Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4487 novità trovate
news visualizzate 81 a 90
TRANSFERMARKT: PER LA FASCIA SINISTRA INGAGGIATO ALESSANDRO FABBRI

TRANSFERMARKT: PER LA FASCIA SINISTRA INGAGGIATO ALESSANDRO FABBRI

27.06.2018 - F.C. Südtirol comunica di aver acquisito a titolo definitivo i diritti alle prestazioni sportive di Alessandro Fabbri, 28enne terzino che nella scorsa stagione ha totalizzato 34 presenze, due reti e tre assist-gol nel girone B di serie C in forza al Mestre. Fabbri si è legato al club biancorosso con un contratto biennale, ovvero sino al 30 giugno 2020. L'accordo verrà formalizzato il prossimo 3 luglio, quando potrà essere depositato il contratto.

Nato a Cesena l’11 marzo 1990, Alessandro Fabbri (170 cm per 67 kg di peso forma) è un terzino ambidestro che può quindi essere impiegato sia sulla fascia destra che su quella sinistra, tanto in una difesa a quattro che in una a cinque uomini.

Cresciuto nel settore giovanile del Rimini, disputa quattro stagioni consecutive - la prima intervallata da una effimera parentesi in Eccellenza con la squadra romagnola Del Conca Morciano – in forza al Santarcangelo, col quale nella stagione 2010/2011 (28 presenze) viene promosso in C2, categoria nella quale disputa le due successive stagioni, totalizzando complessivamente 57 presenze e realizzando una rete.

Nella stagione 2013/2014 decide di ripartire dai Dilettanti, dall’Eccellenza e dalla squadra cesenate della Sampierana (34 presenze e 6 gol) per poi salire in serie D per giocare col Mezzolara (25 presenze), col Ribelle (37 presenze e 7 gol) e col Mestre, dove incontra mister Mauro Zironelli che lo aiuta a diventare uno degli elementi-cardine della squadra lagunare nonché uno dei principali artefici della vittoria del campionato di serie D nella stagione 2016/2017 (32 presenze e 1 gol) ma anche uno degli alfieri dell’eccellente stagione scorsa in serie C, dove Fabbri (34 presenze e 2 gol in campionato, 2 presenze e 1 gol in Coppa Italia, quest’ultimo segnato proprio alla sua nuova squadra in un Mestre - Südtirol 3-0 del 13 agosto 2017, e 1 presenza ai playoff) si segnala come uno dei migliori terzini del girone B per efficacia e continuità di rendimento.

F.C. Südtirol dà ufficialmente il benvenuto ad Alessandro Fabbri, augurandogli le migliori soddisfazioni – personali e di squadra – in maglia biancorossa.
 Leggi di più 
 
IL "CANTERANO" SIMONE ZANON PROMOSSO IN PRIMA SQUADRA

IL "CANTERANO" SIMONE ZANON PROMOSSO IN PRIMA SQUADRA

26.06.2018 - F.C. Südtirol comunica di aver promosso in prima squadra dal settore giovanile il calciatore Simone Zanon. Il 16enne centrocampista meranese, che può essere impiegato come mezz'ala, come trequartista, come esterno offensivo e all'occorrenza anche come seconda punta, farà dunque parte del contingente biancorosso che sabato 14 luglio partirà alla volta del ritiro estivo in Val Ridanna, dove capitan Fink & C. soggiorneranno all'hotel Pulvererhof a Mareta di Racines e si alleneranno sino a venerdì 27 luglio nell'impianto sportivo di Stanghe di Racines.

Nato a Merano il 30 agosto 2001, Simone Zanon, cresciuto inizialmente nel Lana per poi trasferirsi nel vivaio biancorosso dove ha giocato negli ultimi sette anni, è reduce da una eccellente stagione in forza alla formazione Berretti biancorossa, della quale era il più giovane componente e della quale è diventato ben presto un titolare inamovibile, mettendosi in luce per continuità di prestazioni, duttilità di impiego in vari ruoli, ma anche per i cinque gol realizzati, ai quali aggiungere il gol in 4 presenze messo a segno con la formazione under 17. Di gol ne ha segnati invece 11 nella stagione 2016/2017 con la formazione under 16 di Lega Pro.
Simone Zanon ha vestito nella scorsa stagione la casacca azzurra dell'Italia under 17 di serie C, realizzando 3 reti.
 Leggi di più 
 
IL PREPARATORE ATLETICO FABIO TRENTIN LASCIA L'FC SÜDTIROL

IL PREPARATORE ATLETICO FABIO TRENTIN LASCIA L'FC SÜDTIROL

15.06.2018 - FC Südtirol comunica la risoluzione anticipata del contratto di lavoro con il preparatore atletico Fabio Trentin, che ha prestato servizio in seno al club biancorosso per sei stagioni consecutive, tre delle quali (2012-2013, 2013-2014 e 2017-2018) nobilitate dal raggiungimento delle Final Four dei playoff di serie C.

FC Südtirol ringrazia Fabio Trentin per l'eccellente lavoro svolto - con competenza, dedizione, disponibilità e senso di appartenenza al Club – augurandogli le migliori fortune per la nuova opportunità professionale in serie B col Venezia FC di mister Stefano Vecchi, ex allenatore biancorosso nella stagione 2012/2013.
 Leggi di più 
 
MISTER ZANETTI: "QUESTA SQUADRA VA SOLO APPLAUDITA E RINGRAZIATA"

MISTER ZANETTI: "QUESTA SQUADRA VA SOLO APPLAUDITA E RINGRAZIATA"

11.06.2018 - A Cosenza è finita una stagione lunghissima, bellissima, entusiasmante e comunque memorabile. Il sogno serie B si è fermato in semifinale, di fronte ai 20mila tifosi cosentini del "San Vito - Gigi Marulla", ma la nostra squadra è tornata ad essere fra le protagoniste assolute del campionato di serie C. Tempo di bilanci. Il primo spetta a mister Zanetti.
 Leggi di più 
 
A COSENZA FINE DELLA CORSA MA E' STATA UNA GRANDISSIMA STAGIONE

A COSENZA FINE DELLA CORSA MA E' STATA UNA GRANDISSIMA STAGIONE

10.06.2018 - Termina a Cosenza, di fronte ai quasi 20mila tifosi cosentini del “San Vito – Gigi Marulla”, la corsa del Südtirol nei playoff di serie C. In finale, a Pescara, ci vanno i “Lupi” calabresi di mister Braglia, che ribaltano la sconfitta del Druso (1-0) nella gara d'andata di semifinale, aggiudicandosi il match di ritorno per 2-0, con gol, anzi autogol decisivo al 94', quando ormai tutto lasciava pensare che si andasse ai supplementari. Il sogno serie B del Südtirol tramonta in Calabria, ma è stata comunque una stagione esaltante nonché memorabile per il 2° posto conquistato in campionato (miglior risultato di sempre da quando i biancorossi sono in C1).

MATCH PREVIEW.
A distanza di appena quattro giorni dal primo round, andato in scena mercoledì sera allo stadio Druso dove i biancorossi hanno conquistato una bellissima ed importantissima vittoria in extremis grazie al gol del definitivo 1-0 messo a segno da Michael Cia, il Südtirol torna in campo, questa volta allo stadio “San Vito - Gigi Marulla” di Cosenza per la gara di ritorno delle semifinali playoff di serie C. In palio, evidentemente, l’accesso alla finalissima per la promozione in serie B, in programma sabato 16 giugno a Pescara. Forte dell’1-0 dell’andata, per qualificarsi il Südtirol ha a disposizione due risultati su tre.
Capitan Fink e compagni sono in serie utile da sette partite, nelle quali hanno conquistato sei vittorie, le prime quattro a fine campionato, e un pareggio (quello della gara d’andata dei quarti di finale dei playoff a Viterbo).
In casa il Cosenza è imbattuto da cinque partite, nelle quali ha conquistato quattro vittorie (di cui tre ai playoff) e un pareggio.
Nella semifinale di ritorno mister Zanetti non può disporre dello squalificato Sgarbi, al cui posto – al centro della difesa – gioca Frascatore, con Zanchi impiegato dal primo minuto sulla fascia sinistra. A centrocampo rientra Berardocco in cabina di regia, mentre il recuperato Gyasi torna a far coppia in attacco con Costantino.
Nel Südtirol i diffidati sono sei, vale a dire Vinetot, Berardocco, Smith, Candellone, Costantino e Gyasi.
Ben 10 i diffidati nel Cosenza, segnatamente i portieri Saracco e Zommers, i difensori centrali Pascali e Idda, il terzino sinistro D’Orazio, i centrocampisti Bruccini, Mungo e Pamiero, gli attaccanti Okereke e Tutino.


LIVE MATCH.
Nella notturna allo stadio “San Vito - Gigi Marulla” di Cosenza, esaurito in ogni ordine di posti (quasi 20mila gli spettatori), inizio di match rabbioso e aggressivo, sportivamente parlando, del Cosenza, che prova subito a premere in avanti, ma la squadra di Zanetti è brava ad alleggerire la pressione dei padroni di casa con alcune azioni di rimessa ben orchestrate.
Come nella gara d'andata le due squadre faticano a trovare varchi in avanti, complice la compattezza e la solidità dei rispettivi impianti di gioco, e così non succede praticamente nulla sino al 28, quando il Cosenza opera il primo, timido affondo su cross dalla destra di Corsi che Okereke, a centro area, impatta malissimo di testa, facendo sfumare la potenziale palla-gol calabrese.
Gara tatticamente perfetta del Südtirol, che gioca con grande personalità e che difensivamente lavora con efficacia sulle linee di passaggio, impedendo al Cosenza di trovare la profondità.
Al 45' fiammata biancorossa con intervento in anticipo di Erlic e con Gyasi che vince il contrasto fisico con Idda per poi involarsi sul centro sinistra e quindi servire una palla d'oro ai 20 metri a Fink, che però svirgola la conclusione.
Squadre al riposo sul parziale di 0-0.

Si riparte senza cambi in entrambe le squadre e con il canovaccio della partita che non cambia rispetto alla prima frazione, visto che il Südtirol continua a tenere benissimo il campo e a non concedere varchi in avanti alla squadra di Braglia.
L'esperto allenatore toscano del Cosenza gioca al “rischiatutto” al 12', inserendo la terza punta, ovvero Baclet, e togliendo un difensore, vale a dire Pasqualoni: squadra cosentina rimodellata sul sistema di gioco “4-3-1-2”.
Al 14' il neoentrato Candellone, in diffida, si fa ammonire: salterà per squalifica l'eventuale finale.
Rischia grossissimo la squadra di Zanetti, al 16', quando su cross di Mungo dalla destra Tutino da due passi non riesce a sospingere il pallone in rete.
Preme forte il Cosenza, e al 19' su angolo del neoentrato Loviso la deviazione di Bruccino è salvata sulla linea di porta da Berardocco, appostato sul primo palo.
Trenta secondi più tardi diagonale velenoso di Tutino dai 20 metri, con Offredi bravissimo a distendersi in tuffo e a respingere il pallone lateralmente.
Al 23' altro angolo del Cosenza, vanno a terra in area Erlic e Pascali, col pallone che perviene a Tutino, il cui destro di prima intenzione si perde alto sopra la traversa.
Sono le avvisaglie della rete del vantaggio cosentino, che arriva al 24' su punizione-cross di Loviso che spiove nell'area piccola dove Baclet, in tuffo di testa, insacca l'1-0.
I biancorossi patiscono il colpo, e al 29' su cross dalla sinistra di D'Orazio è provvidenziale il tocco di Zanchi sul secondo palo perché disorienta Bruccini che conclude sul fondo.
Soffre la squadra di Zanetti, che non riesce più a ripartire, il “Gigi Marulla” è una bolgia, e al 44' su cross di D'Orazio dalla sinistra si eleva in area Baclet che schiaccia il pallone di testa, ma Offredi vola e toglie il pallone dall'angolino alla sua sinistra.
I biancorossi stringono i denti nel recupero, tutto lascia credere che si andrà ai supplementari, ed invece – sull'ennesima palla inattiva calciata da Loviso dalla bandierina – Frascatore, pressato da Baclet, indirizza il pallone nella propria porta per il 2-0 del Cosenza all'ultimo respiro.
In finale ci va – meritatamente - la squadra di Braglia, ma il Südtirol, questo Südtirol merita solo applausi e ammirazione per una stagione entusiasmante e comunque memorabile.

COSENZA - FC SÜDTIROL 2-0 (0-0)
COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Pascali, Pasqualoni (57. Baclet); Corsi, Bruccini, Palmiero (62. Loviso), Mungo, D’Orazio; Okereke, Tutino
In panchina: Zommers, Ramos, Perez, Boniotti, Trovato, Calamai, T. Braglia)
Allenatore: Piero Braglia
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic, Frascatore, Vinetot; Tait, Broh, Berardocco, Fink (67. Smith), Zanchi; Costantino (54. Candellone), Gyasi
In panchina: D'Egidio, Bertoni, Cia, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores, Berardi, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti
ARBITRO: Manuel Volpi di Arezzo (Bercigli-Li Volsi, gli assistenti; Camplone, il quarto ufficiale)
RETI: 69. Baclet (1-0), 94. autorete di Frascatore (2-0)
NOTE: serata estiva, spettatori paganti 17.461 (incasso: 179.200 euro). Ammoniti: Pascali (C, 39.), Candellone (FCS, 59.), Vinetot (FCS, 93.)
 Leggi di più 
 
COSENZA – FC SÜDTIROL: ECCO I BAR DOVE VEDERE LA PARTITA

COSENZA – FC SÜDTIROL: ECCO I BAR DOVE VEDERE LA PARTITA

09.06.2018 - La supersfida di domenica contro il Cosenza verrá trasmessa in diretta su Rai Sport. Ecco i bar/ristoranti che faranno vedere la semifinale play off dei biancorossi. Il fischio d’inizio della partita è stato fissato per le ore 20.30.

Bar Torre (Via Sassari)
Bar Romagnolo (Piazza Matteotti)
Cafe Pennini (Via Resia)
Bar Luciano (Via Sassari)
Bar Ennesimo (Via Milano)
Bar Peter (Via San Vigilio)
Bar Pia
New Bar (Via Claudia Augusta)
L’Italissimo (Twenty)
Walther´s
Four Points by Sheraton (Via Bruno Buozzi)
Bistró Lido (Viale Trieste)
Millander Hof (Milan)

Pub Zum Hirschen (Naturno)
 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Ravenna   FC Südtirol
 
 
Do, 23. Settembre 2018 - 14:30
 
  Live Match  
 
  Live-Stream  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.