Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

E' TEMPO DI PLAYOFF: IL MATCH COL COMO E' GIA' UNO SPAREGGIO

“Non partiamo certo per favoriti, ma questo non vuol dire nulla. Ai playoff bisogna saper cogliere le occasioni, perché pronostici e gerarchie possono essere sovvertiti, e spesso lo sono stati negli ultimi anni. Proprio per questo motivo è venuto per noi il momento di pensare in grande e non più da “provinciale”. Se per il secondo anno di fila siamo ai playoff, qualcosa vorrà pur dire… ”. Parla da leader, qual è in campo, il 30enne centrocampista piacentino, Alex Pederzoli, che si fa portavoce dell’entusiasmo e della voglia di stupire che albergano in seno alla squadra biancorossa nelle ore di vigilia della prima partita dei playoff.
 
E’ tempo di playoff per il Südtirol, che per il secondo anno di fila partecipa agli spareggi-promozione in serie B. Il primo round è in programma questa domenica, 11 maggio, quando i biancorossi, con calcio d’inizio alle ore 16, affronteranno al Druso il Como, avversario designato dal ricorso vinto in settimana dai lariani che si sono visti restituire il punto di penalizzazione, scavalcando così in classifica il FeralpiSalò. E’ cambiato l’avversario, non lo scenario del quarto di finale del Druso, che si gioca in gara unica, ad eliminazione diretta. Insomma, è una partita da dentro o fuori, senza possibilità di appello. Una partita che deve decretare un vincitore e che non contempla il pareggio. Ci saranno i supplementari ed eventualmente i calci di rigore, in caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari. Chi passerà il turno, affronterà in semifinale la vincente della sfida fra Cremonese e Albinoleffe.
Si riparte dal terzo posto di fine campionato. Il Südtirol si è qualificato ai playoff da terza classificata, piazzamento di fine campionato ottenuto grazie ad una straordinaria rimonta nel girone di ritorno, nel quale i biancorossi hanno saputo conquistare più punti di tutti, ben 30, spiccando il volo dopo il 10° posto di fine andata. Eccellente anche il finale di campionato, così come testimoniano le sei vittorie conquistate nelle ultime sette partite della regular season.
Miglior attacco. I numeri dicono che è stata la prolificità offensiva il punto di forza in questa stagione della formazione biancorossa, che vanta non a caso il miglior attacco del campionato con 45 gol realizzati in 30 partite. Top-scorer biancorosso, Simone Corazza, con 10 reti, l’ultima delle quali messa a segno domenica scorsa a Busto Arsizio, dove il Südtirol si è imposto per 2-1 sulla Pro Patria, nell’ultima giornata di campionato.
Casa dolce casa. Anche in questa stagione lo stadio Druso è stato campo quanto mai amico per i biancorossi, nella misura di uno score di 10 vittorie, 3 pareggi e due sole sconfitte, quest’ultime rimediate contro la Virtus Entella, neo promossa in serie B, e il Venezia.
In campo. Contro il Como degli “ex” biancorossi Le Noci e Schenetti, mister Rastelli non potrà disporre del solo Dell’Agnello, per il quale la stagione si è ormai conclusa da tempo. Dopo un mese e mezzo di assenza, rientra invece Tagliani, destinato però alla panchina perché non ancora al meglio della condizione. In difesa, a protezione di Facchin, mister Rastelli dovrebbe affidarsi all’ormai collaudato quartetto composto da Cappelletti, Kiem, Bassoli e Tagliani, mentre a centrocampo la cabina di regia sarà affidata a Pederzoli, con Fink, Branca, Furlan e Vassallo a contendersi le altre due maglie. In attacco, infine, spazio al tridente “piccole taglie” formato da Minesso, Corazza  eTurchetta.
I nostri avversari ai raggi “X”. Nel finale di campionato il Como ha accusato una vistosa flessione sul piano dei risultati, tanto da rischiare l’estromissione dai playoff, per effetto della sola vittoria ottenuta nelle ultime 7 partite, nelle quali i lariani hanno raccolto altrettanti punti, rimediando tre sconfitte. In trasferta il Como ha conseguito 16 dei 42 punti complessivi, sulla scorta di uno score di 4 vittorie, altrettanti pareggi e 7 sconfitte. Con 32 gol subiti in 30 partite, il Como è risultato la quinta miglior difesa del campionato. I gol realizzati sono stati invece 37, di cui 12 a firma di Giuseppe Le Noci, “ex” biancorosso con all’attivo 26 gol nel triennio 2003-2006 giocato in forza al Südtirol. Più recenti, invece, i trascorsi in maglia biancorossa di Andrea Schenetti, esterno offensivo milanese che totalizzò 31 presenze e 6 gol nella stagione 2010/2011 con Giovanni Stroppa allenatore.
A Bolzano mister Colella dovrebbe non poter disporre del solo Giosa, infortunato di lungo corso.
I precedenti nella corrente stagione. Il bilancio nei due confronti di campionato della corrente stagione è di una vittoria a testa. Nella gara d’andata prevalse il Como per 4-3, con gol di Cristiani nel primo tempo e di Le Noci e Giosa nella ripresa, e coi biancorossi capaci solo di accorciare due volte le distanze per effetto di altrettanti reti messe a segno da Alessandro Campo, poi trasferitosi alla Cremonese nella sessione invernale del calciomercato.
Nella gara di ritorno, invece, fu il Südtirol a spuntarla, anche in questa occasione al termine di un vero e proprio festival del gol, aperto nel primo tempo dal gol ospite di Gallegos. A metà ripresa il sorpasso biancorosso con gol di Corazza e di Pederzoli su punizione. A seguire il momentaneo 2-2 di Defendi, quindi il nuovo e decisivo allungo dei biancorossi grazie alla prodezza di Minesso, al debutto stagionale nel Südtirol, e alla seconda rete personale di Corazza. Ininfluente il terzo gol del Como arrivato all’87’ per effetto del rigore trasformato da Le Noci che ha così fissato il punteggio sul definitivo 4-3 in favore del Südtirol.
Tutti i precedenti. Südtirol e Como si sono affrontati 8 volte fra Prima e Seconda Divisione Lega Pro. Solo una vittoria per i biancorossi, tre invece per i lariani, più quattro pareggi. 
 
Le possibili formazioni.
FC Südtirol (4-3-3): Facchin; Cappelletti, Kiem, Bassoli, Martin; Fink, Pederzoli, Branca; Minesso, Corazza, Turchetta. 
A disposizione: Micai, Peverelli, Tagliani, Furlan, Vassallo, Cocuzza, Veratti.
Allenatore: Claudio Rastelli
Como (3-5-2): Melgrati; Ardito, Ambrosini, Marchi; Bencivenga, Schenetti, Fietta, Verachi, Fautario; Altinieri (Defendi), Le Noci  
A disposizione: Crispino, Donnarumma, Redolfi, Cristiani, Palma, Gallegos, Perna. 
Allenatore: Giovanni Colella
Arbitro: Valerio Marini di Roma 1 (D’Apice-Opromolla)

1^ Divisione Lega Pro (girone A) – Quarti di finale – Domenica 11.05.2014
Pro Vercelli – FeralpiSalò (ore 21)
FC Südtirol – Como (ore 16)
Cremonese – Albinoleffe (ore 18, con diretta su Rai Sport 1)
Vicenza – Savona (ore 16)

Semifinali (18.05 – 25.05):
vincente Pro Vercelli-FeralpiSalò vs. vincente Vicenza – Savona
vincente FC Südtirol - Como vs. vincente Cremonese Albinoleffe

Finale (01.06 – 07.06.)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Vis Pesaro
 
 
Do, 18. Novembre 2018 - 14:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.