Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

L’FCS CHIUDE IL 2010 A REGGIO EMILIA

Prima di consegnarsi alla meritata pausa per le festività di fine ed inizio anno (il campionato riprenderà il prossimo 9 gennaio 2011), per l’FC Suedtirol è in programma questa domenica – 19 dicembre – l’ultima partita del 2010.
 

Prima giornata del girone di ritorno del campionato di Prima Divisione Lega Pro: allo stadio “Giglio” di Reggio Emilia il team di Alfredo Sebastiani, che domenica scorsa battendo per 2-1 la Paganese ha ritrovato la vittoria dopo tre partite di digiuno, rende visita alla Reggiana, quinta forza del campionato con tre lunghezze di vantaggio sui biancorossi, sesti in graduatoria in compagnia di Salernitana e Spezia.

Il match d’andata, disputatosi lo scorso 22 agosto al “Druso”, segnò il debutto assoluto dell’FC Suedtirol nel campionato di Prima Divisione Lega Pro. Un match che terminò in parità, 1-1, con iniziale vantaggio biancorosso a metà ripresa a firma di Campo su calcio di rigore e con immediato pareggio emiliano di Alessi su punizione. Rispetto a quella partita ci saranno questa domenica alcuni nuovi protagonisti che avevano disertato il primo round fra le due squadre. Il riferimento è a El Kaddouri , Alfredo Romano e Marchi nell’FC Suedtirol e a Lanna, Saverino e Guidetti nella Reggiana.

Per squalifica ci sarà però anche una assenza per parte: oltre ai lungodegenti Cascone e Sorrentino, l’FC Suedtirol dovrà infatti fare a meno di Campo (con 5 reti capocannoniere della squadra biancorossa assieme a Marchi), mentre nella Reggiana sarà indisponibile il difensore centrale Mei.

Nell’FC Suedtirol, mister Alfredo Sebastiani dovrebbe confermare nove undicesimi della formazione che domenica scorsa ha battuto la Paganese. Sicuro il rientro di capitan Brugger (NELLA FOTO) sulla fascia destra di difesa al posto di Traorè e probabile l’inserimento di Burato a centrocampo per sopperire, pur con altri compiti, all’assenza di Campo. Dovrebbe però cambiare il modulo: dal “4-3-2-1” al “4-2-3-1”, con Burato e Mariano Romano interni di centrocampo davanti la difesa e col trio Furlan-El Kaddouri-Campo a sostegno della prima punta, Mattia Marchi.

Nella Reggiana, invece, lo squalificato Mei dovrebbe essere rimpiazzato al centro della difesa da Aya, con l’utilizzo di Arati come terzino destro.

La Reggiana ai “raggi X”. La Reggiana, che nella scorsa stagione è arrivata sino alla semifinale- playoff, venendo eliminata dal Pescara che ha poi conquistato la promozione in serie B a spese dell’Hellas Verona, ha concluso il girone d’andata al 5° posto, in linea con gli obiettivi d’inizio stagione, volti a riconquistare gli spareggi-promozione per ritentare il salto di categoria. Dopo un buon inizio di campionato, con 3 vittorie e 4 pareggi nelle prime 8 giornate (l’unica sconfitta a Sorrento), la Reggiana ha avuto un rendimento altalenante. Alessi e compagni sono in serie utile da due giornate, nelle quali hanno dapprima pareggiato a Salerno (1-1) e poi ritrovato la vittoria casalinga, domenica scorsa, a spese del Pavia (2-1). Allo stadio “Giglio” di Reggio Emilia, il team allenato da mister Amedeo Mangone, ex difensore di Bologna, Roma, Parma e Piacenza, ha conquistato 14 dei 26 punti che detiene in classifica. Un bottino casalingo frutto di 4 vittorie e 2 pareggi. Due anche le sconfitte, subite per mano di Spal e Bassano. Dopo Sorrento (28), Spal (25) e Gubbio (24), la Reggiana ha il quarto attacco più prolifico del campionato con 23 gol realizzati, di cui 11 (quasi la metà) a firma della coppia d’attacco formata da Temelin (6) e Guidetti (5), già compagni di squadra nella Cremonese, due stagioni or sono. Per contro gli emiliani hanno la quarta difesa più perforata del torneo con 20 reti subite, tante quante quelle incassate dall’FC Suedtirol. Peggio hanno fatto solo Monza (30), Paganese (24) e Salernitana (21).

Oltre a Guidetti (98 gol in C1 con Lumezzane, Padova, Spezia, Cremonese e Reggiana, più 25 in serie B in due stagioni con lo Spezia) e a Temelin (89 reti in C1 con Spal, Pro Patria, Cremonese e Reggiana), gli altri calciatori di spicco del team emiliano sono il trequartista dal gol facile Giuseppe Alessi, alla quarta stagione nella Reggiana (15 reti complessive) e con esperienze in B con Napoli e Spezia, l’esterno sinistro Salvatore Lanna, arrivato a Reggio a ottobre dopo 9 stagioni consecutive da titolare in serie A con Chievo (6), Torino (1) e Bologna (2) e il “play maker” Davide Saverino, in B con Ascoli, Spezia, Venezia e Livorno.

 

Le probabili formazioni.

Reggiana (4-3-1-2): Manfredini; Arati, Aya, Zini, Lanna; Romizi, Saverino, Viapiana; Alessi, Temelin, Guidetti. A disposizione: Offredi, D’Alessandro, Migliaccio, Bettoni, Adamo, Maritato, Chinellato.

Allenatore: Amedeo Mangone

Fc Suedtirol (4-2-3-1): Zomer; Brugger, Kiem, Nazari, Martin; Burato, Mariano Romano; Furlan, El Kaddouri, Alfredo Romano; Marchi. A disposizione: Mair, Traorè, Mirri, Baccolo, Fink, Manuel Fischnaller, Virdis (Albanese).

Allenatore: Alfredo Sebastiani

 

Prima Divisione Lega Pro – 1^ giornata di ritorno – Domenica 19.12.2010 (ore 14.30)

Alessandria – Spezia

Gubbio – Cremonese

Pavia – Lumezzane

Pergocrema – Monza

Ravenna – Como

Reggiana – Fc Suedtirol

Salernitana – Sorrento

Spal – Virtus Bassano

Verona – Paganese (lunedì 20 dicembre, ore 20.45)

 

La classifica.

Gubbio 34 punti; Sorrento 31; Spal* e Alessandria 28; Reggiana 26; FC Suedtirol, Salernitana e Spezia 23; Lumezzane, Cremonese e Ravenna* 21; Virtus Bassano 20; Pavia e Como 19; Pergocrema e Hellas Verona 18; Monza 14; Paganese 11

* una partita in meno

penalizzazioni: -2 punti Salernitana, -1 Lumezzane e Spal

 

Giovanili nazionali.

Domani pomeriggio, sul campo sintetico del Talvera “A” (ore 14.30), la formazione Berretti di Maurizio Improta vuole riabilitarsi da tre sconfitte di fila. Nale e compagni, che occupano l’undicesima posizione, affrontano il Montichiari, terzultimo in classifica. Obiettivo dichiarato quello di centrare la prima vittoria casalinga della stagione per consegnarsi col sorriso alle festività natalizie. Domenica mattina, sul sintetico del “Pfarrhof” di via Maso della Pieve, gioca in casa anche la formazione Allievi che, sesta in classifica ma lontanissima dalle prime posizioni, ospita l’Hellas Verona, quinta forza del torneo. La fomazione scaligera sarà l’avversario anche dei Giovanissimi, sempre domenica (ore 15) ma a Verona. La formazione di mister Morabito, che meno di due mesi era in vetta alla classifica, è scivolata all’ottavo posto per effetto degli appena due punti conquistati nelle ultime sei gare. 

 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Vicenza Calcio
 
 
Do, 29. Ottobre 2017 - 14:30
 
Stadio "Druso" - Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.