Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4488 novità trovate
news visualizzate 321 a 330
CON COSTANTINO-GOL IL SÜDTIROL CHIUDE L'ANDATA IN ZONA PLAYOFF

CON COSTANTINO-GOL IL SÜDTIROL CHIUDE L'ANDATA IN ZONA PLAYOFF

16.12.2017 - MATCH PREVIEW.
A digiuno dalla vittoria da due partite e reduce dallo 0-0 del Druso contro il Ravenna, il Südtirol è di scena allo stadio “Mecchia” di Portogruaro per affrontare il Mestre, con il quale i biancorossi sono appaiati in classifica al 10° posto - ultimo utile per partecipare ai playoff – a quota 21 punti.
Nonostante non vinca da due partite, la squadra di Zanetti è comunque in un buon momento, così come testimoniano gli otto risultati utili conquistati (4 vittorie e altrettanti pareggi) nelle ultime 9 gare disputate (a Salò, l'unica sconfitta).
In trasferta il Südtirol ha conquistato 9 punti sui 21 complessivi per effetto di uno score di due vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte.
In casa il Mestre non vince da due partite, ma ha comunque totalizzato 13 dei 21 punti che detiene in classifica per effetto di tre vittorie, quattro pareggi e due sole sconfitte, quest'ultime rimediate per mano della vicecapolista Sambenedettese e del Renate, terza forza del torneo.
Allo stadio “Mecchia” di Portogruaro mister Zanetti deve rinunciare agli infortunati Roma e Broh. Dopo due giornate di squalifica rientra Berardocco in cabina di regia, mentre in difesa Baldan avvicenda Erlic e Frascatore viene preferito a Zanchi sulla fascia sinistra. A centrocampo Smith vince il ballottaggio con Cia.

LIVE MATCH.
Inizia il match con piglio autoritario, la squadra di Zanetti, che si riversa in avanti sin dalle prime battute, operando il primo affondo al 3', quando sugli sviluppi di un calcio d'angolo Smith scodella un buon pallone in area, dove Vinetot – tutto solo – incorna alto di testa da buona posizione.
Poi però è il Mestre ad impossessarsi del pallino del gioco, coi biancorossi che si ritraggono nella propria metà campo, pronti ad agire di rimessa.
Al 20' Favaro sbaglia il disimpegno con i piedi, consegnando il pallone a Gyasi, il quale serve a centro area Costantino che invece di tirare di prima intenzione col sinistro, preferisce girarsi su se stesso per andare a calciare di destro, permettendo così il recupero di Politti che gli ribatte la conclusione.
Poco prima della mezz'ora si vede pericolosamente in avanti anche il Mestre, con traversone dalla destra che Casarotto addomestica di petto per la conclusione dal limite dell'area di Politti, sulla quale Beccaro – appostato sul secondo palo – non arriva per un soffio, col pallone che sfila sul fondo.
Due minuti più tardi Frascatore si fa luce sulla sinistra e serve un gran pallone in area a Gyasi che però manca il controllo, quindi è Costantino a perdere un rimpallo ed infine Gyasi a provare la conclusione in mischia, ma un piede di un avversario devia il tiro sul fondo.
Al 44' Beccaro salta netto Smith sulla sinistra, entra in area e mette un invitante pallone nell'area piccola dove Spagnoli manca incredibilmente il tap-in da due metri.
Ma sul ribaltamento di fronte, avviato da Fink, Gyasi si produce in un irresistibile assolo, saltando due avversari ed entrando in area di rigore dalla sinistra con tiro conclusivo respinto di piede da Favaro.
Squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte senza cambi in entrambe le squadre, col Mestre che prova l'affondo al 6', quando Neto Pereira salta sulla trequarti Berardocco e avanza minacciosamente palla al piede, per poi servire al limite Rubbo, il cui tiro – centrale – viene disinnescato in due tempi da Offredi.
Tre minuti più tardi la squadra di Zanetti sblocca il risultato: lancio profondo sulla destra per Tait, bravissimo a servire a centro area Costantino, che da due passi deposita il pallone in rete, siglando l'1-0 per i biancorossi e la sua ottava rete in campionato, nona stagionale.
Il Mestre prova ad imbastire una reazione, ma i biancorossi controllano senza affanno e con grande sicurezza le (sporadiche) sfuriate degli arancionero, sfiorando il raddoppio al 35' con azione insistita di Costantino e Cia e con tiro di quest'ultimo da distanza ravvicinata che non inquadra la porta, poi il neonetrato Heatley Flores deposita il pallone in rete con il tacco ma quando l'azione era già ferma per fallo fischiato allo stesso attaccante nicaguarense.
Ma basta (e avanza) il gol ad inizio ripresa di Costantino.
Finisce 1-0 per il Südtirol, che ritrova la vittoria dopo appena due partite di digiuno, che conquista il suo nono risultato utile (5 vittorie e 4 pareggi) nelle ultime 10 partite disputate e che – soprattutto – chiude il girone d'andata in zona playoff.

MESTRE - FC SÜDTIROL 0-1 (0-0)
MESTRE (3-5-2): Favaro; Boffelli, Gritti, Politti; Rubbo (62. Zecchin), Casarotto, Boscolo, Beccaro, Fabbri (76. Bonaldi); Spagnoli (76. Sottovia), Neto Pereira (71. Sodinha)
In panchina: Zironelli, Gagno, Kirwan, Stefanelli, Bussi
Allenatore: Mauro Zironelli
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Baldan, Sgarbi, Vinetot; Tait, Smith, Berardocco (88. Bertoni), Fink (66. Cia), Frascatore (88. Zanchi); Costantino, Gyasi (77. Heatley Flores)
In panchina: D’Egidio, Cess, Boccalari, Oneto, Gatto, Berardi, Erlic
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Davide Andreini della sezione di Forlì
RETE: 54. Costantino (0-1)
NOTE: pomeriggio soleggiato, temperatura non rigida. Ammoniti: Baldan (FCS), Fink (FCS), Casarotto (M), Tait (FCS), Zecchin (FCS), Gritti (M)
 Leggi di più 
 
A PORTOGRUARO SCONTRO DIRETTO COL MESTRE IN CHIAVE PLAYOFF

A PORTOGRUARO SCONTRO DIRETTO COL MESTRE IN CHIAVE PLAYOFF

15.12.2017 - Domani, sabato 16 dicembre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo per la diciannovesima giornata, ultima del girone d'andata. A digiuno dalla vittoria da due partite e reduce dallo 0-0 del Druso contro il Ravenna, pareggio non privo di recriminazioni per le tante palle-gol non concretizzate e per la rete (regolarissima) annullata a Costantino, il Südtirol sarà di scena allo stadio “Mecchia” di Portogruaro per affrontare il Mestre, con il quale i biancorossi sono appaiati in classifica al 10° posto - ultimo utile per partecipare ai playoff – a quota 21 punti.
Nonostante non vinca da due partite, la squadra di Zanetti è comunque in un buon momento, così come testimoniano gli otto risultati utili conquistati (4 vittorie e altrettanti pareggi) nelle ultime 9 gare disputate (a Salò, l'unica sconfitta).
In trasferta il Südtirol ha conquistato 9 punti sui 21 complessivi per effetto di uno score di due vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte.
In casa il Mestre non vince da due partite, ma ha comunque totalizzato 13 dei 21 punti che detiene in classifica per effetto di tre vittorie, quattro pareggi e due sole sconfitte, quest'ultime rimediate per mano della vicecapolista Sambenedettese e del Renate, terza forza del torneo.

IN CAMPO.
Indisponibile il solo Roma, infortunato. Dopo due giornate di stop, rientra invece dalla squalifica Luca Berardocco. La lista dei convocati sarà pubblicata nel pomeriggio sui nostri profili social, ad iniziare da Facebook.

I NOSTRI AVVERSARI.
Il Mestre è tornato quest'anno in un campionato professionistico a distanza di 15 anni dall'ultima volta, risalente alla stagione 2002/2003, quando i lagunari militavano nell'ormai ex campionato di C2. Gli arancioneri, allenati dal 47enne Mauro Zironelli, ex centrocampista di Fiorentina, Chievo e Venezia, hanno potenziato in estate la “rosa” soprattutto nel parco attaccanti con gli innesti dell'ex biancorosso Alberto Spagnoli, dell'under di scuola Juve Nicolò Pozzebon e del brasiliano Neto Pereira, 38enne reduce da un biennio a Padova dopo aver militato per cinque stagioni di fila (anche in serie B) nel Varese.
Ma sono il carioca Sodinha, già in serie B con Brescia e Trapani, e il 34enne Gianpietro Zecchin (183 presenze con 13 reti e 34 assist-gol in serie B e 116 presenze con 17 reti in serie C) i calciatori più rappresentativi.
Il Mestre è reduce dalla sconfitta a Santarcangelo, contro l'“ex” fanalino di coda del torneo. Sconfitta che ha interrotto una mini-serie utile di due partite (vittoria a Vicenza e pareggio casalingo contro il Fano, ultimo della classe).
Il top-scorer del Mestre è Sottovia con 4 gol, seguito – a quota tre – dal terzetto Neto Pereira, Spagnoli e Beccaro.
I lagunari hanno sin qui segnato ma anche subìto un gol in più della squadra di Zanetti.

GLI “EX”.
Giocano nel Mestre e sono il 23enne attaccante di Pordenone Alberto Spagnoli, in biancorosso nel biennio 2015-2017 (46 presenze complessive e 5 gol), e il 34enne centrocampista patavino Gianpietro Zecchin, al Südtirol in C2, nel biennio 2001-2003 (63 presenze e 12 gol).

I PRECEDENTI.
Le due squadre si sono affrontate sei volte in campionati professionistici. I precedenti risalgono ad inizio anni 2000, tutti nell'allora campionato di C2. Il bilancio è di tre vittorie del Mestre, due pareggi e una vittoria biancorossa, quest'ultima datata 23 dicembre 2000, quando al Druso i biancorossi al tempo allenati da Giuseppe Sannino si imposero per 2-1 con gol di Markus Rieder e Alessandro Galli.
Mestre e Südtirol si sono già incontrate nel corso della corrente stagione, segnatamente lo scorso agosto, a Portogruaro, nella Coppa Italia di serie C, con vittoria lagunare per 3-0 per effetto delle reti di Beccaro nel primo tempo e di Bussi e Fabbri nella ripresa.

LA TERNA ARBITRALE.
Il direttore di gara sarà Davide Andreini della sezione di Forlì (Bianchini-Biasini, gli assistenti)

PROGRAMMA-GARE della 19esima GIORNATA SERIE C (girone B) – Sabato 16 dicembre
GUBBIO – PADOVA (ore 14.30)
MESTRE - FC SÜDTIROL (ore 14.30)
VICENZA - ALBINOLEFFE (ore 14.30)
SAMBENEDETTESE - TRIESTINA (ore 16.30)
REGGIANA - TERAMO (ore 18.30)
FANO - FERMANA (ore 20.30)
RAVENNA – SANTARCANGELO (ore 20.30)
RENATE - PORDENONE (domenica, 17 dicembre, ore 16.30)
RIPOSANO: FERALPISALO', BASSANO

LA CLASSIFICA.
Padova 34 punti; Sambenedettese 28; Renate 27; FeralpiSalò 26; Pordenone 25; Triestina, Albinoleffe 24; Reggiana 23; Fermana 22; Mestre, FC Südtirol 21; Vicenza, Bassano 19; Gubbio, Teramo 18; Ravenna 17; Teramo 15; Santarcangelo 13; Fano 10
 Leggi di più 
 
REGALO A SOPRESA PER I PICCOLI PAZIENTI DELL'OSPEDALE DI BOLZANO

REGALO A SOPRESA PER I PICCOLI PAZIENTI DELL'OSPEDALE DI BOLZANO

14.12.2017 - Una delegazione di calciatori della prima squadra dell’FC Südtirol, tra cui i beniamini locali Michael Cia, Hannes Fink e Fabian Tait, accompagnati dal Presidente Walter Baumgartner, dal Direttore Generale Dietmar Pfeifer, dal Responsabile Marketing Hannes Fischnaller, con la gradita presenza dell’Assessore alla Sanità, Dott.ssa Martha Stocker, hanno illuminato gli occhi dei piccoli pazienti ricoverati in ospedale con una visita a sorpresa.
Il Direttore di Comprensorio Dott. Umberto Tait, insieme alla Primaria del reparto di Pediatria, Dott.ssa Lydia Pescollderungg, ha accolto la numerosa delegazione, accompagnandola – fra la curiosità di pazienti e visitatori - all’ingresso al reparto di Pediatria.
Una occasione che i bambini e i ragazzini presenti in reparto hanno colto al volo, dimenticando per qualche tempo i loro problemi, entusiasti di poter conoscere personalmente, di fare qualche domande e perché no di scattare almeno un selfie con i calciatori biancorossi, rappresentanti della massima espressione calcistica della nostra provincia e dell’intera regione Trentino Alto Adige.
I calciatori, disponibili e a tratti anche commossi dall’entusiasmo dei bambini, hanno superato l’imbarazzo iniziale, facendosi coinvolgere dall’atmosfera di eccitazione e festa trasmessa dai pazienti.
Gadget, foto, autografi sono stati gli ambiti regali, che i piccoli hanno mostrato orgogliosi non solo ai famigliari ma anche ai medici e alle infermiere di reparto presenti.
I calciatori biancorossi si sono poi dedicati anche ai bambini costretti a letto, i quali hanno pazientemente aspettato il loro turno ma sono poi stati ampiamente ripagati dagli omaggi, dalla simpatia e dalla disponibilità dei calciatori professionisti dell’FC Südtirol.
 Leggi di più 
 
U17 E U15 A SAN MARINO, U16 A MASO RONCO CONTRO IL CUNEO

U17 E U15 A SAN MARINO, U16 A MASO RONCO CONTRO IL CUNEO

13.12.2017 - In questo weekend scendono in campo tre delle quattro squadre giovanili biancorosse che militano in competizioni a carattere nazionale, in occasione dell'ultima partita ufficiale del 2017. La Berretti è invece già a riposo per la sosta del campionato che durerà sino al 20 gennaio.

UNDER 17. In serie utile da quattro partite (due vittorie e altrettanti pareggi), la squadra di Toccoli è di scena questa domenica, 17 dicembre (ore 15.00) a San Marino, dove affronterà la locale formazione, terzultima in classifica con 8 punti, undici in meno dei biancorossi.

UNDER 16 SERIE C. I ragazzi di Cigolla sono in serie utile da tre partite grazie ad una vittoria e a due pareggi. Questa domenica, 17 dicembre, con calcio d'inizio alle ore 11, Calabrese e compagni ospiteranno a Maso Ronco la capolista Cuneo.

UNDER 15. Sconfitta sabato scorso dal Bassano, dopo tre risultati utili di fila, ovvero altrettanti pareggi, e a digiuno dalla vittoria da sette partite, anche la formazione di mister Calliari sarà di scena questa domenica, 17 dicembre (ore 11) a San Marino per misurarsi con la formazione locale, che ha sin qui raccolto due punti in più di Sartori e compagni.
 Leggi di più 
 
CONTRO IL BASSANO PAREGGIO PER L'UNDER 17 E SCONFITTA PER L'UNDER 15

CONTRO IL BASSANO PAREGGIO PER L'UNDER 17 E SCONFITTA PER L'UNDER 15

10.12.2017 - A Maso Ronco, contro il Bassano, nella dodicesima giornata dei rispettivi campionati, under 17 e under 15 hanno conquistato un solo punto sui sei punti a disposizione.

Under 17.
La formazione di Flavio Toccoli fa 2-2 col Bassano e conquista il suo quarto risultato utile di fila con uno score di due vittorie e altrettanti pareggi. Partita molto combattuta: inziale vantaggio ospite, pareggio ad inizio ripresa di Perri che approfitta di una indecisione del portiere ospite, nuovo vantaggio vincentino su rigore concesso per fallo di Colucci e definitivo 2-2 a firma di Unterthurner che ha finalizzato una bella azione corale.

FC SÜDTIROL – BASSANO 2-2 (0-1)
FC Südtirol: Tononi, Scepi (46. Firler), Halili, Sissoko (46. Morabito), Salvaterra, Colucci (57. Amico), Jamai, Truzzi, Mlakar (46, Chiarello), Grezzani (57. Unterthurner), Perri
Allenatore/Trainer: Flavio Toccoli
Bassano: Zanotto, Favaretto, Rossi, Luongo, Belardinelli, Parise, Minozo (63, Afolati), Kokollari, Tegon, Gomiero (52. Rampin), La Faci (52. Rodighiero)
Allenatore/Trainer: Massimo Susic
Reti/Tore: 9. Tegon (0-1), 49. Perri (1-1), 52. Parise su rigore (1-2), 72. Unterthurner (2-2)

Under 15.
Dopo tre risultati utili di fila, coincisi con altrettanti pareggi, la formazione di mister Calliari riscopre - suo malgrado - il sapore acre della sconfitta nel match casalingo contro il Bassano. Decisivi gli ultimi minuti di gara, con gli ospiti a segno due volte e coi biancorossi che sono solo riusciti ad accorciare le distanze con Morina. Partita decisa dagli espisodi, perché a livello di gioco e di palle-gol le due squadre hanno fatto match pari.

FC SÜDTIROL – BASSANO 1-2 (0-0)
FC Südtirol: Pircher, Salaris, Bussi, Pierro (64. Morina), Quaini, Bacher, Naci (45. Bazzanella), Gennari (50. Bio Adu Mintah) , Sartori (36. Toci), Lohoff (45. Margoni), Vinciguerra
Allenatore/Trainer: Calliari
Bassano: Giordano, Bonetto (52. Ferraro), Giron (36. Ferraro), Ronzani (64. Nelan), Bolzon, Poliero (52. Sheta), Giacobbo (64. Impenati), Favero (64. Boscaro), Fabbian, Fighera, Serradurra (36. Ciachiolo)
Allenatore/Trainer: Stevanin
Reti/Tore: 55. Favero (0-1), 61. Fabbian (0-2), 68. Morina (1-2)

 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Fano Alma Juventus
 
 
Me, 26. Settembre 2018 - 18:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.