Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

News

4420 novità trovate
news visualizzate 91 a 100
PRESENTATI PAOLO BRAVO, GLI ALPERIA JUNIOR CAMPS E IL RITIRO ESTIVO

PRESENTATI PAOLO BRAVO, GLI ALPERIA JUNIOR CAMPS E IL RITIRO ESTIVO

24.04.2018 - Al Media Point, nella modernissima e tecnologica sala conferenze dell'FCS Center, il nuovo centro sportivo biancorosso a Maso Ronco, nella zona sportiva di Appiano, è stata una giornata di presentazioni ufficiali, quella odierna, ad iniziare dal nuovo Direttore Sportivo dell'FC Südtirol, Paolo Bravo, che si è legato al club biancorosso sino al 30 giugno 2020.

“E' una bella opportunità professionale per me – ha spiegato il nuovo Diesse biancorosso dopo l'investitura ufficiale ricevuta attraverso le belle parole spese dal Presidente Walter Baumgartner -. Arrivo in una Società solida, ben organizzata e fortemente motivata a crescere ancora. Arrivo per di più in un momento particolarmente felice per questo Club, vista la straordinaria stagione che sta disputando la prima squadra. Entro a far parte di questa Società in punta di piedi, come piace a me. Prima di tutto voglio conoscere e farmi conoscere, con l'obiettivo di creare il giusto feeling con tutte le persone che lavorano in questo Club e per questo Club. Non mi occuperò solo della prima squadra, ma seguirò con grande attenzione anche il settore giovanile, al quale l'FC Südtirol attribuisce saggiamente grande importanza. Per il resto, voglio parlare coi fatti e non con le parole, fortemente motivato a dare un contributo il più valido ed apprezzato possibile”.

Altro momento clou della conferenza stampa è stata la presentazione del calendario estivo degli Alperia Junior Camps 2018, che saranno 24 fra Alto Adige (19) e Trentino (5) e che sono riservati a bambini e ragazzi di età compresa fra i 6 e i 14 anni. I camps biancorossi sono stati illustrati nel dettaglio dall'Amministratore Delegato biancorosso, Dietmar Pfeifer.
Per quanto riguarda gli Alperia Junior Camps sono 11 le località interessate in Alto Adige, vale a dire Bolzano, Salorno, Stegona, Nalles, San Paolo, Castelrotto, La Valle, Naturno, Collalbo, Millan e Cortina sulla Strada del Vino.
Cinque le stazioni previste quest'anno in Trentino, segnatamente Trento, Ischia (località Madrano), Varone, Bedollo e Vigo di Fassa.
Ci sono poi anche i camp esclusivamente dedicati ai portieri, e organizzati in collaborazione con Keepersport. Le località interessate sono tutte in Alto Adige e precisamente a Bolzano, Salorno, Stegona, Castelrotto, Naturno, Collalbo, Millan e Cortina sulla Strada del Vino.
In rappresentanza di Alperia, main sponsor dei camps biancorossi ma anche di tutto il settore giovanile dell'FC Südtirol, era presente il Presidente di Alperia, Dott. Wolfram Sparber, che si è detto entusiasta della collaborazione duratura con i camp estivi e con il settore giovanile dell'FC Südtirol e compiaciuto della novità rappresentata da un camp al femminile nella tappa di Cortina sulla Strada del Vino.

Nel corso della conferenza stampa, alla presenza dell'event manager degli Schneeberg Hotels, vale a dire Giulian Tonazzoli. è stata resa nota anche la sede del ritiro che per il settimo anno di fila sarà la Val Ridanna, con soggiorno – dal 14 al 27 luglio prossimi - presso uno dei rinomati Schneeberg Hotels della famiglia Kruselburger, segnatamente il Pulvererhof di Mareta di Racines.
La squadra biancorossa si allenerà invece nel centro sportivo di Stanghe di Racines, che ha già ospitato negli anni passati l'Hellas Verona.
Nella mattinata di venerdì 27 luglio è stata fissata la presentazione ufficiale della prima squadra
 Leggi di più 
 
NUOVO DIRETTORE SPORTIVO: BENVENUTO PAOLO BRAVO!

NUOVO DIRETTORE SPORTIVO: BENVENUTO PAOLO BRAVO!

23.04.2018 - F.C. Südtirol comunica di aver trovato la piena e soddisfacente intesa nonché di aver definito e ratificato l'accordo con il Sig. Paolo Bravo, che - con effetto immediato – assume l'incarico di Direttore Sportivo del club biancorosso, al quale si lega con un contratto sino al 30 giugno 2020.

Nato a Brescia il 12 febbraio 1974, ma residente da diversi anni a Rimini, Paolo Bravo è un ex calciatore professionista (ruolo: terzino), con all'attivo 107 presenze (e 2 gol) in serie B con Como, Alzano Virescit, Siena e Rimini e 217 presenze (e 7 reti) in serie C1 con Como, Saronno, Livorno, Cesena e Rimini.

Conclusa in serie B, col Rimini, al termine della stagione 2008/2009, la sua carriera di calciatore, ha iniziato proprio nel Club romagnolo la sua nuova carriera di Direttore Sportivo, a partire dalla stagione 2010/2011, quando il Rimini militava in serie D. Al termine di quella stagione Paolo Bravo ha festeggiato non solo la promozione in C2 della squadra romagnola, ottenuta vincendo i playoff a Terni nella finale contro la Turris, ma anche il conseguimento della qualifica di direttore sportivo professionista.
E' rimasto a Rimini anche nella stagione successiva (2011-2012), nella quale la formazione romagnola si è classificata al 5° posto – a pari punti con l'Entella – nel girone A del campionato di C2, per poi venire eliminata dal Cuneo nella semifinale playoff.
La terza stagione consecutiva come Direttore Sportivo del Rimini, che si è poi salvato ai playout di C2, si è conclusa anticipatamente per Bravo, che a fine aprile 2013 ha rassegnato le proprie dimissioni.

Dopo il triennio a Rimini, ricco di soddisfazioni, il nuovo Direttore Sportivo del Südtirol si è preso un anno sabbatico per poi rientrare nel calcio professionistico a novembre 2014, quando ha accettato e quindi assunto l'incarico di Direttore Tecnico del Santarcangelo, al tempo neopromosso in serie C1. Anche in seno al Club di Santarcangelo di Romagna ha diretto l'area sportiva per un triennio nel girone B della terza divisione nazionale per importanza. Nella prima stagione, 2014-2015, la squadra si è salvata, classificandosi al 12° posto. Nella stagione successiva (2015-2016) è invece arrivato un 11° posto. Nella scorsa stagione, infine, Paolo Bravo ha ottenuto col Santarcangelo un 10° posto a pari merito col Bassano, che si è qualificato ai playoff a spese dei romagnoli per la migliore differenza reti.

Paolo Bravo ha affrontato due volte il Südtirol da avversario. Entrambi i confronti risalgono alla scorsa stagione, nella quale il Santarcangelo ha sopravanzato il club biancorosso di 4 punti al termine del campionato: nella gara d'andata, al Druso, vittoria del Südtirol per 1-0, nella gara di ritorno, in Romagna, successo invece per 2-1 del Santarcangelo.

Paolo Bravo sarà presentato alla stampa domani, martedì 24 aprile, al Media Point dell'FCS Center a Maso Ronco, nella zona sportiva di Appiano, con inizio alle ore 14. Nel corso della conferenza stampa verrà ufficializzato anche il ritiro estivo della prima squadra biancorossa, nonché illustrato il calendario degli Alperia Junior Camps 2018.
 Leggi di più 
 
VI ASPETTIAMO ALLO SPARKASSE KIDS DAY BY PFIFF TOYS

VI ASPETTIAMO ALLO SPARKASSE KIDS DAY BY PFIFF TOYS

23.04.2018 - Bambini e ragazzi non mancate! Allo “Sparkasse Kids Day by Pfiff Toys” sport e divertimento sono assicurati! Con il prezioso contributo della Cassa di Risparmio e della Pfiff Toys, l’FC Südtirol organizza anche quest’anno un evento apprezzato e ormai consolidato quale il “Kids Day”.
L’FCS Center, il nostro nuovissimo centro sportivo di Maso Ronco, sarà festosamente invaso da tanti, tantissimi bambini e ragazzi che si intratterranno per un pomeriggio intero con simpatici giochi all´aperto messi a disposizione dalla Pfiff Toys, azienda leader in Alto Adige nello specifico settore .
 Leggi di più 
 
A BASSANO VINCONO SIA L'U17 CHE L'U15

A BASSANO VINCONO SIA L'U17 CHE L'U15

22.04.2018 - A Bassano, contro la locale formazione vicentina, nella penultima giornata dei rispettivi campionati, le formazioni biancorosse under 17 e under 15 hanno fatto l'enplein di punti, sei sugli altrettanti a disposizione, con l’under 17 che ha prevalso con un rotondo 3-0 e con l’under 15 che si è imposta per 3-2.

Under 17.
Terza vittoria di fila per la squadra di Toccoli, che – complici le contemporanee sconfitte di Renate e Albinoleffe – sale al terzo posto in classifica, mettendo una serie ipoteca sulla qualificazione ai playoff-scudetto, ad una sola partita dalla bandiera a scacchi. Playoff-scudetto ai quali partecipano le prime quattro squadre classificate. Il rotondo 3-0 con i quali i biancorossi hanno violato il campo del Bassano è stato “griffato” dalle reti di Grezzani nel primo tempo e di Jamai e Truzzi nella ripresa.

BASSANO - FC SÜDTIROL 0-3 (0-1)
BASSANO: Zanotto, Affollati, Favaretto (39. Scapin), Piazzon (41. Luongo), Belardinelli, Parise, Kokolari, Minozzo, Alberti, Rampin, Convento (68. Gomiero)
Allenatore/Trainer: Massimo Susic
FC SÜDTIROL: Weiss, Firler, Brentel, Morabito (78. Gambato), Salvaterra, Colucci, Jamai (78. Cavallo), Truzzi, Unterthurner, Grezzani (51, Chiarello), Amico (68. Sissoko)
Allenatore/Trainer: Flavio Toccoli
RETI/TORE: 20. Grezzani (0-1), 49. Jamai (0-2), 80. + 1 Truzzi (0-3)

Under 15.
Seconda vittoria di fila per i ragazzi di mister Fabio Calliari, che hanno espugnato il campo del Bassano con il risultato finale di 3-2, andando al riposo in vantaggio per 2-0 grazie alle reti di Sartori e Cominelli. Nella ripresa il terzo e decisivo gol biancorosso a firma di Vinciguerra, nel finale, dopo che il Bassano era riuscito a rimontare due gol di svantaggio.

BASSANO - FC SÜDTIROL 2-3 (0-2)
BASSANO: Giordano, Bortollon, Giron, Ronzani, Bolzon, Bertuzzi, Busato, Bonetto, Fabbian, Favero, Sheta
Allenatore/Trainer: Gabriele Stevanin
FC SÜDTIROL: Überegger, Salaris (55. Toci), Sinn, Pierro, Cominelli, Bussi, Lohoff (45. Gennari), Heinz, Sartori, Bazzanella (45. Morina), Vinciguerra
Allenatore/Trainer: Fabio Calliari
RETI/TORE: 21. Cominelli (0-1), 29. Sartori (0-2), 50. Ronzani (1-2), 65. Giacobbo (2-2) 73. Vinciguerra (2-3)
 Leggi di più 
 
BROH CONTRO ERLIC IN ITALIA U20 VS CROAZIA U20

BROH CONTRO ERLIC IN ITALIA U20 VS CROAZIA U20

22.04.2018 - Stagione ricca di soddisfazioni e di significativi riconoscimenti, personali e di squadra, per l'FC Südtirol. Questo mercoledì, 25 aprile, due calciatori biancorossi saranno in campo nell'amichevole fra l'Italia under 20 e la Croazia under 20, in programma a Manzano, in provincia di Udine.

Jeremie Broh è infatti stato convocato nella selezione azzurra che annovera tanti calciatori appartenenti a club di serie A e B, mentre Martin Erlic è stato raggiunto dalla convocazione nella Nazionale croata di categoria.

Broh, centrocampista classe 1997, ha al suo attivo due presenze nell'Italia under 18, mentre Martin Erlic, difensore centrale classe 1998, ha vestito la maglia della sua Nazionale con la Croazia under 17 (10 presenze e 1 gol) e con la Croazia under 19 (5 presenze).

Vestendo la maglia azzurra dell’Italia under 20 Jeremie Broh ha idealmente e anche concretamente raccolto l’eredità di altri “canterani” biancorossi che – nell’ultimo decennio - hanno avuto l’onore di rappresentare l'Italia nelle varie nazionali giovanili.

Stiamo parlando di Michael Cia, attuale vice capitano biancorosso che ha giocato con tutte le nazionali azzurre, dall’under 15 all’under 21, di Simone Tononi, 15enne estremo difensore che ad inizio della corrente stagione ha difeso la porta dell'Italia under 16, di Manuel Fischnaller, attaccante dell’Alessandria che ha segnato 4 gol con la Nazionale under 20, di Manuel De Luca, protagonista con l’under 15 e l’under 16, di Andrea Seculin, portiere del Chievo Verona che è stato il numero 1 dell’Italia under 20 e di quella under 21, di Michael Bacher, che ha vestito l’azzurro dell’Italia under 17, ma anche di Thomas Frendo e Martin Ritsch, quest’ultimo attualmente in forza al San Giorgio, in Eccellenza, entrambi più volte convocati nell’Italia under 15. 
 Leggi di più 
 
SPETTACOLO! FERALPI KO, PLAYOFF MATEMATICI E 4° POSTO IN CLASSIFICA

SPETTACOLO! FERALPI KO, PLAYOFF MATEMATICI E 4° POSTO IN CLASSIFICA

22.04.2018 - A due partite dal termine del campionato, il Südtirol fa uno straordinario en-plein: batte il FeralpiSalò 3-2 con gol-partita di Frascatore al 93', conquista matematicamente la qualificazione ai playoff, dai quali mancava da tre stagioni, e balza solitario al 4° posto in classifica, con due punti di vantaggio sul Bassano (che ha pure giocato una partita in più dei biancorossi, al pari del FeralpiSalò) e tre sulla coppia Mestre-FeralpiSalò. Insomma, uno spettacolo!

MATCH PREVIEW.
Reduce dal turno di riposo di domenica scorsa, al quale si era consegnato con l’inopinata sconfitta a Santarcangelo, appena la quinta nelle ultime 24 partite disputate, il Südtirol – quinto in classifica a pari merito con Mestre e FeralpiSalò - è di scena allo stadio Druso di Bolzano per un importantissimo scontro diretto proprio col FeralpiSalò, che – assieme al Mestre ma anche al Bassano che precede di un punto i biancorossi – contende a Fink e compagni uno dei due ultimi posti utili (4° e 5° posto) per affrontare i playoff coi significativi vantaggi riconosciuti dal regolamento per i suddetti piazzamenti.
In casa il Südtirol ha conquistato 27 dei 46 punti complessivi per effetto di uno score di 7 vittorie, 6 pareggi e 2 sole sconfitte, quest’ultime rimediate per mano del Bassano, nel girone d’andata, e del Gubbio, nel girone di ritorno.
Il FeralpiSalò, che in attacco schiera il capocannoniere del campionato (Simone Guerra, autore di 18 gol), ha conquistato appena un punto nelle ultime tre partite disputate per effetto delle sconfitta contro Albinoleffe e Ravenna e del pareggio casalingo di domenica scorsa contro il Santarangelo.
Si affrontano la miglior difesa, quella biancorossa con appena 25 reti subite, e il miglior attacco del campionato, quello dei bresciani con 41 gol realizzati.
Contro il FeralpiSalò degli “ex” Mattia Marchi e Marco Martin, col primo in campo dal primo minuto e col secondo che parte invece dalla panchina, mister Zanetti deve rinunciare in difesa allo squalificato Sgarbi e all’infortunato Baldan, ma ritrova in cabina di regia Berardocco, “ex” FeralpiSalò.

LIVE MATCH.
Inizio di gara vivace e intraprendente da parte di entrambe le contendenti, nonostante il gran caldo, con le due squadre che giocano “a specchio” (3-5-2 il modulo di entrambe) e che pressano alto sui portatori di palla avversari, ma al 6' su cross di Zanchi dalla sinistra il colpo di testa di Tait costringe Caglioni al grande intervento per togliere il pallone dall'angolino.
Ma il numero 1 del Feralpi nulla può meno di un minuto più tardi, quando Fink entra in area dalla sinistra e scodella un traversone morbido per il colpo di testa di Gyasi, che firma l'1-0 e la sua quinta rete in campionato.
I bresciani patiscono il colpo e tardano ad imbastire una reazione efficace, anche perché il Südtirol – ordinato e ben disposto in campo - non concede spazi, tanto che gli ospiti devono ricorrere ai tiri dalla distanza, come al 19', quando il sinistro di Paolo Marchi dai 20 metri sorvola di un metro la traversa.
La squadra di Zanetti gestisce con autorevolezza partita e risultato, senza per questo motivo rinunciare ad offendere, e difatti al 24' è ancora Caglioni a correre un brivido sul destro dai 25 metri di Vinetot che si perde non di molto a lato.
Gioca bene la squadra di Zanetti, e al 29' Broh si produce in un allungo palla al piede per poi sventagliare profondo in direzione di Gyasi, che pur nei pressi della linea di fondo prova comunque il tiro in porta di sinistro, col pallone che si perde sul fondo.
Gli ospiti si rivedono in avanti alla mezz'ora, quando Zanchi perde un pallone sulla sinistra, permettendo a Guerra di scodellarlo a centro area, dove l'ex biancorosso Marchi si esibisce in una rovesciata che sorvola non di molto la traversa.
E' il preludio al gol del pareggio che arriva al 32', quando Vitofrancesco dalla destra crossa a mezza altezza per la girata di Marchi che Offredi respinge con un grande intervento ma sui piedi di Guerra, che da due passi fa 1-1 con la sua 19esima rete in campionato.
Finale di tempo vivace ma senza palle-gol e squadre al riposo sul parziale di 1-1.

Si riparte senza cambi in entrambe le squadre, con la squadra di Zanetti che opera il primo affondo della ripresa al 3', quando sulla punizione-cross a centro area di Fink l'avanzato Frascatore non trova l'impatto col pallone, poi Erlic da posizione defilata non riesce a tenere in gioco il pallone.
Il FeraloiSalò si rende pericolosissimo al 6', quando - dopo mischia furibonda in area – Staiti dai 10 metri trova il pertugio per il tiro, ma la sua conclusione mancina sorvola di poco la traversa.
Due minuti più tardi velocissima ripartenza biancorossa sulla destra con Broh, sul cui cross radente Gyasi fa velo per Costantino, che tutto solo sbaglia il controllo, poi recupera il pallone e caparbiamente va al tiro che finisce però a lato.
Passano altri due minuti, e un cross di Zanchi si trasforma involontariamente in un micidiale tiro a spiovere sotto la traversa che Caglioni – accecato dal sole – riesce solo smanacciare fuori dalla porta, ma Costantino – in tuffo di testa – insacca il 2-1 e la sua 14esima rete in campionato.
Quando può distendersi in contropiede, il Südtirol crea sempre grandi imbarazzi agli ospiti, che faticano a contenere la velocità degli imprendibili Broh e Gyasi, ma al 25' ci vuole un grandissimo Offredi per opporsi d'istinto alla conclusione da zero metri di Vitofrancesco.
E al 26', su svarione difensivo di Frascatore che perde palla sulla trequarti biancorossa, Guerra apre a sinistra in area in direzione di Marchi, il cui diagonale mancino piega la mano protesa di Offredi e si insacca in fondo alla rete per il 2-2 ed il gol dell'“ex”.
Partita bella e intensa, fra due squadre che meritano uno dei primi cinque posti in classifica, e al 33' la squadra di Zanetti rischia di passare per la prima volta in svantaggio, quando Frascatore si fa rubare palla sulla linea di fondo campo da Marchi, sul cui traversone la battuta al volo dell'altro ex biancorosso, Marco Martin, si stampa sul palo.
La partita sembra destinata a concludersi in parità, ma la squadra di Zanetti non si accontenta e al terzo dei quattro minuti di recupero - su angolo di Cia – Frascatore insacca di testa il gol della vittoria, della matematica qualificazione ai playoff e del balzo al quarto posto solitario in classifica. Uno spettacolo.

FC SÜDTIROL – FERALPISALO’ 3-2 (1-1)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Vinetot, Erlic, Frascatore; Tait, Broh, Berardocco (85. Smith), Fink (59. Cia), Zanchi; Costantino (74. Candellone), Gyasi
In panchina: D’Egidio, Bertoni, Cess, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores, Berardi, Roma
Allenatore: Paolo Zanetti
FERALPISALO’ (3-5-2): Caglioni; Ranellucci, Emerson, Paolo Marchi; Vitofrancesco, Magnino, Staiti (69. Capodaglio), Dettori (61. Raffaello), Parodi (69. Martin); Guerra, Mattia Marchi (84. Ferretti)
In panchina: Livieri, Gamarra, Bagadur, Turano, Marchetti, Tantardini, Loi, Ponce
Allenatore: Domenico Toscano
ARBITRO: Matteo Gariglio di Pinerolo
RETI: 7. Gyasi (1-0), 32. Guerra (1-1), 55. Costantino (2-1), 71. Marchi (2-2), 93. Frascatore (3-2)
NOTE: pomeriggio soleggiato, temperatura estiva. Ammoniti: Parodi (F, 21.), Staiti (FCS, 22.), Berardocco (FCS, 75.), Cia (FCS, 83.), Frascatore (FCS, 93.)
 Leggi di più 
 
I PLAYOFF-SCUDETTO DELLA BERRETTI INIZIANO CON UNA SCONFITTA A PADOVA

I PLAYOFF-SCUDETTO DELLA BERRETTI INIZIANO CON UNA SCONFITTA A PADOVA

21.04.2018 - Nella prima delle quattro gare del girone di qualificazione ai quarti di finale dei playoff-scudetto di categoria, la Berretti biancorossa esce sconfitta per 2-0 dal campo del Padova, contro il quale aveva vinto entrambi gli scontri diretti in campionato. Fatali ai biancorossi i dieci minuti, a cavallo fra il 60. e il 70., nei quali il Padova ha trovato i due gol della vittoria, ma il risultato è bugiardo perché la gara è stata equilibrata e perchè Delle Monache, portiere biancoscudato, ha compiuto tre grandi interventi per sventare due colpi di testa di Zanon e un'incursione solitaria in area di Baldo.
Per Salvaterra e compagni la seconda partita del girone di qualificazione ai quarti di finale è in programma sabato prossimo, all’FCS Center, contro il Vicenza.

PADOVA - FC SÜDTIROL 2-0 (0-0)
PADOVA: Delle Monache, Lazzaretto, Acampora, Salvatore, Lovato, Ruggero, Piovanello (90. Gerthoux), Galjari (87. Schievano), Bonavina, Pavesi, Nnodim (85. Poncia)
Allenatore/Trainer: Matteo Centurioni
FC SÜDTIROL: Gentile, Pomella, Uez (65. Gasparini), Rabensteiner, Duriqi (70. Fazion), Salvaterra, Francescon, Pichler, Baldo, Zanon, Baldo (70. Mitterutzner)
Allenatore/Trainer: Salvatore Leotta
Reti/Tore: 60. Bonavina (1-0), 70. Bonavina (2-0)
 Leggi di più 
 
CONTRO IL FERALPI PUNTI PESANTI IN PALIO PER LA "TOP FIVE"

CONTRO IL FERALPI PUNTI PESANTI IN PALIO PER LA "TOP FIVE"

20.04.2018 - Questa domenica, 22 aprile, la serie C (girone B) torna in campo in occasione della terzultima giornata di campionato. Reduce dal turno di riposo di domenica scorsa, al quale si era consegnato con l’inopinata sconfitta a Santarcangelo, appena la quinta nelle ultime 24 partite disputate, il Südtirol – quinto in classifica a pari merito con Mestre e FeralpiSalò - è di scena allo stadio Druso di Bolzano (ore 16.30) per un importantissimo scontro diretto proprio col FeralpiSalò, che – assieme al Mestre ma anche al Bassano che precede di un solo punto i biancorossi – contende a Fink e compagni uno dei due ultimi posti utili (4° e 5° posto) per affrontare i playoff coi significativi vantaggi riconosciuti dal regolamento per i suddetti piazzamenti. Arrivando quarto il Südtirol salterebbe il primo turno degli spareggi-promozione e giocherebbe in casa il secondo turno ad eliminazione diretta al termine dei 90’ regolamentari (in caso di pareggio si qualifica la squadra meglio classificata). Stessi privilegi e stessa formula anche in caso di arrivo al 5° posto, con l’unica differenza che i biancorossi inizierebbero i playoff (sempre in casa) sin dal primo turno. Insomma, lo scontro diretto col FeralpiSalò e quello dell’ultima giornata di campionato contro il Mestre, gare entrambe in programma allo stadio Druso, possono permettere ai biancorossi di misurarsi inizialmente coi playoff con il conforto del fattore campo e con il calore del pubblico amico che in quest’ultimi match della regular season e – si auspica – anche nelle prime sfide dei playoff può davvero rappresentare il 12esimo uomo in campo.
Da sottolineare anche come Bassano, Mestre e FeralpiSalò, ovvero le dirette rivali dei biancorossi per il 4° o il 5° posto, abbiano sin qui giocato una partita in più rispetto alla squadra di Zanetti (32 contro 31).
In casa il Südtirol ha conquistato 27 dei 46 punti complessivi per effetto di uno score di 7 vittorie, 6 pareggi e 2 sole sconfitte, quest’ultime rimediate per mano del Bassano, nel girone d’andata, e del Gubbio, nel girone di ritorno.
A pari merito con Padova e Sambenedettese, rispettivamente prima e seconda in classifica, la squadra biancorossa ha la miglior difesa del campionato con 25 gol subiti in 31 partite, nelle quali per ben 15 volte la porta di Offredi è rimasta involata.

IN CAMPO.
Indisponibili Sgarbi, squalificato, e Baldan, infortunato. Rientrano invece Cia e Candellone, cui mister Zanetti aveva concesso un turno di riposo a Santarcangelo, nonché Berardocco, che ha scontato la giornata di squalifica. La lista dei convocati sarà pubblicata sul profilo ufficiale Facebook dell’FC Südtirol nel pomeriggio di domani, sabato 21 aprile.

I NOSTRI AVVERSARI.
Da fine febbraio il FeralpiSalò è allenato da Domenico Toscano, subentrato al dimissionario Michele Serena dopo il breve interregno (una partita) di Cesare Beggi. Toscano è allenatore con un palmares importante a livello di promozioni: una dalla D alla C2 col Cosenza, una dalla C2 alla C1 sempre col Cosenza e due dalla C1 alla B con la Ternana prima e col Novara poi.
Sotto la guida di Toscano il FeralpiSalò ha disputato sette partite con uno score di due vittorie, due sconfitte e tre pareggi.
Nelle ultime tre gare disputate i bresciani hanno raccolto un solo punto, perdendo a Bergamo contro l’Albinoleffe (3-1), cadendo in casa nel recupero contro il Ravenna (0-1) e pareggiando domenica scorsa al “Turina” contro il Santarcangelo (1-1).
In trasferta il FeralpiSalò ha conquistato la metà dei punti complessivi (23 su 46) per effetto di uno score di 6 vittorie, 5 pareggi e altrettante sconfitte.
Insieme con Padova e Pordenone, i bresciani hanno il miglior attacco del campionato con 41 gol realizzati in 32 partite. Il top-scorer della squadra, nonché capocannoniere del girone è Simone Guerra con 18 reti.
Il FeralpiSalò ha però anche la quinta peggior difesa del campionato con 39 gol subiti.

GLI “EX” DELLA PARTITA.
Sono tre. Nel Südtirol troviamo Luca Berardocco. Il 26enne play maker pescarese ha vestito la maglia dei gardesani nel girone di ritorno del campionato di C1 2012/2013, totalizzando 13 presenze, nobilitate da due reti. Nel FeralpiSalò troviamo invece Marco Martin e Mattia Marchi, entrambi fra i principali artefici della memorabile promozione biancorossa nella terza serie, raggiunta grazie al primo posto nel campionato di C2 edizione 2009/2010. Marco Martin, 29enne terzino sinistro di Pordenone, ha militato nel Südtirol per cinque stagioni e mezza, totalizzando 156 presenze e 6 gol. Mattia Marchi, 28enne centravanti di Rimini, ha invece vestito la maglia biancorossa nel per una stagione e mezza, collezionando 51 presenze e segnando 12 reti, fra cui il gol-promozione in C1 contro la Valenzana.

I PRECEDENTI.
Il bilancio, nei tredici confronti in campionati professionistici, annovera sei vittorie gardesane, quattro vittorie biancorosse e tre pareggi. Le ultime tre sfide, ivi compresa quella d’andata della corrente stagione, sono state tutte vinte dal Feralpi, che nello scorso campionato di serie C (girone B) si aggiudicò sia la gara d'andata al “Druso” per 2-1 che quella di ritorno al “Turina” per 1-0.

LA GARA D’ANDATA.
Sulle rive del lago di Garda, lo scorso 2 dicembre, vittoria bresciana per 2-1. Biancorossi colpiti a freddo dai padroni di casa, a segno con Ranellucci e Guerra nel primo quarto d’ora di gioco. Ripresa dominata dalla squadra di Zanetti, con gol di Costantino all’85’ e con due pali clamorosi colpiti dallo stesso Costantino e da Gatto – su punizione - nel recupero.

L'ARBITRO.
Il direttore di gara sarà Matteo Gariglio della sezione di Pinerolo.

LA CLASSIFICA.
Padova 58 punti; Sambenedettese 52; Reggiana 51; Bassano 47; FC Südtirol, Mestre, FeralpiSalò 46; Triestina, Pordenone 42; Renate 41; Albinoleffe 40; Ravenna 39; Fermana 37; Santarcangelo**, Gubbio, Teramo 33; Fano 31; Vicenza* 30
PENALIZZAZIONI
* Vicenza -4
** Santarcangelo -1
 Leggi di più 
 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili