Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

IL SÜDTIROL IMPONE IL PAREGGIO ALLA VICECAPOLISTA PRO VERCELLI

D’accordo, è un Südtirol ancora convalescente, ma dopo due sconfitte di fila il pareggio a reti inviolate contro la Pro Vercelli va accolto come un buon risultato. Perché di fronte c’era la seconda della classe, perché si torna a muovere la classifica, perché si è giocato su un campo scivoloso sul quale era persino difficile tenersi in equilibrio e perché per la seconda volta in campionato i biancorossi non hanno subìto gol. Insomma, tutto sommato, si può vedere il bicchiere mezzo pieno.
 
Live match. Nella tredicesima giornata del campionato di Prima Divisione Lega Pro un Südtirol ferito e fortemente determinato a riscattare le due sconfitte di fila, entrambe rimediate in trasferta contro Carrarese e Savona, torna a giocare allo stadio Druso, ospitando la vice capolista Pro Vercelli, ancora imbattuta per effetto di uno score di sette vittorie e cinque pareggi. 
Per tornare a muovere la classifica, il Südtirol confida nel “fattore” Druso, campo amico come testimonia il ruolino di marcia che annovera tre vittorie, ottenute contro Pavia (4:0), Cremonese (3:1) e FeralpiSalò (3:2), due pareggi per 1:1 con Reggiana e Lumezzane ed una sola sconfitta, quella subita beffardamente ed in extremis per mano della capolista Virtus Entella.
La Pro Vercelli ha la miglior difesa del campionato con appena 8 reti subite e in trasferta ha conquistato 3 vittorie e altrettanti pareggi in sei partite.
Contro i piemontesi in tenuta rossa dell’“ex” Manuel Scavone, al cui attivo ci sono 127 presenze e 20 gol con il Südtirol, in forza al quale è stato uno dei principali artefici della memorabile promozione in Prima Divisione, mister Rastelli ritrova Furlan e restituisce a Micai la maglia numero 1, con Kiem e Tagliani coppia centrale di difesa e con Bassoli dirottato a sinistra al posto dell’acciaccato Martin. A centrocampo conferma per Fink, mentre in attacco spazio al tridente “pesante” Campo-Dell’Agnello-Corazza, che ha sin qui realizzato ben 13 delle 20 reti complessive segnate dai biancorossi per quello che è il miglior attacco del campionato.
Inizio di match intraprendente ed energico da parte della Pro Vercelli, che prova subito a mettere pressione alla squadra di Rastelli, riversandosi nella metà campo altoatesina, su un campo reso irregolare dalle buche, coi piemontesi ad operare il primo affondo al 5’ quando Scaglia libera sulla sinistra Marchi, il quale rientra sul destro scodellando un invitante pallone in area per capitan Greco, che però vanifica tutto con un tocco maldestro.
Il Südtirol mantiene un atteggiamento accorto, faticando a macinare gioco su un campo oltremodo scivoloso, ma all’11’ Corazza invita alla conclusione Campo, il quale è bravo ad aggiustarsi il pallone per il tiro, ma poi – dal limite dell’area – conclude debolmente.
Il match si attesta sui binari di uno sterile equilibrio, con gli ospiti che provano una sortita offensiva al 17’ su angolo di Erpen e colpo di testa debole e centrale di Cosenza. 
Südtirol più intraprendente rispetto ad inizio gara, ma poco ispirato negli ultimi 20 metri, complice una manovra piuttosto farraginosa, con la Pro Vercelli che invero non fa di meglio, e così la partita attraversa una lunghissima fase di stallo, ravvivandosi solo al 43’ quando su una palla vagante si apre un varco centrale per Campo che controlla il pallone ma calcia alto.
E’ l’ultima occasione – si fa per dire – di un primo tempo che si conclude sul parziale di 0-0, specchio fedele di un match avaro di palle-gol e bel gioco, complice un campo scivoloso sul quale i giocatori hanno faticato a tenersi in equilibrio. 
Si riparte, in entrambe le squadre, con gli stessi effettivi del primo tempo e col poco avvincente canovaccio della partita che non muta, con le due squadre costrette sistematicamente al lancio lungo e alla cieca per scavalcare le insidie di un campo più scivoloso di una “saponetta”.
Non succede nulla sino al 23’, quando Iacoponi effettua una rimessa laterale a lunga gittata, con Russo che a pugni chiusi toglie il pallone dalla testa di Dell’Agnello.
Il Südtirol si mantiene generosamente in avanti, e al 29’ – su imbeccata di Corazza - Dell’Agnello controlla bene il pallone e poi prova la battuta di sinistro, ma Russo è attento.
Poco dopo la mezz’ora Corazza si guadagna un calcio di punizione sulla trequarti, con Pederzoli a scodellare un pallone respinto corto dai piemontesi e con Kiem a provare la volèe di sinistro, ampiamente fuori misura.
Il match – di fatto – si chiude qui, col Südtirol che torna a muovere la classifica dopo due sconfitte di fila. E’ una squadra biancorossa ancora convalescente, ma per adesso va bene così, in attesa di tempi e di campi migliori.

FC SÜDTIROL – PRO VERCELLI 0:0
FC Südtirol (4-3-3): Micai; Iacoponi, Kiem, Tagliani, Bassoli; Furlan, Pederzoli, Fink (63. Vassallo); Campo, Dell’Agnello, Corazza. 
A disposizione: Tonozzi, Martin, Cappelletti, Branca, Turchetta, Ekuban.
Allenatore: Claudio Rastelli
Pro Vercelli (4-4-2): Russo; Cancellotti, Bani, Cosenza, Scaglia; Marconi, Ardizzone, Scavone; Erpen (81. Rosso); Marchi, Greco (76. Libertazzi).
A disposizione: Ambrosio, Spezzani, Disabato, Ruggiero, Gomez. 
Allenatore: Cristiano Scazzola
Arbitro: Marco Piccinini di Forlì (Berti-Dal Cin) 
Note: campo dal fondo irregolare e scivoloso. Buona affluenza di pubblico. Ammoniti Dell’Agnello (FCS), Pederzoli (FCS), Bani (P) 
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
A.C. Mestre   FC Südtirol
 
 
Sa, 16. Dicembre 2017 - 14:30
 
Stadio "Piergiovanni Mecchia" - Portogruaro
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.