccabarozzi che avanza palla al piede per poi scoccare un destro dai 25 metri che si perde a lato.
Partita che stenta a decollare, Südtirol che fatica a trovare varchi in avanti, ma all’11’ Tulli ruba palla a Malgrati per poi involarsi palla al piede con una serpentina rifinita da uno splendido assist sotto porta per Maritato, che non trova però l’impatto col pallone.
Altra palla-gol biancorossa al 14’ con lancio di sessanta metri di Bertoni che imbecca sulla corsa Tulli, il quale vince il duello in velocità con Di Gennaro ma poi calcia fra le braccia di Castelli.
Südtirol in costante proiezione offensiva, e al 26’ su sventagliata di Cia per la sponda aerea di Mladen la girata di Maritato viene ribattuta, poi l’azione rimane viva ma il Renate riesce a liberare la minaccia.
Macina gioco solo il Südtirol, sciupando la terza, nitidissima palla-gol al 45’, quando Cia è bravissimo a controllare un difficile pallone in area e a superare il diretto avversario, ma poi il numero 10 biancorosso spara addosso a Castelli, e così il primo tempo si conclude sullo 0-0.
Si riparte e cambia il canovaccio della partita, perché all’11’ rischia grossissimo la squadra di Stroppa su pallone scodellato in area da Riva per Ekuban, la cui prima conclusione viene disinnescata da Miori, mentre la seconda viene respinta dal palo.
Brividi per i biancorossi anche al 16’ quando – sugli sviluppi di un cross in area di Scaccabarozzi – Sciacca, da due passi, calcia debolmente fra le braccia di Miori.
Al 23’ altra palla-gol ospite, col tiro-cross di Di Gennaro – più un cross che un tiro nelle intenzioni – che costringe Miori a smanacciare il pallone da sotto la traversa.
Sei minuti più tardi il Südtirol si fa prendere d’infilata in contropiede, con Chimenti che apre a destra per Scaccabarozzi, il cui tiro sorvola la traversa.
Succede poco o niente sino al triplice fischio del direttore di gara, eccezion fatta per un destro al volo di Mladen – non di molto alto - su spiovente da calcio d’angolo.
Finisce 0-0 al Druso, dove il Südtirol continua a non vincere, anche se le tre-palle gol sciupate nel primo tempo gridano vendetta.

FC SÜDTIROL - RENATE 0-0
FC Südtirol (3-5-2): Miori; Mladen, Tagliani, Bassoli; Tait, Furlan, Bertoni (84. Kirilov), Cia, Fink (69. Bandini); Maritato (63. Gliozzi), Tulli
A disposizione: Lukas Demetz, Brugger, Alex Demetz, Melchiori, Kirilov, Girasole, Spagnoli
Allenatore: Giovanni Stroppa
Renate (3-5-2): Castelli; Di Gennaro, Riva, Teso; Sciacca, Scaccabarozzi (86. Graziano), Malgrati, Chimenti, Anghileri; Ekuban, Valotti (46. Napoli)
A disposizione: Moschin, Solini, Romanò, Soldi, Kondogbia
Allenatore: Simone Boldini
Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido (Tribelli-Sartori)
Note: si gioca sotto i riflettori in un tardo pomeriggio dalla temperatura più che accettabile (oltre i 10 gradi). Prima dell’inizio della partita è stato osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’attentato terroristico a Parigi. Buona affluenza di pubblico, quantificabile in 1300 unità. Ammoniti: Chimenti (R), Tagliani (FCS)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Albinoleffe
 
 
Do, 27. Agosto 2017 - 18:30
 
Stadio Druso - Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.