Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4591 novità trovate
news visualizzate 21 a 30
Coppa Italia: Daniele Minelli arbitrerà Torino - Südtirol

Coppa Italia: Daniele Minelli arbitrerà Torino - Südtirol

03.12.2018 - Daniele Minelli della sezione AIA di Varese è stato designato come direttore di gara del match dei sedicesimi di finale di Coppa Italia di giovedì 6 dicembre ("Stadio Olimpico Grande Torino", ore 20.45) fra Torino Football Club e FC Südtirol. Soricaro e Cangiano faranno da assistenti, mentre il quarto ufficiale sarà Sozza.
 Leggi di più 
 
CONTRO IL RAVENNA SCONFITTA PER L'UNDER 17 E VITTORIA PER L'UNDER 15

CONTRO IL RAVENNA SCONFITTA PER L'UNDER 17 E VITTORIA PER L'UNDER 15

02.12.2018 - Nei match casalinghi contro i pari età del Ravenna, in occasione della undicesima giornata dei rispettivi campionati, le formazioni biancorosse under 17 e under 15 hanno conquistato tre dei sei punti a disposizione. L'under 17 è stata sconfitta per 1 a 0, mentre l'under 15 ha ottenuto una larga vittoria per 5 a 1.


Under 17.
In serie utile da quattro partite, per effetto di tre vittorie e un pareggio, e con uno score di 7 vittorie, due pareggi e una sola sconfitta nelle dieci partite precedentemente disputate, la squadra allenata in questa stagione da Leonardo Ventura rimedia la seconda sconfitta stagionale nel match casalingo contro il Ravenna (1 a 0 il finale), conservando comunque il primo posto in classifica. Da segnalare al 34’ del primo tempo il rigore sbagliato da Grezzani.


FC SÜDTIROL – RAVENNA 0-1 (0-1)
FC SÜDTIROL: Casaril, Gabrielli, Trompedeller, Catino, Gambato, Salvaterra, Giocondo, Calabrese, Bertuolo, Grezzani, Rexhepi
Allenatore/Trainer: Leonardo Ventura
RAVENNA: Salvatori, Papanaro, Stellacci, Gordini, Raccagni, Cesprini, Rechichi, Fiorani, Sintoni, Marra, Tomasi
Allenatore/Trainer: Stefano Cassani
RETI/TORE: 40. Rechichi (0-1)

Under 15.
Alla ricerca del successo smarrito da cinque partite, nelle quali aveva raccolto due soli punti, la squadra diretta da mister Baiocchi spezza il digiuno dalla vittoria, facendo bottino pieno nel match casalingo contro il Ravenna (5 a 1 il finale). Mattatore di giornata per i biancorossi è stato Polli che ha realizzato una quadripletta mentre il quinto gol è stato siglato da Armani.


FC SÜDTIROL – RAVENNA 5-1 (2-1)
FC SÜDTIROL: Marano, Zandonatti, Montini (57. Palla), Gruber, Bacher, Obexer, Pegoraro, Marth (56. Nicotera), Polli, Obermair, Lechl (42. Armani)
Allenatore/Trainer: Baiocchi Filippo
RAVENNA: Filipponi, Vergani, Tesselli, Gabelli (36. Vittori), Aloushaj, Mazzavillani, Montanari 36. Andreani), Marangon (52. Monti), Sabbatini (52. Irianni), Iachetta (36. Cianciolli), Torchetti (54. De Cesare)
Allenatore/Trainer: Babini
RETI/TORE: 6. rigore/Foulelfmeter Sabbatini (0-1), 26. Polli (1-1), 32. rigore/Foulelfmeter Polli (2-1), 52. Polli (3-1), 54. Polli (4-1), 62. rigore/Foulelfmeter Armani (5-1)
 Leggi di più 
 
A NOVARA LA BERRETTI ACCIUFFA UN OTTIMO PAREGGIO AL 94'

A NOVARA LA BERRETTI ACCIUFFA UN OTTIMO PAREGGIO AL 94'

01.12.2018 - Quinto risultato utile di fila, ma anche terzo pareggio per 2-2 consecutivo per la Berretti biancorossa, che conquista comunque un ottimo punto a Novara, nella seconda trasferta consecutiva in Piemonte, contro la seconda forza del campionato. Due volte in svantaggio, i biancorossi – nell'occasione diretti in panchina da mister Tuttolomondo – hanno avuto la forza di acciuffare per due volte il pareggio, segnatamente al 15' con Jamai e in pienissimo recupero, cioè al 94', con capitan Francescon.

NOVARA - FC SÜDTIROL 2-2 (1-1)
NOVARA: Galli, Negretti, Della Vedova, Manenti, Ornaghi, Fido (46. Porrini), Baiardi (25. Arcidiacono), Beretta (78. Giugno), Paroutis, Renolfi (46. Alfarone), Vai
In panchina/Auf der Ersatzbank: Ferrara, Brucoli, Margaroli, Zunno, Vocale, Reinado
Allenatore/Trainer: Giacomo Gattuso
FC SÜDTIROL: Gentile, Gurini, Amico, Morabito (72. Proietto), Firler, Salvaterra (46. Gambato), Jamai, (75. Unterthurner) Truzzi, Mlakar, Francescon, Sissoko (70. Perri)
In panchina/Auf der Ersatzbank: Costigliola, Brentel, Bordoni
Allenatore/Trainer: Gianluca Tuttolomondo
RETI/TORE: 10. Ornaghi (1-0), 15. Jamai (1-1), 70. Alfarone (2-1), 90' + 4 Francescon (2-2)

 Leggi di più 
 
CONTRO LA CAPOLISTA SI TORNA A FAR PUNTI AL DRUSO CON UN PAREGGIO

CONTRO LA CAPOLISTA SI TORNA A FAR PUNTI AL DRUSO CON UN PAREGGIO

01.12.2018 - Secondo risultato utile di fila per il Südtirol, che dopo la vittoria di domenica scorsa al 'Romeo Menti' di Vicenza conquista un buon pareggio casalingo contro un'altra 'big' di questo campionato, vale a dire la capolista Pordenone degli 'ex' Tesser, Bassoli, Ciurria e Candellone. L' 1 a 1 finale lascia però un pizzico di rammarico perché il momentaneo vantaggio biancorosso realizzato al 76' dall' 'ex' De Cenco è durato appena cinque minuti. Fatale ai biancorossi una disattenzione su palla inattiva (calcio d'angolo e gol di Germinale). Il pareggio con la prima della classe permette comunque ai biancorossi di tornare a far punti allo stadio Druso dopo le due sconfitte consecutive contro FeralpiSalò e Vis Pesaro.

MATCH PREVIEW.
Reduce dal ritrovato successo a suon di gol al 'Romeo Menti' contro il Vicenza (2-4), risultato che ha permesso ai biancorossi di spezzare un digiuno dalla vittoria che durava da cinque partite nelle quali capitan Fink e compagni avevano raccolto appena tre punti, il Südtirol è di scena allo stadio Druso per misurarsi con un altro 'big-match' dal coefficiente altissimo di difficoltà, visto e considerato che l'ospite di turno è niente di meno che la capolista Pordenone degli 'ex' Tesser, Bassoli, Candellone e Ciurria.
In casa il Südtirol non vince dal 17 ottobre scorso, quando si impose per 2-0 sulla Triestina, e ha perso le ultime due partite disputate al Druso, segnatamente contro FeralpiSalò (2-3) e Vis Pesaro (0-1).
In trasferta il Pordenone è imbattuto per effetto di un invidiabile score di tre vittorie (contro Albinoleffe, Vis Pesaro e Monza) e altrettanti pareggi (a Rimini, Imola e San Benedetto del Tronto).
Contro il Pordenone mister Zanetti, squalificato, si accomoda in tribuna, sostituito in panchina – come a Vicenza - dall'allenatore in seconda, Alberto Bertolini. Indisponibili l'infortunato Della Giovanna e il 'lungodegente' Crocchianti. L'undici di partenza è lo stesso che ha espugnato il 'Menti'.

LIVE MATCH.
Inizio di gara energico, aggressivo e propositivo del Südtirol, che prova sin dalle prime battute ad impossessarsi del pallino del gioco, con Turchetta e Fabbri che portano scompiglio nella difesa ospite e con lo stesso Fabbri che al 4', invitato al tiro da De Cenco, va alla conclusione mancina da dentro area, respinta a mani aperte da Bindi.
Sono i biancorossi a 'fare' la partita, col Pordenone che si preoccupa anzitutto di fare densità nella propria metà campo, e così all'8' si registra il secondo affondo biancorosso su angolo di Morosini e colpo di testa da centro area di De Cenco, che non inquadra la porta.
Tre minuti più tardi sponda di testa in area di Morosini per De Cenco, anticipato sotto porta, ma il pallone rimane lì, con Turchetta che manca la conclusione al volo e con Fink che dal limite 'strozza' il tiro che termina sul fondo.
Insistono i biancorossi, con buona intensità sia sul piano della corsa che dei ritmi, e al 17' De Rose scodella un gran pallone in area, vedendo e servendo l'inserimento sul secondo palo di Morosini, che a due metri dalla porta manca di mezzo centimetro l'impatto col pallone, di testa.
Buon Südtirol, Pordenone un po' in affanno, coi friulani che si vedono in avanti solo alla mezz'ora con un calcio di punizione di Burrai che termina altissimo sopra la traversa.
Più pericolosi gli ospiti al 36', quando Vinetot respinge corto e centrale un pallone che Bombagi cattura ai 20 metri per poi lanciarsi in area di rigore biancorossa, vincendo un paio di rimpalli e poi calciando da cinque-sei metri verso la porta biancorossa, con Offredi bravo a tenere la posizione e a respingere la conclusione velenosa.
Finale di tempo ospite, ma squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte nella ripresa senza cambi in entrambe le squadre e col Pordenone che si rende pericoloso al 3' quando Ciurria libera al limite dell'area Berrettoni, il cui sinistro di prima intenzione è però sbilenco e termina sul fondo.
Friulani più intraprendenti ad inizio ripresa, biancorossi più guardinghi, ma al 9' su angolo di Turchetta il pallone perviene centralmente in area a Casale, che impatta bene il pallone di testa ma angola troppo la conclusione che si spegne sul fondo.
Fase di stallo della partita che il Pordenone controlla senza però spingersi con convinzione in avanti, ma al 33' il neontrato Berardocco libera in area con uno splendido passaggio filtrante Turchetta, che dalla sinistra cross di prima intenzione per il colpo di testa di De Cenco, che infila l'angolino più lontano, segnando l'1-0, la sua quarta rete in campionato e il più classico gol degli 'ex'.
Ma arriva quasi immediato il pareggio del Pordenone, su angolo di Burrai e colpo di testa sotto misura di Germinale, che realizza la rete dell'1-1.
Poi una occasione per parte, prima il colpo di testa di poco a lato di Tait su cross di Morosini e poi il tiro a spiovere di Magnaghi che sorvola di poco la traversa.
Allo scadere, invece, Mazzocchi e Costantino, appena entrati, per poco non confezionano la rete del 2-1.
Ma il match del Druso finisce invece in parità: 1-1.

FC SÜDTIROL – PORDENONE 1-1 (0-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Tait, Fink (74. Berardocco), De Rose (86. Antezza), Morosini, Fabbri; De Cenco (89. Costantino), Turchetta (89. Mazzocchi)
In panchina: Gentile, Ravaglia, Boccalari, Procopio, Zanon, Oneto
Allenatore: Alberto Bertolini
PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Florio (86. Semenzato), Stefani, Bassoli, De Agostini; Misuraca (77. Magnaghi), Burrai, Bombagi; Berrettoni (57. Gavazzi); Candellone, Ciurria (78. Germinale)
In panchina: Meneghetti, Nardini, Damian, De Anna, Zamuner, Bertoli, Cotroneo, Cotali
Allenatore: Attilio Tesser
ARBITRO: Nicolò Cipriani di Empoli (Garzelli-Rondino)
RETI: 76. De Cenco (1-0), 81. Germinale (1-1)
NOTE: pomeriggio soleggiato, temperatura invernale. Ammoniti: Fink (FCS, 39.), De Cenco (FCS, 59.), Stefani (P, 63.), De Rose (FCS, 71.), Bombagi (P, 71.), Burrai (P, 84.)
 Leggi di più 
 
BERRETTI A NOVARA, UNDER 17 E UNDER 15 GIOCANO INVECE IN CASA

BERRETTI A NOVARA, UNDER 17 E UNDER 15 GIOCANO INVECE IN CASA

29.11.2018 - In questo weekend, segnatamente sabato 1 dicembre e domenica 2 dicembre, la Berretti è ancora di scena in Piemonte, questa volta contro il Novara, mentre under 17 e under 15 giocano in casa, affrontando i pari età del Ravenna.

BERRETTI.
In serie utile da quattro partite per effetto di due vittorie contro Pro Vercelli e Pro Piacenza e di due pareggi, entrambi beffardi perché subiti a tempo scaduto, contro il Renate e contro il Gozzano, la squadra di mister Toccoli è di scena questo sabato, 1 dicembre, ancora in trasferta e ancora in Piemonte, ospite del Novara (calcio d'inizio alle ore 14.30). Biancorossi ottavi in classifica con 10 punti, sette in meno del Novara, che occupa la terza posizione.

UNDER 17
Rimasta prima in classifica, in beata solitdudine, con quattro punti di vantaggio sul Pordenone nonostante il pareggio di domenica scorsa a San Marino, la formazione diretta da mister Leonardo Ventura, che in dieci partite è stata capace di mettere assieme un invidiabile score di sette vittorie, due pareggi e una sola sconfitta (proprio contro il Pordenone), ospita questa domenica, 2 dicembre, all'FCS Center (calcio d'inizio alle ore 11), il Ravenna, che occupa la quinta posizione con 15 punti, otto in meno dei biancorossi.

UNDER 15.
Tornata a muovere la classifica grazie al pareggio a San Marino, ma a digiuno dalla vittoria da cinque partite nelle quali Marth e compagni hanno raccolto appena due punti, la formazione di mister Baiocchi ospita questa domenica, 2 dicembre, sul sintetico del “Pfarrhof”, nella zona sportiva di via Maso della Pieve a Bolzano (calcio d'inizio alle ore 11.30), i pari età del Ravenna, sesti in classifica a pari punti (14) coi biancorossi.
 Leggi di più 
 
UN BIG-MATCH TIRA L'ALTRO: DOPO IL VICENZA C'E' LA CAPOLISTA AL DRUSO

UN BIG-MATCH TIRA L'ALTRO: DOPO IL VICENZA C'E' LA CAPOLISTA AL DRUSO

29.11.2018 - Domani, sabato 1° dicembre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo in occasione della 14esima giornata d'andata. Reduce dal ritrovato successo a suon di gol al 'Romeo Menti' contro il Vicenza (2-4), risultato che ha permesso ai biancorossi di spezzare un digiuno dalla vittoria che durava da cinque partite nelle quali capitan Fink e compagni avevano raccolto appena tre punti, il Südtirol è di scena allo stadio Druso (ore 14.30) per misurarsi con un altro 'big-match' dal coefficiente altissimo di difficoltà, visto e considerato che l'ospite di turno è niente di meno che la capolista Pordenone degli 'ex' Tesser, Bassoli, Candellone e Ciurria. I 'ramarri' friulani sono reduci da due importanti vittoria: la prima a Monza (0-2) e la seconda in casa, nel posticipo di lunedì, contro la Ternana (1-0), alla quale la formazione di Tesser ha inflitto la prima sconfitta stagionale.
In casa il Südtirol non vince dal 17 ottobre scorso, quando si impose per 2-0 sulla Triestina, e ha perso le ultime due partite disputate al Druso, segnatamente contro FeralpiSalò (2-3) e Vis Pesaro (0-1).
In trasferta il Pordenone è imbattuto per effetto di un invidiabile score di tre vittorie (contro Albinoleffe, Vis Pesaro e Monza) e altrettanti pareggi (a Rimini, Imola e San Benedetto del Tronto).

IN CAMPO.
Contro il Pordenone mister Zanetti sconterà la seconda delle due giornate di squalifica che gli sono state comminate. In panchina, come a Vicenza, lo sostituirà l'allenatore in seconda, Alberto Bertolini. Fra i calciatori, indisponibili il “lungodegente” Crocchianti e Della Giovanna che, già assente a Vicenza, è ancora costretto ai box per via di uno stiramento muscolare. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 30 novembre.

I NOSTRI AVVERSARI.
Sempre competitivo negli ultimi anni (due semifinali playoff nelle ultime tre stagioni), ma mai ambizioso come in questa stagione, il Pordenone, che punta dichiaratamente alla promozione in serie B, obiettivo in nome del quale ha affidato la conduzione tecnica della panchina ad un allenatore vincente come il 60enne allenatore di Montebelluna, residente però da anni a Udine, Attilio Tesser, che ha conquistato due promozioni dalla C alla B, la prima col Novara (stagione 2009-2010) e la seconda con la Cremonese (stagione 2016-2017). Ma in carriera Tesser ha soprattutto allenato in serie A (Cagliari, Ascoli e Novara) e in serie B (Triestina, Mantova, Novara, Ternana, Avellino e Cremonese). Nel suo palmares anche una promozione dalla B alla A con il Novara (stagione 2010/2011).
A livello di organico, invece, il Pordenone ha mantenuto l'ossatura portante delle scorse due stagioni, rappresentata dai vari Stefani, Bassoli, De Agostini, Burrai, Misuraca, Bombagi, Berrettoni, Ciurria, Magnaghi, ma se vogliamo anche Semenzato, tornato al Pordenone dopo la parentesi a Catania. Nove i nuovi innesti rispetto allo scorso campionato, concluso al 9° posto con eliminazione dai playoff al primo turno. Nuovi acquisti fra i quali spiccano il portiere Bindi, che nella scorsa stagione ha vinto il campionato di C col Padova, il difensore centrale Barison, ex Bassano, Arezzo, Ascoli e Padova, il terzino destro Florio, nella seconda parte della scorsa stagione in B con l'Ascoli, il 32enne centrocampista Gavazzi, che vanta 7 presenze in serie A con la Sampdoria e 237 presenze in serie B (con 14 gol), il giovane attaccante Leonardo Candellone (scuola Toro con 11 reti all'attivo nelle due scorse stagioni in C con Gubbio e Südtirol) e il centravanti Domenico Germinale, autore di 9 reti nello scorso campionato in forza al Fano.
Il top-scorer del Pordenone è Leonardo Candellone con 5 gol..., seguito da....
Con Triestina e Vicenza, il Pordenone ha il miglior attacco del girone con 19 gol segnati nelle 13 partite sin qui disputate.
La difesa non è fra le più impenetrabili del girone (13 reti subite, quattro in più dei biancorossi), ma nelle ultime due gare disputate la porta di Bindi è rimasta inviolata.
Mister Tesser schiera la sua squadra col modulo “4-3-1-2” e contro il Südtirol ritrova, dopo le rispettive squalifiche, due calciatori importanti come il centrocampista Gavazzi e il terzino destro Semenzato. L'attacco potrebbe essere composta dalla coppia di 'ex' biancorossi Candellone-Ciurria, con Berrettoni alle loro spalle, ma non è da escludere l'utilizzo dal primo minuto di Magnaghi, con Ciurria o Bombagi nel ruolo di trequartista.

I PRECEDENTI.
FC Südtirol e Pordenone si sono sfidati per la prima volta nella stagione 1998/99, nel girone C del campionato di serie D. In totale le due squadre si sono affrontate 14 volte, otto di queste in campionati professionistici. Il bilancio: cinque vittorie friulane, quattro successi biancorossi e un pareggio. Nello scorso campionato di serie C, una vittoria a testa, nel rispetto del fattore campo: 3-1 per il Pordenone al 'Bottecchia' (gol biancorosso di Cia) e 1-0 per il Südtirol al 'Druso' (match-winner Costantino su rigore).

GLI “EX”.
Sono cinque. Quattro li troviamo nel Pordenone, segnatamente mister Attilio Tesser, condottiero del Südtirol nel biennio 2001-2003 con una semifinale e una finale-playoff in C2, Alessandro Bassoli, biancorosso sino all'estate del 2017 e trasferitosi la scorsa stagione in Friuli dopo quattro campionati non consecutivi nel Südtirol (bienni 2012-2014 e 2015-2017), nei quali ha totalizzato 130 presenze, realizzando 7 gol, Patrick Ciurria, che ha giocato in forza al Südtirol nella prima parte della stagione 2016/2017, disputando 19 partite di campionato, e Leonardo Candellone, che ha vestito la maglia biancorossa nel girone di ritorno dello scorso campionato di serie C (15 presenze e 4 gol in regular season, 4 partite, una rete e due assist-gol ai playoff). Nel Südtirol l'“ex” è invece Caio De Cenco, che ha giocato in forza al Pordenone nel girone d'andata del campionato di serie C 2015-2016 (15 presenze e 8 gol) per poi trasferirisi a gennaio al Trapani in serie B.

L'ARBITRO.
Sarà Nicolò Cipriani di Empoli a dirigere l'incontro fra Südtirol e Pordenone.

SERIE C (girone B) – QUATTORDICESIMA GIORNATA (SABATO 01/12/2018)
GIANA ERMINIO – FERALPISALO' (ore 14.30)
GUBBIO - MONZA (ore 14.30)
FC SÜDTIROL - PORDENONE (ore 14.30)
TERAMO - RENATE (ore 14.30)
TERNANA - VICENZA (ore 14.30)
TRIESTINA – IMOLESE (ore 14.30)
FERMANA - ALBINOLEFFE (ore 16.30)
VIRTUS VERONA - SAMBENEDETTESE (ore 16.30)
FANO - RIMINI (ore 18.30)
RAVENNA – VIS PESARO (ore 20.45)

LA CLASSIFICA.
Pordenone 25; Fermana 23; Triestina°, Vis Pesaro, FeralpiSalò 22; Ternana**, Vicenza, Ravenna 20; Imolese 19; FC Südtirol 18; Monza 16; Giana Erminio, Rimini* 15; Teramo 14; Gubbio, Sambenedettese* 12; Renate 11; Albinoleffe, Virtus Verona 10; Fano 9
° un punto di penalizzazione
** due partite in meno
* una partita in meno
 Leggi di più 
 
ANCHE VINETOT PROLUNGA: RINNOVO BIENNALE PER 'THE WALL'

ANCHE VINETOT PROLUNGA: RINNOVO BIENNALE PER 'THE WALL'

27.11.2018 - F.C. Südtirol è lieto di comunicare il prolungamento di contratto del calciatore Kévin Vinetot. Il precedente accordo sarebbe scaduto al termine di questa stagione. Il 30enne difensore centrale francese ha firmato un rinnovo biennale, con nuova scadenza fissata al 30 giugno 2021.

“Sono felicissimo di questo rinnovo di contratto – le parole di Vinetot al momento della firma – e onorato dell'attestato di stima da parte di questo Club, nel quale mi sono trovato a meraviglia sin dal primo giorno. Rimanere al Südtirol era per me una priorità: a 30 anni sei consapevole di firmare uno degli ultimi contratti della tua carriera ed io volevo farlo con una Società con la quale poter ambire a traguardi importanti. Qui al Südtirol possiamo ancora toglierci grandi soddisfazioni. Ne sono sicuro”.

Nato a Viellers-le-Bel, alle porte di Parigi, il 14 giugno 1988, Kévin Vinetot, soprannominato “The Wall” non solo per la sua imponente stazza fisica (188 cm di altezza per 83 kg di peso forma), ha al suo attivo quasi 300 presenze fra i professionisti, di cui 72 in serie B, tutte collezionate in tre stagioni in forza al Crotone. Nella scorsa stagione, la sua prima in forza al Südtirol (36 presenze, tutte da titolare), il difensore centrale francese è stato uno dei punti di forza della squadra biancorossa che è arrivata seconda in campionato, con la seconda miglior difesa del girone B, spingendosi sino alla semifinale-playoff. In questo primo scorcio di stagione Vinetot ha collezionato 11 presenze, tutte da titolare, giocando anche tre partite di Coppa Italia/Tim Cup e segnando un gol, decisivo, nella vittoria al Druso contro l'Albalonga nel 1° turno della rassegna disputato il 29 luglio scorso.

F.C. Südtirol si compiace del prolungamento di contratto di Kévin Vinetot e gli augura un prosieguo di carriera in maglia biancorossa ricco di soddisfazioni, personali e – naturalmente – anche di squadra.
 Leggi di più 
 
A SAN MARINO PAREGGIO SIA PER L'UNDER 17 CHE PER L'UNDER 15

A SAN MARINO PAREGGIO SIA PER L'UNDER 17 CHE PER L'UNDER 15

25.11.2018 - A San Marino, contro la locale formazione, nella decima giornata dei rispettivi campionati, le formazioni biancorosse under 17 e under 15 hanno conquistato due dei sei punti a disposizione.
Sia l’under 17 sia l’under 15 hanno ottenuto un pareggio con il risultato di 1 a 1.


Under 17.
Reduce da tre successi di fila e con uno score di 7 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta nelle nove partite precedentemente disputate, la squadra allenata in questa stagione da Leonardo Ventura ottiene un buon pareggio a San Marino, conservando il primato solitario in classifica. Per i biancorossi l’autore del gol è stato capitan Bertuolo nei minuti finali del match.


SAN MARINO - FC SÜDTIROL 1-1 (0-0)
SAN MARINO: Aluigi, Valentini, Barros, Carlini, De Biagi, Bellettini, Toccaceli, Zannoni, Cremonini, Mantovani, Rastelli (72. Casali)
Allenatore/Trainer: Andy Selva
FC SÜDTIROL: Buccini, Cernetti (58. Gabrielli), Trompedeller, Tschöll, Gambato, Salvaterra, Giocondo, Calabrese, Bertuolo, Sadè, Davi (69. Rexhepi)
Allenatore/Trainer: Leonardo Ventura
RETI: 81. Cremonini (1-0), 90+3. Bertuolo (1-1)

Under 15.
Alla ricerca del successo smarrito da quattro partite, nelle quali aveva raccolto un solo punto, la squadra diretta da mister Baiocchi non riesce a spezzare il digiuno dai tre punti, pareggiando per 1 a 1 a San Marino. A segno per i biancorossi l’implacabile Marth.


SAN MARINO - FC SÜDTIROL 1-1 (1-1)
SAN MARINO: Battistini, Gianrini, Terenzi (36. Guerra), Berardi, Vittori, Fabbri, Ugolini, Morini, Jolito, Sarti, Gasperoni
Allenatore/Trainer: Ceci
FC SÜDTIROL: Passarella, Zandonatti, Nischler, Gruber, Bacher, D'Antimo, Pecoraro, Marth, Polli, Obermayr, Armani
Allenatore/Trainer: Baiocchi Filippo
RETI: 21. Jolito (0-1), 32. Marth (1-1)
 Leggi di più 
 
MA QUALE MAL DI GOL... QUATTRO RETI AL 'MENTI' E E SI TORNA A VINCERE!

MA QUALE MAL DI GOL... QUATTRO RETI AL 'MENTI' E E SI TORNA A VINCERE!

25.11.2018 - De Cenco, Turchetta, Fabbri e Costantino firmano la goleada (4-2) a spese del Vicenza

Dopo due sconfitte nelle ultime tre partite e dopo un digiuno dai tre punti che durava da cinque partite, la squadra di mister Zanetti ritrova la vittoria con una sontuosa prestazione e con una grande prova di carattere, espugnando il “Romeo Menti”, sconfiggendo il Vicenza per 4-2 grazie alle reti di De Cenco, Turchetta, Fabbri e Costantino e dimostrando che quello del gol era un falso problema o – se volete – un problema solo contingente e non strutturale. Non a caso sono andati a segno tre dei quattro attaccanti a disposizione di mister Zanetti, ovvero De Cenco (terza rete in campionato), Turchetta (primo gol in campionato, secondo stagionale) e Costantino (quarta rete in campionato, settimana stagionale). Per i biancorossi si tratta della quarta vittoria in campionato, la seconda lontano dal Druso, dove capitan Fink e compagni non facevano bottino pieno dalla seconda giornata di campionato, segnatamente dalla partita a Ravenna.

MATCH PREVIEW.
Reduce dalla beffarda sconfitta casalinga contro la Vis Persaro, la seconda nelle ultime tre partite disputate, e a digiuno dalla vittoria da cinque partite nelle quali ha raccolto tre punti frutto di altrettanti pareggi per 0-0, il Südtirol cerca la terapia d'urto - contro i recenti risultati negativi - allo stadio 'Romeo Menti', dove la squadra di mister Zanetti si misura con una delle 'big' annunciate di questo campionato, vale a dire il Vicenza, che è a tre punti dalla vetta della classifica e che in casa è imbattuto nonché reduce da quattro vittorie di fila.
In trasferta il Südtirol ha perso una sola partita (a Verona contro la Virtus Vecomp), ma ha anche vinto una sola volta, segnatamente a Ravenna, nella seconda giornata di campionato.
Al “Romeo Menti” mister Zanetti, squalificato, si accomoda in tribuna, sostituito in panchina dall'allenatore in seconda, Alberto Bertolini. I biancorossi non possono disporre dell'infortunato Della Giovanna e del 'lungodegente' Crocchianti. In difesa rientra il ristabilito Vinetot, mentre a centrocampo De Rose vince il ballottaggio con Berardocco per ricoprire il ruolo di playmaker. In attacco, infine, il riconfermato De Cenco è affiancato da Turchetta, con Costantino che parte dalla panchina.

LIVE MATCH.
Inizio di gara di marca vicentina, con la squadra di Colella che trova subito il vantaggio, segnatamente al 7’ su autogol sfortunatissimo di Tait, dopo il palo colpito da Bianchi.
All'11’ ancora padroni di casa pericolosissimi con Zonta che sfiora il raddoppio con un gran destro al volo da dentro l’area di rigore: solo un miracolo di Offredi nega la gioia del gol al centrocampista vicentino.
Primi segni di reazione del Südtirol al 20’, quando Tait mette in mezzo un bel cross basso dalla destra ma Turchetta non riesce a trovare la deviazione verso la porta.
Insiste la squadra di Zanetti: al 25’ De Rose ci prova con un bel tiro da fuori area ma la conclusione è centrale, bloccata facilmente da Grandi.
Al 30’ il Südtirol prova ancora la soluzione dalla distanza, questa volta con Morosini, dai 35 metri, ma il portiere vicentino blocca in due tempi.
Fiammata Südtirol al 42’, letale per il Vicenza: la squadra di Zanetti trova il pareggio con De Cenco dopo un’azione strepitosa di Tait sulla destra. Terzo gol in campionato per l'attaccante brasiliano.
Inizio di secondo tempo che segue la trama del primo, con il Vicenza che mette subito pressione agli ospiti cercando di impossessarsi del pallino del gioco.
La prima iniziativa del Südtirol nella ripresa arriva al 52’, con De Cenco che tira alto sopra la traversa.
Ma al 54’ Turchetta, di testa, sfrutta un bel cross di Fink dalla destra e trafigge Grandi, firmando il sorpasso (1-2). Prima rete in campionato dell'attaccante romagnolo.
Vola il Südtirol sulle ali dell’entusiasmo: al 56’ azione solitaria sulla sinistra di Fabbri che salta due uomini e insacca alle spalle del portiere vicentino il pallone dell'1-3.
Al 67’ però si riapre il match con Solerio che dal limite dell’area batte Offredi con un tiro imparabile che s’infila sotto la traversa, accorciando le distanze sul 2-3.
Doppio cambio, al 72', per gli uomini guidati in panchina da mister Bertolini, che sostituisce lo squalificato Zanetti: escono De Rose e Morosini per Berardocco e Antezza.
Il Vicenza prova a spingere alla ricerca del pareggio, ma all'80’ è ancora il Südtirol a farsi pericoloso con Berardocco che lascia partire un tiro rasoterra da fuori area, disinnescato però facilmente da Grandi.
All'85’ il Südtirol chiude la partita, in contropiede: Tait scodella un lungo traversone dalla destra e Costantino – subentrato da pochi minuti – insacca a due passi dalla porta, realizzando la sua quarta rete in campionato, settima stagionale.
Dopo 5 minuti di recupero, il Südtirol può festeggiare il ritorno alla vittoria, che mancava da cinque partite.

VICENZA - FC SÜDTIROL 2-4 (1-1)
VICENZA (4-3-2-1): Grandi; Davide Bianchi (83. Razziti), Pasini, Mantovani, Stevanin (62. Solerio); Nicolò Bianchi, Salvi (46. Zarpelloni), Zonta; Curcio (62. Gashi), Tronco (62. Laurenti); Arma
In panchina: Albertazzi, Rover, Parolin, Bortot, Bonetto, Maistrello, Paccagnella
Allenatore: Giovanni Colella
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Tait, Fink, De Rose (73. Berardocco), Morosini (73. Antezza), Fabbri (84. Procopio); De Cenco (83. Costantino), Turchetta (76. Mazzocchi)
In panchina: Gentile, Ravaglia, Boccalari, Zanon, Oneto
Allenatore: Alberto Bertolini
ARBITRO: Daniele Rutella di Enna
RETI: 7. autorete Tait (1-0), 42. De Cenco (1-1), 54. Turchetta (1-2), 56. Fabbri (1-3), 67. Solerio (2-3), 85. Costantino (2-4)
NOTE: ammoniti: 27. Davide Bianchi (V), 55. Berardocco (FCS), 61. Stevanin (V), 64. Turchetta (FCS), 65. Ierardi (FCS)
 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Imolese
 
 
Sa, 22. Dicembre 2018 - 14:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.