Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4367 novità trovate
news visualizzate 561 a 570
A CREMONA PERDONO SIA I GIOVANISSIMI CHE GLI ALLIEVI NAZIONALI

A CREMONA PERDONO SIA I GIOVANISSIMI CHE GLI ALLIEVI NAZIONALI

29.01.2017 - A Cremona, nel doppio turno in trasferta valido per la terza giornata di ritorno dei rispettivi campionati, Allievi e Giovanissimi Nazionali hanno conquistato 0 punti dei sei a disposizione contro i pari età della Cremonese. Tanto gli Allievi quanti i Giovanissimi sono stati sconfitti col minimo scarto e non senza recriminazioni

Giovanissimi Nazionali. Seconda sconfitta consecutiva per i Giovanissimi Nazionali, costretti alla resa al cospetto della capolista Cremonese, impostasi sui biancorossi col minimo scarto (1-0). Una sconfitta immeritata per i ragazzi di Saltori, che hanno disputato un ottimo match, mancando per un soffio – in più occasioni – la chance per il pareggio.

CREMONESE – FC SÜDTIROL 1-0 (1-0)
Cremonese: Scarduzio, Fini, Bonzi (42. Ferrari), Rizzi, Biasin, Monticelli, Pederzoli (42. Zucchini), Bonsi (68. Zavaglio), Ghisolfi (36. Cavalieri), Panina (63. Brignani), Rossato
FC Südtirol: Tononi, Brunialti, Pittino, Catino (50. Stoffie), Salvaterra, Gambato, Gjevori, Grezzani, Bertuolo, Wieser, Pixner (42. Davi)
Allenatore/Trainer: Michele Saltori
Rete/Tor: 30. Panina (1-0)

Allievi Nazionali. Per la formazione di mister Marzari seconda sconfitta nelle ultime tre partite, nelle quali Uez e compagni hanno conquistato appena un punto. Sconfitta-beffa e bugiarda, quella subita in rimonta a Cremona, perché i biancorossi non hanno solo sbagliato un rigore, prima di passare in vantaggio con gol di Francescon (assist di Rabensteiner), ma hanno anche fallito tre-quattro clamorose palle-gol. La Cremonese, invece, ha fatto due tiri e due gol, il primo con Crivella a ridosso dell'intervallo e il secondo – di testa – con Bignami ad un quarto d'ora dal termine del match.

CREMONESE - FC SÜDTIROL 2-1 (1-1)
Cremonese: Camerini, Alpoli, Gerevini, Venturelli (69. Missaglia), Bignami, Cella, Gianelli, Crivella, Rapisarda (48. Poggi), Poledri (69. Beghi), Kadjo (51. Scarpelli)
Allenatore/Trainer: Danelli
FC Südtirol: Caula, Plattner (74. Patta), Pomella, Rabensteiner, Fazion, Duriqi, Baldo (60. Maniotti), Marku (47. Uez), Guerra, Salvaterra, Francescon
Allenatore/Trainer: Marzari
Arbitro/Schiedsricher: Di Craci di Cremona
Reti/Tore: 32. Francescon (0-1), 34. Crivella (1-1), 66. Bignami (2-1)
 Leggi di più 
 
ALTRO RISULTATO-BEFFA PER IL SÜDTIROL RAGGIUNTO SULL'1-1 AL 91'

ALTRO RISULTATO-BEFFA PER IL SÜDTIROL RAGGIUNTO SULL'1-1 AL 91'

29.01.2017 - Dopo il pareggio-beffa contro il Gubbio e la sconfitta ancora più beffarda a Salò, il Südtirol – passato in vantaggio con un eurogol di Furlan - lascia per strada altri due pesantissimi punti, raggiunto sull'1-1 al Druso da un Bassano in 10 uomini per effetto del rigore trasformato al 91' dall'“ex” Minesso.
 Leggi di più 
 
LA  BERRETTI CI HA PRESO GUSTO A VINCERE E BATTE ANCHE L'ALESSANDRIA

LA BERRETTI CI HA PRESO GUSTO A VINCERE E BATTE ANCHE L'ALESSANDRIA

28.01.2017 - Continiua il „magic moment“ della Berretti biancorossa, che si impone in goleada sull'Alessandria, conquistando la seconda vittoria più un pareggio nelle ultime tre gare disputate. La vittoria sul campo sintetico del „Pfarrhof“, nella zona sportiva di via Maso della Pieve a Bolzano, era stato preceduto dal successo per 4-1 a Piacenza contro la formazione emiliana della Pro Piacenza e dal pareggio (2-2) sul campo del Parma.
Contro l'Alessandria ottimo inizio di gara die biancorossi, in gol dopo 7 minuti con Orsolin, che ha approfittato di una palla persa dalla difesa ospite, poi Galassiti ha fallito l'occasionissima del 2-0. Ad inizio ripresa òa squadra di Zenoni ha chiuso il match con le belle conclusioni mancine di Gasparini prima e ancora di Orsolin poi.
Alla mezz'ora Barletta si fa espellere per un ingenuo fallo di reazione ma l'Alessandria riesce solo a trovare il gol della bandiera.

FC SÜDTIROL – ALESSANDRIA 3-1 (1-0)
FC SÜDTIROL: Farina, Gurini, Dallago, Forti, Trafoier, Salvarezza (46. Carella), Jatta, Breschi (55. Betteto), Galassiti (73 . Barletta), Gasparini, Orsolin
Allenatore: Cristian Zenoni
ALESSANDRIA: Bertoglio, Lo Pergolo, Aramini, Sala, Verdese, Giura, Beccaris (58. Viola), Santarossa (75. Ramello), Rolando (67. La Fauci), M'Hamsi, Capece
Arbitro: Scarntino della sezione di Merano
RETI: 7. Orsolin (1-0), 51. Gasparini (2-0), 54. Orsolin (3-0), 80' La Fauci (3-1)
NOTE: espulso Barletta (FCS) al 75. per fallo di reazione.
 Leggi di più 
 
AL DRUSO CONTRO IL BASSANO IL SÜDTIROL IN CERCA DI RISCATTO

AL DRUSO CONTRO IL BASSANO IL SÜDTIROL IN CERCA DI RISCATTO

27.01.2017 - Questa domenica, 29 gennaio, il campionato di Lega Pro scende in campo in occasione della quarta giornata di ritorno del girone B, col Südtirol che (calcio d'inizio alle ore 14.30) ospita allo stadio Druso il Bassano, sesto in classifica con 36 punti, tredici in più dei biancorossi che sono reduci dalla sconfitta-beffa a Salò, che non vincono da tre partite e che hanno conservato una sola lunghezza di vantaggio sulla zona playout.
Il Bassano è invece reduce da due vittorie consecutive, conquistate a cavallo della sosta del campionato, entrambe in casa, la prima contro il Teramo e la seconda contro l'Ancona.
In casa il Südtirol ha conquistato ben 17 dei 23 punti complessivi per effetto di uno score di quattro vittorie, cinque pareggi e due sole sconfitte, quest'ultime rimediate nel girone d'andata per mano di FeralpiSalò e Parma.

In campo. Contro il Bassano mister Viali dovrà fare a meno dello squalificato Cia, del “lungodegente” Baldan e dell'acciaccato Fortunato. Convocati i neo acquisti Julien Rantier e Arturo Lupoli.

I convocati. 1 Alessio Piz, 2 Davide Riccardi, 4 Kenneth Obodo, 6 Alessandro Bassoli, 8 Alessandro Furlan, 9 Ettore Gliozzi, 10 Hannes Fink, 11 Giacomo Tulli, 12 Stefano Fortunato, 14 Alberto Spagnoli, 15 Francesco Di Nunzio, 16 Daniele Sarzi Puttini, 17 Matteo Vito Lomolino, 18 Daniele Torregrossa, 19 Arturo Lupoli, 20 Gabriel Brugger, 21 Fabian Tait, 22 Richard Gabriel Marcone, 23 Douglas Ricardo Packer, 24 Julien Rantier, 29 Jeremie Broh
 Leggi di più 
 
ARTURO LUPOLI #19

ARTURO LUPOLI #19

27.01.2017 - Arturo Lupoli, 29enne attaccante bresciano e neo acquisto biancorosso, ha scelto il 19 come numero di maglia.
 Leggi di più 
 
SOLO COSE BELLE: VITTORIA CONTRO LA TRIESTINA E SI VOLA AL 5° POSTO

SOLO COSE BELLE: VITTORIA CONTRO LA TRIESTINA E SI VOLA AL 5° POSTO

27.01.2017 - La sfida di cartello, nonché scontro diretto in chiave playoff, fra il Südtirol di Zanetti e la Triestina dell'“ex” Sannino non ha deluso le aspettative del folto pubblico presente al Druso. Gran bella partita e – sopratutto - grande vittoria dei biancorossi, che volano al 5° posto in classifica. Il risultato finale di 2-1 è maturato nella ripresa, dove sono stati messi a segno tutti e tre i gol che hanno deciso la partita: vantaggio di Costantino, pareggio ospite su rigore e autogol alabardato per il 2-1 finale, che vale il secondo successo di fila per la squadra di Zanetti e il 12esimo risultato utile con 7 vittorie e 5 pareggi nelle ultime 13 partite disputate.

MATCH PREVIEW.
Reduce dalla importantissima vittoria a Fermo, dove ha conquistato l'undicesimo risultato utile (6 vittorie e 5 pareggi) nelle ultime 12 partite disputate, nelle quali per ben 9 volte la porta di Offredi è rimasta inviolata, la squadra di Zanetti torna a giocare allo stadio Druso, a distanza di un mese e mezzo dall'ultima volta, risalente al 9 dicembre scorso (0-0 col Ravenna).
Settimi in classifica a pari merito col Bassano capitan Fink e compagni sfidano la Triestina, che ha sin qui conquistato due punti in meno dei biancorossi e che occupa il decimo posto, ultima posizione utile per partecipare ai playoff.
Contro la formazione alabardata allenata dall’ex Giuseppe Sannino, mister Zanetti non lamenta defezioni e schiera lo stesso undici inziale che ha vinto a Fermo.

LIVE MATCH. Avvio di gara con le due squadre che indugiano nelle fasi iniziali di studio, ma al 5' brivido per i biancorossi, con Vinetot che cincischia col pallone fra i piedi da ultimo uomo, facendoselo soffiare da Mensah, che punta la porta biancorossa, salta Offredi in uscita, ma poi si defila troppo in area, facendosi ribattere la conclusione da Sgarbi.
La Triestina, che pressa alto, prova a schiacciare i biancorossi nella loro metà campo, e al 13' sulla palla a spiovere in area di Bracaletti il colpo di testa di Frascatore è catturato da Petrella, che sguscia via in area, defilandosi sul centro-destra, da dove conclude alto sopra la traversa.
La squadra di Zanetti fatica a ripartire, anche perché la Triestina chiude bene i varchi sulle corsie laterali, terreno solitamente fertile per i biancorossi, che hanno due fiammate a cavallo del 21', dapprima con una azione manovrata su palla morbida in area di Broh per la sponda di testa di Costantino per Fink che crossa nel mucchio anziché calciare in porta e poi – pochi secondi dopo – lo stesso capitano biancorosso ci prova con un tiro da 25 metri che l'ex Miori disinnesca con affanno in due tempi.
Più manovriera la Triestina, che esercita un certo predominio territoriale, e al 31' Lambrughi avanza indisturbato nella metà campo biancorossa per poi andare al cross mancino per il colpo di testa sotto misura di Arma, sul quale Offredi è bravissimo – in volo – a smanacciare il pallone sopra la traversa.
I biancorossi allentano il forcing alabardato al 39', quando Fink si fa cinquanta metri palla al piede, di gran carriera, per poi arrivare al limite dell'area e calciare, ma il suo tiro – deviato – arriva docile fra le braccia di Miori.
Poi però ancora Triestina, vicinissima al gol al 42', quando Arma apre a destra per Petrella, che rientra sul sinistro e calcia a giro sul secondo palo, col suo tiro – deviato – che sbatte sul palo interno, poi la difesa biancorossa libera.
Primo tempo di marca ospite, ma squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte in entrambe le squadre con gli stessi effettivi del primo tempo, e con Gyasi che al 4' ruba palla a metà campo, resiste ad una carica e si invola verso l'area ospite, per poi aprire intelligentemente sul centro-destra a Costantino, che da dentro l'area calcia forte e teso sul primo palo, insaccando l'1-0 biancorosso e realizzando la sua nona rete in campionato, decima stagionale.
Prova a reagire la Triestina, e all'8' su cross di El Hasni la torsione di testa del piccolo Petrella sorvola di poco la traversa.
Ma al 13' la squadra di Zanetti va vicinissima al raddoppio con lo scatenato Gyasi che prima si invola sulla sinistra e poi si accentra, servendo una splendida palla filtrante in area a Costantino, bravissimo a ritagliarsi lo spazio per il tiro che Miori – in uscita – gli respinge di piede.
La Triestina si sbilancia alla ricerca del pareggio, i biancorossi agiscono di rimessa, ma al 23' Mensah si incunea di prepotenza in area di rigore, con Tait che lo strattona e lo trascina a terra, cagionando un calcio di rigore che capitan Bracaletti realizza per l'1-1.
Subito dopo il pareggio alabardato, girandola di sostituzioni dalle due panchine, con mister Zanetti che inserisce Candellone per Broh e Erlic per Zanchi, modellando la squadra con un “3-4-3” a trazione anteriore.
Coraggio che paga perché al 41', su cross di Cia e tentativo di tiro di Candellone, Bajic – pressato da Frascatore - svirgola il pallone che si insacca alle spalle di Miori per il 2-1 biancorosso, risultato finale che fa volare la squadra di Zanetti al 5° posto in classifica.

FC SÜDTIROL – TRIESTINA 2-1 (0-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Vinetot, Sgarbi, Frascatore; Tait, Broh (71. Candellone), Berardocco, Fink, Zanchi (71. Erlic); Costantino (84. Cia), Gyasi
In panchina: D'Egidio, Bertoni, Smith, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti
TRIESTINA (4-3-3): Miori; Libutti, El Hasni, Lambrughi (64. Codromaz), Pizzul (71. Bajic); Porcari, Meduri (54. Bariti), Bracaletti (71. Acquadro); Petrella, Arma (71. Pozzebon), Mensah
A disposizione: Boccanera, Grillo, Mesano, Celestri
Allenatore: Giuseppe Sannino
ARBITRO: Federico Longo della sezione di Paola (Vitali di Brescia e D’Alia di Trapani)
RETI: 49. Costantino (1-0), 69. Bracaletti su rigore (1-1), 86. autorete Bajic (2-1)
NOTE: pomeriggio soleggiato, temperatura mite. Quasi 1600 spettatori. Ammoniti: Pozzebon (T, 85.), Tait (FCS, 90. + 3)

 Leggi di più 
 
UFFICIALE: ARTURO LUPOLI E' AL 100% BIANCOROSSO FINO AL 2018

UFFICIALE: ARTURO LUPOLI E' AL 100% BIANCOROSSO FINO AL 2018

27.01.2017 - FC Südtirol comunica che il calciatore Arturo Lupoli, 29enne attaccante, svincolatosi da A.C. Pisa 1909, si è legato al club biancorosso con un contratto di 18 mesi, ovvero sino al 30 giugno 2018.
L'attaccante bresciano ha all'attivo 250 presenze e 42 gol fra i professionisti. Nel corso della sua carriera ha segnato due reti in cinque presenze nella Nazionale italiana Under 21 e ha vinto una Coppa d'Inghilterra con l'Arsenal.


Nato a Brescia il 24 giugno 1987, Arturo Lupoli è un attaccante di piede mancino e di media statura (175 cm x 76 kg) che può essere impiegato in più ruoli sul fronte offensivo, principalmente come seconda punta o attaccante esterno, ma all'occorrenza può fare e ha già fatto il centravanti.

Valorizzato dal settore giovanile del Parma, col quale si laurea campione d'Italia nella categoria Allievi Nazionali, si trasferisce in Inghilterra a soli 15 anni, fortemente voluto dal Arsene Wenger, ancora oggi manager dei “Gunners”, con i quali esordisce – giocando da titolare - il 27 ottobre 2004 in Manchester City – Arsenal (1-2), partita valida per il terzo turno di Carling Cup. Nella stessa competizione, il 9 novembre 2004 mette a segno le sue prime due reti da professionista, contro l'Everton. Il debutto in Premier League è invece datato 25 febbraio 2006, nel match contro il Blackburn. Con l'Arsenal ha vinto due FA Cup.

In Gran Bretagna conquista anche una promozione in Premier League con il Derby County, mettendo a segno 7 gol in 35 partite (più una tripletta in FA Cup).
In Inghilterra, nella Championship, veste anche le maglie di Norwich City (17 presenze e 4 gol) e di Sheffield United (11 presenze e 2 reti).

In Italia ha al suo attivo 162 presenze e 27 gol in serie B con le casacche di Treviso, Ascoli, Grosseto, Varese e Frosinone, squadra – quest'ultima – con la quale conquista la promozione in serie A.

In serie C1 è sceso invece solo nella scorsa stagione, giocata a metà fra Pisa e Catania, per complessive 20 presenze con due gol.

Nella carriera di Lupoli c'è anche una parentesi di sei mesi in Ungheria, segnatamente all'Honved.

Il 29enne attaccante bresciano ha vestito tutte le maglie azzurre delle Nazionali giovanili, fra cui quella dell'Under 21, con la quale ha disputato cinque gare ufficiali e segnato due reti.

FC Südtirol dà ufficialmente il benvenuto a Arturo Lupoli, da giovedì aggregato alla squadra biancorossa, e gli augura tante soddisfazioni – personali e di squadra – in maglia biancorossa.
 Leggi di più 
 
ARTURO LUPOLI AGGREGATO ALLA NOSTRA SQUADRA

ARTURO LUPOLI AGGREGATO ALLA NOSTRA SQUADRA

26.01.2017 - FC Südtirol comunica che da oggi, giovedì 26 gennaio, il calciatore Arturo Lupoli - 29enne attaccante con all'attivo 250 presenze e 42 gol fra i professionisti e con significativi trascorsi in Inghilterra (Arsenal, Derby County e Norwich City) – è aggregato alla nostra squadra, con regolare nulla osta concesso da A.C. Pisa 1909, in attesa della definizione e della successiva ratifica del trasferimento, previste per le prossime ore.
 Leggi di più 
 
GIOVANILI NAZIONALI: A MASO RONCO DI SCENA SABATO LA BERRETTI

GIOVANILI NAZIONALI: A MASO RONCO DI SCENA SABATO LA BERRETTI

26.01.2017 - Anche questo weekend scenderanno in campo tutte e quattro le formazioni giovanili biancorosse che militano in campionati nazionali. Turno casalingo solo per la Berretti, in serie utile da due partite nelle quali ha conquistato quattro punti.

BERRETTI: reduce da due risultati utili di fila in trasferta (vittoria a Piacenza contro la “Pro” e pareggio a Parma), la squadra di Zenoni è di scena questo sabato, 28 gennaio, a Maso Ronco contro la formazione piemontese dell'Alessandria, penultima in classifica con 13 punti, appena due in meno – però - Betteto e compagni. All'andata la squadra di Zenoni venne sconfitta in Piemonte per 3-2. Calcio d'inizio alle ore 14.30.

ALLIEVI. Tornata a muovere la classifica dopo la sconfitta casalinga contro il Lumezzane grazie al pareggio a Renate, la squadra di Marzari, ottava in classifica, rende visita alla Cremonese in un match in programma questa domenica 29 gennaio a Cremona, con calcio d'inizio alle ore 15. I grigiorossi precedono in classifica la squadra biancorossa di sei punti. All'andata, a Maso Ronco, la Cremonese si impose per 3-2.
ALLIEVI UNDER 16 LEGA PRO. assalto al podio della classifica per i ragazzi allenati da Paolo Tornatore, che sono in serie utile da cinque partite per effetto di due vittorie e tre pareggi. Questa domenica, 29 gennaio, capitan Zanon e compagni saranno di scena in Veneto per affrontare il Padova, terzo in classifica ma con appena tre punti in più dei biancorossi. All'andata, a Maso Ronco, il Padova espugnò Maso Ronco col punteggio di 3-2. Calcio d'inizio del match alle ore 14.30.
GIOVANISSIMI. Dopo cinque vittorie di fila, otto complessive più due pareggi nelle precedenti undici gare disputate, i ragazzi di mister Saltori hanno riscoperto loro malgrado il sapore acre della sconfitta, perdendo la partita di Renate e il primo posto in classifica. L'occasione del riscatto è però immediata, visto e considerato che i biancorossi rendono visita questa domenica, 29 gennaio, alla capolista Cremonese, avanti di soli tre punti in classifica. All'andata finì in un pareggio a reti involitate (0-0) . A Cremona calcio d'inizio del match alle ore 11.30.
 Leggi di più 
 
IL BASSANO AI RAGGI X: E' "'L'EX" MATTIA MINESSO IL TOP-SCORER

IL BASSANO AI RAGGI X: E' "'L'EX" MATTIA MINESSO IL TOP-SCORER

26.01.2017 - Il Bassano, sesto in classifica con 36 punti, è reduce da due vittorie consecutive, conquistate a cavallo della sosta del campionato, entrambe in casa, la prima contro il Teramo e la seconda contro l'Ancona.

Gli “ex” della partita sono complessivamente quattro, tre nel Bassano e uno nel Südtirol. Fra i vicentini troviamo Mattia Minesso, 17 presenze e 4 gol (5 presenze e 1 gol ai playoff) in maglia biancorossa nella stagione 2013/2015, Roberto Candido (6 presenze col Südtirol nella stagione 2012/2013) e il D.G. Werner Seeber, già Direttore Sportivo, Direttore Generale e Presidente del Südtirol in più stagioni non consecutive. Fra i biancorossi, invece, l'“ex” è recentissimo, trattandosi di Julien Rantier, che ha giocato nel Bassano sino a domenica scorsa per complessivi sette mesi, nei quali ha disputato 16 partite di campionato (8 da titolare) e tre match di Tim Cup, segnando un gol.

Per il Bassano, sino ad ora, due movimenti in entrata (il difensore Trainotti e il centrocampista sloveno Urban Zibert) e tre movimenti in uscita (Barison, Cenetti e Rantier) nel “mercato” invernale.
La formazione vicentina ha sin qui disputato un campionato dai due volti: eccellente l'inizio con 7 vittorie e 5 pareggi nelle prime tredici partite (una sola sconfitta) , mentre a fine anno il Bassano ha accusato una netta flessione conquistando una sola vittoria nelle successive sette gare, nelle quali ha racimolato appena quattro punti. A cavallo della sosta, però, il Bassano ha ritrovato lo smalto perduto, ottenendo due vittorie casalinghe di fila, quella del 30 dicembre 2016 contro il Teramo e quella di domenica scorsa contro l'Ancona.
In trasferta il Bassano ha conquistato appena 12 dei 36 punti complessivi per effetto di uno score in campo esterno di appena due vittorie (contro Ancona e Mantova), sei pareggi e due sconfitte (a Lumezzane e a Gubbio).
Con 35 gol segnati in 22 partite il Bassano ha il secondo miglior attacco del campionato, dopo il Pordenone (39).
Il capocannoniere della squadra è l'ex biancorosso Mattia Minesso con 9 gol, seguito dal centravanti Grandolfo con 7.
Il rovescio della medaglia della prolificità offensiva è una difesa non propriamente impermeabile, la quarta peggiore del girone con 28 gol subiti.

Nella gara d'andata, lo scorso 17 settembre, al “Mercante” di Bassano, vicentini e biancorossi impattarono per 1-1 (Gliozzi - Grandolfo), al termine di una gara vivace e ricca di palle-gol.

Bassano e Südtirol si sono affrontati complessivamente tredici volte in campionato, sei in C2 e sette in C1. Il bilancio annovera quattro vittorie dei vicentini, una dei biancorossi e ben otto pareggi.

 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Viterbese Castrense   FC Südtirol
 
 
Me, 30. Maggio 2018 - 20:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.