Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

SÜDTIROL - LECCE: IL BELLO DELLA DIRETTA E' ALLO STADIO DRUSO!

“E’ evidente quanto scontato che il Lecce salirà a Bolzano motivatissimo. I salentini si giocano la vittoria del campionato e non possono permettersi passi falsi, dovendo inseguire il Trapani. Ma anche la mia squadra ha grandi motivazioni, visto che vogliamo conservare il terzo posto e mantenere l’imbattibilità casalinga. Sarà una grande sfida, e noi ci faremo trovare pronti”. Mister Stefano Vecchi carica la sua squadra in vista della partita con i salentini, match di cartello che sarà gratificato dalla diretta tv su Rai Sport 1.
 
Nella terzultima giornata del campionato di Prima Divisione Lega Pro, in programma questa domenica, 28 aprile, con calcio d’inizio alle ore 15.00, un Südtirol terzo in classifica e reduce dall’importantissima vittoria contro la Virtus Entella, grazie alla quale ha avvicinato il traguardo dei playoff, ospita allo stadio Druso la vicecapolista Lecce, in serie utile da cinque partite, nelle quali ha conquistato 4 vittorie e un pareggio senza subire gol, e in corsa per la vittoria del campionato e la promozione diretta in serie B, obiettivo per il quale i salentini confidano in un sorpasso al fotofinish sul Trapani che li precede attualmente di due lunghezze.
Per reggere la forza d’urto di un Lecce inarrivabile per qualità ed esperienza, i biancorossi – al secondo match casalingo consecutivo - confidano ancora una volta nel fattore “Druso”, dove Furlan e compagni sono imbattuti grazie ad un impareggiabile ruolino di marcia, avendo sin qui conquistato 34 dei 49 punti che detengono in classifica, per effetto di 10 vittorie e 4 pareggi. Lo stadio di viale Trieste è oltretutto inviolato da quindici mesi, con l’ultima sconfitta che risale al lontanissimo 29 gennaio 2012.
Contro la il Lecce mister Stefano Vecchi dovrà sopperire a tre pesantissime assenze, che lo priveranno degli squalificati Martin e Campo, quest’ultimo top-scorer della formazione biancorossa con 10 reti, nonché dell’infortunato Thiam. In difesa Bassoli dovrebbe essere dirottato a sinistra, in sostituzione del già citato Martin, con Kiem a sostituirlo al centro della difesa, in coppia con Cappelletti. A centrocampo gli under Bertoni e Branca sono in ballottaggio per completare con Uliano e Furlan il terzetto in mediana, mentre in attacco Maritato dovrebbe essere preferito a Testardi come vertice avanzato di un tridente completato da Pasi e da Fink, con quest’ultimo che festeggerebbe così le 100 presenze in maglia biancorossa.
Dopo il Lecce, mancheranno appena due partite alla fine del campionato, con il Südtirol che dapprima renderà visita al Portogruaro e quindi ospiterà al Druso la Tritium.

I nostri avversari ai raggi “X”. Il Lecce, che sino alla scorsa stagione militava in serie A, è qualcosa di più di una squadra di rango e blasone. Organico alla mano, è una vera e propria parata di “stelle” per questa categoria. Un’autentica fuoriserie che può avvalersi della classe e dell’esperienza di calciatori dai significativi trascorsi in serie A e B come il portiere Benassi, i difensori Diniz, Martinez e Di Maio, il centrocampista e capitano Giacomazzi, e gli attaccanti Jeda, Pià, Chevanton e Bogliacino. Ciononostante i giallorossi salentini non occupano il primo posto in classifica, come da aspettative d’inizio stagione, ma sono all’inseguimento della capolista Trapani, rispetto alla quale accusano un ritardo di due lunghezze a tre giornate dalla fine del campionato. L’obiettivo è evidentemente quello di operare il sorpasso sui siciliani negli ultimi 270 minuti di gioco, al fine di evitare che l’obiettivo della promozione in serie B debba passare attraverso l’insidiosa appendice dei playoff. Il Lecce sta attraversando un ottimo periodo di forma. E lo testimoniano eloquentemente i numeri. Nelle ultime cinque partite disputate i salentini hanno infatti ottenuto quattro vittorie e un pareggio, con 11 gol fatti e 0 subiti. La porta di Benassi è inviolata da ben 475 minuti. In trasferta il Lecce ha sin qui conquistato 20 dei 57 punti complessivi, per effetto di uno score di cinque vittorie, altrettanti pareggi e quattro sconfitte, quest’ultime patite contro Lumezzane (2:1), FeralpiSalò (4:0) e Carpi (1:0) nel girone d’andata, e contro il San Marino (3:1) nel girone di ritorno. Con 51 gol segnati in 29 partite, il Lecce ha il secondo miglior attacco del campionato dopo il Trapani (53). Top-scorer della squadra è l’uruguaiano Bogliacino con 9 reti, seguito da Foti con 8 e da Giacomazzi e Jeda con 5.
Mister Antonio Toma, subentrato all’esonerato Lerda il 22 gennaio scorso, potrà disporre contro il Südtirol di quasi tutti gli effettivi dell’organico, eccezion fatta per l’attaccante brasiliano Inacio Pià, uscito anzitempo domenica scorsa nel vittorioso match casalingo contro il FeralpiSalò per un risentimento muscolare.

La gara d’andata. Si è disputata nel Salento lo scorso 9 dicembre, e ha visto il Südtirol espugnare per 1:0 lo stadio “Via del Mare”, fino ad allora imbattuto. La formazione biancorossa è infatti stata la prima in questa stagione a cogliere i tre punti a Lecce, riuscendo a prevalere sui giallorossi in coda ad una partita equilibrata, nella quale i salentini sono stati costretti a giocare quasi tutto il secondo tempo in dieci uomini in seguito all’espulsione di Foti. Match-winner biancorosso è stato Riccardo Pasi, che all’85’ – appena tre minuti dopo essere entrato in campo - ha esploso dai 30 metri un missile terra-aria di rara bellezza e precisione, infilatosi sotto l’incrocio dei pali.

Iniziativa contro il razzismo. FC Südtirol e U.S. Lecce saranno avversari in campo, ma prima della partita faranno fronte comune, condividendo un’iniziativa finalizzata alla lotta al razzismo. Le due squadre faranno ingresso sul terreno di gioco accompagnati da giovani atleti del vivaio biancorosso, classi 2000 e 2001, vestiti con le divise ufficiali di entrambi i club. Al momento dello schieramento delle squadre, FC Südtirol e U.S. Lecce solleveranno uno striscione con la scritta “NO TO RACISM”, messaggio di sensibilizzazione alla lotta contro ogni forma di razzismo. L’iniziativa è stata promossa dall’FC Südtirol e condivisa dall’U.S. Lecce.

Le possibili formazioni.
FC Südtirol (4-3-3): Marcone; Iacoponi, Cappelletti, Kiem, Bassoli; Furlan, Uliano, Branca (Bertoni); Fink, Maritato, Pasi.
A disposizione: Grandi, Tagliani, Panzeri, Bertoni (Branca), Candido, Turchetta, Testardi.
Allenatore: Stefano Vecchi
Lecce (4-2-4): Benassi; Diniz, Martinez, Di Maio, Fatic; De Rose, Giacomazzi; Memushaj, Jeda, Bogliacino, Falco.
A disposizione: Petrachi (Bleve), Vanin, Zappacosta (Ferrario), Esposito, Chiricò, Pià (Chevanton), Foti.
Allenatore: Antonio Toma
Arbitro: Diego Bruno di Torino (Borzomi-Sgheiz)

1^ Divisione Lega Pro (Girone A) – 32^ giornata – Domenica 28.04.2013 (ore 15.00)
Albinoleffe - Trapani
Carpi - Tritium
Cremonese - Portogruaro
FeralpiSalò – San Marino
Lumezzane - Treviso
Reggiana - Pavia
FC Südtirol – Lecce (diretta su Rai Sport 1)
Virtus Entella - Como
Riposa: Cuneo

La classifica.
Trapani 59; Lecce 57; FC Südtirol 49 Carpi 47; Entella 46; Albinoleffe* 43; Cremonese*, San Marino 42; FeralpiSalò 39; Pavia 37; Lumezzane 36; Cuneo 34; Como* 32; Portogruaro* 30; Reggiana 28; Tritium 18; Treviso* 14
* Penalizzazioni: Albinoleffe -6, Cremonese -1, Portogruaro -1, Como -1, Treviso -1
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
AC Renate   FC Südtirol
 
 
Do, 16. Dicembre 2018 - 14:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.