Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

IL SÜDTIROL DEL NUOVO CORSO ALL'ESAME DEL VENEZIA

“Se avessi potuto scegliere in estate quale squadra allenare, sarebbe stata il Südtirol. Per questo motivo ho accettato l’incarico con grande entusiasmo, subentrando a stagione in corso per la prima volta nella mia carriera. Calendario difficile? No, stimolante. Venezia, Virtus Entella, Cremonese e Vicenza sono squadre molto forti. Ma lo siamo anche noi e abbiamo l’occasione di dimostrarlo”. Scalpita, mister Claudio Rastelli, in vista del suo debutto sulla panchina biancorossa.
 
Nella sesta giornata del campionato di Prima Divisione Lega, in programma questa domenica, 13 ottobre, con calcio d’inizio alle ore 15, il Südtirol del nuovo corso - affidato a mister Claudio Rastelli, subentrato ad inizio settimana a Lorenzo D’Anna – rende visita allo stadio “Mecchia” di Portogruaro al Venezia, quinto in classifica con 9 punti, quattro in più dei biancorossi che hanno sin qui conquuistato una sola vittoria nelle cinque partite disputate, con due sconfitte in altrettanti incontri giocati in trasferta, segnatamente quelli di Bergamo contro l’Albinoleffe e di Como.
In settimana mister Rastelli ha lavorato molto sull’aspetto motivazionale, cercando di restituire serenità, fiducia e consapevolezza nei propri mezzi ad una squadra che in poco più di un mese di campionato ha smarrito le certezze consolidate dai risultati e dalle prestazioni della scorsa, fausta stagione. Ritrovare entusiasmo e sicurezza è il primo passo per uscire da questo momento di impasse, nel quale il notevole potenziale del Südtirol è rimasto per buona parte inespresso. Insomma, serve voltare pagina ed il calendario – proprio perché impegnativo – può facilitare una sorta di terapia d’urto. Domenica a Portogruaro inizierà un ciclo di quattro partite che opporranno i biancorossi ad avversari di rango e dalle legittime ambizioni d’alta classifica. Dopo il Venezia sarà infatti la volta di Virtus Entella, Cremonese e Vicenza, col vantaggio non trascurabile del doppio turno casalingo contro liguri e lombardi. Al Druso, oltretutto, il Südtirol è ancora imbattuto, per effetto della rotonda vittoria contro il Pavia (4-0) e dei pareggi, entrambi per 1-1, con la Reggiana – nella prima giornata di campionato – e col Lumezzane, domenica scorsa.
Diametralmente opposto, invece, il ruolino di marcia in trasferta, con uno score di due sconfitte – contro Albinoleffe e Como - in altrettante partite giocate in campo esterno.  
Contro il Venezia mister Rastelli cercherà di far cambiare atteggiamento ad una squadra sin qui troppo remissiva, mentre modulo ed interpreti potrebbero essere più o meno essere gli stessi della partita di domenica scorsa contro il Lumezzane. In difesa – davanti a Micai – il quartetto difensivo dovrebbe essere composto da Iacoponi, Cappelletti, Bassoli e Martin, mentre a centrocampo Furlan e Branca (o Vassallo) dovrebbero affiancare uno fra Bastone e Molinelli, in ballottaggio per ricoprire il ruolo di playmaker. In attacco, infine, è certo l’utilizzo del solo Alessandro Campo, top scorer biancorosso con tre reti e altrettanti assist-gol, con due fra Dell’Agnello, Corazza, Ekuban e Turchetta a completare il tridente. Da valutare le condizioni dell’acciaccato Fink, alle prese con il recupero da una contrattura muscolare.

I nostri avversari ai raggi “X”.  Il Venezia, nobile decaduta ma con solide prospettive di tornare nel calcio che conta, è una neopromossa nel campionato di Prima Divisione Lega Pro dopo aver vinto a giugno la finale playoff contro il Monza. In verità il team lagunare è una matricola più di nome che di fatto, giacché in estate la società ha allestito una squadra in grado di essere sin da subito competitiva per andare a caccia della terza promozione di fila, dopo il doppio salto dalla serie D alla Prima Divisione nelle ultime due stagioni. La squadra è stata affidata ad Alessandro Dal Canto, già sulle panchine di Padova e Vicenza in serie B. Tanti i nuovi acquisiti, tutti di assoluto spessore per la categoria, come il portiere Vigorito, difensori Cernuto e Di Bari, i centrocampisti Gallo, Giorico e Martinelli, per non parlare del parco attaccanti, dove sono arrivati l’ex Empoli e Virtus Entella, Sasha Cori, nonché l’italo-maliano Ousmane Dramè, la scorsa stagione al Lecce dopo aver giocato con Ascoli e Padova in serie B. Nel Venezia militano anche due “ex” biancorossi, che hanno fatto parte del Südtirol della scorsa stagione, seppur in momenti diversi, ovvero Riccardo Bocalon (6 presenze e 1 gol in biancorosso) ed Emanuele Panzeri (1 presenza).
Il Venezia ha sin qui tenuto un ruolino di marcia senza mezze misure, vale a dire senza pareggi, con tre vittorie e due sconfitte in cinque partite. Il team di mister Dal Canto, reduce dalla vittoria a Pavia, ha perso in trasferta contro FeralpiSalò e Virtus Entella, mentre ha vinto entrambi i match casalinghi sin qui disputati, il primo a spese del Lumezzane (5-3) e il secondo contro il Vicenza (2-1). 

Doppio fiocco azzurro. Quarta convocazione con l’Italia Under 20 per il 20enne centrocampista palermitano Francesco Vassallo, che parteciperà alla gara ufficiale Italia – Svizzera del 16 ottobre prossimo, in programma a Lumezzane, con calcio d’inizio alle ore 15. Alessandro Micai, 20enne portiere biancorosso, prenderà parte ad uno stage presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano, nelle giornate di martedì e mercoledì, 15 e 16 ottobre, con amichevole prevista contro la formazione Berretti del Pisa.

Le possibili formazioni.
Unione Venezia (4-3-3): Vigorito; Campagna, Pasini, Di Bari, Bertolucci; Maracchi, Giorico, Martinelli; Dramè, Cori, Calamai.
A disposizione: Dossena, Cernuto, Pignat, Gallo, Giovannini, D’Appolonia, Bocalon. 
Allenatore: Alessandro Dal Canto
FC Südtirol (4-3-3): Micai; Iacoponi, Cappelletti, Bassoli, Martin; Furlan, Bastone (Molinelli), Branca (Vassallo); Campo, Dell’Agnello (Ekuban), Corazza (Turchetta).
A disposizione: Tonozzi, Kiem, Molinelli (Bastone), Vassallo (Branca), Turchetta (Corazza), Fink (Ahmedi), Ekuban (Dell’Agnello).
Allenatore: Claudio Rastelli
Arbitro: Luca Albertini di Ascoli Piceno (Tamburini-Gentilini)

1^ Divisione Lega Pro (girone A) – 6^ giornata – Domenica 13.10.2013 (ore 15.00)
Cremonese – Como (sabato, 12.10.2013, ore 20.45, con diretta su Rai Sport 1)
Carrarese - Pavia
FeralpiSalò - Vicenza
Lumezzane – San Marino
Pro Patria - Reggiana
Pro Vercelli - Savona
Unione Venezia - FC Südtirol 
Virtus Entella - Albinoleffe 

La classifica.
Cremonese 12 punti; Pro Vercelli, Virtus Entella 11; Albinoleffe 10; Unione Venezia, Savona 9; Reggiana 7; Como, San Marino 6; FC Südtirol, Lumezzane, FeralpiSalò 5; Carrarese 4; Pavia, Vicenza* 3; Pro Patria* 2.
*Penalizzazioni: Vicenza -4; Pro Patria -1
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Triestina
 
 
Do, 20. Agosto 2017 - 18:00
 
Stadio Druso - Bolzano
 
  Ticket Online  
 
  Live-Stream  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.