Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4767 novità trovate
news visualizzate 251 a 260
BERRETTI, UNDER 17 E UNDER 15 GIOCANO TUTTE IN CASA ALL'FCS CENTER

BERRETTI, UNDER 17 E UNDER 15 GIOCANO TUTTE IN CASA ALL'FCS CENTER

18.10.2018 - In questo weekend, segnatamente sabato 20 ottobre e domenica 21 ottobre, la Berretti ospita l'Alessandria, mentre under 17 e under 15 ricevono la visita dei pari età del Piacenza.

BERRETTI.
Iniziato con un buon pareggio casalingo contro l'Inter (1-1 il finale), il campionato della formazione Berretti è proseguito sabato scorso con la prima sconfitta stagionale sul campo della Pro Patria (2-1 il finale per i bustocchi). Questo sabato, 20 ottobre, la squadra di mister Toccoli (ore 15) va a caccia della prima vittoria in campionato nel match casalingo all'FCS Center contro l'Alessandria, che ha rimediato due sconfitte negli altrettanti incontri sin qui disputati.

UNDER 17
Dopo cinque risultati utili di fila, con quattro vittorie e un pareggio, la squadra di mister Ventura ha rimediato domenica scorsa la prima sconfitta stagionale sul campo del Pordenone ma è rimasta in vetta alla graduatoria a pari punti (13) col Rimini. Questa domenica, 21 ottobre, all'FCS Center (ore 15.15) i biancorossi puntano a muovere nuovamente la classifica nel match casalingo contro il Piacenza, che ha sin qui raccolto quattro punti in meno dei biancorossi, i quali hanno però giocato una partita in più degli emiliani.

UNDER 16.
Dopo lunga attesa, può finalmente iniziare anche il campionato under 16 di serie C, con la rinnovata formazione biancorossa – guidata da Paolo Goisis – che debutterà questa domenica, 21 ottobre, sul campo del Vicenza (ore 15).

UNDER 15.
Dopo tre vittorie di fila i ragazzi di mister Baiocchi hanno subìto a Pordenone la seconda sconfitta in campionato, perdendo il primo posto in classifica. Questa domenica, 21 ottobre, i biancorossi ospitano all'FCS Center (ore 13) il Piacenza, sesto in graduatoria con tre punti in meno (ma anche con una partita in meno) di Nicotera e compagni.

 Leggi di più 
 
SÜDTIROL BELLO DI NOTTE: CONTRO LA TRIESTINA SI TORNA A VINCERE!

SÜDTIROL BELLO DI NOTTE: CONTRO LA TRIESTINA SI TORNA A VINCERE!

17.10.2018 - Dopo quattro partite di astinenza, nelle quali aveva raccolto tre punti frutto di altrettanti 0-0, la squadra di mister Zanetti – grazie ad una prestazione sontuosa a livello di gioco e di grande sostanza sul piano tecnico-tattico - ritrova la vittoria, sconfiggendo per 2 - 0 una “big” del campionato come la Triestina, con reti della vittoria – entrambe bellissime ed ispirate da lanci illuminati di Morosini e De Rose – a firma di De Cenco e Fabbri. Per i biancorossi, che al Druso non perdono dal 10 febbraio scorso, si tratta del 13esimo risultato utile consecutivo in casa (8 vittorie e 5 pareggi). Da aggiungere, evidentemente come nota di merito supplementare, che per la sesta partita sulle sette sin qui disputate la porta di Offredi è rimasta inviolata.

MATCH PREVIEW.
Reduce da due pareggi di fila per 0-0, il primo in casa contro l'Albinoleffe e il secondo in trasferta contro la Fermana, il Südtirol – a digiuno dalla vittoria da quattro partite nelle quali ha raccolto tre punti – torna allo stadio Druso per affrontare una delle “big” annunciate del campionato, vale a dire la Triestina, seconda in classifica con 11 punti, appena uno in meno della capolista Pordenone, e in serie utile da quattro partite, nelle quali ha conquistato due vittorie casalinghe e altrettanti pareggi in trasferta.
A pari merito col Pordenone, la Triestina ha il miglior attacco del girone con 9 gol segnati in sei partite, ma ha anche la terza miglior difesa con appena 3 reti subite, tante quante quelle incassate dal Südtirol, che ha mantenuto la propria porta involata in cinque gare su sei.
L'ultima sconfitta casalinga del Südtirol risale invece all'ormai lontano 10 febbraio scorso, quando i biancorossi si arresero per 2-1 al Gubbio.
Contro la Triestina mister Zanetti non può disporre del solo “lungodegente” Crocchianti. Tre le novità rispetto alla formazione che domenica ha pareggiato a Fermo: in cabina di regia De Rose subentra a Berardocco, mentre in attacco spazio dal primo minuto al tandem De Cenco-Turchetta.
LIVE MATCH.
Avvio di gara di marca ospite, con primo affondo della Triestina al 4', quando Petrella scodella un pallone al limite dell'area per Procaccio, che controlla e poi scarica un sinistro potente e di poco impreciso.
La riposta dei biancorossi al 6' con De Rose che da calcio di punizione imbecca in area Turchetta, il quale – defilato sulla sinistra – effettua un cross radente per De Cenco, anticipato dalla tempestiva chiusura di Malomo.
Partita vivace, con la squadra di Zanetti che cerca costantemente di assecondare i movimenti a smarcarsi in attacco di Turchetta, come all'8' quando Morosini imbecca in area il 27enne romagnolo, sul cui cross va a vuoto Malomo ma rimedia Lambrughi che anticipa De Cenco, anche in questa occasione appostato sul secondo palo.
Col passare dei minuti il Südtirol si riversa con sempre maggiore incisività nella metà campo alabardata, e al 13' Morosini è abile a liberarsi sulla trequarti per poi imbucare un gran pallone in area per De Cenco, che sull'uscita di Valentini insacca con un docile pallonetto il pallone dell'1-0 e della sua seconda rete in campionato.
Gioca bene la squadra di Zanetti, che sviluppa un manovra verticale con fraseggi ad uno, massimo due tocchi, trovando terreno fertile soprattutto sul lato sinistro del proprio fronte offensivo.
Al 25' Turchetta si guadagna un calcio di punizione, che lui stesso batte (male), ma il suo destro “strozzato” per poco non diventa un assist col contagiri per Casale che – a due passi dalla porta – manca di un soffio il pallone.
I biancorossi sono padroni del campo e del gioco, e al 31' su palla avvelenata di Morosini da calcio d'angolo Vinetot va alla battuta di prima intenzione nel cuore dell'area di rigore ma conclude alto.
Due minuti più tardi Offredi è però costretto a superarsi con una respinta a pugni protesi sulla linea di porta per evitare che il colpo di testa di Formiconi, innescato da una punizione-cross di Bolis, finisca in fondo alla rete.
Ma poi è ancora Südtirol, segnatamente al 38', con Turchetta e Fabbri che duettano sulla sinistra e con l'esterno sinistro di Zanetti che serve il rimorchio al limite dell'area di Morosini, il cui destro a giro viene respinto non senza affanno da Valentini.
Gran bel primo tempo dei biancorossi, che vanno al riposo meritatamente in vantaggio per 1-0.

Si riparte con un doppio cambio nella Triestina (Mensah e Coletti rilevano Petrella e Formiconi) e con mister Pavanel che ridisegna la squadra alabardata passando al “3-4-1-2”, con Coletti alle spalle del tandem d'attacco Granoche-Mensah.
Zanetti invece ripresenta ad inizio ripresa lo stesso undici del primo tempo, e all'11' la squadra di Zanetti raddoppia con Vinetot che rimedia ad un alleggerimento azzardato di Morosini e con De Rose che vede e serve con un lancio radente di 40 metri il fulmineo scatto in profondità di Fabbri, il quale entra in area e di sinistro, in diagonale, fulmina Valentini per il 2-0 biancorosso.
Due minuti più tardi Tait lascia partire dai 30 metri un gran tiro a spiovere che sorvola di poco la traversa.
Prestazione di grande sostanza del Südtirol, che al 25' va vicino al tris con combinazione in velocità sulla sinistra fra Fabbri e Turchetta e con quest'ultimo che si accentra in slalom per poi concludere con un destro forte e radente, di poco impreciso.
La reazione della Triestina è un po' improvvisata: alla mezz'ora sugli sviluppi di un calcio d'angolo che trova un poì impreparata la difesa biancorossa Mensah va al tiro da dentro l'area ma non inquadra la porta.
E' però un fuoco di paglia, perché la squadra di Zanetti continua a giocare e a produrre palle-gol, col “solito” Morosini a liberare in area con un tocco geniale il neoentrato Mazzocchi, cui Valentini nega la gioia del gol.
Al 38' c'è lavoro per Offredi, a lungo inoperoso, col numero 1 biancorosso che respinge a mani aperte un destro dal limite dell'area di Bariti.
Finisce 2-0 per la squadra di Zanetti, che ritrova il gol e – soprattutto – la vittoria al termine di una prestazione davvero convincente per tutto l'arco dei 90 e più minuti. E domenica si va a Gubbio.

FC SÜDTIROL – TRIESTINA 2-0 (1-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Tait, Fink, De Rose, Morosini (87. Antezza), Fabbri (87. Della Giovanna); De Cenco (77. Costantino), Turchetta (71. Mazzocchi)
In panchina: Gentile, Ravasi, Boccalari, Procopio, Berardocco, Zanon, Oneto, Colucci
Allenatore: Paolo Zanetti
TRIESTINA (4-2-3-1): Valentini; Formiconi (46. Coletti), Malomo (31. Codromaz), Lambrughi, Pizzul (64. Bracaletti); Bolis, Maracchi; Bariti, Procaccio (64. Beccaro), Petrella (46. Mensah); Granoche
In panchina: Rossi, Boccanera, Libutti, Sabatino, Steffè, Pedrazzini, Ghiglia
Allenatore: Massimo Pavanel
ARBITRO: Luigi Carella della sezione di Bari (Martinetti e Martinelli, gli assistenti)
RETI: 13. De Cenco (1-0), 56. Fabbri (2-0)
NOTE: ammoniti Morosini (10., FCS), Bolis (15., T), Vinetot (28., FCS), Mazzocchi (89., FCS)
 Leggi di più 
 
BIG-MATCH AL DRUSO: ARRIVA LA TRIESTINA DEL 'DIABLO' GRANOCHE

BIG-MATCH AL DRUSO: ARRIVA LA TRIESTINA DEL 'DIABLO' GRANOCHE

16.10.2018 - Domani, mercoledì 17 ottobre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo in occasione della settima giornata d'andata e del secondo dei sei turni infrasettimanali previsti dal calendario. Reduce da due pareggi di fila per 0-0, il primo in casa contro l'Albinoleffe e il secondo in trasferta contro la Fermana, il Südtirol – a digiuno dalla vittoria da quattro partite nelle quali ha raccolto tre punti – torna allo stadio Druso (ore 18.30) per affrontare una delle “big” annunciate del campionato, vale a dire la Triestina, seconda in classifica con 11 punti, appena uno in meno della capolista Pordenone, e in serie utile da quattro partite, nelle quali ha conquistato due vittorie casalinghe e altrettanti pareggi in trasferta.
A pari merito col Pordenone, la Triestina ha il miglior attacco del girone con 9 gol segnati in sei partite, ma ha anche la terza miglior difesa con appena 3 reti subite, tante quante quelle incassate dal Südtirol, che ha mantenuto la propria porta involata in cinque gare su sei, subendo tre gol nei 90 minuti del rocambolesco match sul campo della Virtus Verona, contro la quale capitan Fink e compagni hanno subìto la sin qui unica sconfitta in campionato (per il resto, due vittorie e tre pareggi).
L'ultima sconfitta casalinga del Südtirol risale invece all'ormai lontano 10 febbraio scorso, quando i biancorossi si arresero per 2-1 al Gubbio. Facendo un computo fra la seconda parte della scorsa stagione (playoff inclusi) e l'inizio di quella in corso, al Druso capitan Fink e compagni sono in serie utile da 12 partite per effetto di sette vittorie e cinque pareggi.

IN CAMPO.
Mister Zanetti non potrà disporre dell'infortunato Crocchianti. Da valutare le condizioni di Della Giovanna, sofferente nei giorni scorsi per un principio di pubalgia. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nella mattinata di domani, mercoledì.

I NOSTRI AVVERSARI.
L'Unione Sportiva Triestina Calcio 1918, che festeggia quest'anno i suoi 100 anni dalla fondazione, è un club storico del calcio italiano, vantando qualcosa come 27 partecipazioni al campionato di serie A e 20 a quello di serie B (l'ultima volta fra i cadetti risale alla stagione 2010-2011).
Dopo la mancata qualificazione ai playoff nello scorso campionato, concluso all'11esimo posto, la dirigenza alabardata, capeggiata dall'amministratore unico Mauro Milanese (ex terzino sinistro di Torino, Napoli, Parma e Inter), ha operato movimenti in entrata importanti in sede di 'mercato' estivo. Fra i nuovi innesti (dodici sui 25 effettivi che compongo la 'rosa') spicca, anzitutto, il 35enne attaccante uruguaiano Pablo “El Diablo” Granoche, che dopo 10 anni fra serie A (4 gol) e serie B (98 reti) è tornato a giocare nella sua prima squadra italiana, la Triestina appunto, nella quale aveva già militato nel biennio 2007-2009, in serie B, mettendo a segno 31 gol in 62 presenze.
Ma altri innesti di assoluto spessore tecnico sono stati quelli del portiere Valentini (in B con Pro Vercelli, Cittadella e Spezia), dei difensori Malomo (ex Vicenza e Venezia) e Formiconi (ex Pordenone), dei centrocampisti Maracchi (in B con Trapani e Novara) e Beccaro (ex Mestre). Fra i riconfermati spiccano invece il capitano Lambrughi (oltre 200 presenze in serie B), il fantasista Bracaletti, gli attaccanti Mensah e Petrella.
La squadra è stata affidata a Massimo Pavanel, che nello scorso campionato è stato il principale artefice della straordinaria impresa dell'Arezzo, salvatosi malgrado 15 punti di penalizzazione.
I top-scorer della squadra giuliana sono Granoche, Bracaletti e Beccaro, con due reti a testa.
La Triestina ha sin qui perso una sola partita, segnatamente nella seconda giornata di campionato, in trasferta, contro il Rimini. Per il resto gli alabardati hanno conquistato tre vittorie casalinghe e due pareggi esterni.

I PRECEDENTI.
Le due squadre si sono sfidate sei volte in campionati professionistici. Il bilancio è in perfetta parità: due vittorie per il Südtirol, due vittorie per la Triestina e due pareggi. Nella scorsa stagione 1-1 al “Rocco” di Trieste (gol di Costantino per i biancorossi, di Bracaletti su rigore per gli alabardati) e successo per 2-1 del Südtirol nella gara di ritorno al Druso con gol ad inizio ripresa ancora di Costantino, con momentaneo pareggio ancora di Bracaletti su rigore e con rete della vittoria biancorossa su clamorosa autorete di Bajic. Altro precedente della scorsa stagione quello di Coppa Italia di serie C, match andato in scena a fine agosto al “Druso” e terminato con la vittoria del Südtirol per 1-0: match-winner – manco a dirlo – Rocco Costantino.

GLI “EX”.
Non ci sono “ex” nelle due squadre.

LA TERNA ARBITRALE.
L'arbitro sarà Luigi Carella della sezione di Bari (Martinetti e Martinelli, gli assistenti)

SERIE C (girone B) – SETTIMA GIORNATA (MERCOLEDI' 17/10/2018, ore 18.30)
FERALPISALO' – RIMINI
GIANA ERMINIO – RAVENNA
GUBBIO – FERMANA
RENATE – VIRTUS VECOMP VERONA
SAMBENEDETTESE – IMOLESE
FC SÜDTIROL – TRIESTINA
TERAMO – FANO
TERNANA – ALBINOLEFFE
VIS PESARO – PORDENONE
VICENZA – MONZA (ore 20.30)

LA CLASSIFICA.
Pordenone 12 punti; Triestina, Monza, Fermana 11; Vicenza, Imolese, Ravenna 10; FC Südtirol 9; Vis Pesaro 8; Rimini*, FeralpiSalò* 7; Fano* 6; Ternana***, Renate, Giana Erminio 5; Gubbio, Albinoleffe, Teramo 4; Sambenedettese, Virtus Vecomp Verona 3
*** tre partite in meno
* una partita in meno
 Leggi di più 
 
A FERMO IL SÜDTIROL MUOVE LA CLASSIFICA ANCORA CON UN PAREGGIO

A FERMO IL SÜDTIROL MUOVE LA CLASSIFICA ANCORA CON UN PAREGGIO

14.10.2018 - La squadra di mister Zanetti continua a muovere la classifica, ancora con un pareggio, il secondo consecutivo, il terzo nelle ultime quattro partite disputate. A Fermo finisce 0-0 il match contro la locale formazione marchigiana. Per i biancorossi, protagonisti di un buon secondo tempo, nel quale è stata annullata una rete a Casale per dubbio fuorigioco, si tratta del quinto risultato utile (due vittorie e tre pareggi) nelle sei partite sin qui disputate, nelle quali capitan Fink e compagni hanno perso una sola volta, segnatamente a Verona contro la Virtus Vecomp. Quella di Fermo è stata anche la quinta gara sulle sei giocate in campionato in cui la porta di Offredi è rimasta inviolata.

MATCH PREVIEW.
Tornato a muovere la classifica grazie al pareggio casalingo (0-0) contro l'Albinoleffe, risultato in virtù del quale i biancorossi sono andati a punti per la quarta partita (senza subire gol) sulle cinque sin qui disputate (unica sconfitta, per 3-2, quella a Verona contro la Virtus Vecomp), il Südtirol di mister Zanetti – a digiuno dalla vittoria da tre gare nelle quali ha raccolto due punti – scende nelle Marche per una sfida d'alta classifica, affrontando allo stadio “Bruno Recchioni” di Fermo la locale formazione marchigiana della Fermana, seconda in classifica con 10 punti, due in più del Südtirol e uno in meno della capolista Pordenone.
A Fermo mister Zanetti non può disporre del solo “lungodegente” Crocchianti. Rispetto alla partita pareggiata contro l'Albinoleffe, due le novità: a centrocampo rientra Morosini, con De Rose a fargli posto, mentre in attacco Mazzocchi viene preferito a De Cenco e Turchetta come partner d'attacco di Costantino.

LIVE MATCH.
Avvio di gara equilibrato con il Südtirol che pressa alto e prova a prendere in mano il pallino del gioco. Al 17’ primo calcio d’angolo della partita a favore della Fermana: palla pericolosa in mezzo ma la difesa altoatesina spazza via senza affanni. Squadre molto contratte con il Südtirol che prova a giocare palla a terra sfruttando le incursioni di Morosini e con la Fermana che si affida alla velocità di Zerbo in contropiede. Al 20’ grande occasione per Giandonato che calcia appena fuori dall’area di rigore e scheggia il palo alla destra di Offredi.
Al 36’ Morosini ci prova da fuori area ma la palla finisce abbondantemente alta sopra la traversa. Squadre molto attente alla fase difensiva: si aspetta una giocata del singolo per sbloccare il match.

Inizio di secondo tempo a tinte biancorosse: calcio d’angolo battuto da Morosini, incornata di Costantino e palla che esce non di molto.
Al 57’ bella azione di Morosini servito in verticale da Mazzocchi: il centrocampista cerca di piazzarla ma Ginestra si oppone e sventa il pericolo.
Girandola di cambi nella file del Südtirol: entrano De Cenco e De Rose per Mazzocchi e Berardocco.
Al 66’ la manovra si sviluppa sulla sinistra con bella combinazione Fabbri-Fink-De Cenco: palla di quest'ultimo per De Rose che calcia fra le braccia del portiere avversario.
Al 69’ gol annullato a Casale per fuorigioco dubbio: bello ma inutile il gesto tecnico del difensore veronese che insacca il pallone in mezza rovesciata.
Buon giro-palla dei biancorossi al 78’ a liberare al tiro De Rose, la cui conclusione termina di poco a lato.
Parte finale della partita nella quale il Südtirol prova a cercare il gol-vittoria: Ierardi, su cross di Turchetta, è in buona posizione a centro area ma colpisce male il pallone di testa, spedendolo sul fondo.
Dopo tre minuti di recupero si chiude il match con il risultato di 0 a 0. Mercoledì si torna in campo: al Druso arriva la Triestina.
FERMANA - FC SÜDTIROL 0-0
FERMANA (3-5-2): Ginestra; Urbinati, Soprano, Sarzi Puttini; Clemente, Fofanà, Giandonato, Misin, Maurizi; Lupoli (82. Nepi), Zerbo (82. D’Angelo)
In panchina: Marcantognini, Calzola, Iotti, Kacorri, Nasic, Malavolta, Marozzi, Palumbo, Contaldo
Allenatore: Flavio Destro
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Tait, Fink, Berardocco (63. De Rose), Morosini, Fabbri; Costantino (68. Turchetta), Mazzocchi (63. De Cenco)
In panchina: Ravasi, Antezza, Della Giovanna, Boccalari, Procopio, Zanon, Oneto, Colucci
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Marco Ricci della sezione di Firenze
NOTE: ammoniti Berardocco (FCS, 21.) e Casale (FCS, 74.)
 Leggi di più 
 
PORDENONE AMARA PER L'U17 E PER L'U15: DOPPIA SCONFITTA

PORDENONE AMARA PER L'U17 E PER L'U15: DOPPIA SCONFITTA

14.10.2018 - In Friuli, contro il Pordenone, nella sesta giornata dei rispettivi campionati, le formazioni biancorosse under 17 e under 15 hanno conquistato zero punti sui sei a disposizione. L'under 17 ha perso per 3 a 2, mentre l'under 15 è stata sconfitta 2 a 0.


Under 17.
Sempre a punti nelle precedenti cinque partite per effetto di quattro vittorie e un pareggio, la squadra allenata in questa stagione da Leonardo Ventura subisce la prima sconfitta stagionale a Pordenone, dove i padroni di casa si impongono per 3 a 2. I gol biancorossi sono stati siglati da Grezzani (il secondo su calcio di rigore).

PORDENONE - FC SÜDTIROL 3-2 (0-1)
PORDENONE: Plai, Basso, Sandoletti, Morandini, Capraro, Trestin, Spader, Sautto, Tirelli, Mandato (55. Bottani), Cassaro (55. Carli)
Allenatore/Trainer: Pillin
FC SÜDTIROL: Buccini, Gabrielli, Trompedeller, Catino (82. Pixner), Gambato, Salvaterra, Davi (65. Rexhepi), Calabrese, Bertuolo (65. Sade), Grezzani, Giocondo
Allenatore/Trainer: Leonardo Ventura
RETI/TORE: 12. Grezzani (0-1), 60. Spader (1-1), 63. Grezzani (1-2), 80. Tirelli (2-2), 82. Spader (3-2)

Under 15.
Reduci da tre vittorie di fila, quattro nelle cinque partite precedentemente disputate, i ragazzi di mister Baiocchi riscoprono loro malgrado il sapore acre della sconfitta, dovendosi arrendere al Pordenone col risultato finale di 2 a 0.

PORDENONE - FC SÜDTIROL 2-0 (2-0)
PORDENONE: Giordano, Comuzzo, Coceta, Meddu, Maset, Comaro, Zanotel, Movio, Comuzzo, Bledig, Tedino
Allenatore/Trainer: Cicuto
FC SÜDTIROL: Marano, Zandonatti, Montini, Obermais, Bacher, D'Antimo, Armani, Gruber, Polli, Marth, Pegoraro
Allenatore/Trainer: Filippo Baiocchi
RETI/TORE: 4. Zanotel (P), 15. Comuzzo (P)
 Leggi di più 
 
PER LA BERRETTI PRIMA TRASFERTA E PRIMA SCONFITTA IN CAMPIONATO

PER LA BERRETTI PRIMA TRASFERTA E PRIMA SCONFITTA IN CAMPIONATO

13.10.2018 - A Busto Arsizio, alle porte di Milano, la formazione di mister Flavio Toccoli ha rimediato la prima sconfitta in campionato in occasione della seconda giornata del torneo “Berretti”. La Pro Patria ha ipotecato la vittoria nel primo tempo, andando due volte in gol. Tardiva la reazione dei biancorossi che solo all'80', con capitan Francescon, alla seconda rete in altrettante partite dopo quella su rigore nell'1-1 al debutto contro l'Inter, sono riusciti ad accorciare le distanze per il definitivo 2-1 in favore della Pro Patria.
Mister Toccoli: “Brutta prestazione e successo meritato della Pro Patria, che poteva vincere anche con più gol di scarto. Dobbiamo subito voltare pagina”.

PRO PATRIA - FC SÜDTIROL 2-1 (2-0)
PRO PATRIA: Angelina, Apollonia, Chiaromonte, Galli, Molinari, Girola, Scaratti (72. Reale), Martelli (82. Persiani), Banfi (82. Cogliati), De Rosa, Vidhi (70. Prosato)
Allenatore/Trainer: Andrea Scandroglio
FC SÜDTIROL: Gentile, Gurini (46. Amico), Brentel, Proietto (80. Sissoko), Cataldi, Benuzzi (46. Firler), Jamai, Truzzi, Mlakar (65. Morabito), Francescon, Perri (46. Unterthurner)
Allenatore/Trainer: Flavio Toccoli
RETI/TORE: 14. Vidhi (1-0), 38. Scaratti (2-0), 80. Francescon (2-1)
 Leggi di più 
 
A FERMO SFIDA D'ALTA QUOTA CONTRO LA VICECAPOLISTA

A FERMO SFIDA D'ALTA QUOTA CONTRO LA VICECAPOLISTA

12.10.2018 - Questa domenica, 14 ottobre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo in occasione della sesta giornata d'andata. Tornato a muovere la classifica grazie al pareggio casalingo (0-0) contro l'Albinoleffe, risultato in virtù del quale i biancorossi sono andati a punti per la quarta partita (due vittorie e altrettanti pareggi) sulle cinque sin qui disputate (unica sconfitta quella a Verona contro la Virtus Vecomp), il Südtirol di mister Zanetti – a digiuno dalla vittoria da tre gare nelle quali ha raccolto due punti – scende nelle Marche per una sfida d'alta classifica, affrontando allo stadio “Bruno Recchioni” di Fermo (calcio d'inizio alle ore 14.30) la locale formazione marchigiana della Fermana, seconda in classifica con 10 punti, due in più del Südtirol e uno in meno della capolista Pordenone.

IN CAMPO.
Mister Zanetti non potrà disporre del solo Crocchianti, infortunato di lungo corso. Dopo quasi un mese rientra invece Morosini: ancora da valutare se dal primo minuto o a partita in corso. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nella giornata di domani (sabato 13 ottobre).

I NOSTRI AVVERSARI.
La Fermana, nel cui palmares c'è anche una partecipazione al campionato di serie B (stagione 1999-2000), è alla sua seconda stagione consecutiva in serie C, 18esima complessiva. Nello scorso campionato, dove è già stata avversaria del Südtirol nel girone B, i marchigiani si sono classificati al 14esimo posto, rimanendo però a lungo in corsa per i playoff, sfumati nellle ultime giornate della regular season.
La formazione marchigiana ha rivisitato sensibilmente l'organico della passata stagione. Dei 29 effettivi che compongono la “rosa” i nuovi innesti sono ben 18, fra i quali spiccano il difensore centrale Edoardo Scrosta (ex Albinoleffe), il centrocampista Manuel Giandonato, scuola Juve (tre presenze in prima squadra) e in serie A anche col Lecce (8 presenze) e in B con Vicenza, Cesena, Juve Stabia e Virtus Lanciano (47 partite in totale nel campionato cadetto), e l'attaccante brasiliano Victor Da Silva, in serie A col Chievo Verona (1 presenze), in B con Pescara, Brescia e Perugia per complessive 20 presenze con 4 gol.
La Fermana ha subìto domenica scorsa i primi gol e la prima sconfitta stagionale, perdendo in casa (0-2) contro il Ravenna. In precedenza i marchigiani avevano conquistato tre vittorie e un pareggio senza subire reti. Insomma, in cinque partite la squadra allenata per la terza stagione di fila da Flavio Destro ha subìto appena due reti, una in meno del Südtirol.
Contro i biancorossi di mister Zanetti la Fermana non potrà certamente disporre dello squalificato Scrosta (difensore centrale), né degli infortunati Cognigni (attaccante) e Cremona (attaccante). Non saranno quasi certamente della partita anche Valentini (portiere) e Guerra (terzino sinistro). In difesa dovrebbe invece rientrare il ristabilito Soprano. I marchigiani hanno sin qui giocato col modulo “3-4-1-2”.

I PRECEDENTI.
Sono due, e risalgono entrambi allo scorso campionato di serie C. Nella gara d'andata, 2-2 al “Druso”, coi biancorossi raggiunti nel finale dalle reti di Lupoli e Sansovini (su rigore) dopo essere stati avanti di due gol sino al 75' per effetto delle reti di Fink e Gyasi. Nella gara di ritorno nelle Marche, invece, vittoria per 1-0 della squadra di Zanetti con gol-partita di Candellone, ora al Pordenone.

GLI “EX”.
Sono tre, uno nel Südtirol e due nella Fermana. Fra i biancorossi troviamo Rocco Costantino, che ha militato nel club marchigiano nel campionato di serie D 2014/2015 (20 presenze e 5 gol). Nella Fermana gli “ex” di turno sono invece Arturo Lupoli (0 gol in 12 presenze nel girone di ritorno del campionato di serie C 2016/2017) e Daniele Sarzi Puttini (26 partite da titolare sempre nell'edizione 2016/2017 della serie C). 

LA TERNA ARBITRALE.
L'arbitro sarà Marco Ricci della sezione di Firenze (Bartolomucci e Campogrande, gli assistenti)

SERIE C (GIRONE B) – SESTA GIORNATA D'ANDATA (DOMENICA 14/10/2018)
FANO – GIANA ERMINIO (ore 14.30)
FERMANA - SÜDTIROL (ore 14.30)
IMOLESE – GUBBIO (ore 14.30)
RAVENNA - SEMBENEDETTESE (ore 14.30)
RENATE – VIS PESARO (ore 14.30)
VIRTUS VERONA - TERNANA (ore 14.30)
RIMINI - TERAMO (ore 16.30)
ALBINOLEFFE - FERALPISALO' (ore 18.30)
PORDENONE - VICENZA (ore 18.30)
MONZA – TRIESTINA (ore 19)

LA CLASSIFICA.
Pordenone 11 punti; Fermana, Monza, Triestina 10; Vicenza 9; FC Südtirol 8; Ravenna, Imolese 7; Rimini* 6; Renate, Giana Erminio, Vis Pesaro 5; Gubbio, Albinoleffe, FeralpiSalò* 4; Sambenedettese, Teramo, Fano*, Virtus Verona; Albinoleffe, Virtus Vecomp Verona 3; Ternana 2***
*** tre partite in meno
* una partita in meno
 Leggi di più 
 
BERRETTI, UNDER 17 E UNDER 15 GIOCANO TUTTE FUORI CASA

BERRETTI, UNDER 17 E UNDER 15 GIOCANO TUTTE FUORI CASA

11.10.2018 - In questo weekend, seganatamente sabato 13 ottobre e domenica 14 ottobre, la Berretti fa visita alla Pro Patria, mentre under 17 e under 15, entrambe prime in classifica, sono ospiti del Pordenone.

BERRETTI.
Iniziato con un buon pareggio casalingo contro l'Inter (1-1 il finale, con momentaneo vantaggio biancorosso di Francescon su rigore), il campionato della formazione Berretti allenata da Flavio Toccoli prosegue questo sabato, 13 ottobre, a Busto Arsizio (ore 14.30), contro la Pro Patria, sconfitta all'esordio per 2-1 sul campo dell'Albinoleffe.

UNDER 17
Dopo cinque giornate di campionato, la squadra di mister Ventura è solitaria in testa alla classifica grazie ad un invidiabile score di 4 vittorie e un pareggio. Questa domenica, 14 ottobre, i biancorossi rendono visita al Pordenone, sesto in classifica con 6 punti, sette in meno di Calabrese e compagni.

UNDER 15.
Primo posto in classifica anche per i ragazzi di mister Filippo Baiocchi, in vetta alla graduatoria a pari punti (12) col Vicenza grazie ad uno score di quattro vittorie (le ultime tre consecutive) in cinque partite, nelle quali hanno rimediato una sola sconfitta, quella patita nella seconda giornata a Piacenza contro la locale formazione emiliana della Pro Piacenza. Questa domenica, 14 ottobre, i biancorossi saranno ospiti del Pordenone in un match d'alta classifica, visto e considerato che i friulani occupano il terzo posto distanti appena tre punti dalla squadra di Baiocchi, rispetto alla quale hanno giocato una partita in meno.


 Leggi di più 
 
CONTRO L'ALBINOLEFFE IL SÜDTIROL TORNA A MUOVERE LA CLASSIFICA

CONTRO L'ALBINOLEFFE IL SÜDTIROL TORNA A MUOVERE LA CLASSIFICA

07.10.2018 - Dopo la sconfitta a Verona, i biancorossi pareggiano al Druso (0-0) contro l'Albinoleffe

Dopo la rocambolesca e beffarda sconfitta di domenica scorsa a Verona contro la Virtus Vecomp, la squadra di mister Zanetti torna a muovere la classifica, pareggiando al Druso per 0-0 con l'Albinoleffe. Per i biancorossi si tratta del 12esimo risultato utile consecutivo in casa (7 vittorie e 5 pareggi), dove non perdono dall'11 febbraio scorso.

MATCH PREVIEW.
Reduce dalla prima sconfitta in campionato, quella rocambolesca e beffarda di domenica scorsa a Verona contro la Virtus Vecomp (3-2 il finale), il Südtirol – a digiuno dalla vittoria da due partite nelle quali ha raccolto un punto, frutto dello 0-0 casalingo contro il Fano – torna allo stadio Druso per affrontare l'Albinoleffe, che non ha ancora vinto ma che ha anche perso una sola partita (contro il Pordenone) delle quattro sin qui giocate, pareggiandone tre.
I seriani sono imbattuti in trasferta, dove non hanno ancora subìto gol.
Contro l'Albinoleffe mister Zanetti non può disporre degli infortunati Morosini e Crocchianti. In difesa torna titolare Ierardi, che subentra ad Oneto, a sinistra c'è di nuovo Fabbri, cui fa spazio Procopio. A centrocampo Antezza prende il posto di capitan Fink e in attacco rientra dal primo minuto Costantino, che va a far coppia con De Cenco, riconfermato nell'undici di partenza.

LIVE MATCH.
Avvio di gara equilibrato con le due compagini che cercano di prendere in mano il pallino del gioco. Al 12’ l’Albinoleffe prova un’incursione sulla sinistra prontamente sventata dal duo Tait-Ierardi. Squadre molto contratte con il Südtirol che prova a costruire gioco palla a terra mentre l’Albinoleffe cerca spesso le ripartenze veloci con la coppia Giorgione-Ravasio.
Al 20’ occasionissima per il Südtirol: Fabbri sulla sinistra appoggia dietro per De Rose che con un tiro a giro colpisce in pieno la traversa. Risposta immediata dell’Albinoleffe al 22’ con Agnello che mette in difficoltà il portiere biancorosso con un bel tiro al volo.
Al 24’ è ancora la squadra lombarda ad essere pericolosa: bel cross dalla sinistra, Giorgione impatta bene il pallone di testa ma Offredi si oppone sventando il pericolo. A dieci minuti dal termine del primo tempo la gara inizia a farsi nervosa: serie di falli da parte di entrambe le formazioni ma nessun provvedimento da parte del direttore di gara.
Al 42’ Vinetot s’invola con prepotenza sulla fascia sinistra, pennella un bel cross per Costantino che trova solo un corner su deviazione del difensore avversario.
Il secondo tempo inizia senza cambi da parte di entrambe le squadre.
Primi minuti contraddistinti da diversi errori tecnici e il bel gioco ne risente.
Al 55’ Mister Zanetti prova a cambiare qualcosa e inserisce Fink per De Rose e Mazzocchi per De Cenco.
Al 56’ azione personale di Fabbri che s’infila tra i difensori lombardi ma viene bloccato al momento del tiro. Contatto dubbio in area dell’Albinoleffe al 63’ con Costantino che reclama la massima punizione. A metà del secondo tempo si vede un Südtirol più aggressivo e propositivo con Tait e Fabbri che provano a spingere sulle loro fasce di competenza.
Cambio nelle fila del Südtirol al 82’ con Turchetta che prende il posto di Costantino per dare un po’ di vivacità alla manovra offensiva.
Occasione pericolosa per l’Albinoleffe al 84’: Romizi ci prova da trenta metri ma la palla sibila fuori alla sinistra di Offredi. Ancora un brivido per il Südtirol al 89’ con Vinetot che spazza via una palla pericolosa in area biancorossa.
Dopo cinque minuti di recupero si chiude sullo 0-0 una gara equilibrata, col Südtirol che torna a muovere la classifica col suo quarto risultato utile (2 vittorie e altrettanti pareggi) nelle cinque partite sin qui disputate.
FC SÜDTIROL – ALBINOLEFFE 0-0
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Tait, De Rose (55. Fink), Berardocco, Antezza, Fabbri; De Cenco (55. Mazzocchi), Costantino (82. Turchetta)
In panchina: Gentile, Ravaglia, Della Giovanna, Boccalari, Procopio, Zanon, Oneto, Jamai, Francescon
ALBINOLEFFE (3-4-2-1): Coser; Stefanelli, Gavazzi, Mondonico; Gusu (74. Coppola), Agnello (15. Nichetti), Romizi, Gonzi; Sbaffo (87. Colombi), Giorgione; Ravasio (15. Kouko)
In panchina: Cortinovis, Gelli, Mandelli, Cali’, Sabotic
Allenatore: Massimiliano Alvini
ARBITRO: Giuseppe Collu della sezione di Cagliari (D'Elia e Torresan)
NOTE: ammoniti 4. Giorgione (A), 70. Tait (FCS), 89. Stefanelli (A), 90. Gavazzi (A)
 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Allievi Nazionali   Pordenone
 
 
Do, 26. Maggio 2019 - 11:00
 
FCS Center
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.
 
 
VS.  
 
Esordienti   Partschins B
 
 
Do, 26. Maggio 2019 - 11:00
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.
 
 
VS.
 
Esordienti Junior   Laives Bronzolo
 
 
Do, 26. Maggio 2019 - 09:00
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.