Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

IN RIVA AL LAGO DI COMO PER PESCARE I PRIMI PUNTI IN TRASFERTA

“La vittoria contro il Pavia può aver segnato una svolta rispetto ad un inizio di campionato nel quale abbiamo incontrato qualche difficoltà. La vittoria e la prestazione di domenica scorsa hanno dimostrato che questa squadra ha tutte le carte in regola per disputare un campionato all’altezza delle aspettative, che sono evidentemente molte dopo il 4° posto ed i playoff raggiunti nella scorsa stagione. Adesso però, con rafforzata consapevolezza, dobbiamo trovare continuità di risultati e di rendimento ”. Alessandro Bassoli, al rientro dopo il turno di squalifica, si fa portavoce della famelica determinazione che alberga nello spogliatoio biancorosso.
 
Questa domenica, 22 settembre, nella quarta giornata della Prima Divisione Lega Pro, un Südtirol corroborato dal primo successo in campionato, per effetto della rotonda e convincente vittoria casalinga contro il Pavia, grazie alla quale i biancorossi hanno rivitalizzato classifica e morale dopo il solo punto raccolto nelle prime due partite, rende visita allo stadio Sinigaglia ad un Como che ha sin qui incassato due sconfitte in tre gare, vincendo però l’unico match casalingo disputato, ovvero quello contro il Vicenza, una delle big annunciate del campionato. 
In casa Südtirol la vittoria per 4:0 contro il Pavia, griffata dalle reti di Campo, Iacoponi, capitan Kiem e Corazza, ha restituito fiducia e consapevolezza ai biancorossi, cresciuti a dismisura rispetto al pareggio casalingo acciuffato in extremis contro la Reggiana e alla sconfitta di Bergamo contro l’Albinoleffe. Una vittoria, quella contro il Pavia, che vuole rappresentare un nuovo punto di partenza verso la ricerca di una continuità di risultati necessaria per ambire alle prime posizioni in classifica. In tal senso i biancorossi sono alla ricerca di importanti conferme nel match di domenica a Como, dove Campo e compagni vogliono conquistare i primi punti in trasferta. 
Contro i lariani mister D’Anna recupera Bassoli, che ha scontato il turno di squalifica, e dovrebbe tornare a disporre a pieno regime di Ekuban, rimasto in panchina domenica scorsa perché ancora alle prese con un fastidio di natura muscolare. L’allenatore biancorosso sembra orientato a confermare il modulo “4-3-3” al quale si è affidato con successo contro il Pavia. Al centro della difesa, Kiem, il rientrante Bassoli e Cappelletti si contendono le due maglie da titolare, mentre a centrocampo dovrebbe essere riproposto il terzetto Vassallo-Furlan-Branca. Anche in attacco si va verso la conferma del tridente Campo-Dell’Agnello-Corazza. 
Partita speciale, quella dell’”ex”, per Alessandro Micai, che nella scorsa stagione ha difeso la porta del Como, giocando 14 partite da titolare.

I nostri avversari ai raggi “X”. Dopo il deludente e anonimo campionato della scorsa stagione, il Como non fa mistero di puntare ai playoff, obiettivo decisamente più alla portata quest’anno essendo stato allargato sino al nono posto. L’inizio di stagione dei lariani non è però stato fra i più promettenti, come certifica lo score delle prime tre partite di campionato, nelle quali il Como ha subìto due sconfitte, entrambe in trasferta, la prima sul campo della Virtus Entella, impostasi per 1:0 con gol di Guerra, e la seconda per mano dell’abbordabile San Marino, impostosi per 2:0 con reti a firma di Pacciardi e Lolli. A cavallo dei due scivoloni esterni è arrivata invece l’autorevole vittoria casalinga contro una big annunciata del torneo quale il Vicenza, sconfitto per 2-0 per effetto delle marcature di Perna e Schenetti. Quest’ultimo, protagonista di un buon campionato in forza al Südtirol nella stagione 2011/2012 con 6 reti in 31 partite, è uno dei tre “ex” biancorossi che la formazione di mister D’Anna ritroverà da avversari al “Sinigaglia” di Como. Gli altri due sono il Direttore Generale Mauro Gibellini e l’esperto attaccante Giuseppe Le Noci, che ha militato nel Südtirol nel triennio 2003-2006 realizzando complessivamente 20 gol. 
Rispetto alla passata stagione, la squadra lariana è stata ampiamente rivisitata nel proprio organico, con gli addii di Taider, Tremolada, Schiavino, Giampà, Lisi, Alfredo Donnarumma, Cia e Mendicino e gli arrivi – fra gli altri – di Fietta, ex centrocampista della Cremonese, del difensore centrale Giosa, prelevato dalla Reggina, dell’attaccante centrale Perna, ingaggiato dal Cittadella, della punta Defendi, arrivato dal Brescia, e del già citato Giuseppe Le Noci, nelle scorse stagioni bomber della Cremonese. Fra le conferme spicca quella del 36enne centrocampista e capitano Andrea Ardito, alla sua quinta stagione di fila nel Como dopo aver militato in serie A e in serie B con Lecce, Torino, Siena e Bologna.
Contro il Südtirol, mister Colella recupera in difesa Marchi, che ha scontato il turno di squalifica, mentre per fastidi di natura muscolare potrebbe ancora dare forfait l’esterno sinistro Fautario.

I precedenti della scorsa stagione. Nella scorsa stagione il bilancio dei confronti diretti fra biancorossi e lombardi è stato contraddistinto dal segno “X”, con due pareggi in altrettanti incontri. Nella gara d’andata, disputatasi a Bolzano, il Südtirol – pur dominando la scena per oltre un’ora di gioco – trovò sulla sua strada un insuperabile Micai, non a caso attuale estremo difensore biancorosso, pagando però anche dazio ad una certa imprecisione sotto rete, con la traversa colpita da Maritato a porta vuota come esempio più emblematico dello 0:0 del Druso. Nella gara di ritorno il pareggio fu invece sancito da quattro gol, due per parte. Dopo il botta e risposta di fine primo tempo con le reti di Alfredo Donnarumma e di Alessandro Campo su rigore, a metà ripresa il Como riuscì a portarsi nuovamente in vantaggio grazie ad un altro gol di Alfredo Donnarumma. Ma all’87’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Campo, l’avanzato Daniel Cappelletti, comasco di Cantù, mise a segno – in mischia – la rete del definitivo 2:2. 

Bastone e Molinelli convocati nella Nazionale di Lega Pro. I centrocampisti Pierluigi Bastone e Andrea Molinelli sono stati convocati per uno stage di due giorni con la Rappresentativa Nazionale di Lega Pro. Lo stage si terrà al Centro Tecnico Federale di Coverciano martedì e mercoledì prossimi, 24 e 25 settembre. 

Le possibili formazioni.
Como (3-4-1-2): Melgrati; Ambrosini, Redolfi (Giosa), Marchi; Schenetti, Cristiani, Ardito, Donnarumma (Fautario); Verachi; Defendi (Perna), Le Noci.
A disposizione: Crispino, Giosa (Redolfi), Palomeque, Fautario (Donnarumma), Fietta, Scialpi, Perna (Defendi).
Allenatore: Giovanni Colella
FC Südtirol (4-3-3): Micai; Iacoponi, Kiem, Cappelletti (Bassoli), Martin; Vassallo, Furlan, Branca; Campo, Dell’Agnello, Corazza.
A disposizione: Tonozzi, Tagliani, Bassoli (Cappelletti), Bastone, Fink, Turchetta, Ekuban.
Allenatore: Lorenzo D’Anna
Arbitro: Carmine Pierro di Nola (Caliari-Rizzato)       

1^ Divisione Lega Pro (girone A) – 4^ giornata – Domenica 22.09.2013 (ore 15.00)
Carrarese – Reggiana
Como - FC Südtirol 
Cremonese – Savona
Lumezzane – Virtus Entella
Pavia – San Marino
Pro Patria – Albinoleffe
Pro Vercelli – FeralpiSalò
Unione Venezia – Vicenza

La classifica.
Pro Vercelli, Virtus Entella 9 punti; Albinoleffe, Cremonese 7; Vicenza 6; FC Südtirol, Reggiana 4; Carrarese, Lumezzane, Unione Venezia, Savona, Como, FeralpiSalò, Pavia, San Marino 3; Pro Patria 0.
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Albinoleffe
 
 
Do, 27. Agosto 2017 - 18:30
 
Stadio Druso - Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.