Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

OTTIMO SÜDTIROL: A TRIESTE ARRIVA IL PRIMO PUNTO IN TRASFERTA

Terzo risultato utile in quattro gare, secondo pareggio di fila, ma – soprattutto – primo punto conquistato in trasferta per il Südtirol, che al “Nereo Rocco” impone il pareggio ad una “big” del campionato quale la Triestina di mister Sannino.
A Trieste finisce 1-1. Risultato giusto, ma i biancorossi possono comunque recriminare perché – in vantaggio per 1-0 per effetto del gol di Costantino – hanno mancato per due volte ad inizio ripresa il colpo del kappaò.
 
Live match. Reduce dal beffardo pareggio casalingo contro la Fermana, con rimonta (da 2-0 a 2-2) subita nell’ultimo quarto d’oro di gioco, il Südtirol è di scena allo stadio Nereo Rocco di Trieste per affrontare una delle “big” annunciate del girone, ovvero la Triestina di mister Sannino.
Biancorossi e giuliani sono appaiati in classifica con 4 punti. Ma la Triestina ha disputato una partita in meno, avendo già osservato alla prima giornata di campionato il turno di riposo a rotazione imposto dal calendario e dal girone a 19 squadre.
Il Südtirol ha sin qui fatto registrare uno score di una vittoria (l’1-0 all’esordio casalingo a spese l’Albinoleffe con gol di Cia), una sconfitta (il 3-1 a Pordenone con rete biancorossa ancora di Cia) e un pareggio (il già citato e beffardo 2-2 al Druso di domenica scorsa contro la Fermana).
La Triestina di mister Sannino è invece imbattuta per effetto del pareggio casalingo contro la Reggiana (1-1) e della roboante vittoria sul campo del Ravenna (1-5).
Al Nereo Rocco mister Zanetti non può disporre dell'infortunato Broh, mentre Smith va in panchina in imperfette condizioni fisiche. Recuperato invece Vinetot in difesa. L'allenatore biancorosso si affida ad un coraggioso 3-4-2-1 con Cia e Gyasi di supporto a Costantino, punta centrale.
La cronaca. Inizio di match interlocutorio, con le due squadre che si contendono il pallino del gioco, e col Südtirol che opera il primo affondo al 12', quando Tait dall'out di destra lancia profondo per Costantino, che difendendo il pallone col corpo sull'attacco di Aquaro entra in area di rigore, dove il difensore alabardato lo strattona per un braccio e lo trascina a terra. Ci sarebbero gli estremi per il calcio di rigore, ma l'arbitro – sorprendentemente – concede un calcio di punizione alla Triestina.
Al 17' la risposta dei padroni di casa: combinano sulla destra Bracaletti e Troiani, con quest'ultimo che entra in area di rigore eludendo in bello stile l'intervento di Frascatore e Sgarbi per poi servire un invitante pallone ad Arma, murato al momento del tiro dall'eccellente chiusura di Vinetot.
Al 26' ancora Triestina pericolosa, con l'azione che si sviluppa nuovamente sulla destra con duetto Troiani-Bracaletti e col pallone che poi schizza al limite dell'area, dove il sinistro radente di Porcari costringe Offredi alla respinta sulla linea di porta, quindi la difesa biancorossa libera definitivamente la minaccia.
Ma al 31' passa il Südtirol: angolo di Berardocco a spiovere nell'area piccola e Costantino, senza saltare, incorna il pallone di testa nel traffico, realizzando l'1-0 biancorosso e concedendo il bis dopo il gol segnato in Coppa Italia, proprio contro la Triestina.
La squadra di Sannino si riversa in avanti alla ricerca del pareggio, e al 36' Mensah caracolla sulla parte sinistra dell'area biancorossa, aggirando Vinetot e Sgarbi per poi servire il rimorchio di Bariti, la cui conclusione di prima intenzione – forte e radente – viene respinta dall'ottimo Offredi.
Quattro minuti più tardi Zanchi si procura un calcio di punizione, che Berardocco tocca corto per il destro a spiovere da 35 metri di Cia, cui Perisan – con un gran balzo a togliere il pallone da sotto la traversa – strozza in gola l'urlo di gioia.
Ottimo Südtirol, attento in difesa e pungente nelle azioni di rimessa, coi biancorossi che vanno al riposo in vantaggio per 1-0.
Nessun cambio nell'intervallo e inizio di ripresa che vede la Triestina proiettata in avanti alla ricerca del pareggio, ma al 4' su velocissima ripartenza biancorossa Cia dalla sinistra taglia il campo con un assist filtrante in diagonale che libera in area Gyasi, il quale controlla e calcia a porta spalancata, ma Perisan – con un gran balzo – devia la conclusione in calcio d'angolo.
E cinque minuti più tardi Tait con un lancio in verticale apre un'autostrada a Costantino, che però sbaglia lo stop, permettendo a Perisan di recuperare il pallone in uscita al limite dell'area.
Al 18' si rivede la Triestina con mischia in area biancorossa susseguente ad un calcio d'angolo: Arma non riesce a calciare verso la porta, mentre la conclusione di Mensah trova un Offredi ancora una volta attentissimo.
Inizia a premere forte in avanti la Triestina, e al 23' Grillo imbuca un buon pallone in area per il neoentrato Acquadro, che supera di slancio Vinetot, venendo a contatto con lo stesso e cadendo a terra. L'arbitro decide per il calcio di rigore che capitan Bracaletti trasforma per l'1-1.
Dinanzi alla perdurante pressione offensiva alabardata, mister Zanetti corre saggiamente in soccorso della sua squadra, inserendo Gatto e Oneto per Costantino e Cia e tornando così al “3-5-2” con Oneto esterno di destra, Tait mezz'ala e Berardocco vertice basso davanti la difesa, mentre Gatto va ad affiancare Gyasi in attacco.
Mosse azzeccate quelle dell'allenatore biancorosso, perché i biancorossi non rischiano praticamente più nulla e portano a casa un buon punto dal “Nereo Rocco”, il primo in trasferta.

TRIESTINA – FC SÜDTIROL 1-1 (0-1)

TRIESTINA (4-4-2): Perisan; Troiani, El Hasni, Aquaro, Pizzul (52. Grillo); Bracaletti (82. Hidalgo), Meduri (52. Acquadro), Porcari, Bariti (60. Pozzebon); Arma, Mensah
In panchina: Boccanera, Libutti, Castiglia, Codromaz, Hidalgo, Celestri, Langwa, Petrella, Mori
Allenatore: Giuseppe Sannino
FC SÜDTIROL (3-4-2-1): Offredi; Vinetot, Sgarbi, Frascatore; Tait, Fink (64. Smith), Berardocco (87. Bertoni), Zanchi; Cia (72. Oneto), Gyasi; Costantino (73. Gatto)
In panchina: D’Egidio, Baldan, Erlic, Roma, Berardi, Boccalari, Heatley Flores
ARBITRO: Giovanni Ayroldi di Molfetta (Falco-Palermo)
RETI: 31. Costantino (0-1), 68. Bracaletti su rigore (1-1)
NOTE: pomeriggio soleggiato, temperatura mite. Spettatori 3000 circa. Al 75' allontanato dalla panchina per proteste l'allenatore della Triestina, Giuseppe Sannino. Ammoniti: Porcari (T), Bracaletti (T), Zanchi (FCS), Frascatore (FCS)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili