Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

IL SOGNO CONTINUA: ALLO "ZINI" IL PRIMO ROUND CON LA CREMONESE

“Ho grande rispetto per la Cremonese, squadra di grande qualità e apparentemente senza punti deboli. Ma se anche allo Zini di Cremona il Südtirol saprà essere quello degli ultimi due mesi, anche i nostri avversari hanno motivo di temerci… ”. Mister Rastelli si fa portavoce della famelica determinazione che alberga nello spogliatoio biancorosso.
 
La corsa playoff continua per il Südtirol, che questa domenica, 18 maggio, con calcio d’inizio alle ore 16, sarà di scena allo stadio Zini di Cremona per la gara d’andata di semifinale contro la Cremonese del grande “ex” Alessandro Campo. Le due squadre hanno superato i quarti di finale col brivido, avendo dovuto ricorrere entrambe ai calci di rigore per qualificarsi al turno successivo.
Contro il Como una maratona calcistica. Il Südtirol si è imposto per 4-3 sul Como dopo che i tempi regolamentari e quelli supplementari si erano conclusi sullo 0-0, malgrado le tante palle-gol costruite dai biancorossi che hanno anche colpito un clamoroso palo con Pederzoli e fallito il match-point con Corazza all’ultimo respiro del secondo tempo supplementare. Ma ai calci di rigore il Südtirol ha saputo farsi giustizia, mantenendo calma e concentrazione, con Facchin decisivo nella misura di due rigori parati, il primo a Defendi e il secondo a Bencivenga. 
A caccia di un risultato utile. A Cremona il Südtirol va a caccia di un risultato utile per poi sfruttare al meglio il fattore campo nella gara di ritorno, in programma domenica 25 maggio allo stadio Druso, campo quanto mai amico anche in questa stagione, nella quale i biancorossi hanno ottenuto ben 10 vittorie e 3 pareggi, uscendo sconfitti in sole due partite, quella con la Virtus Entella – neo promossa in B – e quella col Venezia.
In trasferta due sole sconfitte da dicembre in poi. Meno redditizio, invece, il ruolino di marcia in trasferta, come testimonia lo score di 4 vittorie, altrettanti pareggi e 7 sconfitte, di cui cinque però subite nel girone di andata e appena due nel girone di ritorno per mano – oltretutto – di Virtus Entella e Pro Vercelli, ovvero prima e seconda classificata al termine della regular season.
Il regolamento. Le semifinali dei playoff-promozione in serie B si giocano su 180 minuti. In caso di parità di reti al termine della gara di ritorno, si ricorrerà ai tempi supplementari ed eventualmente ai calci di rigore.
In campo. A Cremona, mister Rastelli non potrà disporre del solo Dell’Agnello, per il quale la stagione si è ormai conclusa da tempo. L’allenatore biancorosso potrebbe confermare l’undici titolare che ha affrontato il Como, ma non sono esclusi avvicendamenti, con ballottaggi Kiem-Tagliani in difesa, Fink-Furlan a centrocampo e Minesso-Vassallo in attacco. 
I nostri avversari ai raggi “X”. Anche la Cremonese è dovuta ricorrere ai calci di rigore per qualificarsi alle semifinali, sconfiggendo allo stadio Zini un’Albinoleffe che aveva acciuffato al 92’ il gol del 2-2, risultato rimasto immutato nei due tempi supplementari. Decisivo il portiere Bremec, che ha parato ben quattro penalty sui 18 complessivamente battuti dalle due squadre, annullando oltretutto un match-point in favore dell’Albinoleffe su rigore calciato da Cisse. La Cremonese si è qualificata ai playoff da quarta classificata al termine del campionato, nel quale i grigiorossi hanno avuto un rendimento altalenante, rimasto tale anche dopo l’avvicendamento in panchina, con Dionigi che è subentrato all’esonerato Torrente. In casa la Cremonese ha raccolto appena la metà dei 47 punti conquistati nella regular season, per effetto del non trascendentale score di 7 vittorie, 3 pareggi e ben 5 sconfitte, quest’ultime rimediate per mano di Savona, Como, Pro Vercelli, Venezia e Virtus Entella. A fine campionato la Cremonese è risultata la terza difesa meno battuta con 29 gol subiti in 30 partite, mentre l’attacco – a segno 37 volte - non è stato fra i più prolifici. Il capocannoniere della squadra è Brighenti, autore di 14 reti fra campionato e playoff, gli altri “big” sono Della Rocca, Loviso e Caracciolo, tutti e tre con trascorsi in serie A e B, ma per i tifosi biancorossi l’avversario più significativo è Alessandro Campo, il grande “ex” della sfida, essendosi trasferito a gennaio a Cremona dopo 5 anni, e 28 gol realizzati, in maglia biancorossa.
Contro il Südtirol mister Dionigi potrà contare su tutti gli effettivi della “rosa”, ivi compreso Loviso, che rientra dopo la squalifica.   
I precedenti nella corrente stagione. Il bilancio nei due confronti di campionato della corrente stagione è favorevole al Südtirol, nella misura di una vittoria biancorossa e di un pareggio. Nella gara d’andata, disputatasi allo stadio Druso di Bolzano, prevalse la squadra di Rastelli per 3-1, con Alessandro Campo – ora alla Cremonese – protagonista assoluto del successo biancorosso. Il 30enne fantasista di Nichelino mise infatti a segno due delle tre reti del Südtirol, la prima su assist di Vassallo e la seconda a coronamento di una splendida azione personale. Il gol del momentaneo pareggio della Cremonese lo firmò Loviso su calcio di rigore decretato per fallo dello stesso Campo su Casoli, mentre la rete del definitivo 3-1 biancorosso la mise a segno Dell’Agnello con un bel colpo di testa su punizione-cross di Pederzoli.
La gara di ritorno allo Zini di Cremona terminò invece in parità, 1-1, con “botta e risposta” ad inizio match, per effetto del momentaneo vantaggio biancorosso con prodezza balistica di Pederzoli e repentino pareggio grigiorosso a firma di Brighenti. 
Tutti i precedenti. Ben 15 i precedenti fra le due squadre, di cui sette nel campionato di Prima Divisione Lega Pro. Nel bilancio complessivo il Südtirol prevale con quattro vittorie, una in più della Cremonese. Otto invece i pareggi. 

Le possibili formazioni.
Cremonese (3-5-2): Bremec; Abbate, Caracciolo, Bergamelli; Avogadri, Armellino, Loviso, Palermo, Visconti; Della Rocca, Brighenti
A disposizione: Galli, Minelli, Moi, Bruccini, Abbruscato, Campo, Casoli.
Allenatore: Davide Dionigi
FC Südtirol (4-3-3): Facchin; Cappelletti, Kiem (Tagliani), Bassoli, Martin; Fink (Furlan), Pederzoli, Branca; Minesso (Vassallo), Corazza, Turchetta. 
A disposizione: Micai, Peverelli, Tagliani (Kiem), Furlan (Fink), Vassallo (Minesso), Cocuzza, Veratti.
Allenatore: Claudio Rastelli
Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone (Assistenti: Rossi-Monetta)

1^ Divisione Lega Pro (girone A)
Andata semifinali – Domenica 18.05.2014
Savona – Pro Vercelli (ore 16)
Cremonese - FC Südtirol (ore 16)

Ritorno semifinali – Domenica 25.05.2014:
Pro Vercelli – Savona (ore 21, diretta RaiSport) 
FC Südtirol – Cremonese (ore 18, diretta Rai Sport)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
  VS.
 
Selezione Alta Valle Isarco   FC Südtirol
 
 
Ve, 20. Luglio 2018 - 18:30
 
Stanghe
 
  Ticket Online  
 
  Live-Stream  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.