Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

DOPO CHIAVARI E' LA VOLTA DI CREMONA: IL CICLO DI FERRO CONTINUA

“In questo momento devono prevalere consapevolezza e calma. A Chiavari, contro la capolista, la prestazione è stata buona e a ben vedere non siamo stati fortunati sugli episodi che hanno deciso il match, fra i quali un evidentissimo rigore negato a Corazza sul parziale di 1-0 per la Virtus Entella. Dobbiamo però imparare ad essere più concreti e smaliziati nei momenti cruciali della partita. Ciò premesso, è importante che guardiamo avanti con fiducia e serenità, pensando a una partita alla volta, senza farci spaventare dal calendario o dalla classifica. Ci aspettano partite difficili, qualche assenza si fa sentire, ma i conti si fanno alla fine. E se continueremo a lavorare col giusto spirito e la necessaria convinzione, sono sicuro che il traguardo dei playoff non ci sfuggirà”. Mister Rastelli esprime parole di conforto all’indirizzo della sua squadra, ferita da due sconfitte consecutive maldigerite.
 
Nell’ottava giornata di ritorno del campionato di Prima Divisione Lega Pro, in programma questa domenica, 3 marzo, con calcio d’inizio alle ore 14.30, un Südtirol reduce da due sconfitte di fila per mano di Venezia e Virtus Entella, ma anche alle prese con una squadra falcidiata dalle assenze, soprattutto in difesa, rende visita allo stadio Zini di Cremona alla terza forza del campionato, ovvero la Cremonese, nella quale milita il grande “ex” Alessandro Campo, trasferitosi in grigiorosso a gennaio dopo 5 anni di militanza nel Südtirol, con 28 gol realizzati, 19 dei quali messi a segno nell’ultima stagione e mezza. 
Il ciclo di ferro continua. Quella allo Zini di Cremona è la seconda, insidiosissima trasferta consecutiva per il Südtirol, che domenica scorsa è uscito sconfitto – seppur a testa alta – dal Comunale di Chiavari, dove la capolista Virtus Entella si è imposta per 2-0 sui biancorossi con un gol per tempo. Il Südtirol tornerà a giocare al Druso domenica 9 marzo, quando i biancorossi affronteranno un’altra “big” del campionato, vale a dire il Vicenza. A seguire un’altra trasferta, sul campo del FeralpiSalò, temibile avversario di quello che sarà presumibilmente un delicatissimo scontro diretto in chiave playoff. 
Zero punti nelle ultime due partite. Come già detto, il Südtirol è reduce da due sconfitte di fila. Quella subita a Chiavari era stata preceduta dal passo falso casalingo contro il Venezia, impostosi per 4:1 al Druso. Due sconfitte consecutive che hanno bruscamente interrotto una serie di 8 risultati utili consecutivi, con 5 vittorie e 3 pareggi, facendo scivolare i biancorossi al nono posto in classifica, ultimo piazzamento utile per accedere ai playoff. 
Miglior attacco e terza peggior difesa.  Malgrado la sola rete, e per di più su calcio da fermo, segnata nelle ultime tre partite, il Südtirol ha conservato il primato di miglior attacco del girone con 34 gol realizzati in 22 partite. Ma i biancorossi sono anche la terza difesa più battuta, con 30 reti incassati, nove delle quali nelle ultime quattro partite. Hanno subìto complessivamente più gol solo Carrarese (37) e San Marino (36).
In trasferta non si vince dal 5 gennaio. In trasferta il Südtirol ha conquistato appena 9 dei 30 punti che detiene in classifica per effetto di uno score di due vittorie, tre pareggi e sei sconfitte, l’ultima delle quali rimediata a Chiavari contro la capolista Virtus Entella. Lontano dal Druso i biancorossi non vincono dal 5 gennaio scorso, quando si imposero per 2-1 sulla Reggiana con gol-partita di Branca e Corazza.  
In campo. A Cremona mister Rastelli non potrà disporre degli squalificati Tagliani, Bassoli e Vassallo, nonché di Dell’Agnello, per il quale la stagione si è conclusa anzitempo, essendosi lesionato in allenamento il legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Potrebbero invece rientrare Cappelletti e Peverelli, seppur ancora convalescenti dai rispettivi infortuni e quindi probabilmente destinati alla panchina.
Grande emergenza in difesa, dove l’unico centrale sicuramente a disposizione è capitan Kiem, al quale potrebbe essere affiancato Bastone o Cappelletti, con Traore e Martin a completare un reparto arretrato inedito quanto forzatamente sperimentale. 
A centrocampo, invece, dovrebbe essere riproposto il terzetto composto da Furlan, Pederzoli e Branca, mentre in attacco Minesso, Veratti, Corazza, Turchetta e Fink si contendono le tre maglie da titolare.
I nostri avversari ai raggi “X”.  Per l’ennesima stagione la Cremonese va all’assalto della serie B, obiettivo che è diventato una versa e propria ossessione per il club lombardo, visti i ripetuti tentativi degli anni scorsi andati a vuoto. Anche in questa stagione la dirigenza grigiorossa non ha badato a spese, allestendo un organico traboccante di primissime scelte e rinforzando ulteriormente la “rosa” a gennaio, con tre elementi dello spessore di Della Rocca, Bruccini e Alessandro Campo, quest’ultimo prelevato dal Südtirol dopo cinque anni in maglia biancorossa, con la quale il 30enne mancino piemontese ha collezionato 142 presenze e 28 gol, di cui 11 messi a segno nella scorsa stagione e 8 nel girone d’andata del corrente campionato. Terza in classifica con 37 punti e con sette lunghezze di distacco dalla capolista Virtus Entella, la Cremonese è imbattuta nel girone di ritorno e in serie utile da 8 partite, nelle quali ha conquistato 4 vittorie e altrettanti pareggi. In casa, cioè allo stadio Zini di Cremona, i grigiorossi hanno conquistato appena 14 dei 35 punti che detengono in classifica, per effetto di uno score di 4 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, quest’ultime rimediate per mano di Savona, Como, Pro Vercelli e Venezia. La Cremonese ha il settimo attacco del campionato con 30 gol realizzati, appena quattro in meno – però – del Südtirol primatista. Dopo Pro Vercelli (15), Virtus Entella (17) e Vicenza (19), la difesa grigiorossa è la quarta meno battuta del girone con 22 reti subite in altrettante partite. Top-scorer della squadra è Andrea Brighenti con 11 reti. Contro il Südtirol mister Vincenzo Torrente, già sulle panchine di Gubbio e Bari, ritrova Abbate, che ha scontato il turno di squalifica, mentre sono in forse gli acciaccati Moi, Quani, Giorgio e Francoise.
La gara d’andata. Nella gara d’andata, disputatasi lo scorso 20 ottobre allo stadio Druso, il Südtirol si impose per 3:1, con Alessandro Campo – ora alla Cremonese – protagonista assoluto del successo biancorosso. Il 30enne fantasista di Nichelino mise infatti a segno due delle tre reti del Südtirol, la prima su assist di Vassallo e la seconda a coronamento di una splendida azione personale. Il gol del momentaneo pareggio della Cremonese lo firmò Loviso su calcio di rigore decretato per fallo dello stesso Campo su Casoli, mentre la rete del definitivo 3-1 biancorosso fu opera di Dell’Agnello con un bel colpo di testa su punzione-cross di Pederzoli.
I precedenti.  Ben 14 i precedenti fra le due squadre, di cui sei nel campionato di Prima Divisione Lega Pro. Nel bilancio complessivo il Südtirol prevale con quattro vittorie, una in più della Cremonese. Sette, invece, i pareggi.

Le possibili formazioni.
Cremonese (3-5-2): Bremec; Caracciolo, Minelli, Bergamelli; Casoli, Bruccini, Armellino, Palermo, Avogadri; Della Rocca, Brighenti.
A disposizione: Galli, Abbate, Caridi, Loviso, Martina Rini, Bargas, Campo.   
Allenatore: Vincenzo Torrente
FC Südtirol (4-3-3): Facchin; Traorè, Bastone (Cappelletti), Kiem, Martin; Furlan, Pederzoli, Branca; Turchetta (Minesso), Veratti, Corazza. 
A disposizione: Micai, Peverelli, Cappelletti (Bastone), Fink, Cocuzza, Minesso (Turchetta), Ahmedi.
Allenatore: Claudio Rastelli 
Arbitro: Manuele Verdenelli di Foligno (Sechi-Novellino) 

1^ Divisione Lega Pro (girone A) – 23^ giornata – Domenica 02.03.2014 (ore 14.30)
Carrarese - Lumezzane
Como - FeralpiSalò
Cremonese - FC Südtirol
Pavia – Virtus Entella
San Marino – Pro Vercelli
Venezia – Pro Patria
Vicenza – Albinoleffe
Reggiana – Savona (lunedì 03.03.2014, ore 20.00)

La classifica.
Virtus Entella 44 punti; Pro Vercelli 39; Cremonese 37; Vicenza* 36; Como, Venezia, Albinoleffe*  33; Savona 32; FC Südtirol 30; FeralpiSalò 29; Lumezzane 26; Pro Patria* 23; Reggiana, Carrarese 22; Pavia, San Marino 15. 
*Penalizzazioni: Vicenza -4, Pro Patria -1, Albinoleffe -1
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Triestina
 
 
Do, 20. Agosto 2017 - 18:00
 
Stadio Druso - Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.