Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4486 novità trovate
news visualizzate 301 a 310
Buon 2018!

Buon 2018!

30.12.2017 - Il Presidente Walter Baumgartner, il Vice Presidente Vicario Johann Krapf, il Vice Presidente Roberto Zanin, l’Amministratore Delegato Dietmar Pfeifer, i soci, i dirigenti, lo staff tecnico, i giocatori e i collaboratori tutti dell’FC Südtirol augurano a tifosi, simpatizzanti, partner e agli sportivi della nostra provincia un buon 2018.

“Auguro a tutti – è l’auspicio del Presidente Walter Baumgartner - di trascorrere serenamente queste festività, lasciandosi pervadere da quello stato di benessere che ci trasmette l’intimità e il calore delle nostre famiglie. Sono momenti di cui godere appieno, riconoscendone il valore, perché – purtroppo – per qualcuno queste feste sono giorni difficile come tanti altri. Da qui la speranza e l’auspicio che il 2018 possa essere un anno migliore per tutti".
 Leggi di più 
 
SÜDTIROL - PORDENONE RINVIATA PER CAMPO GHIACCIATO

SÜDTIROL - PORDENONE RINVIATA PER CAMPO GHIACCIATO

29.12.2017 - Dopo sopralluogo sul campo con i capitani delle due squadre, Michael Cia (FC Südtirol) e Mirko Stefani (Pordenone), il direttore di gara, Sig. Cristian Cudini della sezione di Fermo, ha disposto il rinvio della gara FC Südtirol - Pordenone a data da destinarsi per impraticabilità di campo dovuta al fondo ghiacciato.
 Leggi di più 
 
CONTRO IL PORDENONE PER PROVARE A CHIUDERE COL BOTTO IL 2017

CONTRO IL PORDENONE PER PROVARE A CHIUDERE COL BOTTO IL 2017

28.12.2017 - Domani, venerdì 29 dicembre, la serie C (girone B) scende in campo per la ventunesima giornata, seconda del girone di ritorno. Si tratta dell'ultimo impegno ufficiale del 2017, cui seguirà la sosta di tre settimane prevista dal calendario della terza divisione italiana per importanza. Reduce da due trasferte consecutive nelle quali ha ottenuto quattro punti (vittoria a Portogruaro contro il Mestre e pareggio a Bergamo contro l'Albinoleffe) e capace di conquistare ben 10 risultati utili (5 vittorie e altrettante pareggi) nelle ultime undici partite disputate, nelle quali l'unica sconfitta è arrivata a Salò per mano del Feralpi, il Südtirol torna a giocare allo stadio Druso (ore 14.30), dove l'ospite di turno sarà il Pordenone, settimo in classifica a pari punti (25) della Triestina e degli stessi biancorossi.
Nell'ultimo periodo i friuliani hanno accusato una netta flessione a livello di risultati, così come testimoniano le due sconfitte di fila dalle quali sono reduci.
In casa il Südtirol ha ottenuto 12 punti sui 25 complessivi per effetto di uno score di tre vittorie, altrettanti pareggi e una sola sconfitta, risalente quest'ultima a tre mesi fa, segnatamente al 24 settembre scorso, quando capitan Fink e compagni furono superati per 2-1 dal Bassano.
In trasferta il Pordenone non vince dal 10 settembre scorso, essendosi aggiudicato lontano dal Friuli solo i primi due incontri esterni in calendario (a Santarcangelo e a Fano), per poi racimolare appena cinque punti nelle successive sette partite disputate fuori casa, nelle quali i “ramarri” hanno rimediato anche due sconfitte per mano della Triestina e – venerdì scorso – del Santarcangelo.
Da valutare le condizioni del terreno di gioco dello stadio Druso dopo la nevicata delle scorse ore.

IN CAMPO.
Indisponibile il solo Roma, infortunato. Rientra invece Zanchi, che ha debellato il virus influenzale che lo aveva costretto a disertare il match a Bergamo contro l'Albinoleffe. La lista dei convocati sarà pubblicata nel pomeriggio sui nostri profili social, ad iniziare da Facebook.

I NOSTRI AVVERSARI.
IL Pordenone non vince da tre partite, nelle quali ha raccolto appena un punto, e ha perso per 1-0 le ultime due gare disputate, quella a Renate e quella di venerdì scorso in casa contro il Santarcangelo. La netta flessione dei ramarri, dopo un brillantissimo avvio di campionato, è evidenziata anche da un altro dato significativo, vale a dire dalla sola vittoria conquistata (in casa contro il Vicenza) nelle ultime 10 partite disputate.
Ma che la squadra allenata da Leonardo Colucci abbia valori tecnici fra i più importanti del girone non può comunque essere messo in discussione, ed in tal senso autorevole testimonianza è arrivata dalla splendida cavalcata in Coppa Italia/Tim Cup, dove i “ramarri” hanno raggiunto gli ottavi di finali, eliminando il Cagliari e costringendo l'Inter ai calci di rigore nella sfida del “Meazza”.
Il Pordenone è reduce da due semifinali playoff dopo essersi classificato 2° e 3° nei due campionati scorsi. Anche in questa stagione i “ramarri” friulani puntano al massimo dei traguardi, ovvero alla promozione in serie B. Concluso il fortunatissimo ciclo dell'ex mister biancorosso Bruno Tedino, salito di categoria per allenare il Palermo in serie B, il Pordenone ha affidato la propria guida tecnica all'emergente Leonardo Colucci. Oltre alla guida tecnica è cambiata significativamente anche la “rosa”. Le partenze eccellenti di Ingegneri (Palermo), Cattaneo (Brescia), Suciu (Venezia), Arma (Triestina) e Semenzato (Catania) sono state adeguatamente bilanciate dagli arrivi di calciatori di valore quali – fra gli altri – gli “ex” biancorossi Bassoli e Ciurria, i centrocampisti Lulli (dalla Sambenedettese), Danza (dalla Pro Vercelli), il terzino sinistro Nunzella (dal Parma), il portiere Perilli (dalla Reggiana), il terzino destro Formiconi (dal Bassano), l'attaccante esterno spagnolo Maza (dal Foggia), l'attaccante centrale Gerardi, in B con Cittadella, Reggina (due anni), Ascoli, Grosseto e Salernitana.
Dopo la Triestina (28) e a pari merito con il Padova, il Pordenone ha il secondo miglior attacco del girone con 25 gol realizzati, mentre il Südtirol ha la sesta miglior difesa con 16 reti subite.
I top-scorer della squadra di Colucci sono Federico Gerardi e Patrick Ciurria con 5 gol a testa, seguiti da Simone Magnaghi a quota quattro.
Al “Druso” certa l'assenza del “lungodegente” Gerardi e molto probabile anche il forfait per la seconda partita di fila di Formiconi.

GLI “EX”.
Sono cinque, due nel Pordenone e tre nel Südtirol. Fra i friulani troviamo Alessandro Bassoli, biancorosso sino allo scorso maggio e trasferitosi in estate in Friuli dopo quattro stagioni non consecutive nel Südtirol (bienni 2012-2014 e 2015-2017), nelle quali ha totalizzato 130 presenze, realizzando 7 gol. L'altro “ex” biancorosso è Patrick Ciurria, che ha giocato in forza al Südtirol nella prima parte della scorsa stagione, disputando 19 partite di campionato. Nelle file biancorosse gli “ex” di turno sono invece Jeremie Broh, al Pordenone nel girone d'andata dello scorso campionato (9 presenze), il centrocampista Marco Berardi (16 presenze coi “ramarri” nella stagione 2015-2016) e l'attaccante Alessandro Gatto (6 partite disputate coi neroverdi nel girone di ritorno del campionato di serie C 2014-2015).

I PRECEDENTI.
Pordenone e FC Südtirol si sono sfidati per la prima volta nella stagione 1998/99, nel girone C del campionato di serie D. In totale le due squadre si sono affrontate tredici volte, otto di queste in campionati professionistici. Il bilancio: cinque vittorie friulane, tre successi biancorossi e un pareggio.

LA GARA D’ANDATA.
Lo scorso 3 settembre, nella seconda giornata di campionato, il Pordenone si impose per 3-1 sui biancorossi allo stadio “Bottecchia”. Iniziale vantaggio della squadra di Zanetti con gol di Cia, ma poi rimonta friulana con gol di Gerardi e Martignano nel primo tempo e di Ciurria ad inizio ripresa.

LA TERNA ARBITRALE.
Il direttore di gara sarà Cristian Cudini della sezione di Fermo (Vitaloni e Sartori, gli assistenti)

PROGRAMMA-GARE 21esima GIORNATA SERIE C (girone B) – Venerdì 29 dicembre
MESTRE - ALNBINOLEFFE (ore 14.30)
SANTARCANGELO – GUBBIO (ore 14.30)
FC SÜDTIROL - PORDENONE (ore 14.30, diretta su Sportitalia)
FANO - PADOVA (ore 14.30)
RAVENNA - BASSANO (ore 16.30)
REGGIANA - TRIESTINA (ore 18.30)
RENATE - FERALPISALO' (ore 18.30)
SAMBENEDETTESE - FERMANA (ore 20.45)
RIPOSANO: TERAMO, VICENZA

LA CLASSIFICA.
Padova 37 punti; Renate 30; Sambenedettese, FeralpiSalò 29; Reggiana, Albinoleffe 26; Triestina, Pordenone, FC Südtirol 25; Fermana 23; Gubbio, Bassano 22; Teramo, Mestre, Ravenna, Vicenza 21; Santarcangelo 16; Fano 13
 Leggi di più 
 
BUON NATALE!

BUON NATALE!

22.12.2017 - Il Presidente Walter Baumgartner, il Vice Presidente Vicario Johann Krapf, il Vice Presidente Roberto Zanin, l’Amministratore Delegato Dietmar Pfeifer, i soci, i dirigenti, lo staff tecnico, i giocatori e i collaboratori tutti dell’FC Südtirol augurano buon Natale a partner, tifosi e tutti gli sportivi della nostra provincia.
 Leggi di più 
 
LORENZO SGARBI, LO "SCUGNIZZO" BOLZANINO CHE SOGNA LA SERIE A

LORENZO SGARBI, LO "SCUGNIZZO" BOLZANINO CHE SOGNA LA SERIE A

22.12.2017 - Il 16enne attaccante è approdato la scorsa estate nel settore giovanile del Napoli, dove – dopo un iniziale impiego nella formazione under 17 – sta giocando stabilmente nella formazione Primavera, con la quale ha anche debuttato in Youth League, la Champions League dei giovani. “I miei maestri? Piero Abate, Paolo Tornatore e... mio padre”
 Leggi di più 
 
SÜDTIROL A PUNTI ANCHE A BERGAMO: 1-1 CONTRO L'ALBINOLEFFE

SÜDTIROL A PUNTI ANCHE A BERGAMO: 1-1 CONTRO L'ALBINOLEFFE

22.12.2017 - Nel match prenatalizio, a Bergamo contro l'Albinoleffe, il Südtirol conquista un pareggio sostanzialmente equo e soddisfacente nella prima giornata di ritorno del campionato di serie C. Il risultato finale di 1-1 è maturato nel “botta e riposta” di metà primo tempo: iniziale vantaggio orobico con rigore trasformato da Kouko, pareggio tre minuti più tardi di Gyasi. Rimpianti biancorossi per il rigore che Berardocco si è fatto parare dall'ex Coser sul punteggio di 0-0. Dalla fredda serata dello stadio “Atleti Azzurri d'Italia” la squadra di Zanetti porta comunque a casa il decimo risultato utile (5 vittorie e altrettanti pareggi) nelle ultime 11 partite disputate, rimanendo in zona playoff. L'appuntamento è ora per venerdì prossimo, 29 dicembre, nell'ultimo match dell'anno 2017, in programma allo stadio Druso (ore 14.30) contro il Pordenone.


MATCH PREVIEW.
Ritrovata la vittoria a Portogruaro contro il Mestre (0-1) dopo appena due partite di astinenza e concluso il girone di andata al nono posto, in zona playoff, grazie ad un eccellente ruolino di marcia (5 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta) nelle ultime 10 partite disputate, il Südtirol è di scena allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo per affrontare l’Albinoleffe, settimo in classifica con 25 punti, appena uno in più della squadra di Zanetti, alla seconda trasferta consecutiva.
Lontano dal “Druso” il Südtirol ha conquistato la metà dei punti complessivi (12 su 24) per effetto di uno score di tre vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte.
L’Albinoleffe, a digiuno dalla vittoria dallo scorso 19 novembre, ha perso in casa le ultime due partite (contro Padova e Sambenedettese), totalizzando allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” 12 dei 25 punti che detiene in classifica per effetto di un ruolino di marcia che annovera tre vittorie, tre pareggi e tre sconfitte.
A Bergamo, contro l’Albinoleffe degli “ex” Coser e Gavazzi, mister Zanetti non può disporre del febbricitante Zanchi, forfait dell’ultima ora. In difesa e a centrocampo tornano titolari Erlic e Cia, che – rispetto a Mestre – subentrano rispettivamente a Baldan e Smith nell’undici di partenza.

LIVE MATCH.
In avvio di gara le due squadre si studiano, attente a non scoprirsi, e così la partita non offre spunti di cronaca sino al 19', quando Tait si libera al tiro ai 20 metri, spostandosi il pallone dal piede destro a quello sinistro, ma la sua conclusione mancina è debole e abbondantemente fuori misura.
Prende coraggio la squadra di Zanetti, e al 21' Berardocco imbuca un gran pallone in area per il tiro al volo di Cia che Coser smanaccia sopra la traversa.
Dal conseguente calcio d'angolo, battuto corto da Fink per il traversone di Frascatore, la sponda area di Sgarbi raggiunge sotto porta Costantino, che viene affossato da Zaffagnini, con l'arbitro che decreta il calcio di rigore. Sul dischetto va Berardocco, già a segno due volte dagli undici metri in campionato, ma l'ex Achille Coser respinge la conclusione del playmaker biancorosso.
Il Südtirol patisce il colpo, lo scampato pericolo anima invece l'Albinoleffe, con Agnello che serve l'inserimento in area di Giorgione, il quale viene a contatto con Tait e cade a terra. L'arbitro ravvisa lo sgambetto del numero 21 biancorosso e comanda il calcio di rigore, trasformato da Kouko per l'1-0 in favore degli orobici.
La reazione della squadra di Zanetti al gol subìto è immediata quanto rabbiosa, e al 27' un bel fraseggio stretto fra Costantino e Cia libera al limite dell'area Fink, il cui destro in corsa finisce fuori di un soffio.
Un minuto più tardi arriva il pareggio biancorosso su cross in area dalla sinistra di Frascatore per il tiro di prima intenzione di Gyasi che – deviato da Mondonico - si infila alle spalle di Coser, portando il punteggio sull'1-1. Terza rete in campionato per l'attaccante italo-ghanese che non segnava da due mesi.
Dopo il frenetico susseguirsi di emozioni, condensate in una manciata di minuti, la partita attraversa una fase di stallo, non offrendo altri spunti di cronaca sino all'intervallo, al quale le due squadre si consegnano sul parziale di 1-1.
Si riparte senza cambi fra i biancorossi, mentre nell'Albinoleffe c'è Di Ceglie al posto di Colombi, con i padroni di casa che si rendono pericolosi al 4', quando Giorgione trova un varco centrale e va pericolosamente al tiro dai 20 metri, ma Offredi è bravo a distendersi alla sua destra e a respingere la conclusione.
Spinge forti in avanti l'Albinoleffe, col Südtirol costretto ad abbassare il proprio baricentro, ma è questione di pochi minuti, perché poi i biancorossi tornano a guadagnare metri di campo e a riportare il match sui binari dell'equilibrio, anche nel possesso palla.
Al 18', però, Sgarbi sbaglia il disimpegno in uscita, regalando palla ad Agnelli, il quale serve centralmente Giorgione, il cui poderoso destro dai 20-25 metri scheggia la parte alta della traversa.
Il prosieguo del match non offre altre significative emozioni sino al primo minuto di recupero quando il neontrato Heatley Flores duetta bene con Tait, il quale serve a centro area Smith che però si attarda al tiro, facendosi ribattere la conclusione da un difensore orobico.
Due minuti e mezzo più tardi l'arbitro decreta la fine del match, che si conclude sull'1-1.

ALBINOLEFFE - FC SÜDTIROL 1-1 (1-1)
ALBINOLEFFE (3-5-2): Coser; Zaffagnini, Gavazzi, Mondonico (92. Gusu); Gonzi, Agnello, Sbaffo, Giorgione, Gelli (72. Nichetti); Kouko (72. Montella), Colombi (46. Di Ceglie)
In panchina: Chiriac, Sibilli, Ravasio, Cortellini, Zucchetti
Allenatore: Massimiliano Alvini
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic (67. Baldan), Sgarbi, Vinetot; Tait, Cia (67. Smith), Berardocco (76. Bertoni), Fink (90. Broh), Frascatore; Costantino (90. Heatley Flores), Gyasi
In panchina: D’Egidio, Cess, Boccalari, Oneto, Gatto, Berardi
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Andrea Zingarelli di Siena
RETI: 26. Kouko su rigore (1-0), 29. Gyasi (1-1)
NOTE: serata fredda. Al 22. Coser (A) para un calcio di rigore a Berardocco (FCS). Ammoniti: Gavazzi (A, 59.), Berardocco (FCS, 75.)
 Leggi di più 
 
A BERGAMO ALTRA SFIDA PLAYOFF SOTTO L'ALBERO

A BERGAMO ALTRA SFIDA PLAYOFF SOTTO L'ALBERO

21.12.2017 - Domani, venerdì 22 dicembre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo per la ventesima giornata, prima del girone di ritorno. Ritrovata la vittoria a Portogruaro contro il Mestre (0-1) dopo appena due partite di astinenza e concluso il girone di andata al nono posto, in zona playoff, grazie ad un eccellente ruolino di marcia (5 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta) nelle ultime 10 partite disputate, il Südtirol sarà di scena allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo (ore 18.30) per affrontare l’Albinoleffe, settimo in classifica con 25 punti, appena uno in più della squadra di Zanetti, alla Domani, venerdì 22 dicembre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo per la ventesima giornata, prima del girone di ritorno. Ritrovata la vittoria a Portogruaro contro il Mestre (0-1) dopo appena due partite di astinenza e concluso il girone d’andata al nono posto, in zona playoff, grazie ad un eccellente ruolino di marcia (5 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta) nelle ultime 10 partite disputate, il Südtirol sarà di scena allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo (ore 18.30) per affrontare l’Albinoleffe, settimo in classifica con 25 punti, appena uno in più della squadra di Zanetti, alla seconda trasferta consecutiva.
Lontano dal “Druso” il Südtirol ha conquistato la metà dei punti complessivi (12 su 24) per effetto di uno score di tre vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte.
L’Albinoleffe, a digiuno dalla vittoria dallo scorso 19 novembre, ha perso in casa le ultime due partite (contro Padova e Sambenedettese), totalizzando allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” 12 dei 25 punti che detiene in classifica per effetto di un ruolino di marcia che annovera tre vittorie, tre pareggi e tre sconfitte, quest’ultime rimediate per mano del Mestre e delle già citate Sambenedettese e Padova.

IN CAMPO.
Indisponibile il solo Roma, infortunato. Rientra Broh. La lista dei convocati sarà pubblicata nel pomeriggio sui nostri profili social, ad iniziare da Facebook.

I NOSTRI AVVERSARI.
L’Albinoleffe ha concluso il girone d’andata al settimo posto con 25 punti, appena uno in più della squadra di Zanetti.
Gli orobici non vincono da quattro partite, nelle quali hanno racimolato un solo punto, segnatamente quello conseguito col pareggio (1-1) di sabato scorso al “Menti” di Vicenza, risultato utile che ha tamponato una emorragia di tre sconfitte di fila, rimediate – nell’ordine – contro Padova (1-2), Reggiana (4-1), e Sambenedettese (0-1).
L’ultima vittoria della squadra allenata da Massimiliano Alvini risale ad un mese fa, più precisamente al 19 novembre scorso quando capitan Gavazzi e compagni si imposero per 2-1 a Salò contro il Feralpi.
L'Albinoleffe ha mantenuto in buona parte l'organico della scorsa stagione. Una scelta che si giustifica con l'ottimo campionato scorso disputato dagli orobici, classificatisi al 9° posto in campionato e arrivati sino agli ottavi di finale dei playoff, dove sono stati eliminati dalla Lucchese. I nuovi innesti più significativi sono stati la mezz'ala Alessandro Sbaffo (dalla Reggiana via Avellino) e il 27enne centravanti della Costa d’Avorio Daniel Zinon Kouko, top-scorer della squadra orobica con 4 gol e autore di 17 reti nelle due scorse stagioni giocate in forza alla Maceratese e all’Olbia.
Contro il Südtirol l’affollata infermeria dovrebbe in parte svuotarsi. Certo il rientro dell’attaccante Montella, probabile quello – dal primo minuto – di Di Ceglie, possibile il recupero di Cotroneo e Zucchetti, mentre è in forte dubbio la presenza del difensore Zaffagnini, che sta recuperando da un infortunio muscolare. Certamente indisponibile il portiere Cortinovis, ormai “lungodegente”.

GLI “EX”.
Sono ben sei, quattro nel Südtirol e due nell'Albinoleffe. Fra i biancorossi troviamo il Direttore Sportivo Aladino Valoti, che ha ricoperto il medesimo ruolo nel club orobico (in serie B e in serie C) per dodici anni, ed i calciatori Daniel Offredi (cinque stagioni non consecutive nell'Albinoleffe, due in serie B e tre in serie C), Kevin Vinetot (a Bergamo, in C, nella stagione 2015-2016) e Michael Cia (in forza agli orobici, in B, nel biennio 2009-2011). Nell'Albinoleffe gli “ex” sono invece il portiere Achille Coser, in biancorosso nella stagione 2015-2016 (15 presenze), e il capitano Fabio Gavazzi (tre presenze nel girone di ritorno del campionato di serie C (2015/2016).

I PRECEDENTI.
Le due squadre si sono affrontate undici volte in campionati professionistici. Il bilancio è di tre vittorie per i biancorossi, quattro per gli orobici e quattro pareggi.

LA GARA D’ANDATA.
Lo scorso 27 agosto, nella prima giornata di campionato, i biancorossi si imposero sugli orobici per 1-0 con gol-partita di Michael Cia a metà ripresa.

LA TERNA ARBITRALE.
Il direttore di gara sarà Andrea Zingarelli della sezione di Siena (Niedda e Testi, gli assistenti)

PROGRAMMA-GARE della 20esima GIORNATA SERIE C (girone B) – Venerdì 22 dicembre
GUBBIO – VICENZA (ore 14.30)
BASSANO – FANO (ore 14.30)
FERALPISALO’ – REGGIANA (ore 16.30)
PORDENONE – SANTARCANGELO (ore 16.30)
ALBINOLEFFE - FC SÜDTIROL (ore 18.30)
FERMANA - RAVENNA (ore 20.30)
PADOVA – RENATE (ore 20.30)
TERAMO – MESTRE (ore 20.45)
RIPOSANO: SAMBENEDETTESE, TRIESTINA

LA CLASSIFICA.
Padova 34 punti; Renate 30; Sambenedettese 29; FeralpiSalò, Reggiana 26; Pordenone, Triestina, Albinoleffe 25; Fermana 22; FC Südtirol 24; Fermana 22; Mestre, Gubbio 21; Ravenna, Vicenza 20; Bassano 19; Teramo 18; Fano, Santarcangelo 13
 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Ravenna   FC Südtirol
 
 
Do, 23. Settembre 2018 - 14:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.