Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4768 novità trovate
news visualizzate 61 a 70
CORSO DI FORMAZIONE ALLENATORI

CORSO DI FORMAZIONE ALLENATORI

06.04.2019 - Lunedì, 8 aprile alle ore 18.30, si terrà all'FCS Center il prossimo evento del corso di formazione FC Südtirol 2018/19. Il tema della serata formativa è la metodologia dell’allenamento dell'FC Inter, con una parentesi dedicata anche alla preparazione dei portieri. I relatori scelti per questo ambito tematico sono Paolo Migliavacca, coordinatore tecnico U14, U13 e U12 FC Internazionale, e Manuel Amoroso, coordinatore tecnico dell’area portieri FC Internazionale.

Iscrizione e maggiori informazioni ➡️ info@fc-suedtirol.com
 Leggi di più 
 
CONTRO LA SAMB A CACCIA DELLA MATEMATICA QUALIFICAZIONE AI PLAYOFF

CONTRO LA SAMB A CACCIA DELLA MATEMATICA QUALIFICAZIONE AI PLAYOFF

05.04.2019 - Questa domenica, 7 aprile, il campionato di serie C (girone B) scende in campo per la 34esima giornata, quattordicesima del girone di ritorno. Reduce dai pareggi in serie contro Pordenone (0-0) e Vicenza (2-2), ma anche quinto in classifica a pari punti con il Monza e capace di conquistare 12 risultati utili (6 vittorie e 6 pareggi) nelle ultime 13 partite disputate, nelle quali ha perso solo il match casalingo contro la Giana Erminio (1-2), il Südtirol va a caccia della matematica qualificazione ai playoff nel match casalingo (stadio Druso, ore 16.30) contro la Sambenedettese, decima in classifica e tornata domenica scorsa a muovere la classifica con il pareggio interno contro la Virtus Verona (1-1).
In casa, dove non vince da due partite, il Südtirol ha sin qui conquistato 25 dei 51 punti che detiene in classifica per effetto di uno score di sei vittorie, altrettanti pareggi e tre sconfitte, l'ultima – in ordine di tempo – rimediata due domeniche or sono contro la Giana Erminio (1-2).
In trasferta la Sambenedettese ha ottenuto 13 dei 41 punti complessivi. Il ruolino di marcia dei 'ramarri' annovera 1 vittoria (a Verona contro la Virtus Vecomp, ad inizio dicembre), 10 pareggi e 5 sconfitte.
Con la Fermana la formazione di mister Zanetti ha la miglior difesa del campionato con 25 gol incassati.

IN CAMPO.
Contro la Sambenedettese mister Zanetti non potrà disporre del 'lungodegente' Crocchianti e di Della Giovanna, che sta recuperando da un infortunio di natura muscolare. Da valutare le condizioni di Casale, che non ha potuto allenarsi sempre regolarmente perché ancora sofferente per la contusione rimediata la scorsa settimana al collo del piede destro. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nel pomeriggio di domani, sabato 6 aprile.

I NOSTRI AVVERSARI.
La Sambenedettese, che nella sua quasi centenaria storia (è stata fondata nel 1923) vanta 21 partecipazioni al campionato di serie B e 22 al campionato di serie C1, milita per la terza stagione di fila nella terza divisione nazionale per importanza, dove ha fatto ritorno vincendo il girone F della serie D nella stagione 2015-2016. Nei due scorsi campionati di C la formazione marchigiana è arrivata rispettivamente settima e terza, alle spalle del Südtirol, qualificandosi quindi ai playoff in ambedue le stagioni (2016/2017 e 2017/2018): due stagioni or sono la corsa agli spareggi-promozione in serie B si è interrotta al secondo turno, mentre la scorsa stagione i rossoblu si sono spinti sino ai quarti di finale, dove sono stati eliminati dal Cosenza, poi promosso nel campionato cadetto.
La squadra occupa attualmente la decima posizione, l'ultima utile per accedere ai playoff. La Samb non vince da cinque partite, nelle quali ha raccolto tre punti, ma domenica scorsa è tornata a muovere la classifica nel match casalingo (1-1 il finale) contro la VirtusVecomp Verona, una delle squadre più in forma del campionato. E' iniziato dunque con un pareggio il 'Magi-bis'. Stiamo parlando del 47enne allenatore Giuseppe Magi, che è tornato alla guida della formazione marchigiana, già diretta ad inizio stagione.
Nel 'mercato' di gennaio la Samb ha operato pochi ma mirati innesti, puntellando soprattutto il reparto difensivo con il mancino Matteo Fissore (dall'Alessandria) e con i giovani D'Ignazio (dal Napoli) e Scalera (dal Pescara).
Ma non mancano, sin da inizio stagione, i calciatori di qualità e di comprovata affidabilità nella categoria. Fra questi spiccano Vedran Celjak, difensore croato 'ex' Alessandria e Benevento, Cristian Caccetta, centrocampista 32enne che dopo tre stagioni a Trapani, l'ultima in serie B (27 presenze), ha militato nel Cosenza, nel Catania e – nella seconda parte dello scorso campionato di C – nel Pordenone, il trequartista/seconda punta Andrea Russotto, reduce da un triennio in C col Catania (80 presenze complessive e 13 gol) e già in A con Treviso (2 presenze) e Napoli (14 presenze) e in B con lo stesso Treviso, col Crotone e col Livorno, e l'attaccante Francesco Stanco, che ha trascorsi significativi in serie B (sette le stagioni fra i cadetti) con Modena, Cittadella e Cremonese.
Non a casa è proprio Francesco Stanco con 7 reti (più un assist-gol) il top-scorer della squadra marchigiana.

I PRECEDENTI.
Sono sette. I primi due risalgono all'ormai lontano campionato di C2 stagione 2001/2002, coi biancorossi che si aggiudicarono entrambi i confronti (2-1 a San Benedetto del Tronto, 3-0 al Druso). I due successivi confronti si sono invece disputati nella stagione 2016/2017, in serie C, con pareggio nelle Marche (2-2) e vittoria della Samb al Druso per 5-2. Altri due precedenti fra marchigiani e biancorossi risalgono invece allo scorso campionato di C, con vittoria per 1-0 della squadra di Zanetti a San Benedetto del Tronto (gol-partita di Erlic, ora allo Spezia, in B) e pareggio (1-1) al Druso con rete biancorossa a firma di Costantino per il momentaneo 1-0. Nella gara d'andata, di cui riferiamo a parte, successo marchigiano per 1-0. Il bilancio complessivo annovera quindi tre vittorie del Südtirol, due della Sambenedettese e due pareggi.

LA GARA D'ANDATA.
Lo scorso 9 dicembre un Südtirol che appena due giorni e mezzo prima aveva affrontato il Torino in Coppa Italia uscì sconfitto dallo stadio 'Riviera delle Palme' di San Benedetto del Tronto per 1-0 con gol-partita di Di Massimo dopo appena 12 minuti di gara.

L' “EX”.
Uno soltanto e gioca nel Südtirol. Stiamo parlando di Luca Berardocco, che ha militato in forza alla Samb nella prima parte della stagione 2016/2017, collezionando 18 presenze, impreziosite da due gol.

ULTIMA PARTITA PER LA TRIBUNA CANAZZA. Lunedì, 8 aprile, verrà ufficialmente aperto il cantiere per la costruzione del nuovo stadio Druso. Il primo intervento sarà la demolizione della tribuna Canazza, che – prima di essere ricostruita – sarà sostituita con una tribunetta di 250 posti che sarà posizionata dietro una delle due porte, quella lato Lido per intenderci. Sarà dunque l'ultima partita al Druso alla quale si potrà assistere dalla tribuna Canazza, in vita dal lontano 1930, quando venne costruito e poi inaugurato l'impianto di viale Trieste a Bolzano.

L'ARBITRO.
Marco Ricci di Firenze (Maninetti-Rondino)

SERIE C (girone B) – QUINDICESIMA DI RITORNO (domenica 07/04/2019)
GUBBIO - TRIESTINA (ore 14.30)
FC SÜDTIROL - SAMBENEDETTESE (ore 16.30)
RAVENNA – PORDENONE (ore 16.30)
FANO - RENATE (ore 16.30)
ALBINOLEFFE - RIMINI (ore 16.30)
TERAMO - VICENZA (ore 16.30)
FERALPISALO' – VIS PESARO (ore 16.30)
GIANA ERMINIO - MONZA (ore 16.30)
FERMANA – TERNANA (ore 16.30)
VIRTUS VERONA - IMOLESE (ore 20.30)

LA CLASSIFICA.
Pordenone 64 punti; Triestina° 57; FeralpiSalò 55; Imolese 53; FC Südtirol, Monza 51; Ravenna 49; Fermana 45; Vicenza 42; Sambenedettese 41; Teramo, Gubbio 38; Vis Pesaro, Ternana 37; Albinoleffe, Virtus Verona 36; Renate, Giana Erminio 34; Rimini, Fano 33
° un punto di penalizzazione

 Leggi di più 
 
BERRETTI IN CASA CONTRO IL PIACENZA, U17 E U15 A RAVENNA

BERRETTI IN CASA CONTRO IL PIACENZA, U17 E U15 A RAVENNA

03.04.2019 - In questo weekend, segnatamente sabato 6 aprile e domenica 7 aprile, scendono in campo Berretti, under 17 e under 15 in occasione della penultima giornata dei rispettivi campionati.

BERRETTI
Sconfitta in tre delle ultime quattro partite disputate, la squadra di mister Toccoli – nona in classifica con 26 punti - è di scena questo sabato, 6 aprile (ore 15), all'FCS Center, a Maso Ronco, per affrontare il Piacenza, che ha sin qui raccolto due punti in meno dei biancorossi. Il match d'andata, in Emilia, terminò con la vittoria del Piacenza per 2-0.

UNDER 17.
La squadra di mister Ventura – prima in classifica con quattro lunghezze di vantaggio sul Pordenone e reduce da tre vittorie di fila – ha l'occasione di vincere matematicamente il proprio girone e di presentarsi quindi da testa di serie alla poule-scudetto di categoria. Serve una vittoria, ma potrebbe bastare anche un punto (o addirittura nessuno, qualora il Pordenone perdesse a Vicenza contro la terza della classe) nel match in programma questa domenica, 7 aprile, a Ravenna contro la locale formazione romagnola, sesta in classifica con 33 punti, 15 in meno di Grezzani e compagni. All'andata, all'FCS Center, il Ravenna prevalse per 1-0.

UNDER 15.
Tornata a muovere la classifica col pareggio casalingo contro il San Marino, che ha tamponato una emorragia di quattro sconfitte di fila, questa domenica, 7 aprile, Polli e compagni – ottavi in classifica con 27 punti – rendono visita al Ravenna, che ha sin qui conquistato appena due punti in più della squadra allenata da Filippo Baiocchi. Il match d'andata, all'FCS Center, si concluse con una vittoria in goleada per i biancorossi (5-1).
 Leggi di più 
 
MICHELE NARDI: "IO, LA FIDUCIA DI BRAVO, PARMA E LA FAVOLA SANTARCANGELO"

MICHELE NARDI: "IO, LA FIDUCIA DI BRAVO, PARMA E LA FAVOLA SANTARCANGELO"

02.04.2019 - Intervista al 32enne portiere romagnolo, arrivato nel 'mercato' di gennaio per sostituire Daniel Offredi. Michele ci racconta il suo percorso professionale e di vita in una carriera fra i pali che lo ha visto protagonista della favola del Santarcangelo, nel quale ha militato per 12 stagioni consecutive, meritandosi la chiamata dalla serie B e dal Parma. Ha conquistato tre promozioni in carriera e ha scelto il Südtirol su chiamata di uno dei suoi mentori, vale a dire il Direttore Sportivo Paolo Bravo.
 Leggi di più 
 
CONTRO IL SAN MARINO VITTORIA PER L'U17 E PAREGGIO PER L'U15

CONTRO IL SAN MARINO VITTORIA PER L'U17 E PAREGGIO PER L'U15

31.03.2019 - All'FCS Center, contro i pari età del San Marino, in occasione della terzultima giornata di campionato, le formazioni biancorosse under 17 e under 15 hanno conquistato quattro punti su sei a disposizione. L'under 17 ha vinto per 3 a 1, mentre l'under 15 ha pareggiato per 1 a 1.




Under 17.
A bottino pieno nelle due precedenti partite, la squadra allenata da Leonardo Ventura conquista la terza vittoria di fila, prevalendo all'FCS Center sul San Marino per 3 a 1 grazie alle reti di Grezzani (autore di una doppietta) e Gabrieli. I biancorossi non solo si confermano saldamente in vetta alla classifica con 4 punti di vantaggio sul Pordenone, ma – a 180 minuti dal termine del campionato – mettono una seria, serissima ipoteca sul primo posto finale che gli permetterebbe di presentarsi al meglio alla poule-scudetto post regular-season.


FC SÜDTIROL – SAN MARINO 3-1 (2-0)
FC SÜDTIROL: Casaril, Cernetti (82. Bussi), Gabrieli, Catino, Salvaterra, Marchesini, Giocondo, Calabrese, Bertuolo, Grezzani (75. Sartori), Davi (67. Rexhepi)
Allenatore/Trainer: Leonardo Ventura
SAN MARINO: Aluigi, Garcia (46. Pasquinelli), Contadini (77. Gessaroli), Carlini (67. Castellani), De Biagi, Matteoni, Lazzari, Zannoni, Cremonini, Mantovani, Piscaglia (64. Pasolini)
Allenatore/Trainer: Andy Selva
RETI/TORE: 20. Grezzani (1-0), 24. Gabrieli (2-0), 69. Grezzani (3-0), 79. Pasquinelli (3-1)

Under 15.
A digiuno di punti da quattro gare, la squadra diretta da mister Baiocchi torna a muovere la classifica grazie al pareggio all'FCS Center contro il San Marino (1 a 1 il finale). A segno per i biancorossi Lechl al 21’.


FC SÜDTIROL – SAN MARINO 1-1 (1-1)
FC SÜDTIROL: Theiner, Zandonatti, Montini (36. Nischler), Vasilico, Bacher, D'Antimo, Obermayr (50. Armani), Obexer (58. Nicotera), Polli, Pecoraro (58. Rossi), Lechl (50. Gruber)
Allenatore/Trainer: Filippo Baiocchi
SAN MARINO: Battistini, Giannini, Guerra, Berardi (36. Terenzi), Vittori, Fabbri, Ugolini (60. Policaro), Santi, Solito (55. Ancora), Pelliccioni (60. Balleroni), Gasperini (36. Morini)
Allenatore/Trainer: Gespi
RETI/TORE: 17. Santi (0-1), 21. Lechl (1-1)
 Leggi di più 
 
FERMATA LA CAPOLISTA: IL SÜDTIROL ESCE IMBATTUTO DA PORDENONE

FERMATA LA CAPOLISTA: IL SÜDTIROL ESCE IMBATTUTO DA PORDENONE

31.03.2019 - E' un Südtirol già in forma playoff. Eh sì perché la squadra di mister Zanetti esce imbattuta dal confronto con la prima della classe, pareggiando a reti inviolate (0-0) sul campo della capolista Pordenone. Un punto prezioso, grazie al quale i biancorossi si mantengono al quinto posto della classifica. Per Vinetot e compagni si tratta del 12° risultato utile (6 vittorie e altrettanti pareggi) nelle ultime 13 partite disputate. Da segnalare anche il 17esimo 'clean sheet' (sesto di Nardi) in 33 gare di campionato.



MATCH PREVIEW.
Reduce dal pareggio in rimonta contro il Vicenza (2-2), ma anche quinto in classifica a pari punti con la Imolese e capace di conquistare 11 risultati utili (6 vittorie e 5 pareggi) nelle ultime 12 partite disputate, nelle quali ha perso solo il match casalingo contro la Giana Erminio (1-2), il Südtirol – ad un passo dalla matematica qualificazione ai playoff - è di scena allo stadio 'Bottecchia' di Pordenone, dove capitan Fink e compagni affronteranno la capolista friulana, reduce da due pareggi di fila, imbattuta da 9 partite (4 vittorie e 5 pareggi) e e sempre a punti di fronte al pubblico amico da quattro gare con due successi e altrettanti pareggi.
In trasferta il Südtirol è imbattuto da cinque partite (3 vittorie e due pareggi) e ha sin qui conquistato la metà dei punti complessivi (25 su 50) per effetto di uno score di sei vittorie, sette pareggi e tre sole sconfitte, quest'ultime rimediate per mano di VirtusVecomp Verona (3-2), Sambenedettese (1-0) e Teramo (2-0).
In casa il Pordenone ha ottenuto 31 dei 63 punti complessivi. Il ruolino di marcia dei 'ramarri' annovera 9 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte, quest'ultime subite contro Fermana (0-1), Vis Pesaro (1-2) e Triestina (1-2).
Dopo la Fermana (22), la formazione di mister Zanetti ha la seconda miglior difesa del campionato con 25 gol incassati, due in meno del Pordenone.
Dopo la Triestina (49), la squadra di Tesser ha il secondo miglior attacco del girone con 45 gol realizzati in 32 partite.
Al 'Bottecchia', contro il Pordenone degli 'ex' Tesser, Bassoli, Ciurria e Candellone, top-scorer dei 'ramarri' con 11 gol, mister Zanetti deve rinunciare agli infortunati Casale, Della Giovanna e Crocchianti e conferma il modulo '4-3-1-2' con il quale ha schierato la squadra nelle partite contro Vis Pesaro e Vicenza. Difesa di soli 'over' con Pasqualoni e Vinetot coppia centrale, centrocampo con Morosini che torna a fare la mezz'ala e attacco con Mazzocchi che agisce alle spalle del tandem Romero-Turchetta.

LIVE MATCH.
Avvio di gara equilibrato: le due squadre adottano lo stesso sistema di gioco, il '4-3-1-2', e si contendono il pallino del gioco.
La prima azione importante della partita è del Südtirol, al 9’: Morosini servito al limite dell’area da Mazzocchi ci prova con un rasoterra insidioso che termina di poco fuori.
Risposta immediata dei padroni di casa due minuti più tardi con Bombagi che – saltato Pasqualoni – entra in area e prova a beffare Nardi con un tiro a giro che sfiora l’incrocio dei pali.
Grande occasione per i biancorossi al 16’: pallone a spiovere per Mazzocchi che si coordina e calcia al volo in area di rigore ma Bindi è attento e devia in calcio d’angolo.
Botta e risposta: al 20’ Bombagi serve capitan Berrettoni che dai 25 metri ci prova con un diagonale insidioso, ma Nardi in tuffo è pronto e respinge la minaccia.
Al 28’ incursione di Vinetot che con caparbietà entra in area di rigore e calcia in porta mettendo in difficoltà Bindi, ma l’azione sarebbe comunque stata vanificata dal fuorigioco di Turchetta.
Molto pericoloso Bombagi al 31’: azione personale del centrocampista neroverde che poi pennella un cross in area per la testa di Ciurria che non riesce a dare forza al pallone, permettendo a Nardi di bloccare a terra.
Si fanno vivi i “ramarri” anche al 43’ con Semenzato che dal lato destro dell’area di rigore mette in mezzo un cross teso sul quale si avventa Barison che incorna senza però trovare lo specchio della porta.
Squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte, nella ripresa, col Südtirol subito vivace con Turchetta che dalla sinistra mette in mezzo per Morosini che – forse spinto da un avversario – non riesce a trovare la deviazione in porta.
Al 59’ azione personale di Berrettoni che converge dalla sinistra e dai 25 metri calcia in porta debolmente rendendo facile la parata dell’estremo difensore biancorosso.
Al 66’ mister Zanetti prova a cambiare qualcosa in attacco sostituendo Romero con De Cenco.
Brivido per il Pordenone al 74’: ripartenza veloce di Fink e compagni con la palla che finisce a De Cenco che dalla destra mette in mezzo un cross perfetto per Lunetta che al volo insacca in rete. Tutto inutile però perché l’arbitro vede una (dubbia) posizione di fuorigioco dell’ex Giana Erminio.
Risposta dei friulani 4 minuti più tardi con Ciurria che dai 30 metri ci prova con il mancino mettendo in difficoltà Nardi che è costretto a deviare la palla in angolo.
Pordenone a un passo dal vantaggio all'85’: calcio d’angolo battuto dalla sinistra da Burrai che pennella per la testa di De Agostini che colpisce clamorosamente il palo alla sinistra di Nardi.
All'86’ Zanetti decide di potenziare la difesa biancorossa, sostituendo Turchetta con Ierardi.
Dopo 4 minuti di recupero termina un match equilibrato ma emozionante che regala al Südtirol un punto importante e molta consapevolezza nelle proprie capacità.

PORDENONE - FC SÜDTIROL 0-0
PORDENONE (4-3-1-2): Bindi; Semenzato, Barison, Bassoli, De Agostini; Zammarini (85. Misuraca), Burrai, Bombagi (73. Rover); Berrettoni (78. Magnaghi); Candellone (85. Germinale), Ciurria
In panchina: Lonoce, Meneghetti, Nardin, Vogliacco, Damian, Frabotta, Florio, Cotali
Allenatore: Attilio Tesser
FC SÜDTIROL (4-3-1-2): Nardi; Tait, Pasqualoni, Vinetot, Fabbri; Morosini, De Rose, Fink; Mazzocchi (71. Lunetta); Romero (66. De Cenco), Turchetta (86. Ierardi)
In panchina: Ravaglia, Antezza, Berardocco, Mattioli, Oneto, Romanò
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Luigi Carella di Bari (Pappalardo-Magri)
NOTE: ammoniti: 31. De Agostini (POR), 40. Candellone (POR), 43. Mazzocchi (FCS), 51. Turchetta (FCS), 54. Bassoli (POR)
 Leggi di più 
 
BERRETTI SCONFITTA A BERGAMO DALL'ALBINOLEFFE

BERRETTI SCONFITTA A BERGAMO DALL'ALBINOLEFFE

30.03.2019 - A digiuno di punti da due partite, nella terzultima giornata di campionato la Berretti biancorossa incassa la terza sconfitta di fila, venendo superata per 4 a 1 a Bergamo dalla vicecapolista Albinoleffe.
I ragazzi di mister Toccoli hanno tenuto testa all’Albinoleffe per un’ora, sino al gol dell’1-1 di Mlakar, poi sono risultati fatali ai biancorossi un calcio d’angolo, un rigore (dubbio) e un eurogol dalla distanza per il definitivo 4-1 in favore degli orobici.

ALBINOLEFFE - FC SÜDTIROL 4-1 (0-0)
ALBINOLEFFE: Brevi, Maffi, Bonazzi, Rodolfi, Bertocchi, Sperolini (70. Salvi), Bonfanti, Piccoli, Travellini (82. Zoma), Fondi (70. Poma), Savino (90. Cattaneo)
In panchina/Auf der Ersatzbank: Pagno, Viganò, Favara
Allenatore/Trainer: Biava
FC SÜDTIROL: Gentile, Benuzzi, Gurini, Proietto, Brugnara (60. Unterthurner), Cataldi, Jamai, Truzzi (75. Sade), Mlakar, Mangione (68. Morabito), Amico
In panchina/Auf der Ersatzbank: Costigliola, Bordoni, Sissoko
Allenatore/Trainer: Toccoli
RETI/TORE: 58. Fondi (1-0), 61. Mlakar (1-1), 75. Bertocchi (2-1), 80. rigore/Foulelfmeter Travellini (3-1), 90. Salvi (4-1)
 Leggi di più 
 
VIAGGIO IN PRIMA CLASSE: FACE TO FACE A PORDENONE CON LA CAPOLISTA

VIAGGIO IN PRIMA CLASSE: FACE TO FACE A PORDENONE CON LA CAPOLISTA

29.03.2019 - Questa domenica, 24 marzo, il campionato di serie C (girone B) scende in campo per la 33esima giornata, quattordicesima del girone di ritorno. Reduce dal pareggio in rimonta contro il Vicenza (2-2), ma anche quinto in classifica a pari punti con la Imolese e capace di conquistare 11 risultati utili (6 vittorie e 5 pareggi) nelle ultime 12 partite disputate, nelle quali ha perso solo il match casalingo contro la Giana Erminio (1-2), il Südtirol – ad un passo dalla matematica qualificazione ai playoff - è di scena allo stadio 'Bottecchia' di Pordenone, dove – con calcio d'inizio alle ore 16.30 – capitan Fink e compagni affronteranno la capolista friulana, reduce da due pareggi di fila, imbattuta da 9 partite (4 vittorie e 5 pareggi) e e sempre a punti di fronte al pubblico amico da quattro gare con due successi e altrettanti pareggi.
In trasferta il Südtirol è imbattuto da cinque partite (3 vittorie e due pareggi) e ha sin qui conquistato la metà dei punti complessivi (25 su 50) per effetto di uno score di sei vittorie, sette pareggi e tre sole sconfitte, quest'ultime rimediate per mano di VirtusVecomp Verona (3-2), Sambenedettese (1-0) e Teramo (2-0).
In casa il Pordenone ha ottenuto 31 dei 63 punti complessivi. Il ruolino di marcia dei 'ramarri' annovera 9 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte, quest'ultime subite contro Fermana (0-1), Vis Pesaro (1-2) e Triestina (1-2).
Dopo la Fermana (22), la formazione di mister Zanetti ha la seconda miglior difesa del campionato con 25 gol incassati, due in meno del Pordenone.
Dopo la Triestina (49), la squadra di Tesser ha il secondo miglior attacco del girone con 45 gol realizzati in 32 partite.

IN CAMPO.
A Pordenone mister Zanetti non potrà disporre del 'lungodegente' Crocchianti e di Della Giovanna, che sta recuperando da un infortunio di natura muscolare. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nel pomeriggio di domani, sabato 30 marzo.

I NOSTRI AVVERSARI.
Sempre competitivo negli ultimi anni (due semifinali playoff nelle ultime tre stagioni), ma mai ambizioso come nella corrente stagione, il Pordenone è favoritissimo per la promozione in serie B, avendo un vantaggio di 6 punti sulla Triestina a sole 6 giornate dal termine del campionato. Per centrare il salto di categoria il Club friulano ha affidato la conduzione tecnica della panchina ad un allenatore vincente come il 60enne allenatore di Montebelluna, residente però da anni a Udine, Attilio Tesser, che ha conquistato due promozioni dalla C alla B, la prima col Novara (stagione 2009-2010) e la seconda con la Cremonese (stagione 2016-2017). Ma in carriera Tesser ha soprattutto allenato in serie A (Cagliari, Ascoli e Novara) e in serie B (Triestina, Mantova, Novara, Ternana, Avellino e Cremonese). Nel suo palmares anche una promozione dalla B alla A con il Novara (stagione 2010/2011).
Nel 'mercato' di gennaio il Pordenone ha puntellato la propria 'rosa', già di grande spessore e qualità (individuale e collettiva), con pochi ma mirati innesti, fra i quali spicca quello del centrocampista Zammarini (ex Pisa).
A livello di organico il Pordenone ha mantenuto l'ossatura portante delle scorse due stagioni, rappresentata dai vari Stefani, Bassoli, De Agostini, Burrai, Misuraca, Bombagi, Berrettoni, Ciurria, Magnaghi, ma se vogliamo anche Semenzato, tornato al Pordenone dopo la parentesi a Catania. Nove i nuovi innesti rispetto allo scorso campionato, concluso al 9° posto con eliminazione dai playoff al primo turno. Fra gli acquisti estivi spiccano il portiere Bindi, che nella scorsa stagione ha vinto il campionato di C col Padova, il difensore centrale Barison, ex Bassano, Arezzo, Ascoli e Padova, il terzino destro Florio, nella seconda parte della scorsa stagione in B con l'Ascoli, il 32enne centrocampista Gavazzi, che vanta 7 presenze in serie A con la Sampdoria e 237 presenze in serie B (con 14 gol), il giovane attaccante Leonardo Candellone (scuola Toro con 11 reti all'attivo nelle due scorse stagioni in C con Gubbio e Südtirol) e il centravanti Domenico Germinale, autore di 9 reti nello scorso campionato in forza al Fano.
Come già detto, il Pordenone non vince da due partite, essendo reduce da altrettanti pareggi, il primo in casa contro il Monza e il secondo – domenica scorsa - a Terni contro la Ternana.
Il top-scorer della squadra è Leonardo Candellone, autore di 11 reti (più tre assist-gol) in 32 presenze.

I PRECEDENTI.
Pordenone e FC Südtirol si sono sfidati per la prima volta nella stagione 1998/99, nel girone C del campionato di serie D. In totale le due squadre si sono affrontate 15 volte, otto di queste in campionati professionistici. Il bilancio è quasi in parità: cinque vittorie friulane, quattro successi biancorossi e due pareggi.

LA GARA D'ANDATA.
Lo scorso 1 dicembre, allo stadio Druso, 'ramarri' e biancorossi pareggiarono per 1-1 con 'botta e risposta' nel finale. Momentaneo vantaggio del Südtirol al 76. con De Cenco, pareggio del Pordenone cinque minuti più tardi con Germinale.

GLI “EX”.
Sono cinque. Quattro li troviamo nel Pordenone, segnatamente mister Attilio Tesser, condottiero del Südtirol nel biennio 2001-2003 con una semifinale e una finale-playoff in C2, Alessandro Bassoli, biancorosso sino all'estate del 2017 e trasferitosi la scorsa stagione in Friuli dopo quattro campionati non consecutivi nel Südtirol (bienni 2012-2014 e 2015-2017), nei quali ha totalizzato 130 presenze, realizzando 7 gol, Patrick Ciurria, che ha giocato in forza al Südtirol nella prima parte della stagione 2016/2017, disputando 19 partite di campionato, e Leonardo Candellone, che ha vestito la maglia biancorossa nel girone di ritorno dello scorso campionato di serie C (15 presenze e 4 gol in regular season, 4 partite, una rete e due assist-gol ai playoff). Nel Südtirol l'“ex” è invece Caio De Cenco, che ha giocato in forza al Pordenone nel girone d'andata del campionato di serie C 2015-2016 (15 presenze e 8 gol) per poi trasferirsi a gennaio al Trapani in serie B.

L'ARBITRO.
Luigi Carella di Bari (Pappalardo-Magri)

SERIE C (girone B) – QUATTORDICESIMA DI RITORNO (domenica 31/03/2019)
FERMANA – ALBINOLEFFE (sabato, ore 20.30)
PORDENONE - FC SÜDTIROL (ore 16.30)
MONZA – GUBBIO (ore 16.30)
RENATE – TERAMO (ore 16.30)
VICENZA – TERNANA (ore 16.30)
IMOLESE - TRIESTINA (ore 16.30)
SAMBENEDETTESE – VIRTUSVECOMP VERONA (ore 16.30)
RIMINI - FANO (ore 16.30)
VIS PESARO - RAVENNA (ore 20.30)
FERALPISALO' – GIANA ERMINIO (ore 20.30)

LA CLASSIFICA.
Pordenone 63 punti; Triestina° 57; FeralpiSalò 54; Monza 51; FC Südtirol, Imolese 50; Ravenna 48; Fermana* 44; Vicenza 41; Sambenedettese 40; Teramo 37; Vis Pesaro, Ternana 36; Albinoleffe, Gubbio, VirtusVecomp Verona 35; Renate, Giana Erminio 33; Rimini 32; Fano* 29
* una partita in meno
° un punto di penalizzazione
 Leggi di più 
 
BERRETTI A BERGAMO CONTRO L'ALBINOLEFFE, U17 E U15 IN CASA

BERRETTI A BERGAMO CONTRO L'ALBINOLEFFE, U17 E U15 IN CASA

28.03.2019 - In questo weekend, segnatamente sabato 30 marzo e domenica 31 marzo, scendono in campo, Berretti, under 17 e under 15 in occasione della terzultima giornata di ritorno dei rispettivi campionati.

BERRETTI
Reduce dalla sconfitta casalinga contro il Novara, la seconda nelle ultime tre partite disputate, e nona in classifica, la squadra di mister Toccoli è di scena questo sabato, 30 marzo (ore 14.30), a Bergamo per affrontare l'Albinoleffe, vice capolista con 45 punti, 19 in più dei biancorossi. Il match d'andata, all'FCS Center, terminò in parità (0-0).

UNDER 17.
Dopo il turno di sosta, preceduto da due vittorie di fila, la squadra di mister Ventura torna in campo questa domenica, 31 marzo (ore 11) all'FCS Center per affrontare il San Marino, quinto in classifica con 34 punti, undici in meno di Grezzani e compagni che comandano la classifica con quattro lunghezze di vantaggio sul Pordenone e che puntano evidentemente a vincere il girone per presentarsi da testa di serie alla poule-scudetto di categoria. Il match d'andata, a San Marino, si concluse con un pareggio 1-1.

UNDER 15.
A digiuno di punti da quattro gare per effetto di altrettante sconfitte, questa domenica 31 marzo (ore 11.30), all'FCS Center, Polli e compagni – ottavi in classifica con 26 punti – puntano a tornare a muovere la classifica, possibilmente con una vittoria, affrontando il San Marino, che ha sin qui conquistato cinque punti in meno della squadra allenata da Filippo Baiocchi. Il match d'andata, a San Marino, si concluse sul'1-1.

 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Allievi Nazionali   Pordenone
 
 
Do, 26. Maggio 2019 - 11:00
 
FCS Center
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.
 
 
VS.  
 
Esordienti   Partschins B
 
 
Do, 26. Maggio 2019 - 11:00
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.
 
 
VS.
 
Esordienti Junior   Laives Bronzolo
 
 
Do, 26. Maggio 2019 - 09:00
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.