Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

AL DRUSO LA VITTORIA SI FA ANCORA ATTEnDERE MA E' IL 5° RISULTATO UTILE

Ok, al “Druso” continua l’astinenza dalla vittoria per il Südtirol, ma il pareggio casalingo contro la Cremonese va comunque accolto di buon grado, perché conquistato in rimonta grazie alla sesta rete stagionale di Gliozzi e perché vale pur sempre il quinto risultato utile di fila. Rimane inevitabilmente qualche rimpianto, legato ai due gol annullati ai biancorossi e alla occasionissima mancata da Cia al 91’.
 
Live match. Per un Südtirol reduce dalla convincente vittoria a Lumezzane ed in serie utile da quattro partite per effetto di due successi esterni e altrettanti pareggi casalinghi a reti inviolate, il calendario del girone A del campionato di Lega propone il match interno contro una squadra del blasone e della tradizione della Cremonese, quinta in classifica con 20 punti – appena uno in più dei biancorossi – e in serie utile – al pari di capitan Furlan e compagni – da quattro partite, nelle quali il team allenato da Fulvio Pea ha ottenuto tre vittorie e un pareggio, subendo un solo gol.
Per il Südtirol la “mission” è quella di “espugnare” lo stadio Druso e ritrovare la vittoria di fronte al pubblico amico. L’ultimo successo al Druso risale infatti a due mesi e mezzo fa, segnatamente al 13 settembre scorso, quando – nella seconda giornata di campionato – i biancorossi si imposero per 2-1 sul Mantova, ottenendo la prima e sinora unica vittoria interna.
Contro la Cremonese mister Stroppa non può disporre dello squalificato Mladen e conferma otto undicesimi della vittoriosa trasferta a Lumezzane. Le novità sono rappresentate dal ritorno fra i pali di Coser e dall’utilizzo di Tagliani al centro della difesa e di Girasole a centrocampo, con Fink che deve dare forfait nel riscaldamento prepartita per un risentimento muscolare. Per la seconda gara di fila la squadra biancorossa si schiera col modulo “4-3-3”.
La cronaca. In un pomeriggio parzialmente soleggiato, inizio di match col Südtirol a proporsi subito in avanti, operando il primo affondo all’8’ su incursione in area palla al piede di Kirilov, tamponata in extremis dalla retroguardia ospite.
La Cremonese bada principalmente a difendersi, mentre il Südtirol va in gol su delizioso assist di tacco di Tulli e destro al volo sotto la traversa di Girasole, ma l’arbitro annulla la rete per fuorigioco – dubbio – dello stesso Girasole.
Tonica e aggressiva la formazione di Stroppa, in costante proiezione offensiva, ma gli ospiti – abbottonatissimi – non concedono spazi, e così il taccuino rimane in bianco sino al 28’ quando Bertoni imbuca un gran pallone in area per Kirilov, che sbaglia però il controllo e l’azione sfuma.
Due minuti più tardi cross dalla destra di Furlan, con Cia – ben appostato in area – che non trova la torsione di testa.
Si gioca quasi solo nella metà campo della Cremonese, col primo tempo che non offre altri spunti di cronaca, chiudendosi sullo 0-0.
Si riparte senza cambi in entrambe le squadre, con la Cremonese più intraprendente rispetto alla prima frazione e pericolosa al 6’ su assist di Brighenti e tiro in corsa di Maiorino, parato in due tempi da Coser.
E due minuti più tardi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Maiorino, c’è ancora lavoro per Coser sul sinistro radente e velenoso di Crialese.
Südtirol meno lucido rispetto alla prima frazione nella costruzione della manovra, con la Cremonese che continua a spingere, guadagnando con Crialese un calcio d’angolo, battuto da Maiorino per l’incornata di bomber Brighenti che – complice una deviazione – trafigge Coser e vale l’1-0 ospite.
Mister Stroppa prova a correre ai ripari, togliendo un centrocampista, ovvero Furlan, per inserire al centro dell’attacco Gliozzi, subito in evidenza al 23’ con girata di prima intenzione su cross di Girasole.
Lo stesso Girasole, al 28’, è bravo e caparbio nel rubar palla in area a Crialese, che lo stende, cagionando un calcio di rigore che lo specialista Gliozzi trasforma, realizzando l’1-1 e la sua sesta rete in campionato.
I biancorossi non si accontentano e si producono in un generoso forcing finale, con serpentina e tiro alto di Tulli al 41’, e con occasionissima nel recupero per Cia, che spara alto da sotto porta su cross di Crovetto, mentre un minuto più tardi viene annullato un gol a Spagnoli per fallo di sfondamento dello stesso attaccante biancorosso.
Finisce 1-1 al Druso, continua l’astinenza dalla vittoria casalinga per il Südtirol, ma i biancorossi inanellano comunque il quinto risultato utile consecutivo. Non è cosa di poco conto.

FC SÜDTIROL – CREMONESE 1-1 (0-0)
FC Südtirol (4-3-3): Coser; Tait, Tagliani, Bassoli, Crovetto; Furlan (65. Gliozzi), Bertoni, Cia; Girasole, Tulli, Kirilov (82. Spagnoli)
A disposizione: Miori, Brugger, Bandini, Melchiori, Fink, Lima, Maritato
Allenatore: Giovanni Stroppa
Cremonese (3-5-2): Ravaglia; Zullo, Russo, Marconi; Guglielmotti (65. Gambaretti), Bianchi (92. Gargiulo), Perpetuini, Djiby (80. Eguelfi), Crialese; Brighenti, Maiorino
A disposizione: Galli, Briganti, Magnaghi, Forte, Ciccone, Pacilli
Allenatore: Fulvio Pea
Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido (Tribelli-Sartori)
Reti: 61. Brighenti (0-1), 74. Gliozzi su rigore (1-1)
Note: pomeriggio soleggiato, temperatura non rigida. Buona affluenza di pubblico, quantificabile in 1400 spettatori circa. Ammoniti: Guglielmotti (CR), Marconi (CR)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili