Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4554 novità trovate
news visualizzate 61 a 70
A VERONA CONTRO LA VIRTUS VECOMP PER ALLUNGARE LA SERIE POSITIVA

A VERONA CONTRO LA VIRTUS VECOMP PER ALLUNGARE LA SERIE POSITIVA

28.09.2018 - Questa domenica, 30 settembre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo in occasione della quarta giornata d'andata. Reduce dallo 0-0 casalingo nel turno infrasettimanale contro il Fano e sempre a punti nelle tre partite sin qui disputate per effetto di due vittorie per 1-0 contro Teramo e Ravenna e un pareggio (quello già citato contro il Fano), il Südtirol – terzo in classifica a pari punti (7) con la Fermana e alle spalle delle battistrada a punteggio pieno Monza e Pordeone - rende visita a Verona, segnatamente allo stadio “Gavagnin-Nocini” (calcio d'inizio alle ore 18.30), alla locale formazione della Virtus Vecomp Verona, che è ultima in classifica, ancora a zero punti, per effetto di tre sconfitte in altrettante gare disputate.
La squadra di Zanetti, invece, è ancora imbattuta in questa stagione, giacché ai due successi e al pareggio conseguiti in campionato vanno aggiunte le tre vittorie in serie in Coppa Italia con tanto di qualificazione ai sedicesimi di finale, dove capitan Fink e compagni affronteranno il Torino il prossimo 6 dicembre.
Nei 270 minuti sin qui giocati in campionato, oltretutto, la porta di Offredi è rimasta inviolata. Semplificando, tre partite e 0 gol al passivo.
La Virtus Verona, invece, non ha ancora segnato il suo primo gol in campionato, subendone invece complessivamente cinque.

IN CAMPO.
Contro la Virtus Vecomp Verona il Südtirol scenderà in campo per la terza partita nel breve volgere di una settimana. Possibile un mini-turn over rispetto alla gara di mercoledì contro il Fano. Mister Zanetti non potrà disporre degli infortunati Morosini e Crocchianti. Da valutare anche le condizioni di Oneto, che nel finale di gara contro il Fano ha subìto una forte contusione al naso, che – pur in assenza di frattura – ha comunque richiesto un piccolo intervento chirurgico per riallineare il setto nasale. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) sabato pomeriggio.

I NOSTRI AVVERSARI.
La Virtus Verona partecipa per la prima volta al campionato di serie C, o per meglio dire alla terza divisione nazionale per importanza, visto e considerato che gli scaligeri erano già stati fra i professionisti, pur per una sola stagione, nel campionato di C2 (al tempo Lega Pro Seconda Divisione) 2013-2014. La serie C è il massimo traguardo del Club scaligero in 97 anni di storia calcistica. Un traguardo raggiunto grazie al primo posto nello scorso campionato di serie D (girone C). La Virtus Vecomp è la terza squadra per importanza della città di Verona dopo Chievo (serie A) e Hellas (serie B).
Il ritorno fra i professionisti, risultati alla mano, è stato sin qui in salita per gli scaligeri, che hanno perso tutti e tre i match sin qui disputati, il primo contro la Fermana (2-0), il secondo contro il Monza (0-2) e il terzo contro il Pordenone (1-0).
Dei 29 effettivi che compongono la “rosa” sono 16 i nuovi acquisti estivi, fra i quali spiccano il 33enne difensore centrale Ciro Sirignano, già in B con l'Avellino e reduce da due stagioni al Santarcangelo, il terzino sinistro Nicola Lancini, in B col Brescia e nella seconda parte della scorsa stagione in C con la Fidelis Andria, i centrocampisti ex Mestre Alberto Rubbo e Stefano Casarotto, l'esterno destro Luca Lavagnoli, anch'egli nella scorsa stagione in forza al Mestre, e il 26enne attaccante Francesco Grandolfo, che dopo un inizio folgorante di carriera (tre gol al debutto in serie A col Bari, un'altra stagione in massima serie col Chievo e un campionato di B col Bari) ha girovagato fra D e C, stabilendo il suo record personale di marcature col Bassano nel campionato di C 2016/2017, quando mise a segno 11 gol in 30 partite.
Alla guida della Virtus Vecomp Verona c'è l'uomo storicamente simbolo del club scaligero, vale a dire il 57enne Luigi Fresco, che ricopre il doppio ruolo di presidente ed allenatore dal lontano 1982 (36 anni!).
Per la partita contro il Südtirol da valutare le condizioni di diversi calciatori. L'infermeria è infatti piuttosto affollata e frequentata di recente da Franchetti, Frinzi, Pinton, Alba, Cattivera e Momentè, attaccante – quest'ultimo – che ha avuto trascorsi significativi in carriera, segnatamente con l'Inter in serie A (2 presenze) e con Albinoleffe e Varese in serie B.

I PRECEDENTI.
Non ci sono precedenti fra le due squadre. Quello di domenica sarà il primo confronto assoluto.

GLI “EX”.
Sono due e militano entrambi nella Virtus Vecomp Verona. Trattasi di Federico Maccarone, 24enne difensore centrale che ha militato in forza al Südtirol nel girone d'andata del campionato di C1 2012/2013 (0 presenze in campionato, 2 in Tim Cup e altrettante in Coppa Italia), e del 27enne centrocampista di Lavis, Nicolas Saltuari, che è cresciuto nel settore giovanile biancorosso per poi diventare un calciatore simbolo della Virtus Vecomp Verona (questa è la sua ottava stagione non consecutiva con gli scaligeri). Non un “ex” ma un calciatore nativo della nostra regione è anche il 24enne difensore centrale di Ala, Andrea Trainotti.

LA TERNA ARBITRALE.
L'arbitro sarà Francesco Cosso della sezione di Reggio Calabria (Feraboli e Trischitta, gli assistenti)
SERIE C (GIRONE B) – QUARTA GIORNATA D'ANDATA (DOMENICA 30/09/2018)
GIANA ERMINIO – SAMBENEDETTESE (ore 14.30)
RENATE – FERMANA (ore 14.30)
RIMINI – PORDENONE (ore 14.30)
FANO – IMOLESE (ore 18.30)
RAVENNA – MONZA (ore 18.30)
TERAMO – GUBBIO (ore 18.30)
VIRTUS VERONA - FC SÜDTIROL (ore 18.30)
VIS PESARO – TERNANA (ore 18.30)
ALBINOLEFFE – TRIESTINA (ore 20.30)
FERALPISALO' – VICENZA (lunedì 1 ottobre, ore 20.45, con diretta su Rai Sport)

LA CLASSIFICA.
Monza, Pordenone 9 punti; FC Südtirol, Fermana 7; Triestina 6; Imolese 5; Renate, Rimini*, Vis Pesaro 4; Vicenza 3; Gubbio, Teramo, Sambenedettese, Albinoleffe 2; Fano*, FeralpiSalò*, Giana Erminio, Ravenna 1; Ternana***, Virtus Vecomp Verona 0
*** tre partite in meno
* una partita in meno
 Leggi di più 
 
DOMENICA U17 E U15 DI SCENA A IMOLA CONTRO L'IMOLESE

DOMENICA U17 E U15 DI SCENA A IMOLA CONTRO L'IMOLESE

27.09.2018 - In attesa che, rispettivamente sabato 6 e domenica 7 ottobre, inizino anche i campionati Berretti e under 16, anche in questo weekend scendono in campo, fra le squadre che militano in campionati a carattere nazionale, le sole formazioni under 17 e under 15. Entrambe saranno impegnate nella quarta giornata dei rispettivi campionati ed entrambe saranno di scena ad Imola contro i pari età della locale formazione dell'Imolese.

L'under 17 è in testa alla classifica a punteggio pieno (e in coabitazione col Piacenza) con tre vittorie in altrettanti incontri, la prima contro la Virtus Vecomp per 3-1, la seconda a Piacenza contro la locale formazione della Pro Piacenza per 1-0 e la terza domenica scorsa all'FCS Center contro il Lanerossi Vicenza (3-2). L'under 15 è invece reduce dalla seconda vittoria in tre partite. Due successi intervallati dalla sconfitta a Piacenza contro la Pro Piacenza.

Venendo agli avversari dei nostri ragazzi, l'under 17 dell'Imolese ha conquistato tre punti in altrettante partite, con uno score di una vittoria (in casa contro il Fano) e di due sconfitte, mentre l'under 15 romagnola ha gli stessi punti (6) e lo stesso score dell'under 15 biancorossa.

Sia l'under 15 che l'under 17 scenderanno in campo a Imola questa domenica, 30 settembre: l'under 15 giocherà alle ore 12, l'under 17 alle ore 15.
 Leggi di più 
 
NON SI PUO' SEMPRE VINCERE: AL DRUSO FINISCE 0-0 COL FANO

NON SI PUO' SEMPRE VINCERE: AL DRUSO FINISCE 0-0 COL FANO

26.09.2018 - Dopo due vittorie di fila per 1-0 contro Teramo (in casa) e Ravenna (in trasferta), il Südtirol si deve accontentare di un pareggio a reti inviolate contro il Fano, nel turno infrasettimanale andato in scena allo stadio Druso in occasione della terza giornata del campionato di serie C (girone B). Partita caratterizzata da poche emozioni e poche palle-gol, ma i biancorossi Dopo due vittorie di fila per 1-0 contro Teramo (in casa) e Ravenna (in trasferta), il Südtirol si deve accontentare di un pareggio a reti inviolate contro il Fano, nel turno infrasettimanale andato in scena allo stadio Druso in occasione della terza giornata del campionato di serie C (girone B). Partita caratterizzata da poche emozioni e poche palle-gol, ma i biancorossi, alla seconda partita nel breve volgere di tre giorni (il Fano domenica ha invece forzatamente riposato per il rinvio della gara contro la Ternana), possono comunque consolarsi col terzo risultato utile di fila e con la terza partita, anche qui consecutiva, senza gol al passivo. E domenica si torna in campo a Verona contro la Virtus Vecomp.

MATCH PREVIEW.
Contro il Fano mister Zanetti non può disporre degli infortunati Morosini e Crocchianti. L'allenatore biancorosso schiera lo stesso undici iniziale della vittoriosa trasferta di domenica scorsa a Ravenna.

LIVE MATCH.
Avvio di gara intraprendente dei biancorossi, ma la prima conclusione è del Fano, al 3', con conclusione dei 20 metri di Tascone, parata in due tempi da Offredi.
Poi però i biancorossi si rimpossessano del pallino del gioco, pur faticando a dare profondità e incisività alla propria manovra, e così al 16' si rivede il Fano con Vitturini che ruba palla a Fink e si invola sulla destra per poi effettuare un cross radente respinto sui piedi di Ferrante da Casale, che è però bravo a rialzarsi e a smorzare la conclusione del numero 10 ospite che termina docile fra le braccia di Offredi.
Predominio territoriale netto ma piuttosto sterile del Südtirol, mentre i marchigiani sono piuttosto insidiosi quando tentano l'affondo, come al 24', quando – su errato disimpegno di Fabbri – Lazzari cattura palla sulla trequarti, si sposta il pallone sul sinistro e dai 20-25 metri disegna un sinsitro a giro che sfiora il palo alla destra di Offredi.
Due minuti più tardi Tait riesce in qualche maniera a servire Fink poco fuori il limite dell'area, col destro radente e potente del capitano biancorosso respinto con un certo affanno da Sarr.
Gioca progressivamente in maniera più fluida e disinvolta la squadra di Zanetti, iniziando a sollecitare le corsie laterali e le catene Tait-De Rose a destra e Fabbri-Fink a sinistra, e al 32' Turchetta calcia velocemente e astutamente un calcio di punizione, servendo l'inserimento in area di Costantino, il quale non controlla però bene il pallone, defilandosi e poi calciando a lato con due avversari addosso.
Il finale di tempo non offre altri spunti di cronaca e le due squadre vanno al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte senza cambi in entrambe le squadre e col Südtirol che prova a riversarsi in avanti, continuando però a faticare a trovare varchi nella solida difesa marchigiana, e così mister Zanetti al 21' si gioca la carta della fisicità di De Cenco, col brasiliano che subentra a Costantino.
La difesa del Fano, imperniata sull'ottima coppia centrale Sosa-Konate, non dà però segni di cedimento, anche se è tutta la squadra ospite a contribuire attivamente ad un'ottima fase difensiva che irretisce la manovra biancorossa, inaridendola.
Al 32' a Vinetot non riesce l'anticipo ai 20 metri, col pallone che schizza in area biancorossa, dove Lazzari prova la puntata a mo' di calcio a 5 per sorprendere Offredi, ma il numero 1 biancorosso si distende e sventa con bravura la minaccia.
Mister Zanetti non si accontenta e inserisce nel finale anche la terza punta, ovvero Mazzocchi, passando al “3-4-3”. Il cambio produce subito qualche effetto, perchè su cross calibrato di Mazzocchi si eleva bene De Cenco, il cui colpo di testa viene però disinnescato da Sarr.
E' l'ultima emozione del match, che si conclude sullo 0-0.

FC SÜDTIROL - FANO 0-0
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Oneto, Casale, Vinetot; Tait, De Rose, Berardocco, Fink (81. Mazzocchi), Fabbri (81. Procopio); Costantino (66. De Cenco), Turchetta
In panchina: Gentile, Ravaglia, Antezza, Della Giovanna, Boccalari, Ierardi, Zanon, Colucci, Jamai
Allenatore: Paolo Zanetti
FANO (4-3-1-2): Sarr; Vitturini, Sosa, Konate, Magli; Tascone (83. Selasi), Lulli, Acquadro; Lazzari (84. Ndiaye); Ferrante (74. Fioretti), Cernaz (87. Celli)
In panchina: Voltolini, Diallo, Maloku, Filippini, Mancini, Scimia, Setola, Morselli
Allenatore: Massimo Epifani
ARBITRO: Paolo Bitonti della sezione di Bologna (Bocca di Caserta e Fine di Battipaglia)
NOTE: cielo sereno, temperatura preautunnale. Ammoniti: Konate (F, 40.), Sarr (F, 69.), Magli (F, 82.)
 Leggi di più 
 
CONTRO IL FANO PER PROVARE A RIMANERE IN VETTA ALLA CLASSIFICA

CONTRO IL FANO PER PROVARE A RIMANERE IN VETTA ALLA CLASSIFICA

25.09.2018 - Domani, mercoledì 26 settembre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo in occasione della terza giornata d'andata e del primo dei sei turni infrasettimanali previsti dal calendario. In vetta alla classifica a punteggio pieno in coabitazione con Pordenone e Monza grazie a due vittorie, senza gol al passivo, in altrettanti match contro Teramo (1-0, gol di Costantino) e Ravenna (0-1, match-winner capitan Fink), il Südtirol ospita allo stadio Druso (calcio d'inizio alle ore 18.30) il Fano, che è ancora a zero punti ma che ha sin qui giocato una sola partita, a causa del rinvio del match di domenica scorsa contro la Ternana.
La squadra di Zanetti ha sin qui fatto l'en-plein di vittorie: 5 in altrettante gara ufficiali, includendo anche le tre di Coppa Italia, fra fine luglio ed inizio agosto, contro Albalonga (2-1), Venezia (0-1) e Frosinone (0-2).
L'ultima sconfitta casalinga del Südtirol risale all'ormai lontano 11 febbraio scorso, quando i biancorossi si arresero per 2-1 al Gubbio. Al Druso capitan Fink e compagni sono in serie utile da 10 partite e hanno vinto tutte le ultime sei gara casalinghe disputate, di cui una nel campionato corrente, quella già citata contro il Teramo, e cinque nella scorsa stagione contro Fano, FeralpiSalò, Mestre, Viterbese (ritorno del quarti di finale dei playoff) e Cosenza (andata della semifinale-playoff).

In campo.
Contro il Fano mister Zanetti non potrà disporre degli infortunati Morosini e Crocchianti. Possibile un mini-turn over rispetto a Ravenna, visto e considerato che domenica prossima, 30 settembre, i biancorossi scenderanno in campo a Verona, contro la Virtus Vecomp, per la terza partita nel breve volgere di una settimana.
La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nella mattinata di domani.

I nostri avversari.
Il Fano è al sua terzo campionato consecutivo in serie C, terza divisione nazionale per importanza, dove i marchigiani – prima di questo triennio – mancavano dalla stagione 1991-92.
Nello scorso campionato il Fano si è classificato al 13esimo posto, conquistando così la salvezza diretta grazie ad un poderoso rush finale, testimoniate dalle due vittorie e dagli altrettanti pareggi nelle ultime quattro partite della regular season.
Rispetto alla passata stagione la squadra marchigiana, fra le più giovani del campionato con i suoi 23 anni di media, è stata pressoché rivoluzionata. Dei 27 effettivi che compongo la “rosa” 20 sono i nuovi acquisti, di cui ben 12 sono arrivati in prestito dal Pescara, seguendo l'allenatore Massimo Epifani, nella scorsa stagione sulla panchina della Primavera del “Delfino” abruzzese. Nuovi acquisti fra i quali spiccano il portiere, ex Bologna, Sarr, il difensore centrale Konate, reduce da due stagioni in serie B (30 presenze) con la Pro Vercelli, il terzino destro Vitturni, già in A col Pescara e in B col Carpi e lo stesso Pescara, i centrocampisti Lulli, ex Pordenone, Arezzo e Sambenedettese, e Acquadro, che ha vinto un campionato di serie C col Venezia e che nella scorsa stagione ha militato in forza alla Triestina, e l'attaccante italo-argentino Ferrante, nelle ultime due stagioni in B con Brescia e Pisa.
Il calciatore più rappresentativo del Fano rimane però il capitano Andrea Lazzari, ex Cagliari, Atalanta, Udinese e Fiorentina con all’attivo 224 presenze e 14 gol in serie A e 131 presenze e 17 gol in serie B.
Il Fano ha sin qui giocato una sola partita di campionato, quella della prima giornata, perdendo per 2-1 a Pordenone con gol marchigiano di Ferrante al 92' coi “ramarri” friulani avanti per 2-0.
In Coppa Italia di Lega Pro, invece, il Fano ha pareggiato con la Vis Pesaro (0-0) e vinto col Gubbio (1-0).
I precedenti.
Sono quattro, tutti concentrati nelle due stagioni scorse. Il Südtirol non ha mai perso contro il Fano. Il bilancio annovera infatti tre vittorie biancorosse e un pareggio. L'ultimo successo in ordine di tempo risale allo scorso 8 aprile, quando la squadra di Zanetti si impose sui marcighiani per 2-0 al Druso con gol di Fink e Tait.

Gli “ex”.
Non ci sono “ex” nelle due squadre.

La terna arbitrale.
L'arbitro sarà Paolo Bitonti della sezione di Bologna (Bocca di Caserta e Fine di Battipaglia, gli assistenti)

Serie C (girone B) – Programma-gare terza giornata (mercoledì 26 settembre 2018, ore 18.30)
FERAMANA – GIANA ERMINIO
GUBBIO – ALBINOLEFFE
IMOLESE – TERAMO
MONZA – RENATE
PORDENONE – VIRTUS VECOMP VERONA
FC SÜDTIROL – FANO
VICENZA – RIMINI
TRIESTINA – RAVENNA (ore 19.30)
SAMBENEDETTESE – VIS PESARO (ore 20.30)

La classifica.
FC Südtirol, Monza, Pordenone 6 punti; Renate, Fermana, Imolese 4; Triestina, Rimini*, Vis Pesaro 3; Vicenza 2; Gubbio, Ravenna, Teramo, Sambenedettese, Albinoleffe, Giana Erminio, FeralpiSalò 1; Ternana**, Fano*, Virtus Vecomp Verona 0
** due partite in meno
* una partita in meno
 Leggi di più 
 
CONTRO IL VICENZA VINCE L'U17 CAPOLISTA E ANCHE L'U15

CONTRO IL VICENZA VINCE L'U17 CAPOLISTA E ANCHE L'U15

23.09.2018 - All'FCS Center, contro il Lanerossi Vicenza Virtus, nella terza giornata dei rispettivi campionati, le formazioni biancorosse under 17 e under 15 hanno fatto l'en-plein di punti. L'under 17 ha vinto per 2 a 1, conquistando il terzo successo di fila e mantenendosi in vetta alla classifica, mentre l'under 15 si è imposta per 3 a 2, ritrovando la vittoria, la seconda in tre partite

Under 17.
Reduce da due vittorie di fila contro Virtus Vecomp (3-1) e Pro Piacenza (0-1), la squadra allenata in questa stagione da mister Ventura ha calato il tris di successi consecutivi, battendo il Vicenza per 2 a 1 nel finale del secondo tempo per effetto di una pronta reazione al pareggio subìto pochi minuti prima. Mattatore di giornata è stato Grezzani che ha realizzato una splendida doppietta.

FC SÜDTIROL – L.R. VICENZA VIRTUS 2-1 (1-0)
FC SÜDTIROL: Casaril, Gabrieli, Giocondo, Catino, Gambato, Salvaterra, Davi (70. Baldo), Calabrese (78. Tschöll), Bertuolo, Grezzani, Pixner (50. Sade)
Allenatore/Trainer: Leonardo Ventura
LANEROSSI VICENZA VIRTUS: Corà, Dal Molin, Gobbetti (52. Pasinato), Pogietta (52. Cariolato), Costa A., Parolin, Scapolan (74. Dalla Fontana), Minozzo (58. Busatto), Convento (58. Nastellis), Talarico (74. Costa F.), Ouro Agouda (52. Politi)
Allenatore/Trainer: Simeoni
RETI/TORE: 25. Grezzani (1-0), 72. Busatto (1-1), 74. Grezzani (2-1)

Under 15.
Dopo la pesante sconfitta di domenica scorsa contro la Pro Piacenza (4-0), sconfitta che era stata preceduta dal rotondo successo (4-1) all'FCS Center contro la Virtus Vecomp Verona, i ragazzi di mister Baiocchi hanno dato prova di carattere, riscattandosi prontamente e centrando il secondo successo in tre partite. Nicotera e compagni hanno rimontato lo svantaggio subìto nei primi minuti di gara e ottenuto una bella vittoria per 3 a 2 con gol-partita nel secondo tempo di Marth.

FC SÜDTIROL – LANEROSSI VICENZA VIRTUS 3-2 (1-1)
FC SÜDTIROL: Theiner, Zandonatti, Montini, Obermayr (67. Nicotera), Bacher, D'Antimo, Pecoraro, Obexer, Polli (64. Lechl), Marth (60. Gruber), Armani
Allenatore/Trainer: Filippo Baiocchi
LANEROSSI VICENZA VIRTUS: Morello, Giordani (36. Zanata), Lattanzio, Pan, Bordignon, Todesco (60. Aprile), Crestani, Marchesan (36. Penzo), Mancini, Pellizzari, Pettina
Allenatore/Trainer: Bistore
RETI/TORE: 6. Mancini (0-1), 19. Pecoraro (1-1), 37. Obexer (2-1), 41. Mancini (2-2), 50. Marth (3-2)



 Leggi di più 
 
IL SÜDTIROL SA SOLO VINCERE: TRE PUNTI ANCHE A RAVENNA

IL SÜDTIROL SA SOLO VINCERE: TRE PUNTI ANCHE A RAVENNA

23.09.2018 - Dopo il Teramo sconfitti anche i romagnoli: quinta vittoria in 5 gare ufficiali

È un inizio di stagione nel quale il Südtirol conosce un solo risultato: la vittoria. Dopo il Teramo, con gol da tre punti di Costantino, i biancorossi si impongono infatti anche a Ravenna, sempre per 1-0 e quindi ancora senza gol al passivo. In Romagna, match-winner capitan Hannes Fink, che alla mezz'ora del primo tempo ha infilato nel "sette" un calcio di punizione di "seconda". Biancorossi in vetta alla classifica a punteggio pieno dopo due giornate del campionato di serie C (girone B). A Ravenna è oltretutto arrivata la quinta vittoria di fila in altrettante gare ufficiali, includendo anche le tre di Coppa Italia. Meglio di così...
MATCH PREVIEW. Reduce dal vittorioso esordio di lunedì sera contro il Teramo, sconfitto per 1-0 con gol-partita del “solito” Rocco Costantino, il Südtirol affronta la prima trasferta di campionato.
La squadra di mister Paolo Zanetti è di scena allo stadio “Bruno Benelli” per incrociare i tacchetti col Ravenna, che nella prima giornata ha conquistato un buon punto in Umbria contro il Gubbio (1-1 il finale).
Lunedì scorso contro il Teramo capitan Fink e compagni hanno conquistato la quarta vittoria in altrettante gare ufficiali di questa stagione, giacché i biancorossi – ad inizio agosto – hanno fatto 'percorso' netto in Coppa Italia, sconfiggendo – nell'ordine – Albalonga (2-1), Venezia (0-1) e Frosinone (0-2).
Allo stadio “Bruno Benelli” di Ravenna mister Zanetti ritrova in difesa Kevin Vinetot, che ha scontato il turno di squalifica, ma non può disporre – oltre che del “lungodegente” Crocchianti – anche di Morosini, costretto a dare forfait per una lesione muscolare di lieve entità (tempi di recupero stimati in 12-14 giorni). Rispetto alla partita col Teramo, l'allenatore biancorosso cambia modulo di partenza: dal “3-4-3” al “3-5-2”. Due le novità rispetto alla formazione iniziale che ha affrontato il Teramo: in difesa Oneto e Vinetot subentrano rispettivamente a Ierardi e Della Giovanna.

LIVE MATCH.
Avvio di gara equilibrato, con le squadre che si studiano vicendevolmente e col Südtirol che cerca di prendere in mano il pallino del gioco attraverso un buon palleggio e una ricerca costante del possesso palla.
Al 11’ bella azione dei biancorossi: De Rose innesca Tait sulla destra che pennella un buon cross per Costantino, anticipato all’ultimo da Boccaccini.
Al 15’, su assist di Fink, Costantino sfiora il gol con un colpo di testa sul primo palo, sventato da un’ottima parata in tuffo di Venturi.
Al 17’ si fa vivo il Ravenna in area biancorossa: Magrassi sfrutta l’assist dalla destra di Papa ma conclude contro il corpo di Vinetot guadagnando un calcio d’angolo.
A metà del primo tempo il Ravenna cerca di alzare il pressing, ma gli ospiti riescono a tenere bene il campo con un ottimo giro-palla.
Al 29’ bella azione sulla destra di Tait che guadagna un punizione al limite dell’area: batte il piazzato Berardocco, che appoggia la palla verso l’accorrente Fink, il quale con un gran tiro a giro dai 20 metri infila la palla sotto il “sette”. Südtirol meritatamente in vantaggio.
Reazione immediata del Ravenna con Galuppini che calcia da fuori area trovando un’ottima risposta da parte di Offredi.
Spinge il Ravenna negli ultimi minuti del primo tempo sfruttando bene i cambi di gioco e i cross dalle fasce. I biancorossi reclamano un calcio rigore al 42’ per una trattenuta in area su Costantino, ma l’arbitro lascia proseguire.
Un minuto dopo ancora Südtirol: De Rose verticalizza per Turchetta che calcia in porta di prima intenzione mettendo in difficoltà Venturi, che respinge senza trattenere.
Dopo 45 minuti di grande intensità si chiude il primo tempo con il risultato, più che meritato, di 1 a 0 per il Südtirol.
Il secondo tempo inizia senza cambi in entrambe le squadre.
La gara viene gestita bene dagli ospiti grazie agli ottimi fraseggi a centrocampo di De Rose e Berardocco, ma al 56’ è il Ravenna a farsi pericoloso guadagnando un ottimo calcio di punizione: botta dai 30 metri del solito Galuppini che mette in difficoltà Offredi sul primo palo.
Doppio cambio nelle fila del Südtirol al 59’: escono Berardocco e Turchetta per Antezza e Mazzocchi.
Il Ravenna in questa fase prova a reagire ma la manovra risulta confusa: il Südtirol tiene bene il campo senza subire pericoli significativi.
Al 75’ è proprio Mazzocchi, appena subentrato a Costantino, che mette in difficoltà il portiere ravennate con un bel tiro da fuori area.
Occasione per il Ravenna al 81’ con Siani che calcia in porta: Vinetot devia con il corpo e la palla sorvola la traversa.
Sul finire del secondo tempo la partita diventa nervosa: al 83’ (doppia ammonizione) viene espulso Galuppini per proteste.
Brivido nei minuti di recupero: angolo battuto dalla sinistra verso Jidayi che non riesce a indirizzare il pallone in porta.
Si conclude così una partita ricca di emozioni e gestita bene dai ragazzi di mister Zanetti, che ottengono 3 punti preziosi, nonché la seconda vittoria di fila in campionato, mantenedosi a punteggio pieno in vetta alla classifica.

RAVENNA - FC SÜDTIROL 0-1 (0-1)
RAVENNA (4-3-3): Venturi; Eleuteri (72. Siani), Boccaccini, Lelj, Bresciani (78. Barzaghi); Papa, Jidayi, Maleh (80. Martorelli); Galuppini, Magrassi, Nocciolini (60. Raffini)
In panchina: Spurio, Sangiorgi, Barzaghi, Pellizzari, Martorelli, Selleri, Scatozza, Raffini, Siani, Sabba, Trovade
Allenatore: Luciano Foschi
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Oneto, Casale, Vinetot; Tait, De Rose, Berardocco (59. Antezza), Fink (77. Zanon), Fabbri; Costantino (69. De Cenco), Turchetta (59. Mazzocchi)
In panchina: Ravaglia, Gentile, Della Giovanna, Boccalari, Mazzocchi, Procopio, Ierardi, Jamai
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto
RETI: 30. Fink (0-1)
NOTE: pomeriggio soleggiato con temperatura estiva.
Ammoniti: Berardocco (FCS, 35.), Maleh (Ravenna, 46.), Galuppini (Ravenna, 56.), De Rose (FCS, 69.), Barzaghi (Ravenna, 85.), Zanon (FCS, 86.)
Espulsi: Galuppini per doppia ammonizione (Ravenna, 83.)
 Leggi di più 
 
IN ROMAGNA LA PRIMA TRASFERTA DEL CAMPIONATO

IN ROMAGNA LA PRIMA TRASFERTA DEL CAMPIONATO

21.09.2018 - Questa domenica, 23 settembre, il campionato di serie C (girone B) scende in campo in occasione della seconda giornata, nella quale si giocherà la prima di tre partite nel breve volgere di sette giorni, visto e considerato che mercoledì 26 settembre è in programma il primo turno infrasettimanale della stagione. Reduce dal vittorioso esordio di lunedì sera contro il Teramo, sconfitto per 1-0 con gol-partita del “solito” Rocco Costantino, il Südtirol affronta questa domenica la prima trasferta di campionato. La squadra di mister Paolo Zanetti è di scena allo stadio “Bruno Benelli” (ore 14.30) per incrociare i tacchetti col Ravenna, che nella prima giornata ha conquistato un buon punto in Umbria contro il Gubbio (1-1 il finale).
Contro il Teramo capitan Fink e compagni hanno conquistato la quarta vittoria in altrettante gare ufficiali di questa stagione, giacché i biancorossi – ad inizio agosto – hanno fatto 'percorso' netto in Coppa Italia, sconfiggendo – nell'ordine – Albalonga (2-1), Venezia (0-1) e Frosinone (0-2).

In campo.
Contro il Ravenna mister Zanetti ritrova in difesa Kevin Vinetot, che ha scontato il turno di squalifica. Indisponibile il solo Crocchianti (infortunato), mentre le condizioni di Morosini restano sotto osservazione, in quanto il centrocampista bergamasco, pur impiegato nel secondo tempo contro il Teramo, si è allenato a singhiozzo negli ultimi dieci giorni per via di una infiammazione al ginocchio. Il modulo potrebbe essere ancora il “3-4-3”, utilizzato nel primo tempo contro il Teramo, ma non è da escludere l'utilizzo del “3-5-2”, con il quale la squadra si è disposta in campo nel secondo tempo contro gli abruzzesi. La lista dei convocati verrà pubblicata sui nostri profili social (Instagram e Facebook) nella mattinata di lunedì.

I nostri avversari.
Il Ravenna è alla sua seconda stagione consecutiva in serie C. Precedentemente sei campionati di purgatorio fra i dilettanti, col ritorno fra i professionisti sancito dalla vittoria del campionato di serie D (girone D) nella stagione 2016/2017.
Nello scorso campionato di serie C il Ravenna si è classifica al 12° posto, mancando per appena tre punti la qualificazione ai playoff.
Rispetto alla passata stagione la squadra romagnola, fra le più giovani del girone con i suoi 23,8 anni di media, è cambiata quasi radicalmente con ben 16 nuovi acquisti sui 23 effettivi che compongono l'organico.
Nuovo anche l'allenatore, che risponde al nome del 51enne Luciano Foschi, già sulle panchine di Livorno, Renate, Pordenone, Savona, Alessandria e Reggiana, fra le altre squadre.
Fra i nuovi acquisti del Ravenna spiccano su tutti il centrocampista (ma all'occorrenza può fare anche il difensore centrale) William Jidayi, nelle ultime tre stagioni in serie B con Avellino (due campionati) e Pro Vercelli per complessive 69 presenze con 3 gol, e l'attaccante Manuel Nocciolini, che ha vinto i playoff di serie C col Parma, realizzando 12 gol in 32 partite di campionato, e che coi ducali ha collezionato – nella scorsa stagione – 9 presenze in serie B prima di fare ritorno in C, segnatamente nel Pordenone, con il quale ha giocato il girone di ritorno (14 presenze e 1 gol).
Nocciolini è stato anche l'autore del gol con il quale il Ravenna ha pareggiato per 1-1 a Gubbio nella prima giornata di campionato.
Il Ravenna gioca col modulo “4-3-2-1”, con Nocciolini e Galuppini – entrambi ancora oggi di proprietà del Parma – alle spalle della prima punta Andrea Magrassi, autore di 18 reti nello scorso campionato di serie D disputato con la formazione marchigiana del Matelica.

I precedenti.
Sono sei. Oltre ai due dello scorso campionato (pareggio al Druso a reti inviolate, vittoria biancorossa al “Bruno Benelli” per 2-1 con doppietta di Candellone, ora al Pordenone), tutti gli altri quattro precedenti risalgono alla stagione 2010/2011, la prima in serie C1 della squadra biancorossa. In campionato, una vittoria a testa: all’andata, a Ravenna, si imposero i biancorossi per 1-0 con gol-partita di Alfredo Romano. Al ritorno, allo stadio Druso, successo romagnolo per 2-1, con iniziale vantaggio biancorosso a firma di Marchi, pareggio del Ravenna su autorete di Campo e gol-partita giallorosso di Russo all’80’.
Nella stessa stagione le due squadre si sono affrontate anche ai playout: primo round biancorosso, al Druso, grazie al gol-vittoria di Fischnaller (1-0 il finale), successo romagnolo per 2-1 nel retour-match con “botta e riposta” nei primi venti minuti (in rete Sabato e Albanese) e con rete del Ravenna fatale ai biancorossi al 95’ su calcio di rigore trasformato da Chianese e causato da Zomer. Il bilancio complessivo annovera quindi tre vittorie del Südtirol, due vittorie del Ravenna e un pareggio.

Gli “ex”.
Uno soltanto, e gioca nel Südtirol. Si tratta del difensore centrale classe 1998 Mario Ierardi, che nella passata stagione ha totalizzato 14 presenze in campionato col Ravenna, di cui 9 da titolare.

L'arbitro.
Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto.

Serie C (girone B) – Programma-gare seconda giornata (domenica 23 settembre 2018)
RIMINI – TRIESTINA (sabato, 22 settembre, ore 20.45)
FANO – TERNANA (rinviata a data da destinarsi)
FERALPISALO' – FERMANA (ore 14.30)
GIANA ERMINIO – IMOLESE (ore 14.30)
RAVENNA – FC SÜDTIROL (ore 14.30)
RENATE – LANEROSSI VICENZA VIRTUS (ore 14.30)
ALBINOLEFFE – PORDENONE (ore 18.30)
VIS PESARO – GUBBIO (ore 18.30)
TERAMO – SAMBENEDETTESE (ore 18.30)
VIRTUS VECOMP VERONA – MONZA (ore 18.30)

LA CLASSIFICA.
FC Südtirol, Fermana, Renate, Triestina, Pordenone, Monza 3 punti; Gubbio, Ravenna, Albinoleffe, Giana Erminio, Imolese, Vicenza 1; Rimini*, Ternana*, Fano, Feralpisalò, Teramo, Salbenedettese, Virtus Vecomp Verona, Vis Pesaro 0.
* una partita in meno
 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
L.R. Vicenza   FC Südtirol
 
 
Do, 25. Novembre 2018 - 14:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.