Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

LEGNANO: IL GIORNO DOPO

LEGNANO: IL GIORNO DOPO
 
Nella partita di ieri, 15 ottobre, il Legnano ha dimostrato sul campo che il secondo posto in classifica dopo 6 giornate non era da attribuire al caso. Squadra compatta, veloce sulle ripartenze con Moscelli e Kamatà vere spine nel fianco di ogni difesa. Anche di quella biancorossa.
Che il Legnano da oggi non è più seconda in classifica è anche merito, soprattutto dal punto di vista delle squadre che, grazie al risultato non proprio favorevole ai padroni di casa, sono riusciti a scavalcarla, del FC Südtirol Alto Adige.
Il rientrante Cia, colpa forse anche l’estenuante impegno con la Nazionale U19, questa domenica non è riuscito a incidere come è solito fare e anche il centrocampo non è riuscito ad arginare la furia in casacca lillà. Il palo al primo minuto di gioco e il seguente miracolo di Servili sono serviti comunque a svegliare i biancorossi. Ai padroni di casa va dato atto che hanno sviluppato una costante pressione sfociata in un’evidente supremazia di gioco e di campo. Il vantaggio biancorosso onestamente era frutto di una prodezza personale di Benvenuto più che di una logica dovuta al gioco espresso. D’altronde, e chi tiene conto della percentuale del possesso di palla forse lo dimentica, anche il pareggio di Moscelli, tuto sommato è nato da un episodio. Sotto sotto, il Legnano non può certamente appellarsi alla cattiva sorte, se non è andato al di là di un pareggio. I biancorossi di Firicano avevano più di un’occasione per colpire. Con Chiurato sugli sviluppi di una punizione di Veronese, con la palla che finisce tra le braccia di un sorpreso Malatesta, con Perrone, palla alta di poco sulla traversa e soprattutto con Benvenuto che solo davanti al portiere manca di un nulla il gol del vantaggio. I biancorossi potrebbero recriminare anche su due azioni non proprio limpide in area avversaria protagonisti loro malgrado Cia e Perrone.
La divisione della posta in palio è quindi sostanzialmente un risultato giusto anche se non serve tanto né al Legnano né al FC Südtirol Alto Adige.
Contro il Portogruaro Summaga, in visita ai biancorossi al Druso venerdì, 20 ottobre, certamente non in vena di fare doni, l’obiettivo dei biancorossi è il bottino pieno.
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Albinoleffe   FC Südtirol
 
 
Ve, 22. Dicembre 2017 - 18:30
 
Stadio "Atleti Azzurri d'Italia" - Bergamo
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.