Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

CONTRO LA PRO PATRIA PER TORNARE A VINCERE AL DRUSO

Per un Südtirol reduce dal pareggio gravido di rimpianti contro la Cremonese (con gol ingiustamente annullato a Girasole per fuorigioco inesistente) ed in serie utile da cinque partite per effetto di due successi esterni e tre pareggi casalinghi, il calendario del girone A del campionato di Lega propone il secondo match casalingo consecutivo. Questa sabato, 5 dicembre, in occasione della quattordicesima giornata, la formazione diretta da Giovanni Stroppa riceve al Druso (calcio d’inizio alle ore 17.30) la visita della Pro Patria, ultima in classifica con 3 punti e unica squadra del lotto a non aver ancora vinto una partita, ma anche imbattuta da tre gare per effetto di altrettanti pareggi senza gol al passivo.
Per il Südtirol, settimo in classifica con 20 punti, la “mission” è quella di “espugnare” lo stadio Druso e ritrovare la vittoria di fronte al pubblico amico. L’ultimo successo al Druso risale infatti a due mesi e mezzo fa, segnatamente al 13 settembre scorso, quando – nella seconda giornata di campionato – i biancorossi si imposero per 2-1 sul Mantova, ottenendo la prima e sinora unica vittoria interna. I successivi cinque match casalinghi hanno fatto registrare quattro pareggi contro Reggiana (0-0), FeralpiSalò (0-0), Renate (0-0) e – appunto – Cremonese (1-1) e una sconfitta per mano del Bassano (0-2).
 
In campo. Contro la Pro Patria mister Stroppa non potrà disporre del “lungodegente” Sarzi né di Fink, costretto ai box sino a fine mese per il risentimento muscolare avvertito nel riscaldamento prepartita del match di sabato scorso contro la Cremonese. Rientra invece Mladen, che ha scontato la giornata di squalifica. Probabile la conferma del modulo “4-3-3”.

L’“ex” della partita. Gioca nella Pro Patria e risponde al nome di Pierluigi Bastone, 21enne centrocampista di scuola Milan che ha vestito la maglia biancorossa nella stagione 2013-2014, totalizzando 11 presenze e un gol. Ma domani Bastone non potrà essere della partita per via di un infortunio alla spalla che lo terrà lontano dai campi di gioco per almeno un altro mese.

I nostri avversari ai “raggi X”. La Pro Patria è rimasta nella terza divisione nazionale per importanza grazie al ripescaggio che ha sanato la retrocessione sofferta al termine della scorsa stagione, quando i bustocchi conclusero il campionato al 17esimo posto per poi essere sconfitti ai playout. La ripartenza, in questa stagione, è stata sofferta. Lo testimoniano l’ultimo posto in classifica con appena 3 punti, la striscia continua di sconfitte nelle prime 10 partite ed il cambio di guida tecnica. Con l’avvento di mister Alessio Pala qualcosa è cambiata. La squadra è ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale, ma è rimasta imbattuta nelle ultime tre partite per effetto di altrettanti pareggi a reti inviolate contro Reggiana, Giana Erminio e Padova.
Insomma, segnali di crescita e di una maggiore competitività da parte dei bustocchi. Ma i numeri restano per ora negativi e sono deficitari anche per numero di reti segnate (4, peggior attacco) e di reti subite (26, peggior difesa).
Gli unici calciatori superstiti rispetto al roster della scorsa stagione - completamente rivoluzionato - sono i difensori Pisani e Taino, mentre i calciatori più rappresentativi sono il centrocampista Davide Carcuro, ex Ternana, Salernitana e Venezia, e l’attaccante Mattia Montini, scuola Roma, già in C1 con le maglie di Arezzo, FeralpiSalò e Benevento.

I precedenti fra i due club. Südtirol e la Pro Patria si sono affrontante complessivamente sei volte e il bilancio parla a favore della squadra altoatesina che si è imposta per quattro volte, oltre ad un pareggio, mentre l’unico successo bustocco risale all’ultimo confronto fra le due squadre vinto – appunto – dalla Pro Patria per 1-0 a Busto Arsizio.

“3 euro per 3 punti”. E’ questo il motto con il quale la dirigenza dell’FC Südtirol chiama a raccolta i tifosi biancorossi per il match di domani, nel quale Tulli e compagni hanno bisogno del massimo sostegno per ritrovare la vittoria in casa, assente ormai da due mesi e mezzo. Caccia ai 3 punti, insomma, in una partita alla quale si può assistere al prezzo promozionale di soli 3 euro in tribuna Canazza.

Il programma della 14^ giornata del girone A di Lega Pro
CREMONESE vs GIANA E. sabato ore 20.30
FERALPISALO’ vs CUNEO domenica ore 15.00
LUMEZZANE vs BASSANO sabato ore 15.00
MANTOVA vs ALESSANDRIA lunedì ore 20.00
PADOVA vs ALBINOLEFFE sabato ore 15.00
PORDENONE vs CITTADELLA sabato ore 15.00
REGGIANA vs PAVIA domenica ore 17.30
RENATE vs PRO PIACENZA domenica ore 17.30
SÜDTIROL vs PRO PATRIA sabato ore 17.30

La classifica. Cittadella 26 punti; FeralpiSalò, Alessandria 24; Pavia 22; Bassano, Cremonese 21; Reggiana, FC Südtirol 20; Pordenone, Cuneo 19; Giana Erminio 17; Padova, Pro Piacenza 15; Lumezzane, Mantova 13; Albinoleffe 11; Renate 9; Pro Patria 3
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Viterbese Castrense   FC Südtirol
 
 
Me, 30. Maggio 2018 - 20:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.