Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

IL SÜDTIROL VINCE UNA MARATONA OLIMPICA: CUNEO BATTUTO AI RIGORI!

Fortuna che è solo calcio d’agosto, anzi d’inizio agosto, e che era solo la prima partita ufficiale della nuova stagione. Eh sì, perché al Druso i biancorossi di mister Vecchi sono subito stati costretti agli straordinari nel primo turno della Coppa Italia/Tim Cup. Contro il Cuneo è stata un’autentica maratona. Ma ne è valsa la pena. Dopo l’1-1 dei tempi regolamentari, Furlan e compagni hanno infatti superato indenni i trenta minuti di supplementari, malgrado la doppia inferiorità numerica per le espulsioni a fine secondo tempo di Campo e Tagliani, imponendosi ai calci di rigore e qualificandosi al secondo turno, dove -sabato prossimo - affronteranno il Modena in terra emiliana.
 
LIVE MATCH. E’ solo calcio d’inizio agosto, ma per per l’FC Südtirol è già tempo del primo impegno ufficiale della nuova stagione. Allo stadio Druso capitan Kiem e compagni ospitano il Cuneo nel primo turno della Coppa Italia/Tim Cup. La formula è quella della gara unica ad eliminazione diretta.
Il Cuneo, in tenuta giallonera, allenato da Ezio Rossi, tecnico esperto e con trascorsi in serie A e B, è una neopromossa in Prima Divisione, essendosi aggiudicata – a spese della Virtus Entella – la doppia sfida della finale playoff nello scorso campionato di Seconda Divisione.
Mister Vecchi, al debutto ufficiale sulla panchina biancorossa, deve rinunciare a mezza squadra, non potendo disporre degli squalificati Kiem e Branca, nonché degli infortunati Grandi, Iacoponi, Martin e Clementi, con Fink – convalescente – che siede in panchina. L’allenatore bergamasco si affida al modulo “4-3-3”, con Cappelletti ad affiancare Tagliani al centro della difesa, con Bertoni in cabina di regìa e con Bocalon punta centrale, supportato sulle corsie laterali da Thiam e Pasi.
A Bolzano fa un gran caldo, ulteriormente acuito dall’alto tasso di umidità.
Fatica invece a scaldarsi il match. Il primo sussulto del match arriva solo al quarto d’ora, ed è di marca ospite, con cross dalla destra di Garavelli insaccato al volo da Ferrario. Ma il gol viene annullato per giusto fuorigioco.
La prima palla-gol per l’FC Südtirol al 16’, allorquando Bocalon subisce fallo ai 20 metri dall’irruente Ferri. Calcio di punizione che il mancino arcuato di capitan Campo spedisce di poco a lato.
Sale di tono la squadra di mister Vecchi, e al 24’ Campo ha l’illuminazione giusta, servendo nello spazio Pasi, il cui traversone rasoterra verso Bocalon viene intercettato da Ferri.
Sul susseguente calcio d’angolo battuto dallo stesso Campo, svetta bene di testa Maccarone ma non inquadra la porta.
Insistono i biancorossi che al 28’ confezionano una splendida azione, con Rubin che recupera un buon pallone e con l’ottimo Bertoni che lo serve in profondità per Thiam, il cui cross radente non trova adeguata finalizzazione nel tiro – strozzato – dell’avanzato Maccarone.
Finale di tempo senza sussulti, con le due squadre che vanno al riposo sullo 0-0 e con l’FC Südtirol che a sprazzi ha mostrato buone cose, evidenziando anche una lodevole ricerca del gioco.
Si riparte, in entrambe le squadre, con gli stessi effettivi che hanno concluso la prima frazione e con
l’FC Südtirol che conserva l’iniziativa, sfiorando il vantaggio al 6’: il solito, illuminato Bertoni lancia in profondità Thiam, sul cui traversone Ferri rischia l’autogol, colpendo la traversa.
Il Cuneo rimane schiacciato nella propria metà campo, e al 26’ un altro lancio col contagiri di Bertoni libera Bocalon in area; il centravanti veneziano perde l’attimo e deve defilarsi, poi scodella un pallone che Campo coraggiosamente colpisce al volo, non inquadrando però la porta.
Nella parte finale della ripresa affiora comprensibilmente la stanchezza, nelle file biancorosse, e così la squadra di Vecchi perde d’incisività negli ultimi 20 metri.
Ma al 40’ arriva l’episodio che cambia la partita: punizione di Campo, con Thiam che viene strattonato vistosamente in area. L’arbitro non ha dubbi e decreta il calcio di rigore, che capitan Campo trasforma con freddezza e precisione.
Ma poi i biancorossi si fanno trovare scoperti in area, da dove Cristini imbecca sul secondo palo Sentinelli che firma l’immeritato gol del pareggio ospite, con l’aggravante della doppia espulsione di Campo e Tagliani cui l’arbitro mostra il cartellino rosso per proteste rispetto ad un precedente fallo di mano, sfuggito alla terna arbitrale.
I tempi regolamentari si chiudono sull’1-1, e si deve quindi ricorrere ai supplementari, con l’FC Südtirol ridotto in nove uomini.
Nei primi 15 minuti di overtime, il Cuneo va vicino al gol al 9’, con cross dalla destra, liscio di Maccarone e sinistro ravvicinato di Fantini, sul quale Marcone si supera.
In nove uomini i biancorossi devono badare solo a difendersi, nella speranza di arrivare ai rigori, e al 5’ del secondo tempo supplementare ancora Marcone protagonista su un altro tiro ravvicinato, questa volta di capitan Longhi.
Poi il team di Vecchi, che sfodera cuore, carattere e personalità, non concede più nulla, e si va quindi ai calci di rigore, dove risulta decisiva la parata di Marcone su Ferri, con Timpone che subito dopo trasforma il penalty della vittoria e della qualificazione al secondo turno, dove i biancorossi – sabato prossimo – affronteranno il Modena (serie B) in terra emiliana.
 
FC SÜDTIROL - AC CUNEO 5-4 dopo i calci di rigore (1-1)
FC Südtirol (4-3-3):
Marcone; Maccarone, Cappelletti, Tagliani, Rubin; Furlan, Bertoni, Campo; Pasi (62. Bontà), Bocalon (83. Timpone), Thiam. A disposizione: Tenderini, Granzotto, Ciaghi, Fink, Candido.
Allenatore: Stefano Vecchi
AC Cuneo (5-3-2): Negretti; Donida, Scaglia, Sentinelli, Ferri, Arcari (25. Carfora); Di Quinzio, Longhi, Garavelli (57. Fantini); Ferrario (79. Lodi), Cristini. A disposizione: Cammarota, Di Lorenzo, Carretto, Todella.
Allenatore: Ezio Rossi
Arbitro: Daniele Rasia di Bassano del Grappa
Reti: 85. Campo su rigore (1-0), 88. Sentinelli (1-1)
Rigori: Fantini gol (1-2), Bertoni gol (2-2), Lodi traversa (2-2), Bontà gol (3-2), Sentinelli gol (3-3), Thiam gol (4-3), Longhi gol (4-4), Candido parato (4-4), Ferri parato (4-4), Timpone gol (5-4)
Note: pomeriggio caldissimo, con colonnina di mercurio attestata attorno ai 35 gradi. Spettatori 500 circa. Espulsi nell’FCS all’89’ Campo e Tagliani (doppia ammonizione) per proteste. Ammoniti: Ferrario (C), Tagliani (FCS), Maccarone (FCS), Longhi (C), Sentinelli (C), Scaglia (C), Ferri (C).
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili