Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

GORGONZOLA SIGNIFICA LA FINE DEL DIGIUNO: L'FCS TORNA A VINCERE!

Fine del digiuno. Dopo quattro partite di astinenza, nelle quali aveva raccolto appena 3 punti, il Südtirol ritrova la vittoria nel Milanese, espugnando il piccolo stadio all’inglese di Gorgonzola e imponendosi per 2-1 sulla Giana Erminio grazie alle reti di Bertoni e Tait, col 22enne di Salorno al primo gol fra i professionisti.
 
Live match. Per un Südtirol reduce dal pareggio a reti inviolate al Druso contro l’attuale vice capolista Reggiana, il calendario propone la trasferta milanese a Gorgonzola. Nella decima giornata del campionato di Lega Pro, infatti, la formazione diretta da Giovanni Stroppa rende visita alla Giana Erminio, settimana in classifica con 13 punti, uno in più del Südtirol.
Capitan Furlan e compagni non vincono da un mese, segnatamente da 4 partite nelle quali hanno raccolto tre pareggi contro FeralpiSalò (0-0), Pordenone (2-2) e Reggiana (0-0) e subìto una sconfitta in trasferta per mano del Cuneo (3-1).
La Giana Erminio è invece in serie utile da due partite, avendo vinto a Mantova (2-1) dopo aver pareggiato in casa contro il Pavia.
Contro il team meneghino mister Stroppa non può disporre dei “lungodegenti” Coser e Sarzi, ma deve rinunciare anche a Crovetto, Lima e Girasole, tutti e tre costretti ai box da acciacchi di varia natura. In difesa Fink viene utilizzato nel ruolo per lui inedito di terzino sinistro, a centrocampo Cia - al debutto in campionato - giostra da mezz’ala, mentre in attacco rientra Tulli al fianco di Gliozzi.
La cronaca. Avvio di gara energico e propositivo del Südtirol, in tenuta nera, con la squadra di Stroppa che opera il primo affondo al 5’, quando Furlan ruba palla ai 20 metri, ma il suo tiro in corsa è debole e centrale.
Gli altoatesini vanno però a segno poco dopo, quando – su traversone basso di Cia – il pallone perviene a Tait, che appoggia centralmente per Bertoni, il cui piazzato vale l’1-0 per il Südtirol e la prima rete in campionato del centrocampista milanese.
Il Südtirol insiste, comprimendo la Giana nella propria metà campo, e al 17’ – dopo cross ribattuto – Fink si ritrova il pallone fra i piedi, ma sull’uscita di Sanchez calcia a lato da sotto misura.
Südtirol in costante proiezione offensiva, con buona circolazione di palla, come al 24’ quando un bel fraseggio fra Gliozzi e Tulli sviluppa un’azione al limite dell’area che libera il destro di Furlan, disinnescato in due tempi da Sanchez.
Un minuto più tardi esce dal guscio la Giana, con Gasbarroni che – su palla persa da Bertoni – libera a destra Rossini, la cui conclusione viene abbrancata dall’attento Miori.
Prende coraggio la Giana, e al 27’ su palla filtrante in area di Gasbarroni la volèe tentata da Bruno sorvola abbondantemente la traversa.
Giana in crescita, col Südtirol costretto ad arretrare il proprio baricentro, ma i biancorossi non concedono più nulla, andando al riposo in vantaggio per 1-0.
Si riparte senza cambi in entrambe le squadre, con la Giana che prova a riversarsi in avanti alla ricerca del pareggio, ma al secondo minuto Gliozzi entra di prepotenza in area per poi girare un pallone sotto misura poco prima di cadere a terra, con Tait che da due passi firma il 2-0 e la sua prima rete fra i professionisti.
Ma la Giana riapre poco dopo il match, sugli sviluppi di un angolo respinto dalla difesa altoatesina sui piedi di Augello, il cui sinistro al volo non lascia scampo a Miori e permette ai padroni di casa di accorciare le distanze.
Il Südtirol non si fa condizionare dal gol dei meneghini e torna a macinare gioco, vedendosi spianare la strada dal brutto fallo di Biraghi ai danni di Furlan, col direttore di gara che espelle il capitano della Giana.
In superiorità numerica il Südtirol deve comunque fronteggiare il tentativo di forcing della Giana, con Augello che ci prova ancora dai 35 metri con un altro sinistro al volo, ma Miori è attento e interviene, pur col pallone destinato sul fondo.
Il Südtirol si rivede in avanti al 34’, quando Tulli si libera abilmente al tiro, ma il suo destro termina fra le braccia di Sanchez.
Al 45’, invece, splendida serpentina al limite dell’area di Tulli, che poi però calcia alto di sinistro.
A Gorgonzola finisce 2-1 per il Südtirol, che dopo quattro partite di digiuno ritrova la vittoria, rimpinguando la propria classifica.

GIANA ERMINIO – SÜDTIROL 1-2 (0-1)
Giana Erminio (4-3-1-2): Sanchez; Perico, Polenghi, Bonalumi (82. Romanini), Augello; Rossini (71. Cogliati), Biraghi, Pinto; Gasbarroni; Bruno, Perna (63. Grauso)
A disposizione: Dini, Sosio, Costa, Montesano, Senzemi, Brambilla, Marotta, Capano
Allenatore: Cesare Albè
FC Südtirol (3-5-2): Miori; Mladen, Tagliani, Bassoli; Tait, Furlan, Bertoni (67. Bandini), Cia (94. Melchiori), Fink; Gliozzi (67. Maritato), Tulli
A disposizione: Lukas Demetz, Brugger, Alex Demetz, Tessaro, Kirilov, Spagnoli
Allenatore: Giovanni Stroppa
Arbitro: Francesco Fourneau di Roma 1 (Sechi-Guddo)
Reti: 7. Bertoni (0-1), 47. Tait (0-2), 49. Augello (1-2)
Note: pomeriggio soleggiato, con temperatura che supera i 20 gradi. Al 57. espulso Biraghi (G) per fallo violenti ai danni di Furlan. Ammoniti: Polenghi (G), Bertoni (FCS), Tait (FCS), Bonalumi (G), Perico (G), Bandini (FCS)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
AC Renate   FC Südtirol
 
 
Do, 22. Ottobre 2017 - 14:30
 
Stadio "Città di Meda" - Renate
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.