Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4691 novità trovate
news visualizzate 111 a 120
BERRETTI, UNDER 17 E UNDER 15 GIOCANO TUTTE IN TRASFERTA

BERRETTI, UNDER 17 E UNDER 15 GIOCANO TUTTE IN TRASFERTA

12.12.2018 - In questo weekend, segnatamente sabato 15 dicembre e domenica 16 dicembre, la Berretti è di scena a Piacenza, mentre under 17 e under 15 sono ospiti della Vis Pesaro.

BERRETTI.
In serie utile da sei partite per effetto di due vittorie e quattro pareggi consecutivi, l'ultimo in ordine di tempo contro l'Albinoleffe sabato scorso, la squadra di mister Toccoli è di scena questo sabato, 15 dicembre, a Piacenza (calcio d'inizio alle ore 14.30) per affrontare la locale formazione emiliana, penultima in classifica con 9 punti, appena tre in meno – però – dei biancorossi.

UNDER 17
Nonostante il solo punto raccolto nelle ultime due partite, nelle quali è rimasta a digiuno dalla vittoria, la formazione diretta da mister Leonardo Ventura è rimasta prima in classifica, con un punto di vantaggio sul Pordenone. Questa domenica, 16 dicembre, Gambato e compagni rendono visita alla Vis Pesaro (calcio d'inizio alle ore 10) nell'ultima giornata del girone d'andata. Contro i marchigiani, penultimi in classifica, l'obiettivo è evidentemente quello di ritrovare la vittoria per chiudere al primo posto il 2018.

UNDER 15.
In serie utile da due partite per effetto del pareggio a San Marino e della roboante vittoria (5-1) contro il Ravenna, la squadra allenata da Filippo Baiocchi è di scena questa domenica, 16 dicembre, a Pesaro (calcio d'inizio alle ore 12) per affrontare la locale formazione marchigiana della Vis, ultima in classifica con tre punti, quattordici in meno di Polli e compagni, che occupano la sesta posizione.
 Leggi di più 
 
IL DRUSO TORNA CAMPO AMICO: GRANDE VITTORIA CONTRO LA TERNANA!

IL DRUSO TORNA CAMPO AMICO: GRANDE VITTORIA CONTRO LA TERNANA!

12.12.2018 - Grande con le grandi. Appena tre giorni dopo l'inopinata sconfitta a San Benedetto del Tronto, il Südtirol si riscatta prontamente, aggiudicandosi con una grande prova di carattere il big-match del Druso contro la corazzata Ternana, superata per 2 a 1 grazie alle reti nel primo tempo di Tait e Turchetta. I biancorossi ritrovano la vittoria in casa che mancava dal 17 ottobre scorso (2-0 alla Triestina). Per la squadra di Zanetti si tratta del terzo risultato utile (2 vittorie e 1 pareggio) nelle ultime quattro partite disputate.

MATCH PREVIEW.
Reduce dalla inopinata sconfitta di domenica a San Benedetto del Tronto, la squadra di mister Zanetti si misura allo stadio Druso con una delle più autorevoli candidate alla vittoria del campionato e alla promozione in serie B, vale a dire la Ternana.
In casa il Südtirol non vince dal 17 ottobre scorso, quando si impose per 2-0 sulla Triestina. Al Druso i biancorossi hanno sin qui conquistato 9 dei 19 punti che detengono in classifica per effetto di uno score di due vittorie, tre pareggi e due sconfitte.
In trasferta la Ternana ha raccolto un solo punto nelle ultime due partite (pareggio a Imola e sconfitta a Pordenone). Lontano dall'Umbria la squadra di De Canio ha raccolto in totale 12 dei 26 punti complessivi per effetto di uno score di 3 vittorie, altrettanti pareggi e una sola sconfitta.
Contro la Ternana mister Zanetti deve rinunciare allo squalificato Antezza e agli infortunati Fink, Procopio, Della Giovanna e Crocchianti. Confermati in blocco difesa e attacco, mentre a centrocampo è Berardocco ad agire da play maker, con De Rose utilizzato come mezz'ala destra in sostituzione di Fink.

LIVE MATCH.
Inizio di gara energico e intraprendente del Südtirol, che nei primi due minuti di gara crea apprensione alla difesa ospite su traversoni velenosi di Turchetta e Fabbri dalle fasce, e al 5' - dopo incursione in area di Morosini palla al piede– la retroguardia umbra respinge affannosamente il pallone ai 20 metri, dove capitan Tait controlla e calcia nell'angolino più lontano, firmando l'1-0 e la sua prima rete in campionato.
Insistono i biancorossi, che premono con vigore e insistenza nella metà campo avversaria, impedendo alla Ternana di alzare il baricentro di squadra, e all'11' Turchetta è bravo a ritagliarsi lo spazio per il tiro dal vertice sinistro dell'area umbra, ma la sua conclusione di destro è centrale e termina fra le braccia di Iannarilli.
Un minuto più tardi brivido per i biancorossi, con De Cenco che appoggia male per Fabbri, permettendo a Fazio di catturare palla, avanzare sino ai 20 metri e calciare verso la porta biancorossa, con la sua conclusione – deviata da Vinetot – che si stampa sul palo.
Gioca un calcio 'verticale' e senza fronzoli, la squadra di Zanetti, adattandosi alle condizioni del terreno di gioco ghiacciato in superficie, ma al 18' Offredi è ancora salvato dai legni della sua porta sulla conclusione improvvisa e potentissima di Vantaggiato che coglie la parte interna della traversa, col pallone che rimbalza sulla linea prima che il numero 1 biancorosso lo raccolga con le mani.
Partita vivacissima, con continui ribaltamenti di fronte, tanto che - 45 secondi dopo la palla-gol della Ternana - l'ispirato Turchetta entra in area umbra e calcia sul primo palo, costringendo Iannarilli a distendersi in tuffo e a rifugiarsi in angolo.
La squadra di Zanetti gioca con grande ardore agonistico e pari concretezza, e al 27' colpisce ancora su palla in verticale di Vinetot per Turchetta, che scatta sul filo del fuorigioco e si presenta a tu per tu con Iannarilli, infilandolo in uscita per il 2-0 del Südtirol. Seconda rete in campionato dell'attaccante romagnolo, terza stagionale.
Fatica la Ternana a sviluppare una manovra incisiva, e allora la squadra di De Canio si affida ai lanci a spiovere nell'area biancorossa, come al 34' quando Lopez scodella un pallone dalla sinistra che Vantaggiato appoggia di testa al limite dell'area a Furlan, il cui destro di prima intenzione termina altissimo.
Bel primo tempo dei biancorossi, aiutati anche da un pizzico di fortuna mancata in altre occasioni: all'intervallo Südtirol in vantaggio per 2-0.
Si riparte senza cambi nel Südtirol, mentre nella Ternana esce Bergamelli ed entra Bifulco, con gli ospiti che si schierano nella ripresa col “4-3-3”.
Gli umbri si riversano nella metà campo biancorossa, ma la squadra di Zanetti quando riparte è sempre pungente.
Al 16' dopo azione insistita di Bifulco e relativo cross, la difesa biancorossa respinge corta e centrale col tiro al volo di Pobega respinto di pugni da Offredi.
Al 19', invece, De Cenco, innescato da un tocco intelligente di Turchetta, si lancia in campo aperto verso la porta della Ternana ma – indugiando troppo col pallone fra i piedi – si fa rimontare e fermare da Hristov.
Al 31' la Ternana accorcia le distanze: tiro deviato di Vantaggiato che si trasforma in un assist sul secondo palo per Bifulco, che in diagonale supera Offredi e dimezza lo svantaggio (2-1).
Cinque minuti più tardi l'eccellente Bifulco punta in area Fabbri, che lo stende. Rigore indiscutibile che Vantaggiato calcia però sul palo, il terzo di serata per la Ternana.
Poi non succede praticamente più nulla.
Finisce 2-1 per il Südtirol, che ritrova la vittoria, una grande vittoria, ottenuta con le unghie e con i denti ma anche con tanto cuore. Avanti così!

FC SÜDTIROL – TERNANA 2-1 (2-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale (75. Oneto), Vinetot; Tait, Morosini, Berardocco, De Rose, Fabbri; De Cenco (86. Costantino), Turchetta (67. Mazzocchi)
In panchina: Gentile, Ravaglia, Boccalari, Zanon
Allenatore: Paolo Zanetti
TERNANA (3-5-2): Iannarilli; Hristov, Diakité, Bergamelli (46. Bifulco); Fazio (92. Frediani), Furlan (60. Giraudo), Altobelli, Pobega, Lopez; Vantaggiato, Marilungo
In panchina: Vitali, Gagno, Gasparetto, Callegari, Butic, Cori, Filipponi
Allenatore: Luigi De Canio
ARBITRO: Paolo Bitonti di Bologna (Massimo Salvalaglio di Legnano e Giacomo Pompei Poentini di Pesaro)
RETI: 5. Tait (1-0), 27. Turchetta (2-0), 76. Bifulco (2-1)
NOTE: serata fredda, con campo ghiacciato in superficie. Ammoniti: Offredi (45. + 1, FCS), Ierardi (69., FCS), Vinetot (84., FCS), Hristov (85., F)
 Leggi di più 
 
IL TOUR DE FORCE CONTINUA: AL DRUSO ARRIVA LA CORAZZATA TERNANA

IL TOUR DE FORCE CONTINUA: AL DRUSO ARRIVA LA CORAZZATA TERNANA

11.12.2018 - Domani, mercoledì 12 dicembre, il Südtirol scende in campo in uno dei due posticipi (l'altro è Albinoleffe – Sambenedettese) del turno infrasettimanale valido per la 16esima giornata del campionato di serie C (girone B). Per i biancorossi si tratta della quarta partita, Coppa Italia a Torino compresa, nel breve volgere di dodici giorni. Insomma, capitan Fink e compagni stanno giocando al ritmo di una gara ogni tre giorni. Reduce dalla inopinata sconfitta di domenica a San Benedetto del Tronto, passo falso che ha interrotto una mini-serie utile di due partite con una vittoria (a Vicenza per 4-2) ed un pareggio (in casa contro la capolista Pordenone per 1-1), la squadra di mister Zanetti si misura allo stadio Druso (calcio d'inizio alle ore 18.30) con una delle più autorevoli candidate alla vittoria del campionato e alla promozione in serie B. Stiamo parlando della Ternana, che ha vinto le ultime due partite disputate e che si è lanciata all'inseguimento della capolista Pordenone, rispetto alla quale ha giocato una partita in meno, quella contro la Sambenedettese che recupererà nel nuovo anno e nel girone di ritorno.
In casa il Südtirol non vince dal 17 ottobre scorso, quando si impose per 2-0 sulla Triestina. Al Druso i biancorossi hanno sin qui conquistato 9 dei 19 punti che detengono in classifica per effetto di uno score di due vittorie, tre pareggi e due sconfitte, quest'ultime rimediate per mano di FeralpiSalò (2-3) e Vis Pesaro (0-1).
In trasferta la Ternana ha raccolto un solo punto nelle ultime due partite (pareggio a Imola e sconfitta a Pordenone). Lontano dall'Umbria la squadra di De Canio ha raccolto in totale 12 dei 26 punti complessivi per effetto di uno score di 3 vittorie, altrettanti pareggi e una sola sconfitta, quella già citata al 'Bottecchia' nello scontro al vertice con il Pordenone.

IN CAMPO.
Contro la Ternana, oltre al “lungodegente” Crocchianti e a Della Giovanna, mister Zanetti dovrà rinunciare anche allo squalificato Antezza e a capitan Fink, uscito anzitempo a San Benedetto del Tronto per una contrattura muscolare. Da valutare sino a poche ore prima della partita le condizioni degli acciaccati Casale, Fabbri e Prococopio. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nel tardo pomeriggio di oggi, martedì 11 dicembre.

I NOSTRI AVVERSARI.
Retrocessa al termine dello scorso campionato dalla serie B dove aveva militato per sei stagioni consecutive (28 le partecipazioni complessive al torneo cadetto), la Ternana ha disputato anche due campionati di serie A (stagioni 1972-73 e 1974-75) nei suoi 93 anni di storia.
Nonostante la retrocessione, che il Club umbro ha a lungo sperato di sanare con il ripescaggio tanto da saltare le prime cinque giornate di campionato, sulla panchina umbra è rimasto Luigi De Canio, che ha un curriculum di primissimo livello, avendo allenato in carriera Udinese, Reggina, Siena, Lecce, Genoa e Catania in serie A, Pescara, Napoli, Genoa e Ternana in serie B.
Anche l'organico a disposizione di mister De Canio è di categoria superiore. E' sufficiente citare il difensore franco-senegalese Mobido Diakité (10 stagioni in serie A con Lazio, Fiorentina, Cagliari, Frosinone e Sampdoria), il centrocampista Giuseppe Vives (7 stagioni in serie A con Lecce e Torino), gli attaccanti Daniele Vantaggiato (102 gol in serie B, 17 nella scorsa stagione al Livorno con il quale è stato promosso nel torneo cadetto), Guido Marilungo (8 gol in serie A, 33 in serie B, di cui 10 nella scorsa stagione allo Spezia) e Francesco Nicastro, reduce da due stagioni in serie B, la prima al Perugia (8 gol) e la seconda al Foggia (4 gol).
La Ternana ha la miglior difesa del girone con appena 7 gol subiti, quattro in meno del Südtirol, secondo con la Vis Pesaro nella speciale classifica.
Dopo Pordenone, Triestina e Vicenza, prime a pari merito con 22 gol, i rossoverdi umbri hanno il quarto miglior attacco del girone con 19 gol realizzati in 14 partite disputate.
Il top-scorer della squadra è Guido Marilungo, autore di 6 reti.
Al 'Druso' mister De Canio non potrà certamente disporre del capitano, Marino Defendi, squalificato.

I PRECEDENTI.
Non ci sono precedenti fra le due squadre.

GLI “EX”.
Non ci sono “ex” nelle due squadre.

L'ARBITRO.
Sarà Paolo Bitonti di Bologna a dirigere l'incontro fra Südtirol e Ternana (Massimo Salvalaglio di Legnano e Giacomo Pompei Poentini di Pesaro, gli assistenti).

 Leggi di più 
 
CONTRO LA SAMB IL SÜDTIROL DEVE (MAL)DIGERIRE UNA SCONFITTA

CONTRO LA SAMB IL SÜDTIROL DEVE (MAL)DIGERIRE UNA SCONFITTA

09.12.2018 - Dopo due importantissimi risultati utili di fila, vale a dire la vittoria a Vicenza e il pareggio casalingo contro la capolista Pordenone, la squadra di mister Zanetti riscopre, suo malgrado, il sapore acre della sconfitta a San Benedetto del Tronto, dove capitan Fink e compagni sono costretti alla resa al cospetto della Sambenedettese, che si impone per 1 a 0 sui biancorossi con gol-partita di Di Massimo al 18'.

MATCH PREVIEW.
Dopo le fatiche di Coppa Italia/Tim Cup, il Südtirol si rituffa nel clima campionato, scendendo nelle Marche, segnatamente a San Benedetto del Tronto, a meno di 72 ore dalla super sfida di Torino contro i granata di mister Mazzarri. In occasione del posticipo della 15esima giornata d'andata del girone B di serie C, la squadra di mister Paolo Zanetti rende visita allo stadio 'Riviera delle Palme' alla Sambenedettese, dodicesima in classifica con 15 punti, quattro in meno del Südtirol che ha però sin qui giocato una partita in più dei marchigiani.
Si affrontano due squadre in buona salute: capitan Fink e compagni hanno conquistato quattro punti nelle ultime due partite disputate, per effetto della vittoria a Vicenza (2-4) e del pareggio casalingo contro la capolista Pordenone (1-1), mentre la Sambenedettese è in serie utile da tre partite per effetto delle vittorie contro FeralpiSalò (2-0) e Virtus Vecomp Verona (1-2), intervallate dal pareggio casalingo (0-0) contro la Triestina.
In trasferta, dove è imbattuto da cinque partite (una vittoria e quattro pareggi), il Südtirol ha conquistato 10 dei 19 punti complessivi per effetto di uno score di 2 vittorie, 4 pareggi ed una sola sconfitta, quest'ultima rimediata a Verona contro la Virtus Vecomp più di due mesi fa, segnatamente il 30 settembre scorso.
Al “Riviera delle Palme” mister Zanetti non può disporre dell'infortunato Della Giovanna e del 'lungodegente' Crocchianti e ripropone la stessa formazione che, prima della parentesi e dei cambi di uomini e di modulo in Coppa Italia, ha vinto a Vicenza e pareggiato contro la capolista Pordenone.

LIVE MATCH.
Meglio la Samb, in avvio di gara: al 6’ prima occasione dei padroni di casa con lancio filtrante di Ilari per Di Massimo, il cui mancino in corsa dal limite dell’area viene disinnescato in due tempi da Offredi.
Al 18’ si sblocca il match: cross di Signori dalla sinistra a scavalcare la linea difensiva biancorossa e incornata vincente di Di Massimo che anticipa Vinetot e insacca l'1-0.
Brutte notizie, al 20', per mister Zanetti, che deve operare forzatamente la prima sostituzione causa infortunio di capitan Fink, al cui posto entra Antezza.
Cerca di reagire, il Südtirol, impossessandosi del pallino del gioco e cercando di tessere una fitta ragnatela di passaggi nella metà campo marchigiana alla ricerca del varco giusto per servire le punte, ma il possesso palla biancorosso è piuttosto sterile, complice il buon presidio del campo della Samb, che chiude bene i varchi.
Occasione per il Südtirol, al 27’, quando Morosini calcia una punizione-cross velenosa sulla quale Vinetot non ci arriva per un soffio, col pallone che termina fra le braccia di Pegorin.
A 10 minuti dal termine del primo tempo il Südtirol prova ad alzare i ritmi di gioco, e poco prima dell'intervallo il destro potente dai 30 metri di Tait sibila di poco a lato, a mezzo metro o forse meno dal palo alla sinistra di Pegorin.
Si riparte con i bianorossi che provano a trovare varchi in avanti, sfruttando soprattutto la catena di destra composta da Tait e Antezza.
Al 62’ mister Zanetti prova a cambiare qualcosa, togliendo un difensore (Ierardi) per un attaccante (Costantino).
Brutta tegola per il Südtirol al 67’: su cross di Morosini dalla destra Antezza prova ad anticipare tutti in scivolata, travolgendo però Pegorin in uscita. Per l'arbitro è un fallo da ammonizione, con Antezza che rimedia il secondo cartellino giallo e lascia la sua squadra in 10 uomini.
La parità numerica in campo si ristabilisce però otto minuti più tardi, segnatamente al 75’: Rapisarda atterra Fabbri al limite dell’area di rigore, costringendo l’arbitro ad estrarre il secondo cartellino giallo.
Grande occasione per la squadra di Zanetti al 76’: Morosini ci prova da fuori area, ma Pegorin è attento e respinge in tuffo la conclusione del centrocampista bergamasco.
Doppio cambio per il Südtirol al 79’, con mister Zanetti che si gioca il tutto per tutto: entrano Mazzocchi e Berardocco per Casale e De Rose.
Miracolo di Pegorin all'87’: Turchetta serve sulla corsa De Cenco, il cui tiro – deviato – costringe il portiere della Samb ad un grande intervento di piede, poi la palla perviene prima a Berardocco e poi a Morosini, i cui tentativi di rebound non sortiscono effetti.
Forcing finale del Südtirol che ci prova in tutti i modi ma la Sambenedettese alza le barricate e difende con le unghie e con i denti l'1-0.
Al 95’, però, Costantino - su cross di Morosini – ha la palla buona per firmare il pareggio, ma il suo colpo di testa da centro area non inquadra la porta.
Dopo 5 minuti di recupero si chiude con una sconfittala trasferta biancorossa a San Benedetto del Tronto. Mercoledì si torna in campo al 'Druso', per la quarta partita nel breve volgere di 10 giorni, contro la Ternana. Calcio d'inizio alle ore 18.30.

SAMBENEDETTESE - FC SÜDTIROL 1-0 (1-0)
SAMBENEDETTESE (3-5-1-1): Pegorin; Celjak, Zaffagnini, Miceli; Rapisarda, Rocchi (66. Gemignani), Gelonese (86. Caccetta), Signori, Cecchini; Ilari; Di Massimo (73. Russotto)
In panchina: Sala, Islamaj, De Paoli, Panaioli
Allenatore: Giorgio Roselli
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi (63. Costantino), Casale (79. Mazzocchi), Vinetot; Tait, Fink (19. Antezza), De Rose (79. Berardocco), Morosini, Fabbri; De Cenco, Turchetta
In panchina: Gentile, Ravaglia, Boccalari, Procopio, Zanon, Oneto
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Francesco Meraviglia di Pistoia
RETE: 19. Di Massimo (1-0)
NOTE: al 67. espulso Antezza (FCS) per doppia ammonizione. Al 75. espulso Rapisarda (S) per doppia ammonizione. Ammoniti 28. Antezza (FCS), 59. Rapisarda (S), 65. Vinetot (FCS), 67. Antezza (FCS), 71. Signori (S), 75. Rapisarda (S), 77. Cecchini (S)
 Leggi di più 
 
SESTO RISULTATO UTILE DI FILA PER LA BERRETTI: 0-0 CON L'ALBINOLEFFE

SESTO RISULTATO UTILE DI FILA PER LA BERRETTI: 0-0 CON L'ALBINOLEFFE

08.12.2018 - All'FCS Center, nella zona sportiva di Maso Ronco ad Appiano, la Berretti biancorossa conquista il suo sesto risultato utile di fila e il quarto pareggio consecutivo, questa volta per 0-0, nel match casalingo contro l'Albinoleffe. Per la terza partita sulle 11 sin qui disputate la formazione di mister Toccoli è riuscita a mantenere la propria porta inviolata. Nel primo tempo un paio di parate di Costigliola, ma anche un gol annullato per dubbio fuorigico a Jamai. Nella ripresa grande equilibrio e nessuna, siganficativa azione da gol.

FC SÜDTIROL - ALBINOLEFFE 0-0
FC SÜDTIROL: Costigliola, Firler (46. Gurini), Amico, Morabito (53. Grezzani), Cataldi, Colucci, Jamai, Truzzi, Unterthurner (61. Perri), Francescon, Sissoko (46. Mlakar)
In panchina/Auf der Ersatzbank: Pircher, Brentel, Gambato, Bordoni
Allenatore/Trainer: Flavio Toccoli
ALBINOLEFFE: Pagno, Maffi, Perez, Rodolfi (73. Cattaneo), Bertocchi, Salvi (65. Minutillo), Sokhna, Piccoli, Poma (83. Bonfanti), Calì, Spampatti
In panchina/Auf der Ersatzbank: Brevi, Viganò, Sperolini, Savino
Allenatore/Trainer: Giuseppoe Biava
ARBITRO/SCHIEDSRICHTER: Di Paolo di/aus Merano/Meran
 Leggi di più 
 
DALLA COPPA AL CAMPIONATO: SI VA A SAN BENEDETTO DEL TRONTO

DALLA COPPA AL CAMPIONATO: SI VA A SAN BENEDETTO DEL TRONTO

07.12.2018 - Dopo le fatiche di Coppa Italia, il Südtirol torna in modalità campionato, scendendo nelle Marche, segnatamente a San Benedetto del Tronto, a meno di 72 ore dalla super sfida di Torino contro i granata di mister Mazzarri. In occasione del posticipo della 15esima giornata d'andata del girone B di serie C, la squadra di mister Paolo Zanetti rende visita allo stadio 'Riviera delle Palme' (calcio d'inizio alle ore 14.30) alla Sambenedettese, dodicesima in classifica con 15 punti, quattro in meno del Südtirol che ha però sin qui giocato una partita in più dei marchigiani.
Si affrontano due squadre in buona salute: capitan Fink e compagni hanno conquistato quattro punti nelle ultime due partite disputate, per effetto della vittoria a Vicenza (2-4) e del pareggio casalingo contro la capolista Pordenone (1-1), mentre la Sambenedettese è in serie utile da tre partite per effetto delle vittorie contro FeralpiSalò (2-0) e Virtus Vecomp Verona (1-2), intervallate dal pareggio casalingo (0-0) contro la Triestina.
In trasferta, dove è imbattuto da cinque partite (una vittoria e quattro pareggi), il Südtirol ha conquistato 10 dei 19 punti complessivi per effetto di uno score di 2 vittorie, 4 pareggi ed una sola sconfitta, quest'ultima rimediata a Verona contro la Virtus Vecomp più di due mesi fa, segnatamente il 30 settembre scorso.
In casa la Sambenedettese ha conquistato 10 dei 15 punti che detiene in classifica e ha un ruolino di marcia che annovera due vittorie, quattro pareggi e una scola sconfitta, quest'ultima subita per mano del Renate (0-2) nella prima giornata di campionato.

IN CAMPO.
A San Benedetto del Tronto mister Zanetti tornerà a guidare la squadra dalla panchina anche in campionato dopo aver scontato a Vicenza e contro il Pordenone le due giornate di squalifica che gli erano state comminate. Contro la Samb l'allenatore biancorosso non potrà certamente disporre del “lungodegente” Crocchianti e dell'infortunato Della Giovanna, alle prese col recupero da uno stiramento muscolare. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nel tardo pomeriggio di domani, sabato 8 dicembre.

I NOSTRI AVVERSARI.
La Sambenedettese, che nella sua quasi centenaria storia (è stata fondata nel 1923) vanta 21 partecipazioni al campionato di serie B e 22 al campionato di serie C1, milita per la terza stagione di fila nella terza divisione nazionale per importanza, dove ha fatto ritorno vincendo il girone F della serie D nella stagione 2015-2016. Nei due scorsi campionati di C la formazione marchigiana è arrivata rispettivamente settima e terza, alle spalle del Südtirol, qualificandosi quindi ai playoff in ambedue le stagioni (2016/2017 e 2017/2018): due stagioni or sono la corsa agli spareggi-promozione in serie B si è interrotta al secondo turno, mentre la scorsa stagione i rossoblu si sono spinti sino ai quarti di finale, dove sono stati eliminati dal Cosenza, poi promosso nel campionato cadetto.
Rispetto allo scorso campionato l'organico della Samb è stata ampiamente rivisitato. Sui 28 effetti che compongono la 'rosa' sono stati ben 18 i nuovi innesti: gli ultimi due in ordine di tempo, tesserati a fine novembre da svincolati, rispondono ai nomi di Vedran Celjak, terzino destro croato 'ex' Alessandria e Benevento, e di Cristian Caccetta, centrocampista 32enne che dopo tre stagioni a Trapani, l'ultima in serie B (27 presenze), ha militato nel Cosenza, nel Catania e – nella seconda parte dello scorso campionato di C – nel Pordenone. Fra gli acquisti estivi spiccano invece il terzino sinistro Luca Cecchini, ex Lucchese, il centrocampista centrale Francesco Signori, arrivato a San Benedetto del Tronto dopo 9 stagioni consecutive in serie B con Vicenza, Modena, Novara e Ternana, il trequartista/seconda punta Andrea Russotto, reduce da un triennio in C col Catania (80 presenze complessive e 13 gol) e già in A con Treviso (2 presenze) e Napoli (14 presenze) e in B con lo stesso Treviso, col Crotone e col Livorno, e l'attaccante Elio Calderini, nella scorsa stagione dapprima in B col Foggia (11 presenze) e poi in C con la Viterbese (14 presenze e 2 gol), che il Südtirol ha affrontato e eliminato nei quarti di finale dei playoff.
Il top-scorer della squadra è il 31enne attaccante, ex Modena e Cittadella in B, Francesco Stanco, autore di 5 gol nelle undici partite disputate.
La Samb, allenata da Giorgio Roselli, che schiera la squadra col '3-5-2', non potrà disporre contro i biancorossi di Di Pasquale (infortunato), mentre Calderini e Zaffagnini sono squalificati. Potrebbero rientrare sia Stanco che Bove. Sono invece in forse Russotto, Demofonti e Brunetti.

I PRECEDENTI.
Sono sei. I primi due risalgono all'ormai lontano campionato di C2 stagione 2001/2002, coi biancorossi che si aggiudicarono entrambi i confronti (2-1 a San Benedetto del Tronto, 3-0 al Druso). I due successivi confronti si sono invece disputati nella stagione 2016/2017, in serie C, con pareggio nelle Marche (2-2) e vittoria della Samb al Druso per 5-2. Gli ultimi due precedenti fra marchigiani e biancorossi risalgono invece allo scorso campionato di C, con vittoria per 1-0 della squadra di Zanetti a San Benedetto del Tronto (gol-partita di Erlic, ora allo Spezia, in B) e pareggio (1-1) al Druso con rete biancorossa a firma di Costantino per il momentaneo 1-0. Il bilancio complessivo annovera quindi tre vittorie del Südtirol, una della Sambenedettese e due pareggi.

L' “EX”.
Uno soltanto e gioca nel Südtirol. Stiamo parlando di Luca Berardocco, che ha militato in forza alla Samb nella prima parte della stagione 2016/2017, collezionando 18 presenze, impreziosite da due gol.

L'ARBITRO.
Sarà Francesco Meraviglia di Pistoia a dirigere l'incontro fra Sambenedettese e Südtirol.

SERIE C (girone B) – QUINDICESIMA GIORNATA (SABATO/DOMENICA 01-02/12/2018)
PORDENONE - RAVENNA (ore 14.30)
RENATE - FANO (ore 14.30)
RIMINI - ALBINOLEFFE (ore 14.30)
TRIESTINA - GUBBIO (ore 14.30)
VICENZA - TERAMO (ore 14.30)
VIS PESARO - FERALPISALO' (ore 14.30)
IMOLESE – VIRTUS VERONA (ore 18.30)
MONZA – GIANA ERMINO (ore 20.30)
TERNANA – FERMANA (ore 20.45)
SAMBENEDETTESE - FC SÜDTIROL (domenica 9 dicembre, ore 14.30)

LA CLASSIFICA.
Pordenone 26; Triestina°, FeralpiSalò 25; Fermana 24; Ternana*, Vicenza, Ravenna 23; Vis Pesaro 22; FC Südtirol, Imolese 19; Monza 17; Giana Erminio, Rimini, Teramo, Sambenedettese* 15; Gubbio 13; Fano, Renate 12; Albinoleffe 11; Virtus Verona 10
° un punto di penalizzazione
* una partita in meno
 Leggi di più 
 
VINCE IL TORO MA IL SÜDTIROL ESCE DALLA COPPA ITALIA A TESTA ALTISSIMA

VINCE IL TORO MA IL SÜDTIROL ESCE DALLA COPPA ITALIA A TESTA ALTISSIMA

06.12.2018 - Vince il Toro (2 a 0 il finale), e non dovrebbe fare notizia, perché una squadra di serie A ha battuto una squadra di serie C. Ma il Südtirol ha fondati motivi per recriminare, perché per larghi tratti del match ha giocato meglio dei granata e perché si è visto negare un rigore netto su Costantino nel primo tempo e annullare nella ripresa un gol regolarissimo di Mazzocchi. Peccato, ma resta la grande prestazione e l'impresa memorabile già prima che la squadra di Zanetti scendesse in campo allo stadio 'Olimpico – Grande Torino', regalando forti emozioni (dal vivo o incollati davanti alla tv) ai propri tifosi e agli sportivi tutti della nostra regione. Una impresa certificata da un dato: nell'edizione 2018/2019 il Südtirol è risultato fra le migliori 32 squadre d'Italia della rassegna, dopo aver eliminato – ad agosto - il Venezia, che gioca in B, e il Frosinone, neopromosso in A. Vien da sé che è un traguardo di cui andare orgogliosi.

MATCH PREVIEW.
Allo 'Stadio Olimpico - Grande Torino', il Südtirol ha l'onore e il privilegio di misurarsi con la sesta forza del campionato di serie A, ovvero il Torino, avversario dei biancorossi – in gara unica ad eliminazione diretta - nei sedicesimi di finale di Coppa Italia.
Di fronte una squadra del massimo campionato italiano che punta all'Europa League e una squadra di serie C che si è guadagnata negli ultimi anni lo status di squadra emergente del calcio italiano.
A Torino il Südtirol ci è arrivato grazie all'esaltante cavalcata, fra fine luglio ed inizio agosto, nei primi tre turni di Coppa Italia, quando i biancorossi - dopo il turno preliminare vinto con l'Albalonga al Druso hanno eliminato, in trasferta, dapprima il Venezia, squadra di serie B, e poi il Frosinone, neopromosso in serie A, a Benevento.
Il Torino ha disputato in questa edizione una sola partita di Coppa Italia, segnatamente quella del 12 agosto scorso contro il Cosenza, sconfitto dai granata per 4-0 con doppietta di Belotti e gol di Rincon e Baselli.
A Torino mister Zanetti, il grande 'ex' della partita (tre stagioni e mezza da calciatore granata in A e B), apporta alcune modifiche all'undici 'tipo'. Solo la difesa è quella titolare. Sulle corsie laterali Oneto e Procopio, altro 'ex' della partita. La cabina di regia è affidata a Fink e Berardocco, mentre in attacco Costantino agisce da punta centrale affiancato da Mazzocchi e Fabbri.

LIVE MATCH.
Inizio di gara equilibrato con i padroni di casa che cercano di sfruttare i cambi di gioco per aprire le maglie difensive dei biancorossi, senza però creare grossi pericoli. Al 9’ primo segno di vita dei granata con Baselli che ci prova dai 30 metri ma la palla finisce abbondantemente alta sopra la traversa.
Risposta immediata dei biancorossi all'11’ con Mazzocchi che da fuori area non trova il bersaglio.
Bella iniziativa dei biancorossi al 17’: ottimo assist in area di Berardocco per Costantino che però non riesce a centrare la porta da posizione defilata. Al 24’ come un fulmine a ciel sereno arriva il gol dei padroni di casa: errore della difesa altoatesina e palla che finisce sui piedi di Soriano che con un piattone beffa Offredi per via della decisiva deviazione di Ierardi.
Insiste la squadra di Mazzarri: al 31’ Edera entra in area e dalla destra fa partire un bel tiro a giro neutralizzato in tuffo dal portiere biancorosso.
Al 37’ il Südtirol prova ancora la soluzione dalla distanza, questa volta con Fink, dai 25 metri, ma la palla finisce sul fondo, alla sinistra del portiere.
Dubbio in area di rigore al 43’: Costantino cade in area su una trattenuta di Bremer ma l’arbitro lascia correre. Ci poteva stare il rigore.
Squadre al riposo col Toro avanti per 1-0, ma la squadra di Zanetti ha tenuto testa ai granata e non meritava lo svantaggio.
Inizio secondo tempo a tinte biancorosse: Oneto dalla destra mette in mezzo un bel cross per Procopio che di sinistro non centra lo specchio della porta.
Al 52’ mister Zanetti decide di cambiare: fuori l’ex della partita Procopio e dentro Turchetta.
Pericolo in area biancorossa al 61’: Parigini dalla destra scodella una palla pericolosa in area ma la difesa altoatesina spazza con qualche affanno.
Bella combinazione Mazzocchi-Turchetta al 64’ con quest’ultimo che mette in mezzo un bel cross per Costantino che viene anticipato all’ultimo da Lyanco.
Ennesima situazione dubbia al 73’: Turchetta serve in area Mazzocchi che da due passi non sbaglia ma l’arbitro annulla per fuorigioco.
Al 81’ doccia fredda sotto la Mole per il Südtirol: raddoppio dei ragazzi di mister Mazzarri con Edera che su assist di Berenguer punisce in diagonale Offredi.
Partita quasi riaperta al 87’: tiro-cross di Morosini dalla sinistra, Costantino manca la deviazione e la palla sibila fuori sfiorando il palo.
Dopo 3 minuti di recupero il Torino può festeggiare il passaggio del turno ma il Südtirol esce a testa alta e può pure recriminare per il risultato finale.

TORINO - FC SÜDTIROL 2-0 (1-0)
TORINO (3-4-2-1): Ichazo; Bremer, Lyanco, Moretti; Parigini (79. Rincon), Baselli (59. Meité), Lukic, Berenguer; Edera, Soriano (72. Ola Aina); Zaza
In panchina: Rosati, Sirigu, Belotti, Falque, Ansaldi, Damascan, De Silvestri, Djidji, Nkolou
Allenatore: Walter Mazzarri
FC SÜDTIROL (3-4-2-1): Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Oneto, Fink (67. Morosini), Berardocco, Procopio (52. Turchetta); Mazzocchi (84. Antezza), Fabbri; Costantino
In panchina: Gentile, Ravaglia, Boccalari, Zanon, De Rose, De Cenco, Tait
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Daniele Minelli della sezione di Varese
RETI: 24. Soriano (1-0), 81. Edera (2-0)
NOTE: ammoniti: 43. Costantino (FCS), 65. Soriano (T). Serata fredda. Spettatori paganti: 3339 per un incasso di 32.490 euro.
 Leggi di più 
 
COPPA ITALIA: PER IL SÜDTIROL MATCH DI SERIE A CONTRO IL TORINO

COPPA ITALIA: PER IL SÜDTIROL MATCH DI SERIE A CONTRO IL TORINO

05.12.2018 - Una partita speciale? Di più: un evento memorabile. Eh sì, perché la storia dell'FC Südtirol si arricchirà di un altro momento indimenticabile che rimarrà certamente fra i ricordi più belli, significativi e prestigiosi del club biancorosso. Una partita nella quale capitan Fink e compagni saranno faccia a faccia con una delle società più antiche, gloriose, storiche del calcio italiano. Una società che nel proprio palmares può vantare qualcosa come 7 scudetti e 5 Coppe Italia. Una società che si è fatta conoscere nel mondo per la storia del Grande Torino, formazione pluricampione d'Italia negli anni Quaranta, composta da calciatori che sono stati la colonna portante della Nazionale italiana. Una squadra di invincibili, fra le più forti della storia del calcio italiano, diventata leggenda dopo la tragedia di Superga, nella quale perse la vita tutta la squadra per via di un maledetto incidente aereo.
Una squadra eroica alla quale il Presidente Urbano Cairo ha dedicato lo stadio, ribattezzandolo “Olimpico – Grande Torino”, dove domani, giovedì 6 dicembre, il Südtirol toccherà con mano la storia granata, arricchendo contestualmente la propria.
Domani, con calcio d'inizio alle ore 20.45 (e diretta tv su Rai Sport), il Südtirol avrà l'onore e il privilegio di misurarsi con il Torino, in una gara ufficiale, in un match che avrà una cornice di pubblico di serie A, in una sfida valida per i sedicesimi di finale di Coppa Italia di serie A.
Una partita, un evento speciale di cui andare fieri, ancora prima di giocarlo. Di fronte i 112 anni di storia del Torino e i 23 anni del Südtirol. Di fronte una squadra di serie A che punta all'Europa League e una squadra di serie C che si è guadagnata negli ultimi anni lo status di squadra emergente del calcio italiano.
A Torino, e alla sfida coi granata di mister Mazzarri, di Zaza, del 'Gallo' Belotti, di Iago Falque e compagnia calciante, il Südtirol ci è arrivato grazie all'esaltante cavalcata, fra fine luglio ed inizio agosto, nei primi tre turni di Coppa Italia, quando i biancorossi - dopo il turno preliminare vinto con l'Albalonga al Druso (2-1, reti di Costantino e Vinetot) – hanno eliminato, in trasferta, dapprima il Venezia, squadra di serie B, (0-1 al 'Penzo', con Fabbri match-winner) e poi il Frosinone, neopromosso in serie A, a Benevento (0-2 con gol-partita di Costantino e Turchetta).
Il Torino, attualmente sesto in serie A e quindi in piena zona Europa League, ha disputato in questa edizione una sola partita di Coppa Italia, segnatamente quella del 12 agosto scorso contro il Cosenza, sconfitto dai granata per 4-0 con doppietta di Belotti e gol di Rincon e Baselli.

IN CAMPO.
A Torino mister Zanetti tornerà a dirigere la squadra dalla panchina dopo due partite (di campionato), nelle quali si è dovuto accomodare in tribuna perché squalificato. L'allenatore biancorosso non potrà disporre del “lungodegente” Crocchianti e dell'infortunato Della Giovanna, alle prese col recupero da uno stiramento muscolare. L'undici titolare che affronterà il Torino verrà scelto tenendo conto anche dei successivi e ravvicinati impegni di campionato (domenica a San Benedetto del Tronto, mercoledì prossimo, 11 dicembre, al Druso contro la Ternana, sabato 15 dicembre a Meda contro il Renate).
La possibile formazione del Torino potrebbe essere questa (3-4-3): Ichazo; Bremer, Lyanco, Moretti; Ola Aina, Baselli, Soriano, Berenguer; Edera, Zaza, Parigini.
La lista dei convocati del Südtirol verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nel pomeriggio di oggi, mercoledì 5 dicembre.

GLI “EX”.
Sono due, entrambi appartenenti al Südtirol. Stiamo parlando di Paolo Zanetti, che nella sua significativa carriera da calciatore (98 presenze e 1 gol in A, 114 presenze e 3 gol in B) ha vestito la maglia granata per tre stagioni e mezza (43 presenze complessive e 1 gol in A, nel biennio 2007-2009, 27 presenze in B, invece, nel successivo biennio 2009-2011, nel quale da gennaio a giugno 2010 ha giocato in A con l'Atalanta) e di Matteo Procopio, 22enne terzino sinistro che ha fatto tutta la trafila nelle giovanili del Torino, fino a disputare – nel biennio 2014-2016 – 47 partite di campionato (più tre gare di Uefa Youth League) in forza alla Primavera granata, con la quale si è laureato campione d'Italia nella stagione 2014-2015.

L'ARBITRO.
Sarà Daniele Minelli della sezione di Varese (Soricaro e Cangiano gli assistenti, Sozza il quarto ufficiale) a dirigere l'incontro fra Torino e Südtirol.

IL REGOLAMENTO
Torino - Südtirol si gioca con la formula della gara unica, ad eliminazione diretta. In caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno. Qualora la parità dovesse perdurare, si ricorrerà ai calci di rigore. La vincente di Torino - Südtirol affronterà la Fiorentina, allo stadio 'Franchi' di Firenze, negli ottavi di finale, in programma domenica 13 gennaio 2019.

DIRETTA TV.
Torino – Südtirol sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport (canale 57 del digitale terrestre).
 Leggi di più 
 
LA BERRETTI GIOCA IN CASA, PER UNDER 17 E UNDER 15 TURNO DI RIPOSO

LA BERRETTI GIOCA IN CASA, PER UNDER 17 E UNDER 15 TURNO DI RIPOSO

05.12.2018 - In questo weekend gioca in casa la formazione Berretti, che affronta l'Albinoleffe, mentre l'under 17, capolista, e l'under 15 riposano per la sosta dei rispettivi campionati.

BERRETTI.
In serie utile da cinque partite, ma reduce anche da tre pareggi, tutti col medesimo punteggio di 2-2, formazione allenata da mister Flavio Toccoli è di scena questo sabato, 8 dicembre, all'FCS Center (calcio d'inizio alle ore 14.30) per affrontare l'Albinoleffe, quarta in classifica con otto punti in più dei biancorossi.
 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   L.R. Vicenza
 
 
Do, 24. Marzo 2019 - 14:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.