Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Il Lumezzane come banco di prova

Il Lume domenica arriverà a Bolzano come secondo in classifica.
 

Che il FC Alto Adige sia una squadra che sa convincere lontano dalle mura amiche è ormai assodato. Anche gli avversari lo hanno capito. Da qui la reazione della Nuorese domenica scorsa che per arginare i primi terribili minuti dei biancorossi ha optato per l’avanti tutta. Al Druso I ragazzi di Firicano hanno invece denotato alcune difficoltà nell’imposizione del proprio gioco. Tempo per cambiare la situazione. „La partita di domenica sarà un test importante per capire se riusciamo a dare continuità alle prestazioni esterne“, osserva Firicano e continua, „in casa possiamo dare di più. Il Lumezzane arriva al Druso dall’alto della seconda posizione in classifica. Come banco di prova è quindi più che ostico. E’ una squadra che sa difendersi bene, ma 5 dei 6 gol subiti nelle 10 giornate i rossoblu li hanno incassati in trasferta.“ Lumezzane è una squadra che in effetti sa esprimersi bene soprattutto in casa propria. Ha vinto tutte e 5 partite in casa segnando 6 gol e subendone solo 1. Aldo Firicano sembra non fidarsi comunque di giochetti matematici quando dice „il Lumezzane ha tutte le carte in regola per portare via 3 punti anche in trasferta“. Soprattutto le due punte Scaglia e Pinamonte sono temibili. 9 gol dei 10 fatti portano la loro firma.
I biancorossi dovranno affrontare anche una situazione nuova: la mancanza di Giuseppe Perrone fuori per squalifica (dopo la quarta ammonizione). Mister Firicano a riguardo: „Perrone è un giocatore esperto che ha un certo peso specifico, sa leggere la partita e gestire la palla. La sua assenza potrà essere un handicap. D’altronde abbiamo giocatori che all’occorrenza possono sopperire alla mancanza e assumersi le responsabilità di Beppe“.
Rientra Marco Benvenuto che ha risolto i suoi guai fisici e anche David Bianchini – lamenta ancora i postumi di una fastidiosa contusione all’anca destra – è prossimo al completo recupero.
I due azzurrini Cia e Bacher si sono aggregati alla squadra ieri svolgendo un allenamento di defaticamento. Nulla osta comunque al loro impiego.

 

 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili