Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4402 novità trovate
news visualizzate 281 a 290
FCS - REGGIANA 1-1: PER SUBIRE GOL IL SÜDTIROL DEVE FARSELO DA SOLO

FCS - REGGIANA 1-1: PER SUBIRE GOL IL SÜDTIROL DEVE FARSELO DA SOLO

12.11.2017 - Finisce 1-1 al Druso il match di cartello contro la Reggiana. Per i biancorossi è il sesto risultato utile di fila (3 vittorie e altrettanti pareggi), ma c'è un pizzico di rimpianto perché – pur al cospetto di una squadra forte in assoluto e molto più forte dell'attuale classifica – la squadra di Zanetti, che era passata per prima in vantaggio con gol di Costantino a metà primo tempo, ha subìto la rete del definitivo 1-1 ad inizio ripresa su sfortunata autorete di Sgarbi, col primato di imbattibilità di Offredi che si è fermato a 510 minuti. Ma è un Südtirol che, comunque, continua a far punti e che è riuscito a tenere testa ad un'altra “big” del campionato.
Live match.

In serie utile da cinque gare, nelle quali – senza subire gol - ha conquistato due vittorie casalinghe contro Santarcangelo (5-0) e Vicenza (1-0), una vittoria esterna (quella per 1-0 di mercoledì a San Benedetto del Trento, la prima in trasferta) e due pareggi fuori casa contro Renate (0-0) e Teramo (0-0), il Südtirol scende in campo allo stadio “Druso” per affrontare una “big” annunciata del campionato – seppur per il momento attardata in classifica – qual è la Reggiana, in forte ascesa grazie ai due successi dai quali è reduce, l’ultimo – in ordine di tempo – conquistato nel turno infrasettimanale di mercoledì a spese dell’“ex” capolista Pordenone.
In casa il Südtirol ha conquistato 10 dei 16 punti che detiene in classifica per effetto di un ottimo score di 3 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta, quest’ultima rimediata per mano del Bassano (1-2).
In trasferta la Reggiana non ha mai vinto e racimolato appena due punti, frutto degli altrettanti pareggi con Triestina e Santarcangelo. Tre invece le sconfitte.
Contro la Reggiana mister Zanetti deve rinunciare al solo Cess, acciaccato, ed oltre a riproporre Berardocco e Cia a centrocampo, nonché Gyasi in attacco, torna a schierare dal primo minuto anche Zanchi, che rileva Frascatore sulla fascia sinistra.

La cronaca.

Inizio di match energico e intaprendente dei biancorossi, che portano subito pressione alla difesa ospite, rompendo gli indugi già al 4', quando la squadra di Zanetti conquista un calcio d'angolo, battuto da Berardocco per il colpo di testa di Erlic che si perde a lato.
All'11' su azione di rimessa, Zanchi dalla sinistra lancia in campo aperto Gyasi che si invola verso la porta della Reggiana, ma l'italo-ghanese viene fermato dal fischio del direttore di gara per dubbia posizione di offside.
La Reggiana accetta il confronto a viso aperto, e al 14' dopo combinazione sulla destra fra Ghiringhelli e Carlini il pallone perviene a Lombardo, sul cui cross Napoli – tutto solo nel cuore dell'area – impatta male il pallone di testa, spedendolo abbondantemente sul fondo.
Al 20' torna a rendersi pericoloso il Südtirol, con Costantino che sulla destra si guadagna un calcio di punizione che i biancorossi trasformano in uno schema con sventagliata di Beradocco a premiare l'inserimento in area dalla sinistra di Zanchi, il cui tiro al volo da posizione defilata viene respinto in qualche modo da Narduzzo.
Rimane in pressione offensiva la squadra di Zanetti, ma trova la rete del vantaggio su azione di rimessa, con Berardocco che sulla propria trequarti sradica il pallone dai piedi di Lombardo e poi effettua un lancio in verticale sopra la linea difensiva ospite, aprendo un'autostrada a Costantino, il quale tutto solo entra in area e spiazza Narduzzo, siglando l'1-0 biancorosso e la sua quinta rete in campionato.
La Reggiana prova a reagire con un certo vigore, ma sono i biancorossi a rendersi ancora pericolosi con l'ottimo Berardocco che ruba un altro pallone, questa volta sulla trequarti ospite, e allarga per Fink, il quale a sua volta invita al cross dalla sinistra Zanchi, sul cui traversone d'esterno Tait – sul secondo palo - viene anticipato in extremis da Panizzi.
Gioca un gran bel calcio la squadra di Zanetti, e al 41' su spiovente da calcio d'angolo di Berardocco l'avanzato Erlic – di testa – coglie in pieno la traversa, poi la difesa della Reggiana, in evidente affanno, riesce in qualche modo a liberare la minaccia.
Si riparte senza cambi nell'intervallo nelle due squadre, con la Reggiana che prova a riversarsi in avanti, pervenendo al pareggio al 12' con palla filtrante in area per Cianci che dalla sinistra calcia forte e teso in mezzo all'area, trovando la fortuita deviazione di Sgarbi che spedisce il pallone nella propria porta per l'1-1. Il record di imbattibilità di Offredi si interrompe dopo 510 minuti.
La squadra di Zanetti patisce un po' il colpo, la Reggiana mantiene il pallino del gioco, e al 33' su cross dalla sinistra di Napoli il colpo di testa da posizione ravvicinata del neontrato Altinier finisce a lato non di molto.
I biancorossi agiscono di rimessa, e al 39' dopo allungo sulla corsia di destra di Gyasi il pallone perviene a Smith, sul cui cross il colpo di testa di Costantino è angolato ma debole e facile preda di Narduzzo.
E a tempo scaduto il sinistro di Broh, appena entrato, finisce a lato di poco.
Poi non succede più nulla.
Finisce 1-1, ed il Südtirol prosegue nella sua striscia positiva, conquistando il sesto risultato utile di fila.

FC SÜDTIROL – REGGIANA 1-1 (1-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic, Sgarbi, Vinetot; Tait, Cia (74. Smith), Berardocco, Fink (89. Broh), Zanchi (55. Frascatore); Costantino, Gyasi
In panchina: D'Egidio, Bertoni, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores, Berardi, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti
REGGIANA (4-3-3): Narduzzo; Ghiringhelli, Crocchianti. Spanò, Panizzi; Lombardo, Genevier, Riverola (44. Cesarini); Carlini, Cianci (74. Altinier), Napoli (86. Rocco)
In panchina: Viola, De Santis, Zaccariello, Bastrini, Montipo'
Allenatore: Sergio Eberini
ARBITRO: Alessandro Meleleo di Casarano (Valletta-Segat)
RETI: 28. Costantino (1-0), 57. autorete Sgarbi (1-1)
NOTE: pomeriggio con cielo coperto e temperatura piuttosto rigida. Ammoniti: Crocchianti (RE), Cia (FCS), Cianci (RE)



 Leggi di più 
 
BERRETTI SCONFITTA PER 4-0 A BERGAMO DALL'ATALANTA

BERRETTI SCONFITTA PER 4-0 A BERGAMO DALL'ATALANTA

11.11.2017 - Dopo il turno di sosta, il campionato della Berretti biancorossa è ripreso con una sconfitta per 4-0 a Bergamo contro l'Atalanta. I padroni di casa si sono dimostrati nell'occasione nettamente superiori ai biancorossi, che hanno incassato la terza sconfitta stagionale. L'Atalanta ha ipotecato la vittoria nel primo tempo, concluso in vantaggio per 3-0. E nella ripresa è arrivato anche il quarto gol bergamasco. La squadra di Leotta è stata generosa ma ha faticato oltremodo a rendersi pericolosa.

ATALANTA - FC SÜDTIROL 4-0 (3-0)
Atalanta: Pavan, Fanti, Girgi (75. Cavangis), Kraja, Bencivenga (65. Vedovati), Cavalli, Franza, Rinaldi, Lonka, Pina Gomez, Cambiaghi (58. Pedroni)
Allenatore/Trainer: Stefano Lorenzi
FC Südtirol: Tononi, Pomella (70. Dallago), Tommaselli, Rabensteiner, Duriqi, Salvaterra (70. Trafoier), Dallago, Pichler, Forti (55. Uez), Baldo (46. Perri), Zanon, Mitterutzner
Allenatore/Trainer: Salvatore Leotta
Reti/Tore: 15. Cambiaghi (1-0), 30. Cambiaghi (2-0), 40. Fanti (3-0), 56. Lonka (4-0)
 Leggi di più 
 
AL DRUSO CONTRO LA REGGIANA PER PROSEGUIRE NEL MAGIC MOMENT

AL DRUSO CONTRO LA REGGIANA PER PROSEGUIRE NEL MAGIC MOMENT

10.11.2017 - Questa domenica, 12 novembre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo per la quattordicesima giornata del girone d'andata e per la terza partita nel breve volgere di sette giorni. In serie utile da cinque gare, nelle quali – senza subire gol - ha conquistato due vittorie casalinghe contro Santarcangelo (5-0) e Vicenza (1-0), una vittoria esterna (quella per 1-0 di mercoledì a San Benedetto del Trento, la prima in trasferta) e due pareggi fuori casa contro Renate (0-0) e Teramo (0-0), il Südtirol scende in campo (ore 14.30) allo stadio “Druso” per affrontare una “big” annunciata del campionato – seppur per il momento attardata in classifica – qual è la Reggiana, in forte ascesa grazie ai due successi dai quali è reduce, l’ultimo – in ordine di tempo – conquistato nel turno infrasettimanale di mercoledì a spese dell’“ex” capolista Pordenone.
In casa il Südtirol ha conquistato 10 dei 16 punti che detiene in classifica per effetto di un ottimo score di 3 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta, quest’ultima rimediata per mano del Bassano (1-2). In verità le vittorie al Druso sarebbe quattro, ma il successo per 3-1 contro il Modena è stato invalidato dopo l’esclusione dal campionato dei “canarini”.
In trasferta la Reggiana non ha mai vinto e racimolato appena due punti, frutto degli altrettanti pareggi con Triestina e Santarcangelo. Tre invece le sconfitte.

In campo.
Contro la Reggiana tutti disponibili. Tornano a disposizione Baldan, che ha scontato i cinque turni di squalifica, e Berardi, guarito dal recente virus influenzale. Domani, sabato 11 novembre, verrà diramata la lista dei convocati, che sarà pubblicata sui nostri profili social, ad iniziare da Facebook.

I nostri avversari.
La Reggiana, società blasonata e dai nobili trascorsi (7 partecipazioni al campionato di serie A, 37 a quello di serie B), è ripartita dopo il 5° posto in campionato e la semifinale playoff (persa contro l’Alessandria) della scorsa stagione. L’obiettivo anche per la stagione corrente è quello di un campionato di vertice, malgrado una partenza ad handicap (tre sconfitte ed un solo punto nelle prime quattro partite) che hanno inevitabilmente avuto riverberi negativi sulla classifica, dove i granata sono attualmente quintultimi. Ma l’organico è di qualità e – dopo il cambio di allenatore (esonerato Menichini dopo la quarta giornata, al suo posto Sergio Eberini) – il rendimento ed i risultati della squadra sono stati un continuo crescendo, testimoniato eloquentemente dalla doppia vittoria casalinga dalla quale Cesarini e compagni sono reduci (doppio 1-0 contro Fano e Pordenone).
Nove i nuovi innesti estivi, tuti d’altro profilo e di grande esperienza nella categoria, e non solo. Stiamo parlando – fra gli altri - del portiere Davide Facchin, “ex” biancorosso di cui riferiamo a parte, del difensore Alessandro Bastrini, prelevato dalla Cremonese e con all’attivo 10 presenze in serie A e 154 in serie B, del terzino Manfrin (ex Alessandria), del centrocampista Simone Rosso, reduce da due campionati di B col Brescia e da una seconda parte di stagione – la scorsa – con l’Alessandria, e l’attaccante Cristian Altinier, autore complessivamente di 30 gol nelle due scorse stagioni giocate in forza al Padova.
Fra i riconfermati spiccano calciatori non meno qualitativi che rispondono ai nomi di Ghiringhelli (terzino destro), Genevier (play maker con lunghi e lusinghieri trascorsi in A e B), Bovo (mediano di quantità e qualità, ex Salernitana, Pescara, Spezia, Padova, Palermo, Bari e Venezia), il fantasista Cesarini e l’attaccante esterno/seconda punta Carlini.
La Reggiana ha il peggior attacco del campionato con appena 6 gol realizzati, ma anche la seconda miglior difesa con 9 reti subite.
Al Druso saranno certamente indisponibili lo squalificato Bovo e gli infortunati Facchin e Rozzio. In forte dubbio anche Manfrin.

Gli “ex”.
Sono ben sei, di cui cinque nelle file biancorosse, ad iniziare da mister Paolo Zanetti, che negli ultimi quattro anni è stato dapprima calciatore della Reggiana, quindi allenatore in seconda della prima squadra ed infine mister della Berretti. Altro “ex” che non scenderà in campo è Alessandro Barilli, attuale consulente del club biancorosso e per cinque anni (dal 2010 al 2015) presidente del club emiliano. Fra i calciatori, invece, troviamo Daniel Offredi, che ha difeso la porta della Reggiana per 9 partite di campionato nella stagione 2010-2011, Paolo Frascatore, in granata nel campionato di serie C 2015-2016 (22 presenze) e Andrea Zanchi, che ha disputato sette partite con i granata nella seconda parte del campionato di serie C 2013-2014.
Nella Reggiana l’“ex” è invece Davide Facchin, che ha difeso la porta biancorossa in nove partite del girone di ritorno del campionato di serie C 2013-2015, partite alle quali aggiungerne altre cinque, disputate ai playoff, dai quarti di finale contro il Como alla doppia finale contro la Pro Vercelli.

I precedenti.
Südtirol e Reggiana si sono affrontate complessivamente dieci volte in campionato. Il bilancio è favorevole ai biancorossi, perché annovera due vittorie del Südtirol, 6 pareggi e 1 vittoria della Reggiana. Gli ultimi due confronti nello scorso campionato di C: successo emiliano all’andata (1-0) e pareggio al ritorno al Druso (1-1, gol biancorosso di Gliozzi).

La terna arbitrale.
Il direttore di gara sarà Alessandro Meleleo della sezione di Casarano (Valletta-Segat, gli assistenti)

Programma-gare quattordicesima giornata serie C (girone B) – Domenica 12 novembre 2017
ALBINOLEFFE - FANO (ore 14.30)
BASSANO – FERALPISALO’ (ore 14.30)
MESTRE - RENATE (ore 14.30)
FC SÜDTIROL – REGGIANA (ore 14.30)
PORDENONE - PADOVA (ore 18.30)
TERAMO - GUBBIO (ore 18.30)
RAVENNA - SAMBENEDETTESE (lunedì, 13 novembre, ore 18)
SANTARCANGELO – VICENZA (lunedì, 13 novembre, ore 20.30)
RIPOSANO: TRIESTINA, FERMANA

La classifica.
Padova 23 punti; Renate 22; Pordenone 21; Triestina, Albinoleffe, Fermana, Sambenedettese, Mestre, FeralpiSalò 17; FC Südtirol, Vicenza 16; Teramo 14; Reggiana 12; Gubbio 11; Ravenna 10; Santarcangelo 7; Fano 6



 Leggi di più 
 
ANCHE IL SÜDTIROL DICE NO ALLA VIOLENZA ALLE DONNE

ANCHE IL SÜDTIROL DICE NO ALLA VIOLENZA ALLE DONNE

09.11.2017 - In previsione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, in programma il prossimo 25 novembre, l'FC Südtirol indosserà una t-shirt speciale - riportante un messaggio di sensibilizzazione su questo delicato tema - prima del fischio d'inizio (ore 14.30) del match di questa domenica, 12 novembre, contro la Reggiana. Prima dell'inizio della partita, con le due squadre schierate a metà campo, un manipolo di ragazzini del settore giovanile biancorosso srotolerà inoltre a favore di pubblico uno striscione con lo slogan “No alla violenza alle donne”.
Il capitano biancorosso Hannes Fink è stato scelto dal Comune di Bolzano come testimonial di questa campagna di sensibilizzazione, che a Bolzano si terrà domenica 19 novembre nella zona sportiva del Talvera con una corsa cittadina.
"Abbiamo parlato di questo problema all'interno della squadra e ci siamo trovati concordi nel dare un nostro contributo”, ha spiegato Hannes Fink durante la conferenza stampa che si è svolta oggi, giovedì 9 novembre, presso il Municipio.
"Trovo deplorevole, anzi abominevole che ancora oggi ci siano così tanti episodi di violenza sulle donne, e sono sinceramente contento che anche noi come squadra possiamo contribuire a questa campagna di sensibilizzazione”, ha concluso il capitano biancorosso.
 Leggi di più 
 
ROCCO COSTANTINO: “MI SENTO UN PO’ IL RIGANÒ O IL LAPADULA DEL SÜDTIROL!”

ROCCO COSTANTINO: “MI SENTO UN PO’ IL RIGANÒ O IL LAPADULA DEL SÜDTIROL!”

09.11.2017 - Come l’ex centravanti della Fiorentina, che ha appeso gli scarpini al chiodo, o come l’attaccante del Genoa ed ex Milan, anche il 27enne attaccante abruzzese è arrivato tardi nel calcio professionistico, facendosi largo a suon di gol nelle categorie dilettantistiche. “Adesso non mi pongo più limiti, ma il primo passo è quello di dimostrare di essere un attaccante da Südtirol. Qui mi hanno dato una grande opportunità”.
 Leggi di più 
 
BERRETTI A BERGAMO, UNDER 16 A MONZA, UNDER 17 E UNDER 15 IN CASA

BERRETTI A BERGAMO, UNDER 16 A MONZA, UNDER 17 E UNDER 15 IN CASA

08.11.2017 - In questo weekend scendono in campo tutte e quattro le squadre giovanili biancorosse che militano in competizioni a carattere nazionale.

BERRETTI. Dopo la pausa del campionato, la formazione di Salvatore Leotta, che nelle ultime tre partite disputate ha conquistato due vittorie, sarà di scena questo sabato, 11 novembre, a Bergamo (ore 14.30), per affrontare l’Atalanta, terza in classifica con 9 punti a pari merito proprio coi biancorossi.

UNDER 17. Dopo due vittorie di fila, la squadra di Toccoli è caduta a Vicenza, per 1-0, con gol-partita veneto negli ultimissimi minuti su un dubbio calcio di rigore. Questa domenica, 12 novembre, con calcio d’inizio alle ore 15, Mlakar & C. si misureranno con il Monza sul campo sintetico del centro sportivo di Maso Ronco. I brianzoli sono secondi in classifica con 18 punti, sette in più dei biancorossi.

UNDER 16 SERIE C. In serie utile da due partite (1 vittoria e 1 pareggio), i ragazzi di Cigolla vanno a far visita al Monza questa domenica, 12 novembre, con calcio d’inizio del match fissato alle ore 14.30. I brianzoli sono terzi in

UNDER 15. Dopo due risultati utili di fila (1 vittoria e 1 pareggio), i ragazzi di Calliari hanno subìto una beffarda sconfitta di misura (1-0) a Vicenza. Questa domenica, 12 novembre, con calcio d’inizio alle ore 12, Margoni e comagni saranno di scena sul sintetico del centro sportivo di Maso Ronco per affrontare il Monza, nono in classifica con 16 punti, nove in più dei biancorossi.
 Leggi di più 
 
LA DIFESA E' IL MIGLIOR ATTACCO: PRIMA VITTORIA IN TRASFERTA!

LA DIFESA E' IL MIGLIOR ATTACCO: PRIMA VITTORIA IN TRASFERTA!

08.11.2017 - E' un Südtirol che vola, quello che espugna il “Riviera delle Palme” di San Benedetto del Tronto, conquistando la sua prima vittoria stagionale in trasferta che vale anche il quinto risultato utile di fila (3 vittorie e 2 pareggi). Per i biancorossi è la difesa il miglior attacco. E non solo perché la rete da tre punti (0-1 il finale) la segna il 19enne difensore croato Erlic, ma anche perché la squadra di Zanetti non subisce gol per la quinta partita di fila, con Offredi che allunga il suo record di imbattibilità a 453 minuti.
Live match.
In serie utile da quattro gare, nelle quali – senza subire gol - ha conquistato due vittorie casalinghe contro Santarcangelo (5-0) e Vicenza (1-0) e altrettanti pareggi in trasferta contro Renate (0-0) e Teramo (0-0), il Südtirol scende in campo allo stadio “Riviera delle Palme” di San Benedetto del Tronto per affrontare l'ambiziosissima formazione locale della Sambenedettese, reduce dalla sconfitta a Vicenza e a digiuno dalla vittoria da tre partite, ma pur sempre sesta in classifica a soli cinque punti dalle capolista Renate e Pordenone.
In trasferta il Südtirol non ha ancora vinto e ha raccolto sin qui tre punti, frutto dei pareggi contro la Triestina (1-1) e contro i già citati Renate (0-0) e Teramo (0-0).
In casa la Sambenedettese ha invece conquistato sette dei 17 punti complessivi per effetto di uno score di due vittorie, un pareggio e una sconfitta, quest'ultima rimediata di misura contro il Padova (0-1).
Al “Riviera delle Palme” mister Zanetti non può disporre dello squalificato Baldan e dell’influenzato Berardi e presenta tre novità rispetto alla formazione iniziale che ha pareggiato domenica a Teramo. A centrocampo ci sono Bertoni e Smith al posto degli “ex” Samb Berardocco e Cia, mentre in attacco rifiata l'acciaccato Gyasi, sostituito da Gatto che fa coppia con Costantino. Nella Samb ancora indisponibile bomber Miracoli, dolorante ad una caviglia.

La cronaca.
Inizio di match energico e intraprendente della Samb, ma i ragazzi di Zanetti non si fanno intimorire e rispondono a tono, giocando a viso aperto e aprendo la manovra sulle corsie laterali, soprattutto quella di sinistra dove la catena Frascatore-Fink riesce a distendersi in avanti con disinvoltura.
Solidi, compatti e ben organizzati in difesa, i biancorossi, con la Samb che fatica a trovare varchi negli ultimi trenta metri e col Südtirol che opera il primo affondo al 19', quando Gatto tocca corto un calcio di punizione per il cross dalla destra di Bertoni che Frascatore controlla al limite dell'area per poi tentare una difficile rovesciata che termina alta sopra la traversa.
La risposta della Samb al 22', quando Esposito salta netto Bertoni e avanza centralmente per poi esplodere un destro potente ma non angolato che Offredi respinge di pugni.
La gara scorre sui binari di un sostanziale equilibrio, sterile in termini di occasioni da rete, ma al 45' – sugli sviluppi di un calcio d'angolo – Bertoni, dalla sinistra, calibra un cross a centro area dove Sgarbi – tutto solo – incorna bene il pallone ma lo spedisce alto sopra la traversa, non concretizzando la più nitida palla-gol di tutto il primo tempo.
Squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Nessun cambio nell'intervallo, con la Samb che prova a riversarsi in avanti sin dai primissimi minuti della ripresa, e al 10' Gelonese imbuca un gran pallone in area per Di Massimo che calcia di prima intenzione colpendo il palo, poi sul rebound ci prova anche Rapisarda, che mira lo stesso angolo ma Offredi si oppone con bravura.
Nel Südtirol entra Gyasi per Gatto, ma al 12' ancora Samb pericolosa con incursione centrale in dribbling di Valocchia che arriva sino ai 20 metri per poi calciare alto sopra la traversa col piede per così dire sbagliato, vale a dire il destro.
Qualche brivido per i biancorossi sulle due ravvicinate fiammate dei marchigiani, ma poi la partita torna in equilibrio ed è anzi il Südtirol ad impossessarsi del pallino del gioco, andando vicinissimo al vantaggio al 27' su splendida azione in linea, avviata da Gyasi e rifinita da Fink che libera Costantino a tu per tu con Aridità, ma il numero 9 biancorosso calcia incredibilmente a lato.
Insiste la squadra biancorossa, e al 32' Gyasi taglia il campo con un passaggio che raggiunge Tait, il cui diagonale dai 20 metri si perde non di molto a lato.
Südtirol in costante proiezione offensiva, con le forze fresche a centrocampo di Cia e Berardocco, entrambi “ex” Samb, e al 35' Gyasi si lancia in un contropiede solitario, venendo fermato poco prima dell'ingresso in area di rigore, ma poi vincendo un rimpallo che gli permette di servire a ritroso Erlic che dai 12 metri scaraventa in rete il vantaggio biancorosso, nonostante il disperato tentativo di Miceli. Biancorossi in vantaggio con la prima rete stagionale del 19enne difensore croato.
Generoso ma infruttuoso il forcing finale marchighiano: finisce 1-0 per la squadra di Zanetti, che conquista la prima vittoria stagionale in trasferta, ma anche il quinto risultato utile di fila. Meglio di così...
Appuntamento ora a domenica con il match casalingo del Druso contro la Reggiana (ore 14.30).

SAMBENEDETTESE - FC SÜDTIROL 0-1 (0-0)
SAMBENEDETTESE (4-3-3): Aridità; Rapisarda, Miceli, Patti, Tomi; Gelonese, Bove, Vallocchia; Troianiello, Di Massimo, Esposito (72. Valente)
In panchina: Pegorin, Conson, Mattia, Di Pasquale, Tiribassi, Candellori, Bacinovic, De Cecco, Bengala, Damonte, Trillò
Allenatore: Francesco Moriero
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic (83. Oneto), Sgarbi, Vinetot; Tait, Smith, Bertoni (73. Berardocco), Fink (73. Cia), Frascatore; Costantino, Gatto (56. Gyasi)
In panchina: D'Egidio, Broh, Cia, Zanchi, Cess, Boccalari, Carella, Heatley Flores, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Alessandro Prontera di Bologna (Angotti-Baldelli)
RETE: 80. Erlic (0-1)
NOTE: pomeriggio soleggiato, temperatura mite. Campo in discrete condizioni. Spettatori: 2500 circa. Ammoniti: Fink (FCS), Esposito (S), Erlic (FCS), Gelonese (S), Miceli (S), Sgarbi (FCS), Smith (FCS), Oneto (FCS)
 Leggi di più 
 
SERVE UN MERCOLEDI' DA LEONI PER FAR PUNTI A SAN BENEDETTO

SERVE UN MERCOLEDI' DA LEONI PER FAR PUNTI A SAN BENEDETTO

07.11.2017 - Domani, mercoledì 8 novembre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo per un turno infrasettimanale valevole per la tredicesima giornata del girone d'andata e per la seconda di tre partite che si disputano disputate nel breve volgere di sette giorni. In serie utile da quattro gare, nelle quali – senza subire gol - ha conquistato due vittorie casalinghe contro Santarcangelo (5-0) e Vicenza (1-0) e altrettanti pareggi in trasferta contro Renate (0-0) e Teramo (0-0), il Südtirol scende in campo (ore 14.30) allo stadio “Riviera delle Palme” di San Benedetto del Tronto per affrontare l'ambiziosissima formazione locale della Sambenedettese, reduce dalla sconfitta a Vicenza e a digiuno dalla vittoria da tre partite, ma pur sempre sesta in classifica a soli cinque punti dalle capolista Renate e Pordenone.
In trasferta il Südtirol non ha ancora vinto e ha raccolto sin qui tre punti, frutto dei pareggi contro la Triestina (1-1) e contro i già citati Renate (0-0) e Teramo (0-0).
In casa la Sambenedettese ha invece conquistato sette dei 17 punti complessivi per effetto di uno score di due vittorie (annullata quella contro il Modena, estromesso dal campionato), un pareggio e una sconfitta, quest'ultima rimediata di misura contro il Padova (0-1).
Dopo le due gare consecutive in trasferta, quella già disputata a Teramo e quella di domani a San Benedetto del Tronto, il Südtirol, cui sono stati tolti i tre punti conquistati contro il Modena per l'esclusione dei “canarini” dal campionato, tornerà a giocare al Druso questa domenica, 12 novembre, contro la Reggiana.

In campo.
Contro la Sambenedettese indisponibili solo lo squalificato Baldan, che sconterà l'ultima delle cinque giornate di squalifica, e l'influenzato Berardi.

I nostri avversari.
Dopo il settimo posto nello scorso campionato e la partecipazione ai playoff, dove è stata eliminata dal Lecce agli ottavi di finale, la Sambenedettese è ripartita quest’anno con rinnovate e rafforzate ambizioni di competere per il salto di categoria. Il già qualitativo organico della passata stagione è stato ulteriormente potenziato grazie ad un “mercato” estivo d’alto profilo, nel quale – fra gli altri – spiccano gli innesti del difensore centrale Mirko Miceli, ex Olbia e Viterbese, del giovane e promettentissimo centrocampista centrale di scuola Juventus, Gabriele Bove, della mezz’ala Luca Gelonese, ex Ancona, della punta esterna Vittorio Esposito, autore di 24 gol nelle ultime due stagioni giocate in serie D, e del centravanti Luca Miracoli, tre anni or sono in B col Varese (26 presenze e 3 gol), dopo le 13 reti realizzate in C con la FeralpiSalò, e attuale top-scorer della squadra con 5 reti.
Ma il vero fiore all’occhiello della campagna acquisti estiva risponde al nome del 34enne attaccante napoletano Gennaro Troianiello, che in carriera ha collezionato 163 presenze, impreziosite da 23 gol, in serie B con le maglie di Frosinone, Siena, Sassuolo, Palermo, Bologna, Salernitana, Ternana e Hellas Verona, squadra quest’ultima nella quale ha militato nella scorsa stagione.
Il calciatore più rappresentativo della Samb rimane però il centrocampista centrale sloveno Armin Bacinovic, alla sua seconda stagione in forza ai marchigiani. Bacinovic ha giocato in serie A col Palermo (46 presenze e 2 gol) e in serie B (105 partite e tre reti) con l’Hellas Verona, lo stesso Palermo, la Virtus Lanciano e la Ternana.
Dopo un eccellente inizio di campionato, la Samb ha accusato di recente una leggera flessione. La squadra marchigiana non vince da tre partite e dopo i pareggi con Renate e Fano è arrivata domenica la sconfitta a Vicenza, sconfitta maturata negli ultimissimi minuti di gara.
Contro il Südtirol in dubbio la presenza di Luca Miracoli, dolorante ad una caviglia.

Gli “ex”.
Sono due e giocano entrambi nel Südtirol. Il più recente è Luca Berardocco, che ha militato in forza alla Samb nella prima parte della scorsa stagione, collezionando 18 presenze, impreziosite da due gol. L'altro “ex” è invece Michael Cia, che ha vestito la maglia rossoblu della formazione marchigiana nel campionato di C1 2007/2008, disputando 20 partite di campionato e realizzando 5 gol decisivi per il raggiungimento della salvezza da parte della Sambenedettese.

I precedenti.
Sono quattro. I primi due risalgono all'ormai lontano campionato di C2 stagione 2001/2002, coi biancorossi che si aggiudicarono entrambi i confronti (2-1 a San Benedetto del Tronto, 3-0 al Druso). Gli altri due confronti si sono invece disputati nella scorsa stagione, quindi nel campionato di Lega Pro (ora serie C) con pareggio nelle Marche (2-2) e vittoria della Samb al Druso per 5-2. Il bilancio complessivo annovera quindi due vittorie del Südtirol, una della Sambenedettese e un pareggio.

La terna arbitrale.
Il direttore di gara sarà Alessandro Prontera della sezione di Bologna (Angotti-Baldelli, gli assistenti)

Programma-gare tredicesima giornata serie C (girone B) – Mercoledì 8 novembre 2017
FERALPISALO' - FERMANA (ore 14.30)
REGGIANA – PORDENONE (ore 14.30)
SAMBENEDETTESE - FC SÜDTIROL (ore 14.30)
TRIESTINA - TERAMO (ore 14.30)
GUBBIO - RAVENNA (ore 18.30)
FANO – SANTARCANGELO (ore 20.30)
PADOVA - MESTRE (ore 20.30)
VICENZA - RENATE (ore 20.45)
RIPOSANO: ALBINOLEFFE e BASSANO

La classifica.
Renate, Pordenone 21 punti; Padova 20; Albinoleffe, Bassano 18; Triestina, Sambenedettese, Mestre, FeralpiSalò 17; Vicenza, Bassano 18; Vicenza 15; Fermana 14; FC Südtirol, Teramo 13; Gubbio 11; Reggiana 9; Gubbio 11; Ravenna 7; Santarcangelo 6; Fano 5
* Modena escluso dal campionato
** Annullati i punti conquistati contro il Modena
*** Le squadre che dovevano ancora giocare contro il Modena osserveranno un secondo turno di riposo



 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili