Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

PLAYOFF MATEMATICI MALGRADO LA SCONFITTA A VERCELLI

Dopo cinque risultati utili e soprattutto dopo quattro vittorie di fila, il Südtirol è costretto alla resa sul campo della vice capolista Pro Vercelli, che si impone per 2-0 sui biancorossi, cui non sono bastati 75 minuti in superiorità numerica per uscire con un risultato utile dal “Silvio Piola” di Vercelli. Capitan Kiem e compagni conquistano comunque matematicamente i playoff, conservando oltretutto il 5° posto che regala il vantaggio di giocare in casa i quarti di finale in gara unica degli spareggi-promozione in serie B.
 
Live match. Nella terzultima giornata del campionato di Prima Divisione Lega Pro un Südtirol entrato prepotentemente nella “top five” della zona playoff grazie al successo ottenuto in extremis contro il Savona rende visita in Piemonte alla vice capolista Pro Vercelli, attardata di sei punti dal primo posto ma ancora in corsa per la vittoria del campionato, avendo a disposizione lo scontro diretto con la capolista Virtus Entella nel turno successivo alla pausa di domenica prossima per le festività di Pasqua. 
Il Südtirol si presenta allo stadio “Silvio Piola” di Vercelli in serie utile da cinque partite ma soprattutto reduce da quattro esaltanti vittorie di fila, ottenute – in ordine di tempo – a spese di Vicenza (1-0), FeralpiSalò (1-3), Carrarese (1-0) e Savona (1-0), poker di successi preceduto dal pareggio di Cremona (1-1) che aveva dato il là alla striscia positiva.
Nel girone di ritorno i biancorossi hanno conquistato più punti di tutti, ben 24, per effetto di uno score di 7 vittorie, tre pareggi e due sconfitte.
Si affrontano miglior attacco e miglior difesa del campionato, col Südtirol che ha segnato ben 41 gol e con la Pro Vercelli che ne ha subiti appena 16.
A Vercelli mister Rastelli non può disporre degli infortunati Tagliani e Dell’Agnello, nonché dello squalificato Pederzoli, che viene sostituito in cabina di regia da Furlan. Conferma in blocco per la difesa, mentre in attacco si rivede dal primo minuto Corazza, con Veratti prima punta e con Vassallo – preferito a Turchetta – a completare il tridente offensivo.
La cronaca. Inizio di match di chiara marca vercellese, coi padroni di casa ad operare il primo affondo dopo tre minuti di gioco, allorquando Scaglia prova la conclusione dal vertice dell'area, col pallone che sorvola non di molto la traversa.
Un minuto più tardi combinazione fra Greco e Marchi, con conclusione di quest'ultimo deviata in angolo.
Sul successivo corner calciato da Greco, sbuca la testa di Scavone, che da due passi firma l'1-0 e l'immancabile gol dell'ex, in questo caso ancor più indigesto, visto e considerato che il 26enne bolzanino è cresciuto nella cantera biancorossa per poi affermarsi in prima squadra. 
Il Südtirol si desta dall'iniziale torpore, con Corazza che invita al tiro Branca, il cui mancino è ben indirizzato, ma Russo si supera, smanacciando il pallone sul fondo.
I biancorossi prendono ulteriore coraggio al 16', quando Greco viene espulso per aver insultato il direttore di gara, col Südtirol che si ritrova in superiorità numerica per i restanti 75 minuti di gioco.
Con l'uomo in più la squadra di Rastelli si riversa in avanti, e al 21' Martin si accentra e va al tiro, con Russo costretto a distendersi per deviare l'insidiosa conclusione.
Palla-gol ancor più ghiotta al 24', quando Branca libera Veratti a tu per tu con Russo, ma l'attaccante modenese calcia addosso al portiere della Pro Vercelli.
Südtirol stabilmente nella metà campo avversaria, ma alla mezz'ora la vice capolista allenta il forcing biancorosso con tiro di Fabiano non di molto impreciso.
I biancorossi si rivedono al 41', quando – sugli sviluppi di un calcio d'angolo – la palla perviene a Corazza, il cui tiro – deviato – sfiora l'incrocio dei pali.
Si affida ai tiri dalla distanza, il Südtirol, e al 44' è la volta di Furlan, ma la sua conclusione non impensierisce Russo.
E' l'ultima emozione di un primo tempo che la Pro Vercelli chiude in vantaggio per 1-0, malgrado l'inferiorità numerica.
Si riparte con mister Rastelli che potenzia l'attacco, inserendo Turchetta per Martin, col neoentrato che si mette subito in evidenza nella misura di un tiro-cross disinnescato da Russo.
Prova ad insistere il Südtirol alla ricerca del pareggio, e al 5' Corazza arriva di un soffio in ritardo sull'invitante cross di Branca.
Un minuto più tardi ci prova Veratti, ma Russo si erge ancora a baluardo invalicabile, mentre all'11' su traversone di Vassallo il colpo di testa di Cappelletti sorvola di poco la traversa.
Ancora Südtirol al 17', con Bassoli che invita al tiro Turchetta, la cui conclusione dal limite viene bloccata a terra da Russo.
Di tanto in tanto la Pro Vercelli mette la testa fuori dal guscio, e al 19' Scaglia scodella una punizione-cross per il colpo di testa fuori misura di Scavone.
Ma trenta secondi più tardi il forcing biancorosso prosegue con tiro mancino di Bassoli dall'out di sinistra, non di molto impreciso.
La Pro Vercelli si affida a puntate offensive estemporanee, come al 24' quando Fabiano si produce in un bell'assolo, sprecando però tutto al momento del tiro.
Ad un quarto d'ora dalla fine mister Rastelli gioca al rischia tutto, inserendo Minesso e Cocuzza al posto di Furlan e Veratti, formula a quattro punte che aumenta la vivacità in fase offensiva, col tiro di Minesso al 33' che si spegne sul fondo.
Ma gli sforzi dei biancorossi vengono vanificati al 36',  quando Scaglia approfitta di uno scontro fortuito fra Kiem e Cappelletti per far proseguire l'azione e servire in profondità Ardizzone, che a tu per tu con Facchin firma la rete del raddoppio piemontese.
Finale biancorosso con Corazza che non trova la deviazione vincente su imbeccata di Cocuzza e con Kiem che prova la batuta da fuori area, ma senza fortuna.
Nel recupero la punizione di Turchetta viene respinta di pugni da Russo, espisodio sul quale si conclude il match.  
Finisce 2-0 per la Pro Vercelli, col Südtirol costretto allo stop dopo quattro vittorie e cinque risultati utili di fila. Il podio della classifica si allontana, ma la qualificazione ai playoff è ora matematica, coi biancorossi che conservano oltretutto il 5° posto, da difendere nelle ultime due partite di campionato, in programma dopo Pas qua contro due avversari abbordabili quali San Marino e Pro Patria. 
 
PRO VERCELLI – SÜDTIROL 2-0 (1-0)
Pro Vercelli (4-4-2): Russo; Cancellotti (65. Bani), Cosenza, Ranellucci, Scaglia; Statella (58. Ardizzone), Rosso, Scavone, Fabiano; Marchi (73. Iemmello), Greco
A dispozione: Nodari, Ghosheh, Disabato, Ruggiero.
Allenatore: Cristiano Scazzola
FC Südtirol (4-3-3): Facchin; Cappelletti, Kiem, Bassoli, Martin (46. Turchetta); Fink, Furlan (75. Minesso), Branca; Vassallo, Veratti (75. Cocuzza), Corazza.
A disposizione: Micai, Traore, Peverelli, Bastone.
Allenatore: Claudio Rastelli
Arbitro: Stefano Giovani di Grosseto (Guglielmi-Pollaci)
Reti: 5. Scavone (1-0), 81. Ardizzone (2-0)
Note: pomeriggio con cielo coperto e temperatura primaverile. Espulso al 16. Greco (PV)  Ammoniti: Cosenza (PV), Branca (FCS), Cancellotti (PV), Fabiano (PV), Cappelletti (FCS)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Triestina
 
 
Do, 20. Agosto 2017 - 18:00
 
Stadio Druso - Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.