Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

ROMA - FC SUEDTIROL 4:1 (1:1)

Nell’amichevole di lusso a Riscone di Brunico, sede del ritiro giallorosso, l’FC Suedtirol fa bella figura, per più di un’ora, al cospetto dei vice campioni d’Italia della Roma.
 
Nell’amichevole di lusso a Riscone di Brunico, sede del ritiro giallorosso, l’FC Suedtirol fa bella figura, per più di un’ora, al cospetto dei vice campioni d’Italia della Roma. Sino al 23’ della ripresa, infatti, il punteggio era di 1-1, con Pietro Cascone che nel primo tempo aveva impattato l’iniziale vantaggio di capitan Totti. Poi, nel finale, con l’FC Suedtirol che già ad inizio ripresa aveva cambiato l’intera formazione iniziale, molto vicina a quella titolare, la Roma ha dilagato con gol di Adriano, Menez e Okaka per il definitivo 4-1 in favore dei giallorossi. Da segnalare anche un rigore parato dall’ottimo Zomer ad Adriano nel primo tempo.
Prima del fischio d’inizio, l’FC Suedtirol fa passerella di fronte al foltissimo pubblico, accompagnato nella sua presentazione dalle parole e dalla musica del nuovo inno ufficiale biancorosso che fa il suo debutto stagionale proprio in occasione dell’amichevole di lusso contro i giallorossi. Al “Reiperting” di Riscone, colorato di giallorosso con coreografie degne della “curva sud” dell’Olimpico, presente – al gran completo - tutto lo staff dirigenziale dell’FCS.
La formazione iniziale scelta da mister Sebastiani, che deve ancora rinunciare all’attaccante Thomas Albanese (pubalgia) nonché a Tonino Sorrentino rimasto precauzionalmente a riposo perché dolorante alla schiena, si schiera secondo l’ormai collaudato “4-3-3”. Davanti al portiere Zomer, la coppia centrale di difesa è composta da Cascone e Mirri, preferito a Kiem, mentre le corsie laterali sono occupate da capitan Brugger (a destra) e da Martin (a sinistra). A centrocampo è l’ex Primavera del Siena, Mariano Romano, l’incaricato di dettare i tempi dell’azione, con Baccolo (a destra) e Alfredo Romano (a sinistra) a completare il triangolo in mediana. In attacco, infine, Marchi punta centrale fiancheggiato dagli esterni offensivi Campo e Fink.
La Roma, che è priva di Juan, De Rossi e degli altri reduci dal Mondiale in Sudafrica, schiera invece una formazione col tridente d’attacco Adriano-Totti-Vucinic. Menez parte dalla panchina. Al suo posto Taddei, altro giocatore dalla spiccata vocazione offensiva.
Parte forte la Roma. Al 1’ sinistro potente ma alto di Riise. Tre minuti più tardi siluro da fuori area di Vucinic che Zomer smanaccia sulla traversa. Al 13’, invece, Campo spezza il forcing giallorosso con una conclusione non di molto imprecisa, ma al 15’ è ancora Roma con Vucinic che ruba palla a Brugger e si invola verso l’area biancorossa calciando però a lato. Al 19’ il meritato vantaggio dei giallorossi, a firma del giocatore più atteso, ovvero capitan Totti che da limite con un tiro non irresistibile sorprende Zomer. La Roma insiste, e al 23’ – in un contrasto – Martin atterra Adriano in area di rigore. Lo stesso brasiliano, ex Inter, si incarica della battuta del penalty, ma Zomer si riscatta e respinge il tiro. Il numero 1 biancorosso si supera anche in un “a tu per tu” con Vucinic al 28’, mentre due minuti più tardi arriva il pareggio dell’FC Suedtirol: angolo di Campo, Pietro Cascone da Castellamare di Stabia anticipa Riise e di piede insacca l’1-1. Ma al 39’ ci vuole ancora un grande Zomer per sbarrare nuovamente la strada a Vucinic. Sul finire di primo tempo dura entrata di Mexes, coi tacchetti, ai danni di Mirri (profondo taglio alla coscia), e poi palo esterno di Vucinic. Squadre negli spogliatoi sull’1-1. Nell’FC Suedtirol bene il binario di sinistra Martin-Alfredo Romano-Fink. Positivi anche i due centrali difensivi Cascone e Mirri, nonché i centrocampisti under Mariano Romano e Baccolo.
Nella ripresa mister Sebastiani cambia dieci undicesimi rispetto al primo tempo. In porta il giovane Mair, in difesa – da destra a sinistra – Traorè, Kiem, Nazari e Cadelago, il 21enne argentino ex San Lorenzo in prova, a centrocampo Burato play con Furlan e Hannes Fischnaller ai suoi fianchi. Mentre nel tridente Pfitscher fa la prima punta, con ai lati Campo – quasi subito sostituito da Martin Ciaghi – e Manuel Fischnaller. La Roma, invece, inizia la ripresa con lo stesso undici di partenza.
Nei secondi 45 minuti parte meglio l’FC Suedtirol. Al’8’ bella conclusione di Manuel Fischnaller di poco imprecisa, mentre al 10’ a sfiorare il gol è la Roma con una incornata di Mexes di un soffio alta. Al 9’ e 12’ due palle-gol per Pfitscher, la prima sprecata con un tiro alto scoccato dall’altezza del calcio di rigore e la seconda parata Poi è Vucinic, al 15’, a non trovare il giusto impatto col pallone su invitante assist di Taddei. Al 23’ la Roma si riporta in vantaggio: Adriano al limite dell’area ruba palla, forse fallosamente, a Kiem e sull’uscita di Mair insacca di precisione il 2-1 giallorosso. Alla mezz’ora mister Ranieri cambia l’intero undici giallorosso, e la partita cala di intensità e di emozioni. Nell’FC Suedtirol fuori Martin Ciaghi e dentro per gli ultimi minuti il “Berretti” Alessio Orfanello, gratificato anche lui da mister Sebastiani. Al 41’ il 3-1 della Roma: calcio di punizione del francese Menez che colpisce il palo, poi la palla carambola sul corpo di Simon Mair e finisce in fondo al sacco. Nell’FC Alto Adige entra anche Micheletti per un Cadelago inevitabilmente a corto di condizione (è arrivato solo ieri nel ritiro di Nova Levante). E al 46’ arriva il poker di Okaka, su assist di petto di Guberti, per il definitivo 4-1 per la Roma. Ma per più di un’ora l’FC Suedtirol ha retto assai bene il confronto con i vice campioni d’Italia.

Prossima amichevole di cartello per l’FC Suedtirol, quella in programma mercoledì pomeriggio, 28 luglio, a Naturno (ore 17) contro il Cesena, neopromosso in seria A.

FC SUEDTIROL 1° TEMPO (4-3-3): 1 Zomer; 2 Brugger, 5 Cascone, 6 Mirri, 3 Martin; 8 Baccolo, 4 M. Romano, 10 A. Romano; 7 Campo, 9 Marchi, 11 Fink.
FC SUEDTIROL 2° TEMPO (4-3-3): 1 Mair; 13 Traorè, 14 Kiem, 15 Nazari, 16 Cadelago (32’st Micheletti) ; 18 Furlan, 17 Burato, 19 H.Fischnaller; 7 Campo (dal 9'st 22 Ciaghi e dal 37’ Orfanello), 21 Pfitscher, 20 Manuel Fischnaller
All.: Sebastiani

ROMA (4-3-3): 1 Lobont (dal 30'st Pena); 2 Cicinho (dal 30'st Rosi), 3 Andreolli (dal 30'st Faty), 5 Mexes (dal 30'st Loria), 17 Riise (dal 30'st Antunes); 11 Taddei (dal 30'st Perrotta), 28 Barusso (dal 30'st Greco), 33 Brighi (dal 30'st Guberti); 8 Adriano (dal 30'st Scardina), 10 Totti (dal 30'st Okaka), 9 Vucinic (dal 30'st Menez)
A disp.: 24 Cerci.
All.: Ranieri

ARBITRO: Marchesini di Legnago
Assistenti: Caliari-Galetto di Rovigo

MARCATORI: 19'pt Totti, 30'pt Cascone, 23'st Adriano, 40'st Menez, 45'st Okaka
NOTE: al 24'pt Adriano fallisce un calcio di rigore.

FOTO 1: FC Suedtirol e Roma prima del fischio d'inizio
FOTO 2: Totti e Baccolo
FOTO 3: Zomer para il rigore di Adriano
 
 
ROMA - FC SUEDTIROL 4:1 (1:1)
ROMA - FC SUEDTIROL 4:1 (1:1)
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
AC Renate   FC Südtirol
 
 
Do, 22. Ottobre 2017 - 14:30
 
Stadio "Città di Meda" - Renate
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.