Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

SÜDTIROL GRANDE CON LE GRANDI: 1-1 AL DRUSO CONTRO L'ALESSANDRIA

Secondo risultato utile consecutivo per il Südtirol, che dopo la vittoria sul campo della Pro Patria impone il pareggio al Druso ad una “big” del campionato come l'Alessandria, nella terzultima giornata del campionato di Lega Pro.
L'1-1 finale è “griffato” da capitan Fink, che prima segna il momentaneo vantaggio biancorosso e poco dopo fa autogol con una sfortunatissima quanto fortuita deviazione.
 
Live match. Reduce dal ritrovato successo sul campo della Pro Patria - successo grazie al quale i biancorossi hanno interrotto un digiuno dalla vittoria che durava da cinque partite, nelle quali i ragazzi di Stroppa avevano raccolto appena tre punti - il Südtirol è di scena al Druso contro l’Alessandria, terza in classifica a pari punti (56) con il Pordenone ed in piena corsa per il raggiungimento dei playoff.
In questo finale di stagione l’obiettivo del Südtirol - attualmente decimo ma a soli due punti dal nono posto e a tre dall’ottavo - è invece quello di classificarsi fra le prime nove squadre, in maniera tale da garantirsi – perla quarta stagione di fila, quinta complessiva - la qualificazione alla Coppa Italia-Tim Cup.
In trasferta l’Alessandria ha conquistato quasi la metà dei punti complessivi, per effetto di uno score di 8 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte (27 punti su 56).
In casa il Südtirol non vince dal 6 marzo scorso, quando si impose per 1-0 sul Cuneo con gol-partita di Tulli al 90’. Al Druso i biancorossi hanno incamerato 20 dei 43 punti complessivi, facendo registrare un ruolino di marcia che annovera 4 vittorie, 8 pareggi e 3 sconfitte, quest’ultime subite per mano di Bassano (0-2), Pordenone (1-3) e Giana Erminio (0-1). 
Contro l’Alessandria dei quattro “ex” Bocalon, Branca, Fischnaller e Marras, tutti in campo dal primo minuto, mister Stroppa non può disporre del “lungodegente” Gavazzi né dei tre infortunati dell'ultima ora, vale a dire Furlan, Cia e Tulli, i primi due alle prese con fastidi di natura muscolare, l'ultimo – invece – sofferente per via di una tallonite. Il modulo è il “5-3-1-1”, con Sarzi promosso titolare sull'out di sinistra, con Girasole e Lima a spalleggiare Bertoni a centrocampo e con Gliozzi  unica punta, supportato da Fink che agisce da trequartista.
La cronaca. In un tardo pomeriggio sferzato da un vento gelido, inizio di match di marca ospite, con l'Alessandria che prova subito a portare pressione alla difesa biancorossa e con i “grigi” piemontesi che si impossessano ben presto del pallino del gioco, operando il primo affondo al 14' quando Marras si incunea in area e poi serve un invitante pallone sotto porta per Fischnaller anticipato in extremis da Mladen, poi l'azione dei piemontesi sfuma.
Il Südtirol fatica ad uscire dal guscio, e al 21' Bassoli rinvia addosso a Fischnaller generando un rimpallo che lancia in campo aperto il “Golden Boy” di Signato, il quale – vanamente rincorso da Mladen – effettua un cross radente sul secondo palo, dove il liberissimo Marras impatta male il pallone col destro, calciando a lato.
I biancorossi stentano a far fluire la propria manovra, e si affidano all'iniziativa dei singoli, come quella – pregevole – al 29' di Bandini che non trova però il pertugio per il tiro dopo controllo e serpentina da applausi.
Un minuto più tardi, invece, lancio profondo e col contagiri per Gliozzi, che da dentro l'area – ma da posizione defilata – calcia fra le braccia di Vannucchi, che se la cava in due tempi.
E' un buon momento per il Südtirol, con l'Alessandria che non riesce più a rendersi pericolosa, e al 39' dopo azione insistita financo tambureggiante, Girasole riesce a liberare sulla destra Bandini, il cui cross forte e radente raggiunge sul secondo palo Fink, che insacca l'1-0 biancorosso e la sua seconda rete in campionato.
Repentino, quasi immediato il pareggio dell'Alessandria, con cross di Vitofrancesco che attraversa una selva di gambe e – dopo deviazione fortuita di Fink - si insacca alle spalle di Miori per l'1-1.
Prima dell'intervallo incursione in area di Girasole, che rientra abilmente sul sinistro ma – strattonato – calcia sull'esterno della rete.
Squadre al riposo sul parziale di 1-1.
Si riparte senza cambi in entrambe le squadre, col Südtirol che va vicinissimo al raddoppio al 3' su azione di rimessa innescata da Bandini che lancia in campo aperto Fink, il quale dalla destra traversa un invitante pallone per Gliozzi, anticipato – al momento del tiro – dallo straordinario recupero di Sosa.
Tre minuti più tardi Gliozzi attacca la profondità per poi servire il rimorchio di Fink, il cui tiro dal limite – deviato – finisce centralmente fra le braccia di Vannucchi.
Partita vivace, con continui ribaltamenti di fronte, e al 21' su cross del neontrato Iocolano e colpo di testa sotto misura di Bocalon c'è il grande intervento di Miori sulla linea di porta, poi l'azione ospite sfuma seppur con la difesa biancorossa un po' in affanno.
Si continua a giocare su ritmi elevati, ma nel finale le azioni da gol scarseggiano, tanto che al 39' Iocolano ci prova con un pallonetto dalla lunga distanza che va a sbattere sulla parte alta della traversa.
Al 90', invece, il velocissimo Iocalano tiene in campo un pallone impossibile e poi da dentro l'area va al cross ma Miori è bravo a smanacciare e respingere la minaccia.
La partita di fatto si chiude qui.
Finisce 1-1 al Druso, col Südtirol che ha offerto una buona prestazione, giocando alla pari di una “big” del campionato come Alessandria.

FC SÜDTIROL – ALESSANDRIA 1-1 (1-1)
FC Südtirol (5-3-1-1): Miori; Bandini, Mladen, Tagliani, Bassoli, Sarzi (59. Crovetto); Girasole (55. Tait), Bertoni, Lima; Fink (84. Kirilov) ; Gliozzi
A disposizione: Coser, Brugger, Melchiori, Spagnoli
Allenatore: Giovanni Stroppa
Alessandria (4-3-3): Vannucchi; Celjak, Sosa, Sirri, Sperotto; Nicco, Branca, Vitofrancesco (60. Loviso); Marras (88. Iunco), Bocalon, Fischnaller (60. Iocolano) 
A disposizione: Nordi, Manfrin, Guerriera, Benech, Cittadino, Mezavilla, Boniperti 
Allenatore: Angelo Gregucci
Arbitro: Stefano Giovani di Grosseto (Gnarra-Cecchi)
Reti: 39. Fink (1-0), 41. autorete di Fink (1-1)
Note: tardo pomeriggio soleggiato ma sferzato da un vento freddo. Ammoniti: Marras (A), Sosa (A), Gliozzi (FCS), Crovetto (FCS). Angoli: 3-6.
Buona affluenza di pubblico, stimabile in circa 1700 spettatori, con rappresentanza (una cinquantina circa) dei migranti che hanno di recente partecipato ad un torneo amichevole e di solidarietà allo stadio Druso organizzato dalla Provincia, dal Comune di Bolzano, dalla Caritas, dalla Onlus Volntarius e dall'FC Südtirol. Prima della partita è stato osservato un minuto di silenzio in memoria del Dott. Tony Nicolussi, scomparso nei giorni scorsi dopo essere stato per anni Presidente del Collegio Sindacale dell'FC Südtirol.  Prima della partita, nel momento dell'ingresso in campo delle due squadre, un manipolo di piccoli calciatori del settore giovanile biancorosso, hanno srotolato uno striscione riportante la scritta “No to racism”.
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
AC Renate   FC Südtirol
 
 
Do, 22. Ottobre 2017 - 14:30
 
Stadio "Città di Meda" - Renate
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.