Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

DOMENICA SUL LAGO DI COMO PER PESCARE ALTRI PUNTI PLAYOFF

“Il primo obiettivo, ovvero quello di una tranquilla salvezza, è stato già raggiunto. E con largo anticipo. Adesso non ci tiriamo indietro e guardiamo in alto. Facendo qualche calcolo, ci dovrebbero bastare cinque vittorie per arrivare ai playoff. Cercheremo di conquistarle il prima possibile”. La logica stringente di mister Stefano Vecchi lancia la volata della sua squadra nelle ultime 10 partite di campionato, le prime tre delle quali sono in programma nel breve volgere di una settimana.
 
Nella nona giornata di ritorno della Prima Divisione Lega Pro, in programma questa domenica, 10 marzo, con calcio d’inizio alle ore 14.30, un Südtirol terzo in classifica, ed in serie utile da quattro partite sulla scorta di tre vittorie ed un pareggio, è di scena allo stadio “Sinigaglia” per affrontare il Como, scivolato in zona playout per effetto delle tre sconfitte consecutive dalle quali è reduce.
Per i biancorossi sarà la prima di tre partite concentrate in sette giorni. Dopo Como, infatti, capitan Campo e compagni recupereranno mercoledì 13 marzo il match a Cuneo rinviato due domeniche fa per neve. E a seguire, ovvero domenica 17 marzo, sarà la volta del match casalingo contro la Reggiana. Un trittico di partite insidioso, che società e staff tecnico hanno voluto preparare al meglio. In quest’ottica e al fine di sgravare la squadra dalle fatiche di due trasferte di fila, è stato organizzato un ritiro a Novarello, nell’attrezzatissimo centro sportivo del Novara Calcio, dove la squadra - con tutti i suoi effettivi - soggiornerà e si allenerà nell’intervallo di tre giorni fra la partita di Como e quella di Cuneo.
Insomma, nulla viene lasciato al caso in questo momento cruciale della stagione che vede il Südtirol in corsa per le primissime posizioni.
A Como mister Stefano Vecchi, che deve solo valutare le condizioni dell’acciaccato Kiem, avrà l’imbarazzo della scelta nel varare l’undici iniziale, ma nell’ottica delle tre partite da giocare in appena sette giorni vanno tenute in considerazione le logiche e la convenienza del turnover.
Rispetto al vittorioso match casalingo di domenica scorsa contro il Treviso, l’allenatore biancorosso potrebbe apportare i primi cambiamenti. A centrocampo pare certo il rientro dal primo minuto di Alessandro Furlan, perfettamente guarito dalla micro-frattura alla mano, mentre Branca e Uliano sono in ballottaggio per il ruolo di mezz’ala sinistra, con Luca Bertoni, invece, confermatissimo nelle vesti di playmaker. In attacco Maritato, match winner contro il Treviso, dovrebbe essere preferito a Testardi, con capitan Campo e Thiam a completare il tridente offensivo. Non sono invece annunciate novità in difesa, anche in considerazione del fatto che il reparto arretrato biancorosso è il quarto meno battuto del campionato, con 22 reti subite in altrettante partite. Meglio hanno fatto solo Cremonese (18), Carpi (20) e Albinoleffe (20).
Il Südtirol ha vinto l’ultima partita giocata in trasferta, superando il Carpi per 2:0, e lontano dal Druso ha sin qui conquistato complessivamente 13 dei 40 punti che detiene in classifica per effetto di uno score di 3 vittorie, 4 pareggi e altrettante sconfitte.

I nostri avversari ai raggi “X”. Al “Sinigaglia” di Como il Südtirol ritroverà sulla sua strada tre autorevoli “ex” biancorossi. Il più recente è Andrea Schenetti, che nella passata stagione contribuì al buon campionato della formazione allora allenata da Giovanni Stroppa con 31 presenze e 6 gol. Quattro invece le reti realizzate in questo campionato dal piccolo esterno offensivo di scuola Milan, tre delle quali nel Sorrento e una nel Como, al quale è approdato a fine gennaio.
Di più lontana memoria i trascorsi nel Südtirol di Mauro Gibellini, che per tre anni fu apprezzato direttore sportivo, ai tempi di Sannino e Tesser.
Ma l’”ex” più caro ai tifosi biancorossi è certamente Michael Cia, uno dei migliori talenti valorizzati dal vivaio del Südtirol, sino ad approdare giovanissimo in prima squadra, con uno score di 47 presenze e 5 gol nel triennio 2004-2007 disputato nell’allora C2.
Il Como è reduce dal cambio di conduzione tecnica, con mister Colella – subentrato all’esonerato Paolucci – che ha esordito domenica scorsa con una sconfitta a Pavia, la terza nelle ultime tre partite. Le due precedenti erano arrivate per mano di Lecce (2:0) e FeralpiSalò (0:2).
In casa il Como, che ad inizio stagione ha subito la penalizzazione di un punto, ha conquistato 14 dei 24 punti che detiene in classifica, sulla scorta di uno score al “Sinigaglia” di tre vittorie, cinque pareggi e quattro sconfitte.
Le maggiori fragilità della formazione lariana albergano in difesa, la quarta più battuta del campionato con 33 gol subiti in 24 partite. Peggio hanno fatto solo Tritium (46), Treviso (42) e Reggiana (37).
Contro il Südtirol mister Colella non potrà disporre del difensore centrale Ambrosini e di capitan Ardito, entrambi squalificati dopo essere stati espulsi domenica scorsa a Pavia.

La gara d’andata. Si è disputata lo scorso 28 ottobre ed è terminata in parità, a reti inviolate. Un risultato che non aveva però rispecchiato l’andamento di un match dominato dal Südtirol per 70 minuti, con tante occasioni da gol fallite, la più clamorosa con Maritato che colpì la traversa a porta sguarnita. Insomma, un pareggio strettissimo ai biancorossi, anche se nel finale Marcone fu costretto a superarsi per evitare la beffa su conclusione di Torregrossa.

Le possibili formazioni.
Como (4-2-3-1): Perucchini; Luoni, Schiavino, Migliorini, D. Donnarumma; Giampà, Verachi; Gammone, Tremolada, Schenetti; Mendicino.
A disposizione: Micai, Benvenga, Marchi, Lisi, Scialpi, Cia, A. Donnarumma
Allenatore: Giovanni Colella
FC Südtirol (4-3-3): Marcone; Iacoponi, Cappelletti, Bassoli, Martin; Furlan, Bertoni, Branca (Uliano); Campo, Maritato, Thiam.
A disposizione: Grandi, Kiem (Tagliani), Panzeri, Uliano (Branca), Turchetta, Fink, Testardi.
Allenatore: Stefano Vecchi
Arbitro: Daniele Martinelli di Roma 2 (Mosca-Croce)

1^ Divisione Lega Pro (Girone A) – 26. giornata – Domenica 10.03.2013 (ore 14.30)
Como - FC Südtirol
Cuneo – Tritium
Lecce – Lumezzane
Reggiana – Cremonese
Trapani – Portogruaro (ore 14.00)
Treviso – Pavia
Virtus Entella - FeralpiSalò
Carpi – San Marino (lunedì, 11 marzo, ore 20.45, con diretta su Rai Sport 1)
Riposa: Albinoleffe

La classifica.
Trapani 45 punti; Lecce 44; FC Südtirol° 40; Virtus Entella 36; San Marino°, Carpi 35; Lumezzane, FeralpiSalò 34; Pavia 33; Cremonese* 30; Albinoleffe*° 29; Portogruaro*° 27; Como*, Cuneo° 24; Reggiana 22; Treviso* 12; Tritium° 10
* Penalizzazioni: Albinoleffe -6, Portogruaro -1, Cremonese -1, Como -1, Treviso -1
° una partita in meno: Cuneo, FC Südtirol, San Marino, Albinoleffe, Tritium, Portogruaro
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
AC Renate   FC Südtirol
 
 
Do, 16. Dicembre 2018 - 14:30
 
  Live Match  
 
  Live-Stream  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.