Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

DOPO 3 MESI D'IMBATTIBILITA' L'FCS CADE AL "DRUSO" CONTRO LO SPEZIA

Era dal 4 settembre contro il Piacenza, nella prima giornata di campionato, che l’FC Suedtirol non perdeva al Druso. La seconda sconfitta interna stagionale è arrivata per mano di uno Spezia che dopo l’illusorio vantaggio iniziale di Chinellato ha saputo approfittare al meglio della superiorità numerica determinata dall’espulsione, altrettanto repentina, di Iacoponi, per ribaltare il risultato già nel primo tempo e cogliere così per 2-1 la sua prima vittoria in trasferta in questa stagione.
 
LIVE MATCH. Nella quindicesima giornata del campionato di Prima Divisione Lega Pro, un FC Südtirol reduce dal pareggio a Carrara e imbattuto in casa da ben 6 partite, nelle quali ha raccolto tre vittorie ed altrettanti pareggi, ospita allo stadio Druso la squadra potenzialmente più forte del girone B, ovvero quello Spezia – in tenuta nera e sin qui mai vittorioso in trasferta - costruito in estate per vincere il campionato, nonché traboccante di calciatori dai recenti trascorsi in A e B e proprio per questo motivo ancora in corsa per il salto di categoria, malgrado il ritardo in classifica dalle prime posizioni. Mister Stroppa, che deve rinunciare al solo Luca Franchini, infortunato, conferma in blocco difesa e centrocampo di Carrara, promuovendo titolare al centro dell’attacco Chinellato, unica novità rispetto al match del turno precedente.
A Bolzano pomeriggio soleggiato e temperatura mite considerato il periodo.
Si scalda invece subito l’FC Suedtirol, con Manuel Fischnaller che dopo appena un minuto furoreggia sulla sinistra, sgusciando fra due avversari, e una volta entrato in area di rigore serve a Chinellato il comodo tap-in dell’1-0. Per il 20enne attaccante in comproprietà fra Milan e Genoa è la seconda rete in campionato. Suedtirol in vantaggio.
La reazione dello Spezia, insidiosa, arriva al 6’, quando Carobbio sventaglia sulla destra per Casoli, il quale dapprima indugia col pallone fra i piedi, quindi alza la testa ed effettua un cross radente, sul quale Testini apre troppo il piattone sinistro, mancando abbondantemente la porta.
Due minuti più tardi, però, brutta tegola per i biancorossi, con Iacoponi che al limite dell’area sgambetta Testini lanciato a rete. Fallo da ultimo uomo, in presenza di una chiara occasione da gol, ed espulsione inappuntabile, da regolamento.
FC Suedtirol in 10 uomini, con 80 minuti ancora da giocare e con la susseguente punizione di Carobbio che viene respinta dalla barriera biancorossa.
Insiste lo Spezia, sfruttando la corsia di sinistra, e al 14’ un lancio a tagliare il campo di Madonna trova Testini pronto alla conclusione mancina in area, respinta sul primo palo da Iacobucci.
Tanto basta a mister Stroppa per capire che è necessario correre ai ripari, e al 19’ il tecnico biancorosso riequilibra la squadra con il sacrificio di Fink e l’ingresso di Grea, che va a rilevare la posizione dell’espulso Iacoponi. Biancorossi che si dispongono con il “4-4-1”.
Prova ad uscire dalla pressione ospite, l’FC Suedtirol, e al 22’ - su palla che schizza fuori dell’area spezzina – Marco Martin scarica un sinistro da 35-40 metri che finisce a lato non di molto.
Con l’uomo in più, il predominio territoriale dello Spezia è marcato, e alla mezz’ora Carobbio si libera al tiro di sinistro, costringendo Iacobucci a distendersi in tuffo e a deviare.
Ma il numero 1 biancorosso nulla può, al 32’, quando su lungo spiovente dalla sinistra di Testini, è bravo Casoli sulla linea di fondo a fare sponda a ritroso per Papini che controlla il pallone e serve il taglio di Madonna, la cui rasoiata di sinistro s’infila nell’angolino. E’ il pareggio dello Spezia.
Poi però il Suedtirol serra le fila, in difesa, concedendo poco, ma al 44’ un tiro debole e senza pretese di Casoli non viene trattenuto da Iacobucci, con Testini che a porta vuota firma il vantaggio dello Spezia.
Dopo due minuti di recupero, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi con lo Spezia avanti per 2-1 e con il Suedtirol condizionato - dopo un buon inizio - dall’inferiorità numerica.
Si riparte con gli stessi effettivi che hanno concluso il primo tempo e con Uliano che, al 2’, su sviluppi da calcio d’angolo, scocca un esterno sinistro respinto di pugni da Russo.
Gioca con generosità, la squadra di Stroppa, e al 7’ viene ristabilita la parità numerica in campo, quando Carobbio stende Chinellato, rimediando la seconda ammonizione e la conseguente espulsione. Ora si gioca dieci contro dieci.
E Stroppa si gioca la carta Albanese, che rileva Chinellato, tornando a calcare i campi di gioco dopo quasi tre mesi di assenza per infortunio. E poco dopo dentro anche Schenetti per Furlan, col chiaro intento di puntare sulla rapidità negli ultimi 20 metri.
Ma al 23’ rischia grosso l’FC Suedtirol, quando si espone ad un contropiede dello Spezia che si lancia con Testini in campo aperto, per poi innescare la corsa di Papini che va fino in fondo e calcia, con respinta incerta di Iacobucci che però poi si riscatta ampiamente sui successivi tap-in ravvicinati di Evacuo e Bianco.
Ancora biancorossi in difficoltà al 31’, quando Papini apre di esterno destro per Casoli che punta l’area biancorossa e poi scarica per Madonna, il cui traversone viene incornato a botta sicura da Evacuo ma Cascone salva nei pressi della linea di porta.
Prova a scuotersi l’FC Suedtirol, con Calliari che al 34’ sventaglia lungo per Schenetti, il quale rientra sul destro ma calcia fra le braccia di Russo.
I biancorossi hanno un sussulto al 44’, con cross di Grea e colpo di testa in anticipo di Albanese che si perde a lato di un soffio.
Ma è l’ultima chance per l’FC Suedtirol che dopo tre mesi esatti di imbattibilità cade al Druso al cospetto di uno Spezia bravo a capitalizzare nel primo tempo la superiorità numerica e poi a legittimare il successo nella ripresa. Per la formazione di Stroppa nessun dramma, ma adesso per chiudere al meglio il girone d’andata serve almeno una vittoria fra la trasferta di domenica prossima a Trapani e il match di domenica 18 dicembre al Druso contro la Cremonese.

FC SÜDTIROL – AC SPEZIA 1-2 (1-2)
FC Südtirol (4-2-3-1):
Iacobucci; Iacoponi, Cascone, Kiem, Martin; Calliari, Uliano; Furlan (67. Schenetti), Fink (19’ Grea), Fischnaller; Chinellato (62. Albanese). A disposizione: Miskiewicz, Bacher, Chiavarini, Campo.
Allenatore: Giovanni Stroppa
AC Spezia (4-3-3): Russo; Madonna, Lucioni, Murolo, Ferrini; Papini, Carobbio, Bianco; Casoli (90’ Marras), Evacuo (82’ Vannucchi), Testini (73’ Iunco). A disposizione: Conti, Enow, Buzzegoli, Lollo.
Allenatore: Michele Serena
Arbitro: Luca Barbeno di Brescia
Reti: 2. Chinellato (1-0), 32. Madonna (1-1), 44. Testini (1-2)
Note: pomeriggio soleggiato e temperatura mite. Espulso al 9’ Iacoponi (FCS) per fallo da ultimo uomo, in presenza di chiara occasione da rete, su Testini. Espulso al 53’ Carobbio (S) per doppia ammonizione. Ammoniti: Carobbio (S), Lucioni (S), Papini (S), Martin (FCS), Calliari (FCS), Madonna (S), Vannucchi (S). Spettatori 1743, compresa quota abbonati (532).
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
A.C. Mestre   FC Südtirol
 
 
Sa, 16. Dicembre 2017 - 14:30
 
Stadio "Piergiovanni Mecchia" - Portogruaro
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.