Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

L'FC SUEDTIROL CERCA IL "LUME" PER USCIRE DAL TUNNEL

“Il ritiro nel centro sportivo di Veronello è stato importante. Ci siamo allenati in tranquillità e con grande intensità. Stare assieme tutto il giorno è servito per cementare ulteriormente lo spirito di gruppo. Ma il 110% dobbiamo riuscire a darlo anche in campo”. Mister Pellegrino suona la carica.
 

Trentaduesima giornata, terzultima della regular season, del campionato di Prima Divisione Lega Pro: domenica, 1° maggio, un FC Suedtirol reduce da tre sconfitte consecutive contro Monza, Pergocrema e Sorrento e bisognoso di tornare a muovere la classifica per garantirsi l’accesso ai playout, possibilmente scalando qualche posizione dall’attuale penultimo posto in coabitazione con la Paganese, è ospite (ore 15) in terra bresciana del Lumezzane, che – reduce dalla sconfitta di misura contro la capolista Gubbio - è invece attestato a metà classifica, con 4 punti di ritardo dalla zona playoff e con cinque punti di vantaggio sulla zona playout.

Per l’FC Suedtirol, che non vince una partita dallo scorso 12 dicembre (2-1 al Druso contro la Paganese) e che non coglie i tre punti in trasferta dall’ancor più lontano 7 novembre 2010 (4-3 a Monza), la priorità è quella di conservare perlomeno i 4 punti di margine sull’ultimo posto in graduatoria, che comporta la retrocessione diretta. Ma i biancorossi hanno anche bisogno di trovare una svolta per riacquistare quella fiducia e quella consapevolezza nei propri mezzi che sono andate fisiologicamente smarrendosi a causa della lunga crisi di risultati (appena 7 punti racimolati nelle 14 partite disputate nel girone di ritorno). La squadra, grazie anche al sostegno morale della società, è coesa e fortemente desiderosa di trovare la luce, anzi il… “Lume”, in fondo al tunnel. Ma l’unità di intenti non fa purtroppo rima con l’integrità fisica di un organico che anche questa domenica lamenterà numerose defezioni importanti. Oltre a Campo, i cui tempi di recupero dal recente strappo agli adduttori abbisognano di altre tre settimane di stop, non dovrebbero essere della partita nemmeno Alfredo Romano (forte contusione, con gonfiore, alla pianta del piede destro) e Luca Franchini (contrattura al polpaccio che gli aveva già impedito di scendere in campo contro il Sorrento, sabato scorso). In forte dubbio anche Sorrentino e Burato (fastidi muscolari) e in forse pure Mirri, che ha una infiammazione al tallone. Certo, invece, il rientro di Odibe (NELLA FOTO), che ha scontato la giornata di squalifica e che si riprenderà il suo posto a centrocampo, come scudo protettivo davanti la difesa, nella quale Kiem dovrebbe far coppia centrale assieme a Cascone, con Brugger e Martin confermati sulle fasce. In assenza di Campo e Alfredo Romano, potrebbe toccare a Fink completare il terzetto di centrocampo con Odibe e Furlan, mentre in attacco pare sicuro l’impiego di Marchi e Fischnaller, con El Kaddouri e l’ormai ristabilito Albanese a giocarsi la terza maglia. 

Venendo al Lumezzane, la formazione bresciana – cui va tolto un punto di penalizzazione dal computo totale - ha conquistato praticamente gli stessi punti in casa (19) e in trasferta (22). La formazione allenata da Davide Nicola è in fase calante. L’allontanamento dalla zona playoff è dovuto al solo punto (0-0 casalingo col Ravenna) racimolato nelle ultime quattro partite, nelle quali il Lumezzane non ha mai segnato, subendo tre sconfitte - tutte in trasferta - contro Sorrento (2-0), Paganese (1-0) e Gubbio (1-0). Mister Nicola dovrà certamente rinunciare al terzino destro Pisacane (squalificato) che sarà con ogni probabilità sostituito da Zanardini, mentre a centrocampo torna, scontato il turno di sospensione inflittogli dal Giudice Sportivo, il 23enne di Mori, Amedeo Calliari. In dubbio invece Lauria, già assente sabato scorso a Gubbio per una caviglia dolorante. In attacco solito ballottaggio fra Inglese e Ferrari, con quest’ultimo – top scorer della squadra con 9 reti – favorito sul compagno di squadra per far coppia in avanti con Rey Volpato, 24enne centravanti veneziano di scuola Juventus, arrivato a gennaio (da allora, 9 presenze e 2 gol) dal Livorno nello scambio alla pari con Galabinov. Volpato, frenato nella sua carriera da diversi infortuni, ha giocato in serie A (2 reti complessive) con Siena, Empoli e Bari e in serie B (10 gol) con Arezzo, Bari, Piacenza, Gallipoli e Livorno.


La gara d’andata.

Su un campo “Druso” innevato e ai limiti della praticabilità, lo scorso 28 novembre 2010 il confronto fra FC Suedtirol e Lumezzane terminò in parità, a reti inviolate (0-0). Qualche rimpianto per i biancorossi sulla scorta delle palle-gol non concretizzate nel primo tempo da El Kaddouri e Campo, ma nella ripresa Galabinov (ora al Livorno, in serie B) sciupò una favorevole occasione da rete. Pareggio, dunque, sostanzialmente equo. Altro precedente stagionale è quello di Coppa Italia Lega Pro, con l’FC Suedtirol che lo scorso 13 ottobre 2010 si impose per 2-1 sul campo del Lumezzane, eliminando così i campioni in carica della rassegna, grazie alle reti a fine primo tempo di Manuel Fischnaller e a 10 minuti dal termine del match di Virdis (ora al Pomezia, in Seconda Divisione). Il Lumezzane era passato momentaneamente in vantaggio al 10’ della prima frazione con gol di Inglese. L’FC Suedtirol venne poi eliminato dalla Coppa Italia Lega Pro per mano del Bassano.

 

Le probabili formazioni.

Lumezzane (4-4-2): Trini; Zanardini, Checcucci, Emerson, Pini; Loiacono (Bradaschia), Calliari, Dadson, Bencivenga (Lauria); Ferrari (Inglese), Volpato. A disposizione: Di Gennaro, Luciani, Finazzi, Alberti, Bradaschia (Loiacono),  Lauria (Bencivenga), Inglese (Ferrari). 

Allenatore: Davide Nicola

Fc Suedtirol (4-3-3): Zomer; Brugger, Cascone, Kiem, Martin; Furlan, Odibe, Fink; El Kaddouri (Albanese), Marchi, Fischnaller. A disposizione: Mair, Traorè, Mirri (Nazari), Mariano Romano, Baccolo, Ciaghi (Sorrentino), Albanese (El Kaddouri).

Allenatore: Maurizio Pellegrino        

Arbitro: Monaco di Tivoli

 

1^ Divisione Lega Pro – 32^ giornata – Domenica 01.05.2011 (ore 15)

Bassano Virtus – Reggiana

Lumezzane – FC Suedtirol

Monza – Alessandria

Paganese – Spezia

Pavia – Verona

Pergocrema – Cremonese

Salernitana – Como

Sorrento – Gubbio

Spal - Ravenna

 

La classifica dopo 31 giornate.

Gubbio* 62 punti; Sorrento 55; Alessandria* 49; Hellas Verona 45; Salernitana* e Reggiana 44; Como* 41; Spezia*, Lumezzane*, Spal* e Bassano Virtus 40; Cremonese e Ravenna 38; Pavia 35; Pergocrema* 31; FC Suedtirol e Paganese 29; Monza 25

* penalizzazioni: - 6 punti Salernitana; -2 Spezia, -2 Alessandria, -1 Como, -1 Lumezzane, -1 Gubbio, -1 Pergocrema, -1 Spal

 

Giovanili nazionali.

Dopo Allievi e Giovanissimi, domani pomeriggio – sabato 30 aprile – cala il sipario anche sulla stagione ufficiale della formazione Berretti, che nell’ultima giornata di campionato ospita su campo sintetico del “Talvera A” (ore 15) niente di meno che la capolista Hellas Verona.

 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Albinoleffe
 
 
Do, 27. Agosto 2017 - 18:30
 
Stadio Druso - Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.