Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

AL "DRUSO" L’FCS SBANDA IN “TESTACODA” COL MONZA (0-1)

Contro il Monza, ultimo della classe, un FC Suedtirol autolesionista nella misura del gol-vittoria regalato agli avversari, sbanda in “testa-coda” e vede frustrati i propri propositi di “remuntada”, nell’ottica di evitare i playout.
 

Ma andiamo per ordine, riassumendo sin dal principio la cronaca del match. Ventinovesima e sestultima giornata del campionato di Prima Divisione Lega Pro: un FC Suedtirol, quartultimo in classifica e desideroso di ritrovare la vittoria che manca ormai da quattro mesi per provare a tenere in vita le speranze di evitare i playout, si rimette in cammino dopo il turno di sosta ospitando allo stadio Druso il fanalino di coda Monza – in tenuta rossa - del nuovo allenatore Gianfranco Motta. Debutto casalingo, invece, per mister Maurizio Pellegrino, che ha già diretto l’FC Suedtirol nel pareggio a Ferrara contro la Spal. Nel Suedtirol, dove Campo è squalificato, le novità sono il rientro di Mirri al centro della difesa, l’utilizzo di Martin come esterno sinistro di centrocampo e l’impiego di El Kaddouri come mezz’ala con licenza di supportare la prima punta Marchi.

A Bolzano pomeriggio col Solleone e colonnina di mercurio che sfiora i 30 gradi.

Prova subito ad aggredire il match l’FC Suedtirol, e dopo poco più di un minuto la sponda aerea di Marchi innesca il destro al volo, inefficace, di Furlan.

I biancorossi badano a mantenere posizioni e distanze fra i reparti, con studiata tattica attendista, il Monza si adegua e così i primi venticinque minuti sono soporiferi e senza azione degne di nota.

Ci prova timidamente la formazione brianzola al 27’, con Franchini che rinvia sui piedi di Dokovic, il quale invita al tiro Iacopino, la cui conclusione è abbondantemente a lato.

Due minuti più tardi brivido per i biancorossi, con Nazari che allegerisce corto di testa, Ferrario anticipa Zomer, ma il suo pallonetto è debole e Kiem può liberare la minaccia nei pressi della linea di porta.

Prova a scuotersi l’FC Suedtirol al 31’, con un tiro-cross di Martin che Westerveld battezza fuori ma con la palla che va a sbattere sulla parte alta della traversa.

Al 36’ calcio d’angolo di Martin, con Marchi strattonato e con il pallone che perviene a Odibe che in scivolata calcia fra le braccia di Westerveld.

Un minuto più tardi, palla in profondità per Martin che allunga il sinistro e costringe Westerveld alla non facile deviazione di piede.

Al 42’ si rifà vivo il Monza, con Prato che libera in area Dokovic, ma con Zomer bravissimo a “murarne” in uscita il tentativo di “lob”.

Finale di frazione più vivace, ma le due squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0.

Si riparte, e al 4’ su un break biancorosso, Martin innesca Fischnaller che al momento di entrare in area subisce una vigorosa spallata da Fiuzzi, ma l’arbitro non ravvisa gli estremi per il calcio di rigore.

La ripresa prosegue sulla falsariga e sull’andamento lento della prima frazione, così mister Pellegrino si gioca la carta Alfredo Romano al 13’. Esce Marchi, con Martin che scala a fare il terzino, Nazari che si accentra nel cuore della difesa ed El Kaddouri che si defila a sinistra.

La manovra in effetti si vivacizza, e al 15’ El Kaddouri libera il diagonale di Manuel Fischnaller che si perde a lato di un soffio.

Poi la partita attraversa una lunga fase di stallo, ma a 32’ l’FC Suedtirol si fa male da solo con Nazari che si fa soffiare palla sulla pressone di Ricci, che poi si invola verso la porta biancorossa, salta Zomer in uscita disperata e deposita in rete a porta sguarnita il vantaggio del Monza.

In svantaggio, mister Pellegrino si gioca il tutto per tutto, inserendo Sorrentino per un El Kaddouri che ha giocato solo a sprazzi e poi gettando nella mischia anche Albanese per Odibe.

Cambi che però non sortiscono effetti. Finisce 1-0 per il Monza, e adesso sì che i playout per l’FC Suedtirol paiono inevitabili.

FC SUEDTIROL - MONZA 0-1 (0-0)

FC Suedtirol (4-1-4-1): Zomer; Kiem, Franchini, Mirri (13’st Alfredo Romano), Nazari; Odibe (43’st Albanese); Fischnaller, Furlan, El Kaddouri (38’st Sorrentino), Martin; Marchi. A disposizione: Mair, Brugger, Mariano Romano, Fink.

Allenatore: Maurizio Pellegrino

Monza (4-3-3): Westerveld; Uggè, Fiuzzi, Cudini, Campinoti; Dokovic, Prato, Gambadori; Iacopino (34’st Barjie), Ferrario (27’st Masini), S. Seedorf (21’pt Ricci). A disposizione: Marcandalli, Tuia, D. Esposito, Russo.

Allenatore: Gianfranco Motta

Arbitro: Giorgetti di Cesena 

Rete: 78’ Ricci (0-1)

Note: ammoniti Fiuzzi (M), Martin (FCS), Ricci (M), Prato (M). Spettatori: 980, comprensivi dei 420 abbonati.

 
 
AL "DRUSO" L’FCS SBANDA IN “TESTACODA” COL MONZA (0-1)
AL "DRUSO" L’FCS SBANDA IN “TESTACODA” COL MONZA (0-1)
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Ternana
 
 
Me, 12. Dicembre 2018 - 18:30
 
Stadio Druso - Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.