Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4424 novità trovate
news visualizzate 151 a 160
A MONZA PAREGGIO (0-0) PER L'U17 E SCONFITTA (6-4) PER L'U15

A MONZA PAREGGIO (0-0) PER L'U17 E SCONFITTA (6-4) PER L'U15

18.03.2018 - A Monza, nella ottava giornata di ritorno dei rispettivi campionati, le formazioni biancorosse under 17 e under 15 hanno conquistato appena uno dei sei punti a disposizione, con l’under 17 che ha impattato a reti inviolate e con l’under 15 che ha invece perso nel finale un vero e proprio festival del gol (6-4 il finale)

Under 17.
Tredicesimo risultato utile (9 vittorie e 4 pareggi) nelle ultime 14 gare giocate per la squadra diretta da Flavio Toccoli, che nello scontro diretto d'alta classifica a Monza ha pareggiato a reti involate (0-0 il finale) con la quotata formazione brianzola, seconda in classifica con 4 punti di vantaggio sui biancorossi, terzi. Per Jamai e compagni un punto prezioso nella corsa verso la qualificazione alla poule-scudetto di categoria.

MONZA - FC SÜDTIROL 0-0
MONZA: Lalasandra, Di Mango, Ippolito, Brioschi, Viviani, Morganti, Rudi, Pascale (52. Radice), Mari, Poma (70. Longo), Morlandi (52. Ghilaffi), Mattiacci (57. Reminucci)
Allenatore/Trainer: Vito Lalasandra
FC SÜDTIROL: Weiss, Firler (48. Salvaterra), Brentel, Morabito (56. Sissoko), Halili, Colucci, Jamai, Truzzi, Mlakar (41. Chiarello), Grezzani (48. Unterthurner), Perri (56. Cavallo)
Allenatore/Trainer: Flavio Toccoli

Under 15.
Seconda sconfitta di fila e quinta partita di digiuno dalla vittoria per la formazione di mister Fabio Calliari, che sul campo della terza in classifica – in un vero e proprio festival del gol - se l'è però giocata alla pari, portandosi anche per ben due volte in vantaggio di due reti. Prestazione molto buona, insomma, di Pierro e compagni. Peccato solo per il risultato finale. Per i biancorossi in gol Vinciguerra e Morina nel primo tempo, Lohoff e ancora Vinciguerra nella ripresa.

MONZA - FC SÜDTIROL 6-4 (2-2)
MONZA: Allievi, Cementero, Fanelli, Caizza, Biscotti, Redolfi (53. Garcea), Pagani, Prinelli (36. Minotti), Riva (60. Russica), Mento, Morganti
Allenatore/Trainer: Francesco Farina
FC Südtirol: Überegger, Salaris, Sinn, Pierro, Quaini, Bussi, Morina (53. Bazzanella), Cominelli, Toci (55. Sartori), Lohoff (43. Heinz), Vinciguerra (65. Naci)
Allenatore/Trainer: Fabio Calliari
Reti/Tore: 1. Vinciguerra (0-1), 21. Morina (0-2), 28. Riva (1-2), 30. Biscotti (2-2), 43. Lohoff (2-3), 55. Vinciguerra (2-4), 57. Riva (3-4), 61. Caizza (4-4), 64. Pagani (5-4), 70. + 2 Russica (6-4)
 Leggi di più 
 
ALL'ULTIMO RESPIRO LA BERRETTI FA 1-1 CONTRO L'ATALANTA

ALL'ULTIMO RESPIRO LA BERRETTI FA 1-1 CONTRO L'ATALANTA

17.03.2018 - Pronto riscatto per la Berretti biancorossa, che dopo la pesante sconfitta a Milano contro la capolista Inter (6-2 il finale), impone il pareggio ad un'altra big del campionato, ovvero l'Atalanta, nella gara di recupero andata in scena a Maso Ronco, all'FCS Center. Un pareggio acciuffato in rimonta, negli ultimissimi secondi di gioco grazie al gol al 93' del neoentrato Guerra su perfetto assist filtrante di Pomella. Primo tempo equilibrato, mentre nella ripresa l'Atalanta si porta a condurre su punizione, sfiorando più volta la rete del 2-0, ma mister Leotta azzecca il cambio, inserendo Guerra che nell'overtime realizza la rete del definitivo 1-1.

FC SÜDTIROL – ATALANTA 1-1 (0-0)
FC SÜDTIROL: Gentile, Pomella, Fazion, Rabensteiner, Uez, Salvaterra, Francescon (75. Guerra), Pichler, Baldo, Zanon, Gasparini
Allenatore/Trainer: Salvatore Leotta
ATALANTA: Pavan, Corna, Frana, Rizzo Pinna (67. Bacco), Heidenreich, Cavalli, Da Riva (46. Capanna), Kraja, Navokazi (78. Fiorese), Pina Gomes (46. Pedrini), Carbiaghi (62. Louka)
Allenatore/Trainer: Stefano Lorenzi
Reti/Tore: 51. Cavalli (0-1), 90. + 3. Guerra (1-1)
 Leggi di più 
 
LA DIFESA E' IL MIGLIOR ATTACCO: VITTORIA A VICENZA CON GOL DI SGARBI

LA DIFESA E' IL MIGLIOR ATTACCO: VITTORIA A VICENZA CON GOL DI SGARBI

16.03.2018 - Dopo due pareggi di fila, il Südtirol ritrova la vittoria nell'anticipo in notturna al “Menti” di Vicenza, non subendo gol e imponendosi per 1-0 nel finale con gol-vittoria del giovane difensore varesino Filippo Sgarbi. E' proprio il caso di dire che è la difesa il miglior... attacco della squadra di Zanetti, che conquista tre punti pesantissimi in chiave playoff, salendo momentaneamente al 6° posto in classifica.

MATCH PREVIEW.
Reduce dal pareggio casalingo a reti inviolate contro il Renate, terzo risultato utile di fila dopo la vittoria contro il Pordenone (1-0) e il pareggio contro la capolista Padova (1-1), il Südtirol di mister Zanetti – settimo in classifica scende in campo allo stadio “Menti” per affrontare il Vicenza, tredicesimo in classifica con 31 punti, cinque in meno dei biancorossi.
Delle ultime nove partite disputate il Vicenza ne ha perse solo due, entrambe in casa ed ambedue col punteggio di 0-1, segnatamente contro la capolista Padova e contro un'altra “big” del campionato, vale a dire la Reggiana. Per il resto Comi e compagni hanno conquistato quattro vittorie e tre pareggi.
Allo stadio “Menti” mister Zanetti, uno degli “ex” della partita, non può disporre dell'infortunato Zanchi né dello squalificato Frascatore, con quest'ultimo sostituito sulla fascia sinistra da Smith, altro “ex” del match.

LIVE MATCH.
Inizio di gara energico del Vicenza, che opera il primo affondo al 7', quando Giorno si accentra dalla sinistra e poi dai 25 metri calcia forte e radente sul primo palo, con Offredi che blocca a terra la conclusione.
Il Südtirol è ben disposto in campo, attento a non concedere varchi alla manovra offensiva dei padroni di casa e pronto a riproporsi velocemente di rimessa, come al 18', quando Fink si produce in una percussione centrale palla al piede per poi andare al tiro dai 20 metri, col pallone che sorvola di mezzo metro la traversa.
Il Vicenza mantiene l'iniziativa, ma il suo predominio territoriale e il suo possesso palla sono sterili, tanto che i padroni di casa si rivedono in avanti solo al 36' su cross dalla destra di Bianchi e rovesciata di Comi, ribattuta col corpo da Sgarbi.
Primo tempo equilibrato, ma avaro di emozioni e di palle-gol, con le squadre che vanno al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte, dopo l'intervallo, senza cambi in entrambe le squadre, e col Vicenza che si rende pericoloso al 5', quando su cross di Bianchi dalla destra la girata di testa di Comi costringe Offredi a tuffarsi alla sua sinistra per togliere il pallone dall'angolino.
Al 12' mister Zanetti opera un doppio cambio, inserando Cess per Smith, con Tait che cambia fascia e va a sinistra, e Cia per Fink.
Un minuto più tardi il Südtirol si distende in contropiede, con Gyasi che a velocità doppia si fa cinquanta metri di campo palla al piede per poi servire in area sul centro-sinistra Costantino, abile a rientrare sul destro e a calciare in porta, conclusione che Valentini respinge centralmente, ma prima di tutti arriva Giraudo che libera definitivamente l'area di rigore.
Al 18' brivido per la squadra di Zanetti, su cross mancino dalla destra di De Giorgio che libera sotto porta Giacomelli, il quale – però – tutto solo e da zero metri calcia incredibilmente alto sopra la traversa di controbalzo, a Offredi battuto.
Nel finale di partita mister Zanetti cambiua il tandem d'attacco, puntando sulla freschezza di Candellone e Heatley Flores, che subentrano rispettivamente a Costantino e Gyasi.
Cambi che sortiscono gli effetti sperati, perché al 41' Candellone guadagna caparbiamente un calcio d'angolo, con lo spiovente dalla bandierina di Cia che Crescenzi – sulla pressione di Erlic – indirizza sul secondo palo, dove l'avanzato Sgarbi scaraventa in pallone in rete, realizzando l'1-0 e la sua prima rete fra i professionisti.
Nel finale Offredi blinda il risultato con una grande parata su punizione di De Giorgio, poi non succede più nulla.
La squadra di Zanetti espugna il “Menti” di Vicenza e conquista il suo quarto risultato utile di fila, ritrovando la vittoria dopo due pareggi e incamerando tre punti pesantissimi in chiave playoff.

VICENZA - FC SÜDTIROL 0-1 (0-0)
VICENZA (4-3-1-2): Valentini; Bianchi, Crescenzi, Malomo, Giruado; Romizi (81. Bangu), Milesi (71. Alimi), Giorno (70. Tassi); De Giorgio; Comi (75. Ferrari), Giacomelli
In panchina: Fortunato, Costa, Magri, Giusti, Tardivo, Addolori, Lucca
Allenatore: Nicola Zanini
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic, Sgarbi, Vinetot; Tait, Broh, Berardocco (72. Bertoni), Fink (57. Cia), Smith (57. Cess); Costantino (80. Candellone), Gyasi (80. Heatley Flores)
In panchina: D'Egidio, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Berardi, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Marco D'Ascanio di Ancona (Biava-Netti)
RETE: 86. Sgarbi (0-1)
NOTE: serata fresca. Ammoniti: Fink (FCS, 54.), Giacomelli (V, 78.), Ferrari (V, 90.), Cess (FCS, 94.)
 Leggi di più 
 
AL "MENTI" IL SÜDTIROL VUOLE FARE IL BELLO DI NOTTE

AL "MENTI" IL SÜDTIROL VUOLE FARE IL BELLO DI NOTTE

15.03.2018 - In questo weekend la serie C (girone B) torna in campo in occasione della trentesima giornata, undicesima del girone di ritorno. Reduce dal pareggio casalingo a reti inviolate contro il Renate, terzo risultato utile di fila dopo la vittoria contro il Pordenone (1-0) e il pareggio contro la capolista Padova (1-1), il Südtirol di mister Zanetti – settimo in classifica – gioca d'anticipo, scendendo in campo domani sera, venerdì 16 marzo, allo stadio “Menti” (calcio d'inizio alle ore 20.45, con diretta su Sportitalia: canale 60 del digitale terrestre, 225 della piattaforma Sky), per affrontare il Vicenza, tredicesimo in classifica con 31 punti, cinque in meno dei biancorossi, che hanno però giocato una partita in più rispetto alla formazione allenata da Nicola Zanini.
In trasferta il Südtirol ha conquistato 16 dei 36 punti complessivi per effetto di uno score di quattro vittorie, altrettanti pareggi e cinque sconfitte.
In trasferta il Vicenza ha ottenuto 15 dei 31 punti che detiene in classifica per effetto di un ruolino di marcia che annovera 4 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte.

IN CAMPO.
Indisponibili lo squalificato Frascatore e l'infortunato Zanchi, quest'ultimo non ancora guarito dalla recente frattura al setto nasale che lo ha già costretto a saltare il match contro il Renate. La lista dei convocati verrà diramata oggi pomeriggio e pubblicata sulla nostra pagina Facebook.

I NOSTRI AVVERSARI.
Nelle ultime nove partite disputate il Vicenza ne ha perse solo due, entrambe in casa ed ambedue col punteggio di 0-1, segnatamente contro la capolista Padova e contro un'altra “big” del campionato, vale a dire la Reggiana. Per il resto Comi e compagni hanno conquistato quattro vittorie e tre pareggi, risalendo la china della classifica dai bassifondi, dove erano sprofondati nella seconda parte del girone d'andata dopo un avvio di campionato più che promettente (tre vittorie e due pareggi nelle prime cinque partite).
Il Vicenza, reduce dal pareggio a reti inviolate sul campo della Triestina, non vince in casa daben sei partite, nelle quali ha raccolto appena due punti. L'ultimo successo casalingo risale all'ormai lontanissimo 5 novembre scorso, quando i vicentini si imposero per 2-1 al “Menti” contro la Sambenedettese.
Il Vicenza ha la sesta miglior difesa del campionato con 24 reti subite, tre in più del Südtirol, mentre l'attacco è il quarto meno prolifico del campionato con 23 gol realizzati, di cui sette a firma del top-scorer Gianmario Conci (a quota sei, invece, De Giorgio).

GLI “EX” DELLA PARTITA.
Sono tre, due fra i biancorossi e uno nelle file venete. Nel Vicenza troviamo Stefano Fortunato, che da “vice” Marcone ha totalizzato due presenze fra i pali della porta biancorossa nello scorso campionato di serie C. Nel Südtirol gli “ex” di turno sono invece mister Paolo Zanetti, che – nativo di Valdagno - è cresciuto da calciatore nel settore giovanile del Vicenza per poi approdare in prima squadra debuttando in serie A il 21 gennaio 2001 e disputando i due successivi campionati di serie B (43 presenze e un gol), e Renny Piers Smith, che col Vicenza ha disputato la prima parte della scorsa stagione, collezionando due presenze in serie B.

I PRECEDENTI.
Sono tre. Il bilancio è di due vittorie del Südtirol e una del Vicenza.

LA GARA D’ANDATA.
Al Druso, lo scorso 29 ottobre, il match terminò con la vittoria del Südtirol per 1-0 su autorete di Bianchi.

LA TERNA ARBITRALE
Arbitro: Marco D'Ascanio di Ancona (Biava-Netti, gli assistenti)

LA CLASSIFICA.
Padova 52 punti; Sambenedettese 41; FeralpiSalò, Reggiana, Bassano 40; Mestre 37; FC Südtirol, Triestina 36; Renate, Pordenone 34; Albinoleffe, Fermana 32; Vicenza 31; Ravenna 29; Gubbio, Teramo 27; Santarcangelo 24; Fano 22
 Leggi di più 
 
LA BERRETTI A MASO RONCO CONTRO L'ATALANTA, U17 E U15 A MONZA

LA BERRETTI A MASO RONCO CONTRO L'ATALANTA, U17 E U15 A MONZA

14.03.2018 - In questo weekend scenderanno in campo tutte e quattro le formazioni giovanili che militano in campionati a carattere nazionale.

BERRETTI. Reduce dalla sconfitta contro la capolista Inter, prima del quale aveva ottenuto quattro risultati utili (3 vittorie e un pareggio) nelle cinque precedenti partite disputate, la formazione allenata da Salvatore Leotta – sesta in classica – scende in campo questo sabato, 17 marzo, all'FCS Center a Maso Ronco (ore 14.30) per recuperare il match contro l'Atalanta non disputato lo scorso 3 marzo per impraticabilità di campo. Gli orobici sono quarti in classifica con 27 punti, quattro in più di Guerra e compagni.

UNDER 17. Tornata al successo contro il Vicenza (settima vittoria nelle ultime otto partite disputate), la formazione di Toccoli – terza in classifica – rende visita questa domenica, 18 marzo (ore 15), al Monza, vicecapolista con 44 punti, tre in più di capitan Jamai e compagni.

UNDER 16. Sconfitta nelle ultime tre partite disputate, la formazione di Cigolla è di scena questa domenica, 18 marzo, sul campo della capolista Renate (calcio d'inizio alle ore 15). I brianzoli hanno 33 punti, ben 16 in più dei biancorossi, quartultimi.

UNDER 15. I ragazzi di mister Fabio Calliari hanno perso contro il Vicenza nell'ultimo match disputato, battuta d'arresto arrivata dopo due pareggi di fila. Questa domenica, 18 marzo, Sartori e compagni sono di scena a Monza (calcio d'inizio alle ore 15) contro la locale formazione, quarta in classifica con 39 punti, ben 17 in più di Pierro e compagni.
 Leggi di più 
 
AL DRUSO SOTTO LA PIOGGIA SÜDTIROL - RENATE FINISCE 0-0

AL DRUSO SOTTO LA PIOGGIA SÜDTIROL - RENATE FINISCE 0-0

11.03.2018 - Non basta un grande secondo tempo al Südtirol, con palle-gol in serie per Frascatore, Candellone e Vinetot, per avere ragione di un Renate chiuso a riccio nella propria metà campo per tutta la partita con l'evidente intento di portare a casa un punticino, il primo del 2018, dopo cinque sconfitte di fila. Al “Druso” finisce 0-0, e per la squadra di Zanetti è pur sempre il terzo risultato utile di fila (una vittoria e due pareggi).

MATCH PREVIEW. Reduce dal rinvio della partita a Santarcangelo, sosta forzata alla quale si era consegnato con due risultati utili consecutivi ottenuti in casa grazie alla vittoria contro il Pordenone (1-0) e al pareggio contro la capolista Padova (1-1), il Südtirol di mister Zanetti si rimette in cammino, ospitando allo stadio Druso il Renate, decimo in classifica con due punti in meno dei biancorossi che occupano la sesta posizione.
La formazione brianzola è reduce da cinque sconfitte di fila, con appena due gol realizzati, sconfitte subite per mano di Albinoleffe (2-0), Reggiana (2-1), Triestina (1-3), Fano (0-1) e Sambenedettese (2-0).
Contro il Renate dell’ex “canterano” biancorosso Manuel De Luca mister Zanetti deve rinunciare al solo Zanchi, che nell'allenamento di rifinitura ha rimediato la frattura del setto nasale, e si affida allo stesso undici iniziale che ha battuto il Pordenone e pareggiato col Padova.

LIVE MATCH. Inizio di gara col Südtirol che si impossessa sin dalle prime battute del pallino del gioco, operando il primo affondo al 5', quando Broh serve la sovrapposizione sulla fascia destra di Gyasi, il cui cross morbido da fondo campo trova il colpo di testa di Frascatore che risulta però debole e centrale.
Il Renate si arrocca nella propria metà campo, badando quasi esclusivamente a difendersi e lasciando l'iniziativa alla squadra di Zanetti che trova spazi intasatissimi sia al centro che sulle fasce, coi biancorossi che faticano a creare insidie alla difesa brianzola, se non su palle inattive, come al 26', quando su angolo di Frascatore e sponda aerea di Sgarbi bomber Costantino insacca il pallone in rete di testa, ma l'arbitro aveva già fischiato la carica di Sgarbi ai danni di Di Gennaro.
Netto ma sterile il predominio territoriale del Südtirol, mentre il Renate si vede per la prima volta in avanti al 34', quando Gomez si incunea in area di rigore, saltando Sgarbi, per poi calciare forte ma centrale, con Offredi che respinge la conclusione.
Quattro minuti più tardi, invece, il numero 1 biancorosso viene graziato da Lunetta, che tutto solo e da posizione ravvicinata calcia a lato a porta spalancata.
Primo tempo di marca biancorossa, ma con una sola, vera palla-gol costruita dal Renate: squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte senza cambi in entrambe le squadre e con Gyasi che al 3' entra di forza in area di rigore ospite ma viene stoppato dall'uscita bassa di Di Gregorio che gli toglie il pallone dai piedi.
Südtirol più dinamico e risoluto rispetto al primo tempo, e al 7' Berardocco chiede ed ottiene la sponda da Gyasi per poi sistemarsi il pallone sul sinistro al limite dell'area e concludere non di molto a lato.
Mister Zanetti vuole provare a vincere la partita, e allora toglie Broh per inserire la terza punta, ovvero Candellone, ridisegnando la squadra con un più offensivo “3-4-1-2”, con Gyasi nelle vesti di trequartista.
La pressione aumenta e in due minuti, a cavallo fra il 28' e il 30', i biancorossi vanno vicino al gol in tre occasioni, dapprima con colpo di testa di Frascatore respinto da Vannucci sulla linea di porta, quindi su angolo di Frascatore con sponda di Sgarbi e più che sospetto intervento falloso e da rigore di Di Gregorio su Candellone e infine con una mezza girata di Vinetot disinnescata in tuffo dal portiere ospite.
Mister Zanetti si gioca tutte le carte a disposizione per provare a vincere, togliendo Erlic e inserendo anche la quarta punta, vale a dire Heatley Flores, con la squadra che diventa ancora più a trazione anteriore con un super offensivo “4-2-4”.
Generoso, e a tratti arrembante, il forcing finale biancorosso, ma il risultato non si schioda e il Südtirol deve accontentarsi di un pareggio a reti inviolate.

FC SÜDTIROL - RENATE 0-0
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic (77. Hetaley Flores), Sgarbi, Vinetot; Tait, Broh (57. Candellone), Berardocco (89. Bertoni), Fink, Frascatore; Costantino, Gyasi (89. Gatto)
In panchina: D’Egidio, Cia, Smith, Baldan, Cess, Boccalari, Oneto, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti
RENATE (4-3-3): Di Gregorio; Anghileri, Malgrati, Di Gennaro, Vannucci; Simonetti, Pavan, De Micheli (73. Fietta); Finocchio (66. Mattioli), Gomez, Lunetta (66. De Luca)
In panchina: Cincilla, Palma, Ferri, Ungaro, Scaccabarozzi
Allenatore: Roberto Cevoli
ARBITRO: Davide Moriconi della sezione di Roma 2 (Vittorio Pappalardo di Parma e Rodolfo Zambelli di Finale Emilia)
NOTE: pomeriggio piovoso, campo allentato in superficie. Prima del fischio d'inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria del capitano della Fiorentina, Davide Astori, tragicamente scomparso domenica scorsa. Si è giocato coi riflettori accesi. Ammoniti: Simonetti (R, 54.), Frascatore (FCS, 76.), Di Gennaro (R, 90.)
 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili