Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

DOMENICA IN VOLO A SALERNO COL SINDACO SPAGNOLLI

Tornare a muovere la classifica per mantenere il margine di vantaggio sulla zona calda della classifica e per ritrovare fiducia e morale. E’ questo l’imperativo in casa FC Suedtirol dopo la sconfitta (0-2) patita domenica scorsa allo stadio “Druso” per mano della capolista Gubbio.
 

Tornare a muovere la classifica per mantenere il margine di vantaggio sulla zona calda della classifica e per ritrovare fiducia e morale. E’ questo l’imperativo in casa FC Suedtirol dopo la sconfitta (0-2) patita domenica scorsa allo stadio “Druso” per mano della capolista Gubbio.

Sul volo charter AirAlps che partirà domenica mattina, 16 gennaio, alle ore 7.30 in direzione Napoli, dove la squadra atterrerà alle 9.00 per poi trasferirsi in pullman sino a Salerno, si imbarcherà anche il sindaco di Bolzano, Luigi Spagnolli, ospite d’eccezione e assai gradito.

FC Suerdtirol, dunque, di scena allo stadio Arechi di Salerno, domenica pomeriggio (ore 14.30), nella 20^ giornata – 3^ del girone di ritorno – del campionato di Prima Divisione Lega Pro. I biancorossi, come già detto, sono reduci dalla sconfitta casalinga per mano della capolista Gubbio nella prima partita disputata nel nuovo anno. La Salernitana, invece, è al debutto nel 2011, giacché domenica scorsa non ha giocato causa nebbia il previsto match in terra bresciana contro il Lumezzane. In classifica l’FC Suedtirol precede di un punto (24 a 23) il team campano, che ha però evidentemente disputato una gara in meno e che ha anche subìto due punti di penalizzazione nella corrente stagione per inadempienze amministrative.

Mister Sebastiani, oltre ai lungodegenti Cascone, Sorrentino e Albanese, non può disporre neppure di Marco Martin, squalificato per una giornata dopo l’espulsione (doppia ammonizione) rimediata contro il Gubbio. Al suo posto, sulla fascia sinistra di difesa, il mancino Denny Nazari, decentrato per l’occasione, mentre nel cuore della difesa – in coppia con Kiem – torna dal primo minuto Roberto Mirri. In settimana l’allenatore biancorosso ha dovuto fare i conti anche con lo stato febbrile di tre giocatori. Marchi e Campo sono recuperati, mentre Alfredo Romano – ancora febbricitante – è disponibile solo per la panchina, completata dal difensore della Berretti , Michael Rottensteiner, classe 1993. Probabile l’utilizzo del modulo 4-2-3-1, con Burato e Mariano Romano centrali davanti la difesa e con – da destra a sinistra – Furlan, El Kaddouri e Campo in posizione più avanzata, a sostegno dell’unica punta, Mattia Marchi.

Venendo alla Salernitana, la formazione allenata da Breda non vince dallo scorso 7 novembre, quando in casa si impose per 2-1 sul Verona. Nelle successive sei partite disputate, la Salernitana ha raccolto appena due punti, frutto di altrettanti pareggi casalinghi con Ravenna e Reggiana, mentre le quattro sconfitte sono arrivate – nell’ordine – per mano di Alessandria (3-1), Como (2-1) e Gubbio (3-1) in trasferta e del Sorrento (1-4) in casa, nell’ultima gara del 2010.

All’“Arechi” di Salerno gli amaranto hanno conquistato 17 punti sui 23 complessivi, con 5 vittorie, 2 pareggi ed altrettante sconfitte. Dopo Monza (32) e Paganese (29), la Salernitana ha la terza peggior difesa del campionato con 25 gol subiti, invero appena uno in più dell’FC Suedtirol.

L’attuale nono posto in classifica dei campani non può evidentemente soddisfare una “piazza” già delusa per la retrocessione dalla serie B patita nella scorsa stagione e ora in aperta contestazione contro la società. Le ultime settimane sono state particolarmente difficili per staff tecnico e dirigenza, in seguito alle decisioni (impopolari) che sono state assunte e che hanno portato alla separazione dal trequartista Merino, ceduto in prestito all’Al-Nasr in Kuwait, e alla rinuncia per scelta tecnica, probabilmente in attesa di cessione, dei “senatori” Polito, Pestrin (se lo contendono Frosinone e Varese), Peccarisi e Montervino. Solo quest’ultimo potrebbe essere convocato per il match contro l’FC Suedtirol.

Il mercato di gennaio ha però portato in settimana un nuovo giocatore in forza alla Salernitana. Si tratta del 20enne difensore brasiliano Jefferson Oliveira Alves, arrivato in prestito dall’Udinese e convocato per la partita con l’FC Suedtirol, anche se inizialmente dovrebbe partire dalla panchina.

I precedenti. Fc Suedtirol e Salernitana si sono già affrontate due volte nel corso della corrente stagione. La prima in Coppa Italia, in occasione del primo turno della Tim Cup andato in scena lo scorso 8 agosto 2010, con i biancorossi di mister Sebastiani che si imposero all’”Arechi” di Salerno per 2-0 con reti – una per tempo – di Mariano Romano e Alfredo Romano. Nella gara d’andata di campionato, disputatasi il 5 settembre 2010, la Salernitana si è invece imposta al Druso per 1-0 con gol-partita di Carcuro al 44’ del primo tempo.

Le probabili formazioni

Salernitana (3-4-3): Iuliano; Altobello, E. Pepe, D’Alterio; Russo, Carrus, Carcuro, Pippa; Montalto, Fava, Ragusa. A disposizione: Di Stasio, Jefferson, Accursi (Montervino), Tricarico, Franco, Falzerano, Montella.

Allenatore: Breda

FC Suedtirol (4-2-3-1): Zomer; Brugger, Kiem, Mirri, Nazari; Burato, Mariano Romano; Furlan, El Kaddouri, Campo; Marchi. A disposizione: Mair, Rottensteiner, Traorè, Alfredo Romano, Fink, Baccolo, Manuel Fischnaller.

Allenatore Sebastiani

20^ giornata – Prima Divisione Lega Pro – Le partite (ore 14.30) di domenica 16 gennaio 2011

Alessandria – Lumezzane

Bassano Virtus – Paganese

Pergocrema – Como

Ravenna – Gubbio

Reggiana – Sorrento

Salernitana – FC Suedtirol

Spal – Cremonese

Spezia – Pavia

Verona - Monza

La classifica.

Gubbio 40 punti; Sorrento 37; Alessandria e Spal 32; Reggiana 27; Spezia 26; Lumezzane* e FC Suedtirol 24; Salernitana*, Ravenna e Bassano 23; Hellas Verona e Cremonese 22; Como 21; Pavia 20; Pergocrema 19; Monza 18; Paganese 12

Penalizzazioni: Salernitana -2 punti; Spal e Lumezzane -1.

Lumezzane e Salernitana: una partita in meno

Giovanili nazionali.

In questo weekend scendono in campo tutti e tre i nostri alfieri nazionali del settore giovanile, per i quali inizia il girone di ritorno. Prima squadra impegnata, in ordine di calendario, è la Berretti, che domani pomeriggio (ore 15) rende visita al Feralpisalò. I ragazzi di mister Improta, che all’andata pareggiarono (0-0) con i bresciani, sono reduci da cinque sconfitte di fila. Domani, domenica 16 gennaio, tocca invece ad Allievi e Giovanissimi. Gli Allievi di mister Andrea Guerra affrontano la loro prima partita nel 2011, ospitando al “Pfarrhof” di via Maso della Pieve (ore 11.30) la Sacilese, contro la quale i biancorossi avevano vinto in Friuli per 1-0 nella giornata d’esordio del campionato. Gioca invece in trasferta la formazione Giovanissimi, che rende visita al Portogruaro (ore 15), formazione veneziana sconfitta da Conci e compagni per 3-1 nella gara d’andata.

 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Allievi Nazionali   Pordenone
 
 
Do, 20. Maggio 2018 - 15:00
 
Campo "Righi" - Bolzano
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.
 
 
VS.
 
Novacella   Esordienti
 
 
Sa, 26. Maggio 2018 - 14:30
 
Varna
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.