Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Ci attendono due vere finali

Il primo obiettivo nella corsa per un posto al sole è quello di battere il Carpenedolo, domenica prossima.
 
“E’ chiaro che per vincere la guerra bisogna prima vincere questa battaglia. A prescindere dall’accesso ai play off che ormai dipende anche dai risultati delle squadre che precedono il FC Alto Adige in classifica, battere il Carpenedolo è imperativo”. Questa è la parola d’ordine di mister Firicano data in occasione dell’odierna conferenza stampa.
L’avversario appaiato in classifica ai biancorossi è però un vero “osso”. “E’ la squadra che ultimamente ha vinto più di tutte, ma la potenzialità non è unsa sorpresa, piuttosto le difficoltá in cui a un certo punto versava”, dice il mister.
Dopo essersi imposto sul Varese, il FC Alto Adige deve quindi snocciolare un’impresa ancora più limpida. “Dopo tre sconfitte consecutive non dovevamo aspettarci na partita perfetta per 90 minuti e in tutti i reparti. Il timore di perdere ancora era troppo sentito, tuttavia la ripresa è netta”, commenta Firicano.
Il Presidente Werner Seeber non nasconde comunque qualche rammarico per i tre passi falsi consecutivi: “Pesano più dei tre punti persi a tavolino all’inizio della stagione”.
Gli fa eco Marco Benvenuto, alla sua stagione migliore in biancorosso: “Pur considerando gli obiettivi di inizio campionato, siamo in effetti un po’ delusi per la nostra posizione attuale, perché dobiamo sperare in qualche passo falso altrui per raggiungere l’obiettivo che la squadra si è posta in corso d’opera.” E per per mettere a tacere le voci che vogliono i biancorossi tutto sommato non tanto interessati a raggiungere i play off aggiunge “Lo spogliatoio ce la mette sempre tutta.” Spogliatoio che secondo Benvenuto è il punto di forza della squadra. “Siamo molto uniti”, dice il centrocampista, “è veramente come giocare con amici”.
Domenica la squadra dovrà sicuramente fare a meno di Mauro Calvi ancora fermo. Indisponibile anche Manuel Strobl e forse anche Paolo Goisis, fisicamente non al meglio dopo l’infortunio contro il Varese.
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Imolese
 
 
Sa, 22. Dicembre 2018 - 14:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.