Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

FRENATA SÜDTIROL: SCONFITTA A PAVIA (2-1) DOPO 7 RISULTATI UTILI

La lunga serie di risultati utili del Südtirol, che era imbattuto da 7 partite per effetto di 4 vittorie e 3 pareggi, si interrompe a Pavia, dove la formazione di mister Stefano Vecchi esce sconfitta per 2:1, cedendo l’intera posta in palio ad una diretta rivale per i playoff, nonché ad una delle squadre più in forma del momento, così come testimoniano gli otto risultati utili di fila (4 vittorie e altrettanti pareggi) e la sola sconfitta (contro il Cuneo, il 4 novembre scorso) patita nelle ultime 16 (!) partite. La precedente sconfitta dei biancorossi risaliva invece al 18 novembre 2012 sul campo del Trapani (4:0). Il match del “Fortunati” di Pavia si è deciso nella ripresa, con repentino vantaggio dei padroni di casa a firma di Cesca (46.), momentaneo pareggio di Maritato (quarta rete stagionale) al 51. e gol del definitivo 2-1 per il Pavia siglato da Statella al 63. Südtirol sfortunato nel finale con una traversa colpita da Martin e con una nitida palla-gol non concretizzata da Bocalon. In classifica i biancorossi, scavalcati dal Trapani, scendono dal secondo al terzo posto, in coppia col Carpi, che domani sera giocherà a Reggio Emilia il “Monday Night” della 19. giornata di Prima Divisione. Da segnalare anche l’infortunio occorso a Marcone, che questa sera risponderà comunque alla convocazione nell’Italia Under 20, dove sarà visitato dallo staff sanitario della Nazionale. Il 19enne portiere di Cassino è stato costretto a lasciare il campo dopo appena 6 minuti di gioco per una forte contusione alla spalla seguita ad un fortuito scontro di gioco e sostituito fra i pali da Grandi. E adesso la formazione di Vecchi osserverà due domeniche di sosta, la prima individuale per il turno di riposo imposto a rotazione dal calendario e la seconda collettiva per la pausa del campionato. Il ritorno in campo dei biancorossi è previsto per lunedì 4 febbraio, in occasione del posticipo in notturna allo stadio Druso (ore 20.45) contro il Lumezzane.
 
LIVE MATCH. Nella seconda giornata di ritorno del campionato di Prima Divisione Lega Pro, un Südtirol secondo in classifica a pari punti col Carpi e ad una sola lunghezza dalla capolista Lecce, nonché in serie utile da 7 giornate per effetto di 4 vittorie e 3 pareggi, di cui due a cavallo fra fine andata ed inizio ritorno per effetto del doppio 1:1 contro Tritium e Albinoleffe, è di scena allo stadio “Comunale Pietro Fortunati” per affrontare il Pavia, quinto in classifica in coppia con la Virtus Entella, imbattuto da 7 giornate per effetto di tre vittorie e quattro pareggi e sconfitto una sola volta nelle ultime 15 partite.
E’ una sfida dall’alto coefficiente di difficoltà per la formazione di mister Stefano Vecchi. Un match che, oltretutto, ha i connotati dello scontro diretto in chiave playoff e che mette in palio punti particolarmente pesanti anche in considerazione del fatto che dopo il match del “Fortunati” capitan Furlan e compagni rimarranno a riposo per due domeniche di fila, la prima per la sosta imposta a rotazione dal calendario a 17 squadre e la seconda per la pausa che osserverà tutto il campionato.
Al “Fortunati” mister Stefano Vecchi deve rinunciare allo qualificato Branca, agli infortunati Campo e Pasi, nonché al “lungodegente” Clementi.
LA CRONACA. Parte bene il Pavia, insidioso dopo appena 30 secondi dal fischio d’inizio con Beretta che tenta un improvviso tiro dalla distanza, di poco impreciso. E un minuto più tardi c’è un pericoloso contropiede dei padroni di casa, con Cesca che arriva a tu per tu con Marcone, salvato da uno straordinario quanto provvidenziale recupero di Cappelletti che mette palla in angolo. Al 6’ il Südtirol perde Marcone, dolorante ad una spalla dopo uno scontro di gioco in area. Al suo posto, fra i pali della porta biancorossa, entra Grandi. Il Südtirol cresce progressivamente nel gioco e nel possesso palla, ma il primo pericolo per il Pavia arriva solo al 19’, quando Thiam si libera al tiro e tenta una conclusione “a giro” che finisce di un metro a lato. I padroni di casa non stanno a guardare, e al 21’ – su un potente shoot dalla distanza di La Camera - Grandi si oppone di pugni. Non succede più niente sino al 34’ quando il Südtirol va vicino al gol con calcio d’angolo di Fink per il colpo di testa di Iacoponi che esce di pochissimo, a portiere avversario ormai battuto. Al minuto 38, invece, si rivede il Pavia, con tentativo da fuori area di Di Chiara, alto sopra la traversa. Ma la più nitida palla gol per il Pavia arriva al 44’, con lancio in verticale per Beretta che si invola tutto solo verso Grandi, non facendo però i conti con il recupero in extremis di Bassoli che sventa la minaccia. Altro brivido nel recupero di primo tempo, quando in piena area di rigore Cesca – di testa – indirizza il pallone verso la porta biancorossa, costringendo Grandi ad un difficile intervento.
Anche nella ripresa il Pavia parte fortissimo, e dopo neanche un minuto trova il gol del vantaggio con Cesca che dal limite dell'area infila il pallone all'incrocio dei pali.
La reazione degli altoatesini non si fa però attendere: al 6’ Furlan è bravo a rubar palla sulla trequarti e a servire un assist al bacio per Maritato che di piatto destro trafigge Kovacsik.
Il Südtirol prova a sfruttare il buon momento e tre minuti dopo il gol di Maritato sfiora il raddoppio con uno scambio Thiam-Bertoni e  tiro di quest’ultimo dal limite, disinnescato da Kovacsik. Al 17’ occasione per Thiam che arriva a tu per tu con Kovacsik, il quale è però bravo a deviare il pallone quel tanto che basta per rendere inoffensivo il tiro.
Sul rovesciamento di fronte arriva il nuovo vantaggio dei lombardi, con cross di La Camera che viene solo toccato ma non intercettato da Furlan, facendo pervenire il pallone a Statella che in diagonale firma il 2-1. Al 32’ viene espulso il mister del Pavia Roselli per proteste. Ancora pericoloso il Pavia al 37’, quando La Camera calcia una punizione a fil di palo, mentre un minuto più tardi è il Südtirol a sfiorare il pareggio con una punizione-cross di Bertoni che innesca la conclusione ravvicinata di Cappelletti, di poco alta. I biancorossi continuano a premere, e al 44’ un tiro cross di Martin sbatte sulla traversa. Sull’azione seguente è il 18enne Ahmedi, entrato nella ripresa, a mirare l’angolino, ma Kovacsik si distende e dévia in angolo. L’arbitro concede 5 minuti di recupero, e proprio ad una manciata di secondi dalla fine la palla buona arriva a Bocalon che in mischia riesce a tirare verso la porta avversaria ma centralmente. Non c’è più tempo per un altro assalto biancorosso, perché subito dopo arriva il triplice fischio di chiusura che sancisce la vittoria del Pavia.

PAVIA – FC SÜDTIROL 2-1 (0-0)
Pavia (4-4-2): Kovacsik; Meregalli, D’Orsi, Fasano, Capogrosso; Statella, La Camera (89’ Redaelli), Di Chiara, Lussardi; Cesca, Beretta.
A disposizione: Teodorani, Losi, Bracchi, Ferrini, Mangiarotti, Meza Colli.  
Allenatore: Giorgio Roselli
FC Südtirol (4-3-3): Marcone (6’ Grandi); Iacoponi, Cappelletti, Bassoli, Martin; Furlan (67’ Ahmedi), Bertoni, Uliano; Fink, Maritato (77’ Bocalon), Thiam.   
A disposizione: Kiem, Tagliani, Bontà, Candido.
Allenatore: Stefano Vecchi
Arbitro: Tiziano Reni di Pistoia (Cecconi-Abruzzese)
Reti: 46’ Cesca (0-1), 51’ Maritato (1-1), 63’ Statella (2-1)
Note: pomeriggio con cielo coperto. Ammoniti:La Camera (P), Statella (P), Fink (FCS), Di Chiara (P), Capogrosso (P), Beretta (P). Espulso per proteste al 32’ del secondo tempo, l’allenatore del Pavia, Giorgio Roselli
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
AC Renate   FC Südtirol
 
 
Do, 22. Ottobre 2017 - 14:30
 
Stadio "Città di Meda" - Renate
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.