Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

L'FC SÜDTIROL IN PUGLIA PER RINCORRERE UN SOGNO CHIAMATO PLAYOFF

“Il pareggio contro la Triestina? Un punto guadagnato e non due persi, perché – pur in 10 uomini per più di 80 minuti – abbiamo dimostrato di stare bene e di avere tutte le carte in regola per provare a regalarci e a regalare ai nostri tifosi un sogno. Sì, sto parlando dei playoff. Io ci credo, e come me tutta la squadra ”. Niccolò Giannetti - 20enne attaccante di Siena, arrivato a fine dicembre scorso alla corte di mister Stroppa - non nasconde le proprie ambizioni e quelle della sua squadra.
 
Nella dodicesima giornata di ritorno del campionato di 1^ Divisione Lega Pro, un FC Südtirol reduce dal pareggio casalingo - non privo di recriminazioni - contro la Triestina e in serie utile da tre giornate, per effetto di una vittoria e due pareggi, è di scena questa domenica, 1° aprile, in Puglia. I biancorossi, rimasti in orbita playoff con appena due lunghezze di ritardo dal quinto posto, rendono visita allo stadio “Degli Ulivi” all’Andria, penultima in classifica a pari punti col Feralpisalò ma galvanizzata dalla vittoria esterna di domenica scorsa nello scontro diretto a Bassano, giacché coi tre punti incamerati i pugliesi si sono anzitutto allontanati dall’ultimo posto, che comporta la retrocessione diretta, ma hanno anche agganciato quel trenino di quattro squadre (Feralpisalò, Latina, Piacenza e Prato) in corsa per evitare i playout.
L’FC Südtirol partirà domattina alla volta di Andria, ma con tappa intermedia al centro sportivo di Veronello, sul Lago di Garda, dove la squadra sosterrà una seduta di allenamento, prima di imbarcarsi nel tardo pomeriggio al vicino aeroporto di Verona.
Rispetto alla gara di domenica scorsa contro la Triestina, nella quale i biancorossi hanno giocato più di 80 minuti in 10 uomini pur senza risentirne, mister Stroppa dovrebbe presentare una sola novità nell’undici di partenza, ovvero il rientro al centro della difesa di Pietro Cascone in sostituzione dello squalificato Massimiliano Tagliani. Per il resto solo conferme, con Hannes Fink chiamato anche questa domenica a sostituire in attacco l’infortunato Manuel Fischnaller. Il 20enne “Golden Boy” biancorosso, capocannoniere della squadra con 12 gol realizzati, è infatti ancora indisponibile, a causa dell’infortunio muscolare al polpaccio che gli ha impedito – a differenza di Alessandro Iacobucci – di debuttare in settimana con l’Italia Under 21 di Ciro Ferrara nell’amichevole col Frosinone. Non è però da escludere che Fischnaller possa essere recuperato per la partita di mercoledì prossimo allo stadio Druso, quando - con inizio alle ore 20.30 – i biancorossi affronteranno il Latina nel turno infrasettimanale che precede la sosta per le festività pasquali.
Oltre a Cascone e Fischnaller, ad Andria non saranno della partita nemmeno gli infortunati di lungo corso Luca Franchini e Matteo Chinellato. In forte dubbio anche Daniel Pfitscher, che in settimana ha accusato una infiammazione al tendine d’Achille, mentre Amedeo Calliari – pur non al meglio per la recente distorsione alla caviglia – dovrebbe perlomeno trovare posto in panchina.
Come già detto, l’FC Südtirol è in serie utile da tre partite, con la vittoria in Toscana contro il Prato (2:3) preceduta e seguita dai pareggi casalinghi col Siracusa (0:0) e con la già citata Triestina (1:1). I biacorossi hanno perso una sola delle ultime cinque gare, e più precisamente quella a Lanciano (2:1), raccogliendo per il resto 8 punti, frutto di due vittorie e altrettanti pareggi.
In trasferta capitan Hannes Kiem & C. hanno sin qui conquistato 17 dei 40 punti che detengono in classifica, per effetto di 4 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte. A pari merito col Siracusa, e dopo Cremonese (23) e Spezia (25), l’FC Südtirol ha la terza miglior difesa del campionato, con 26 gol subiti in 18 partite.
Venendo all’Andria, la formazione pugliese – allenata da fine gennaio da Vincenzo Cosco, subentrato all’esonerato Pino Di Meo - ha tamponato domenica scorsa con la vittoria a Bassano un’emorragia di tre sconfitte di fila contro Frosinone, Lanciano e Latina. Una vittoria preziosissima, anzitutto per incrementare a quattro i punti di vantaggio sull’ultimo posto, occupato proprio dal Bassano. L’Andria ha perso le ultime due partite giocate in casa, dove non vince da oltre un mese, e più precisamente dal 26 febbraio scorso, quando si impose per 2:0 sulla Carrarese. Il maggior numero di punti sono comunque stati ottenuti allo stadio “Degli Ulivi”, segnatamente 18 sui 27 totali (5 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte). Dopo Piacenza (41) e Triestina (39), l’Andria è la terza squadra per numero di gol subiti (37) a pari demerito con Latina e Bassano.
Capocannoniere della squadra con 6 reti e giocatore più rappresentativo è l’attaccante Umberto Del Core, che ha al suo attivo 11 presenze in serie A col Catania e 62 presenze in serie B e 5 gol con lo stesso Catania e col Cesena.
Per squalifica mister Cosco non potrà disporre del centrocampista Massimiliano Marsili, mentre rientrano in squadra i difensori Tiziano Mucciante, Biagio Meccariello e Luca Pierotti, tutti e tre squalificati domenica scorsa a Bassano.

La gara d’andata.
Lo scorso 13 novembre 2011, il match allo stadio “Druso” terminò in parità: 1:1. Andria repentinamente in vantaggio, dopo appena cinque minuti dall’inizio del match, con gol di Gambino. Il pareggio dell’FC Südtirol al 79’, con Zaffagnini a deviare nella propria porta un cross di Alessio Grea per il più classico degli autogol. Il punto conquistato contro i pugliesi permise alla formazione di Giovanni Stroppa di inanellare il suo ottavo risultato utile, ma la squadra biancorossa perse il primo posto in classifica conquistato appena una settimana prima a Trieste.

Le possibili formazioni.
AS Andria (4-2-3-1): Rossi; Meccariello, Cossentino, Zaffagnini, Pierotti; D’Alessandro, Arini; Loiodice, Russo, Minesso (Taormina); Del Core.
A disposizione: Sansonna, Contessa, Larosa, Ballardini, La Mantia, Taormina (Minesso), Gambino
Allenatore: Vincenzo Cosco
FC Südtirol (4-3-3): Iacobucci; Iacoponi, Cascone, Kiem, Legittimo; Furlan, Uliano, Campo; Schenetti, Giannetti, Fink.
A disposizione: Miskiewicz, Grea, Bacher, Santonocito, Calliari, Albanese, Chiavarini.
Allenatore: Giovanni Stroppa
Arbitro: Valerio Marini di Roma

1^ Divisione Lega Pro (girone B) – 29^ giornata – Domenica 01.04.2012 (ore 15.00)

Andria - FC Südtirol
FeralpiSalò - Cremonese
Frosinone - Piacenza
Pergocrema – Barletta
Portogruaro – Latina
Prato - Spezia
Siracusa – Carrarese (calcio d’inizio alle ore 14.30)
Triestina – Bassano
Virtus Lanciano – Trapani

La classifica.
Trapani 54 punti; Siracusa, Spezia 46; Virtus Lanciano 45; Cremonese 42; Pergocrema 41; Carrarese, FC Südtirol 40; Barletta, Portogruaro 37; Triestina, Frosinone 33; Prato, Piacenza 30; Latina 29; Andria, FeralpiSalò 27; Bassano 23
Penalizzazioni: Cremonese – 6 punti; Piacenza –6; Siracusa –5; Pergocrema -2, Virtus Lanciano -1, Barletta -1
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Ravenna   FC Südtirol
 
 
Do, 23. Settembre 2018 - 14:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.