Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

CONTRO L'ALBINOLEFFE SCONTRO DIRETTO IN CHIAVE PLAYOFF

“Voglio rivolgere un plauso ai miei ragazzi, che domenica scorsa a Reggio Emilia hanno dimostrato di aver lavorato sodo durante la sosta del campionato, ripresentandosi in campo con la stessa famelica determinazione con la quale avevano concluso il girone d’andata. Era importante proseguire nella striscia utile di risultati, ma le tre vittorie consecutive dalle quali siamo reduci non devono farci adagiare sugli allori. La strada è ancora lunga per centrare l’obiettivo che ci siamo prefissati, ovvero quello di qualificarci per i playoff ”. Mister Claudio Rastelli è soddisfatto del rendimento della sua squadra, ma attende ulteriori conferme dal match casalingo di domenica, vero e proprio scontro diretto in chiave playoff.
 
Nella seconda giornata di ritorno del campionato di Prima Divisione Lega Pro, in programma questa domenica, 12 gennaio, con calcio d’inizio alle ore 14.30, un Südtirol galvanizzato dalla vittoria a Reggio Emilia, la terza consecutiva, e quanto mai determinato a proseguire nella sua risalita in graduatoria, essendosi portato a soli quattro punti dal terzo posto, ospita allo stadio Druso l’Albinoleffe, in un delicato scontro diretto in chiave playoff, con gli orobici – noni in classifica – che precedono i biancorossi di un solo punto. 
A Reggio Emlia il Südtirol si è confermato sugli ottimi livelli di rendimento di fine andata, allungando a quattro partite la sua striscia utile di risultati. Una serie iniziata col pareggio casalingo (0:0) contro la vicecapolista Pro Vercelli e proseguita con le vittorie in fila indiana contro San Marino (0:3), Pro Patria (2:0) e – appunto – Reggiana (1:2). Quattro partite nelle quali il team di Rastelli ha segnato complessivamente sette gol, subendone uno soltanto. Numeri che evidenziano come i biancorossi abbiano ormai trovato una precisa quanto solida identità di squadra, attraverso la quale è arrivata la tanto auspicata continuità di risultati. 
Ma la corsa, anzi la rincorsa-playoff del Südtirol è solo agli inizi, ed il match di domenica al Druso rappresenta una sorta di prova di maturità per capitan Kiem e compagni, trattandosi di uno scontro diretto.
Una partita che, in caso di vittoria, permetterebbe ai biancorossi di balzare a piedi uniti in zona playoff. Insomma, una partita da provare a vincere, facendo leva sulla prolificità in zona gol dell’attacco - il migliore del campionato con 27 reti in 16 partite - e sul “fattore Druso”, campo quanto mai amico anche in questa stagione, nella misura dei 15 punti conquistati in casa sui 22 complessivi grazie ad uno score di quattro vittorie, tre pareggi ed una sola sconfitta, quest’ultima rimediata beffardamente per mano della capolista Virtus Entella, impostasi al Druso con due gol nel finale di partita dopo 80 minuti di dominio biancorosso.
Contro l’Albinoleffe mister Rastelli non potrà disporre dello squalificato Micai, che sarà sostituito fra i pali dall’affidabile Tonozzi. La difesa, invece, dovrebbe essere confermata in blocco, con Kiem e Tagliani coppia centrale e con Cappelletti e Bassoli a presidiare le corsie laterali. A centrocampo l’unico certo del posto è Pederzoli, mentre Furlan, Branca e Vassallo si contendono le altre due maglie da titolare. In attacco, infine, spazio al tridente che bene ha impressionato a Reggio Emilia, ovvero quello formato da Turchetta, Dell’Agnello e Corazza, col neo acquisto Luca Veratti che partirà inizialmente dalla panchina.

I nostri avversari ai raggi “X”.  L’Albinoleffe è reduce da due sconfitte di fila arrivate a cavallo fra fine andata ed inizio ritorno, quando la dirigenza orobica ha deciso per il cambio della guida tecnica, esonerando Armando Madonna e sostituendolo con Elio Gustinetti, già sulla panchina dell’Albinoleffe in serie B. Ma i risultati non sono cambiati, visto che domenica scorsa – con Gustinetti al debutto - è arrivata una cocente sconfitta casalinga contro il Savona, impostosi per 3-2 a Bergamo. Dopo Südtirol (27) e Savona (24), l’Albinoleffe  ha il terzo miglior attacco del campionato con 23 gol realizzati in 16 partite, nonché il capocannoniere del girone, ovvero Massimiliano Pesenti andato a segno già 10 volte. Ma il team orobico ha anche la terza difesa più battuta del campionato con 24 reti subite. Solo San Marino (31) e Carrarese (27) hanno fatto peggio.
L’Albinoleffe ha sin qui raccolto più punti in trasferta che in casa per effetto di uno score di 4 vittorie, un pareggio e tre sconfitte. Le vittorie sono arrivate sui campi di Savona, Pro Patria, Reggiana e Carrarese.
Al Druso mister Gustinetti non potrà certamente disporre dello squalificato Piccinini, né – con ogni probabilità – degli infortunati Cissè e Viola.

La gara d’andata. Nella gara d’andata, disputatasi lo scorso 8 settembre nella notturna dello stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo, l’Albinoleffe si impose sui biancorossi per 3-1, segnando il solco nel primo tempo grazie alle reti in avvio di gara di Corradi e Girasole, con Bassoli ad accorciare le distanze su punizione ad inizio ripresa e con Pesenti a firmare nel finale il gol del definitivo 3-1, dopo che il Südtirol era rimasto in dieci uomini al 67’ in seguito all’espulsione del già citato Bassoli per doppia ammonizione. 

I precedenti.  Il Südtirol non ha mai vinto contro l’Albinoleffe. Tre in totale i precedenti fra le due squadre, con due pareggi e una vittoria orobica, quest’ultima ottenuta nel girone d’andata del corrente campionato, mentre nella scorsa stagione entrambi i confronti si conclusero sull’1-1, con gol biancorossi di Thiam nella gara d’andata e di Bassoli in quella di ritorno disputata al Druso. 

Le possibili formazioni.
FC Südtirol (4-3-3): Tonozzi; Cappelletti, Kiem, Tagliani, Bassoli; Furlan (Vassallo), Pederzoli, Branca; Turchetta, Dell’Agnello, Corazza. 
A disposizione: Scuttari, Martin, Bastone, Vassallo, Fink, Ahmedi, Veratti.
Allenatore: Claudio Rastelli 
Albinoleffe (4-3-2-1): Offredi; Salvi, Ondei, Allievi, Regonesi; Girasole, Gazo, Maietti; Corradi, Pontiggia; Pesenti.  
A disposizione: Amadori, Beduschi, Ambra, Taugordeau, Cremonesi, Calì, Vorobjovs
Allenatore: Elio Gustinetti
Arbitro: Francesco Guccini di Albano Laziale (Pizzigalli-Gori)

1^ Divisione Lega Pro (girone A) – 17^ giornata – Domenica 12.01.2014 (ore 14.30)
FeralpiSalò - Cremonese
Lumezzane - Venezia
Pro Patria – Pro Vercelli
San Marino – Reggiana
Savona - Pavia
FC Südtirol - Albinoleffe  
Vicenza - Como
Virtus Entella – Carrarese

La classifica.
Virtus Entella 34 punti; Pro Vercelli 32; Savona, Venezia 26; Vicenza*, Cremonese 25; Como 24; FeralpiSalò, Albinoleffe 23; FC Südtirol 22; Reggiana 18; Lumezzane 16; Carrarese 15; Pro Patria* 12; Pavia 11, San Marino 11. 
*Penalizzazioni: Vicenza -4; Pro Patria -1
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Fano Alma Juventus
 
 
Me, 26. Settembre 2018 - 18:30
 
  Ticket Online  
 
  Live-Stream  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.