Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

AL SÜDTIROL NON BASTA UN GRANDE CUORE PER BATTERE LA CARRARESE

Il sogno playoff si allontana, ma come non rendere comunque merito ad un Südtirol che - partito ad handicap nel match casalingo contro la Carrarese per una topica di Iacobucci – ha comunque trovato la forza ed il cuore per raggiungere il pareggio con Fischnaller su rigore e per poi dare corso ad un generosissimo forcing finale in cerca di una vittoria che non è purtroppo arrivata (1:1 il finale). Ma non tutto è ancora perduto, visto che con due successi di fila nelle ultime due partite l'FCS sarebbe matematicamente nei playoff. E allora perché non crederci ancora?
 
Live match. Nel recupero della 31^ giornata della 1^ Divisione Lega Pro, un Südtirol ancora in corsa per i playoff a tre partite dalla fine ed imbattuto in casa da quasi tre mesi, ospita una Carrarese – in tenuta gialla - che pur avendo accusato nell’ultimo periodo una vistosa flessione di risultati, testimoniata da un’astinenza dalla vittoria che dura da quasi due mesi, rimane avversario assai insidioso e ancora agganciato al trenino delle squadra che si contendono il 5° posto. Per il Südtirol si tratta del primo di due impegni casalinghi consecutivi. Domenica prossima, infatti, arriverà al Druso la capolista Trapani.
Mister Stroppa presenta tre novità rispetto alla beffarda ed immeritata sconfitta a La Spezia: in difesa, al posto di Tagliani, rientra capitan Kiem, mentre a centrocampo Calliari sostituisce Uliano, vittima di un risentimento muscolare alla vigilia, e Campo viene preferito a Bacher.
La cronaca. A Bolzano cielo coperto e minaccioso di pioggia, ma temperatura primaverile attestata attorno ai 20°.
Parte forte la formazione di Stroppa: al 3’ Legittimo si guadagna un calcio d’angolo. La battura arcuata dalla bandierina di Campo trova il colpo di testa di Fischnaller che però non inquadra la porta.
Lo stesso “Golden Boy” biancorosso, due minuti più tardi, si libera al vertice dell’aera e lascia partire una conclusione a giro, di poco imprecisa.
Ma al 6’ accade l’imponderabile per effetto di un disimpegno maldestro di piede di Iacobucci che regala palla a Russotto, il quale entra in area, cerca e trova il pertugio per il tiro, insaccando l’inopinato vantaggio ospite.
Fatica inizialmente a scuotersi la formazione di Stroppa, e al 14’ Furlan innesca l’invitante traversone basso di Schenetti che nessuno – però – è lesto a raccogliere in area.
Prova ad insistere il Südtirol, e al 19’ Campo si guadagna un calcio d’angolo che lui stesso batte, trovando la stoccata al volo di Schenetti, respinta di piede da Nocchi.
Ancor più clamorosa la palla-gol per i biancorossi al 22’, quando un rinvio svirgolato di Conti si trasforma in un assist perfetto per Iacoponi, “murato” da Nocchi a pochi passi dalla porta toscana.
C’è solo il Südtirol, e al 27’ - su tocco di Schenetti - lo splendido sinistro al volo di Calliari dai 20 metri si perde di poco alto sopra la traversa.
La Carrarese esce dal guscio solo per effetto di un ingenuo fallo di Legittimo su Merini. Fallo che genera una punizione, col dardo mancino di Gaeta che costringe Iacobucci a distendersi alla sua sinistra per deviare il pallone sul fondo.
Calano d’intensità i biancorossi nel finale di tempo, e al 41’ – al terzo calcio d’angolo consecutivo – Corrent raggiunge sul 2° palo Pacciardi che incorna a lato.
Squadre che vanno negli spogliatoi con la Carrarese in vantaggio per 1-0, complici la topica di Iacobucci in avvio di gara e una prestazione complessivamente sottotono da parte dei biancorossi.
Nell’intervallo non viene operato alcun cambio e così si riparte nella ripresa con gli stessi effettivi del primo tempo, rispetto al quale il Südtirol prova subito a cambiare registro. Al 3’ Calliari allarga a sinistra per il cross di Legittimo, spizzato da Campo e spedito sul fondo – in scivolata – da Giannetti. Palla-gol incoraggiante.
Al 13’ mister Stroppa opera il primo cambio, sostituendo un Legittimo macchinoso e impreciso con Alessio Grea che va a posizionarsi sulla fascia destra, con lo spostamento di Iacoponi a sinistra.
Altro sussulto biancorosso al 17’, quando Furlan avanza palla al piede e quindi scodella un buon pallone sul secondo palo, dove Giannetti – cadendo indietro – incorna di poco alto.
Giocano a sprazzi i biancorossi, ma al 23’ su traversone di Grea la battuta al volo di sinistro di Campo crea più di un imbarazzo a Nocchi.
Entra Albanese, che va a rilevare proprio Campo, e appena 30 secondi dopo essere entrato in campo l’attaccante di scuola Siena scarica un destro che si perde a lato non di molto.
Generosa la formazione di Stroppa nel suo forcing, magari non ordinatissimo ma efficace al 32’ quando Schenetti innesca la girata in area di Giannetti che Corrent respinge col braccio. L’arbitro non ha dubbi e assegna il rigore. Dagli undici metri Fischnaller fa 1-1, realizzando la sua 13esima rete in campionato.
Ora i biancorossi viaggiano sulle ali dell’entusiasmo, e al 39’ Schenetti si alza letteralmente in volo per prodursi in una sforbiciata di rara bellezza che Nocchi è bravo a disinnescare.
Sempre più arrembante il Südtirol, con imbucata di Albanese per il sinistro di Schenetti bloccato sul primo palo da Nocchi.
Poi due brividi in rapida successione per i biancorossi, col neo entrato Giovinco che dapprima non riesce ad approfittare di una maldestra uscita di Iacobucci, calciando sull’esterno della rete, e poi centra una clamorosa traversa.
Finisce 1-1, e il sogno playoff per il Südtirol si allontana. Adesso serve un’impresa, che passa attraverso una vittoria domenica al Druso contro la capolista Trapani per poi sperare di potersi giocare il tutto per tutto a Cremona domenica 6 maggio. Ma comunque vada a finire, dinanzi a mister Stroppa e ai suoi ragazzi ci si può già levare tanto di cappello.

FC SÜDTIROL – CARRARESE 1-1 (0-1)
FC Südtirol (4-3-3):
Iacobucci; Iacoponi, Cascone, Kiem, Legittimo (58. Grea); Furlan, Calliari, Campo (70. Albanese); Schenetti, Giannetti, Fischnaller (80. Chiavarini).
A disposizione: Miskiewicz, Tagliani, Bacher, Fink.
Allenatore: Giovanni Stroppa
Carrarese (4-3-3): Nocchi; Piccini, Pasini, Benassi, Vannucci; Conti, Pacciardi, Corrent (89. Belcastro); Gaeta (74. Giovinco) Merini, Russotto.
A disposizione: Teodorani, Anzalone, Miceli, Rosaia, Donati.
Allenatore: Stefano Sottili
Arbitro: Davide Ghersini di Genova
Reti: 6. Russotto (0-1), 77. Fischnaller su rigore (1-1)
Note: pomeriggio con cielo coperto ma temperatura primaverile. Ammoniti: Legittimo (FCS), Russotto (C), Iacoponi (FCS), Conti (C), Furlan (FCS), Gaeta (C), Corrent (C), Pacciardi (C). Calci d’angolo 13-8. Spettatori 1196 (532).
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
A.C. Mestre   FC Südtirol
 
 
Sa, 16. Dicembre 2017 - 14:30
 
Stadio "Piergiovanni Mecchia" - Portogruaro
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.