Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

BENVENUTI AL SUD: DOMENICA L'FC SÜDTIROL GIOCA A TRAPANI

„Adesso arriva il bello, mi vien da dire, visto che da qui a Natale ci attende un calendario fitto di impegni probanti, che ci metterà a confronto con tutte o quasi le squadre più forti di questo campionato. E’ un bell’esame di maturità per noi, ma la cosa non ci deve spaventare, perché dobbiamo avere la voglia, la curiosità e la determinazione di capire se davvero possiamo recitare un ruolo importante in questa stagione. Nella mia squadra ripongo molta fiducia”. Mister Stefano Vecchi presenta così le “sette fatiche” dell’FC Südtirol da domenica sino a fine andata. Primo scoglio da superare la “trasfertona” in Sicilia.
 
Eh sì, perché nella dodicesima giornata del campionato di Prima Divisione Lega Pro, in programma questa domenica, 18 novembre, un FC Südtirol quinto in classifica e in serie utile da quattro turni con due vittorie e due pareggi, ma reduce dal turno forzato di sosta per il rinvio causa maltempo del match contro il Feralpisalò, rende visita allo stadio “Provinciale” (calcio d’inizio alle ore 14.30) al Trapani, finalista playoff nella scorsa stagione e attualmente a pari punti (15) con i biancorossi, che hanno però disputato una partita in meno rispetto ai siciliani, salvatisi domenica scorsa per il rotto della cuffia a Como, dove hanno raggiunto il pareggio (2:2) al 95’ su calcio di rigore.
Per la formazione di mister Stefano Vecchi è la prima di sette partite assai impegnative da qui a fine andata, le prime tre delle quali condensate in una sola settimana. Dopo Trapani, infatti, Fink e compagni recupereranno mercoledì prossimo (ore 17.00) la partita col Feralpisalò, scendendo in campo allo stadio Druso anche quattro giorni più tardi, ovvero domenica 25 novembre, contro la Cremonese. Dopo queste due partite casalinghe ne seguiranno altrettante in trasferta, la prima a Chiavari contro la Virtus Entella e la seconda al “Via del Mare” di Lecce contro l’inarrivabile capolista salentina. Lunedì 17 dicembre sarà invece la volta del posticipo in notturna (e in diretta tv su Rai Sport 1) al Druso contro il Portogruaro, mentre l’andata si chiuderà sabato 22 dicembre con il match esterno contro la Tritium.
A Trapani mister Vecchi dovrebbe riproporre l’undici iniziale al quale si è affidato con continuità nell’ultimo mese, eccezion fatta per l’utilizzo al centro della difesa di Tagliani – favorito su Kiem – in sostituzione dello squalificato Cappelletti. A centrocampo dovrebbe essere ancora Bontà a sostituire l’infortunato Furlan, indisponibile al pari dei “lungodegenti” Bocalon e Clementi, mentre in attacco si va verso la riconferma del tridente formato da Fink, Maritato e Thiam, con Campo e Pasi valide alternative da proporre a partita in corso.
In trasferta, l’FC Südtirol è imbattuto da due partite, per effetto della vittoria a Treviso (1:3) e del pareggio a Reggio Emilia (2:2). Lontano dal Druso i biancorossi hanno sin qui conquistato 5 dei 15 punti che detengono in classifica per effetto di uno score di una vittoria, due pareggi e due sconfitte contro Lumezzane (1:0) e San Marino (2:1).
L’FC Südtirol partirà per la Sicilia, con trasferimento in aereo, nel primo pomeriggio di sabato. Il rientro a Bolzano è previsto nella tarda sera di domenica.

I nostri avversari ai raggi “X”.  Il Trapani ha programmato la corrente stagione con il fermo proposito di riscattare l’esito amaro dello scorso campionato, quando la promozione in serie B svanì beffardamente sulla linea del traguardo. E per ben due volte. Dapprima nell’ultima giornata di campionato, col primo posto perso in favore dello Spezia, e poi ai playoff, con la sconfitta casalinga per 3-1 nella finale contro la Virtus Lanciano. Malgrado la profonda amarezza per il sogno infranto, la dirigenza siciliana non ha operato alcuna rivoluzione. Anzi, ha confermato gli elementi cardine della squadra della passata stagione, ad iniziare da mister Roberto Boscaglia, l’allenatore delle promozioni in serie, dall’Eccellenza alla Prima Divisione. Sono rimasti anche giocatori di qualità, esperienza e carisma come i difensori Lo Bue, Pagliarulo e Lo Monaco, come i centrocampisti Caccetta e Tedesco, quest’ultimo sempre protagonista in a e B prima di approdare la scorsa stagione al Trapani, come l’esterno offensivo Madonia, autore di 14 reti nello scorso campionato, e come l’attaccante Abate. La squadra è però stata ugualmente puntellata in ogni reparto. Gli innesti di maggior rilievo hanno riguardato il portiere Nordi, prelevato dal Frosinone, il terzino sinistro Rizzi, già in serie B con Mantova e Triestina, il centrocampista argentino Spinelli, la scorsa stagione al Siracusa, l’esterno offensivo Basso, ex Frosinone (in B) e Spezia, e l’attaccante Mancosu, autore di 20 reti nello scorso campionato di Seconda Divisione.
L’avvio di campionato del Trapani è stato caratterizzato da alti e bassi. Solo di recente è stata trovata una certa continuità di risultati, così come testimonia la mini-striscia utile di una vittoria casalinga (contro la Tritum) e due pareggi esterni (a Portogruaro e a Como) nelle ultime tre partite. Ondivago anche il ruolino di marcia in casa, con tre vittorie contro Treviso (3:2), Cuneo (3:0) e Tritium (2:0) e due sconfitte contro Carpi (0:1) e Lecce (0:1). Da aggiungere che delle ultime cinque partite il Trapani ne ha vinta una soltanto, ovvero quella già citata contro la Tritium. Con 16 gol realizzati in 10 partite la formazione di Boscaglia, che domenica potrà disporre dell’organico al gran completo, ha il terzo miglior attacco del campionato dopo Lecce (23) e Virtus Entella (20). I migliori realizzatori della squadra trapanese sono Madonia e Mancosu, con 4 reti a testa.  

I precedenti. Sono due, e risalgono entrambi allo scorso campionato di Prima Divisione (girone B). Nella gara d’andata, disputatasi in Sicilia l’11 dicembre 2011, il Trapani si impose per 1-0 allo stadio “Provinciale” grazie alla rete al 38’ del primo tempo messa a segno da Madonia. Nella gara di ritorno, andata in scena allo stadio Druso nella penultima giornata di campionato, lo scorso 29 aprile, la sfida terminò invece in parità per effetto dell’iniziale vantaggio trapanese a firma di Sabatino al 73’ e del pareggio in extremis siglato su calcio di rigore da Thomas Albanese all’87’.  

Le possibili formazioni.
Trapani (4-4-2): Nordi; Lo Bue, Pagliarulo, D’Aiello (Lo Monaco), Rizzi; Basso, Spinelli, Caccetta, Madonia; Mancosu, Abete
A disposizione: Morello, Lo Monaco (D’Aiello), Filippi, Pirrone, Romeo, Tedesco, Docente.
Allenatore: Roberto Boscaglia
FC Südtirol (4-3-3): Marcone; Iacoponi, Tagliani (Kiem), Bassoli, Martin; Bontà, Uliano, Branca; Fink, Maritato, Thiam.   
A disposizione: Grandi, Kiem, Rubin, Bertoni, Timpone (Candido), Campo, Pasi.
Allenatore: Stefano Vecchi
Arbitro: Alessandro Caso di Verona

1^ Divisione Lega Pro (Girone A) – 12. giornata – Domenica 18.11.2012 (ore 14.30)
Albinoleffe – Lumezzane
Cremonese – Pavia 0-1 (venerdì, 16 novembre)
Cuneo – San Marino
FeralpiSalò – Portogruaro
Reggiana – Tritium
Trapani - FC Südtirol
Treviso – Como
Virtus Entella- Carpi
Turno di riposo: Lecce

La classifica.
Lecce 26 punti; Carpi 20; Virtus Entella, Pavia 17; Trapani, FC Südtirol°, Portogruaro 15; Como*, Lumezzane 14; San Marino 13; Cremonese* 12, Cuneo 12; FeralpiSalò° 11; Reggiana 9; Tritium 4; Albinoleffe* 3; Treviso 1*
Penalizzazioni: Albinoleffe -10; Cremonese -1, Como -1, Treviso -1
° una partita in meno: FC Südtirol e FeralpiSalò
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Pordenone   Allievi Nazionali
 
 
Do, 27. Maggio 2018 - 15:00
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.
 
 
VS.
 
Novacella   Esordienti
 
 
Sa, 26. Maggio 2018 - 14:30
 
Varna
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.