Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

SÜDTIROL SCONFITTO BEFFARDAMENTE AL DRUSO DALLA GIANA

 
Live match. Reduce dal pareggio a reti inviolate a Reggio Emilia,  secondo risultato utile di fila dopo la vittoria per 1-0 contro il Cuneo, il Südtirol è impegnato nella decima giornata del girone di ritorno del campionato di Lega Pro. Tulli e compagni – ottavi in classifica con 38 punti – scendono in campo allo stadio Druso di Bolzano per affrontare la Giana Erminio, dodicesima in classifica e invischiata nella bagarre per evitare i playout.
La Giana Erminio, reduce dal pareggio casalingo (0-0) contro il Mantova, ha raccolto appena un punto nelle ultime quattro partite disputate e non vince da ben 8 gare.
Il team diretto da Cesare Albè non segna da quattro gare, e più precisamente da 446 minuti (ultimo gol al quarto minuto di gioco del match giocato sul campo della Pro Piacenza e terminato 1-1).
In casa il Südtirol ha incamerato 19 dei 38 punti che detiene in classifica per effetto di uno score di 4 vittorie, 7 pareggi e 2 sconfitte, quest’ultime subite per mano del Bassano (0-2) nel girone d’andata e del Pordenone (1-3) nel girone di ritorno. 
Contro la Giana Erminio mister Stroppa non può disporre degli infortunati Gavazzi e Gliozzi, mentre rientra Crovetto sull’out di sinistra. Squadra a trazione anteriore, con Tulli trequartista alle spalle del tandem d’attacco Spagnoli-Kirilov, mentre la cabina di regia è affidata alla coppia Furlan-Cia.
La cronaca. Avvio di match dinamico e intraprendente da parte del Südtirol, con primo affondo biancorosso all’8’, quando su bell’invito di Crovetto lo smarcato Cia va alla conclusione al volo, non di molto alta. Risposta pressoché immediata della Giana, con spiovente dalla sinistra e imperioso colpo di testa di Bruno, di poco a lato.
Si gioca a ritmi alti, con gli ospiti meneghini che badano principalmente a difendersi, e con lo sgusciante Cia che si guadagna un calcio di punizione dai 30 metri, battuto forte e teso da Mladen, con Paleari che se la cava in due tempi.
Manovra snella e incisiva, quella biancorossa, con lo sgusciante Kirilov che al 25’ si guadagna un calcio di punizione, battuto da Bandini e respinto in qualche maniera da Paleari, che poi si fa trovare pronto sulla successiva conclusione di Cia.
E un minuto più tardi ci prova anche Tulli, ma Paleari dice ancora di no.
Netto predominio biancorosso, sia in termini di gioco che di palle-gol, con la squadra di Stroppa ancora pericolosa al 34' su iniziativa di Kirilov, il cui destro termina sull'esterno della rete, dando l'illusione del gol.
Al 39' solito bel cross di Bandini, questa volta col sinistro, con Polenghi, già ammonito, che strattona e affossa Kirilov, cagionando un calcio di rigore e rimediando il secondo cartellino giallo e la conseguente espulsione. Sul dischetto va Kirilov, il cui tiro – centrale – viene respinto da Paleari.
Squadre negli spogliatoi sul parziale di 0-0 che sta strettissimo ai ragazzi di Stroppa.
Si riparte con un cambio per parte e con Stroppa che toglie un difensore, Tagliani, per inserire Fink, passando al “4-3-1-2”, ma la Giana – pur in inferiorità numerica – si porta a condurre al 5' su angolo di Augello e colpo di testa nel traffico del neonetrato Bonalumi che firma l'1-0 ospite.
Pur patendo il colpo, il Südtirol prova a reagire, e al 20' Bandini è bravo a liberarsi al tiro, rientrando sul sinistro, ma la sua conclusione è centrale e facile preda di Paleari.
Al 28' mister Stroppa prova a mischiare le carte, inserendo Tait e Bertoni per Tulli e Furlan, con Crovetto che alla mezz'ora si incunea abilmente in area ma poi di destro calcia malamente sul fondo.
Al 40', invece, la punizione di Bandini termina di poco a lato, mentre un minuto più tardi il destro da 30 metri di Tait viene respinto di pugni di Paleari.
La partita – di fatto – si chiude qui.
La Giana si impone al Druso per 1-0 e ritrova la vittoria dopo otto turni di astinenza, mentre i biancorossi riscoprono il sapore acre della sconfitta dopo due risultati utili.

FC SÜDTIROL - GIANA ERMINIO 0-1 (0-0)
FC Südtirol (3-4-1-2): Coser; Mladen, Tagliani (46. Fink), Bassoli; Bandini, Furlan (73. Bertoni), Cia, Crovetto; Tulli (73. Tait); Spagnoli, Kirilov
Non entrati: Miori, Brugger, Sarzi, Girasole, Lima. 
Allenatore: Giovanni Stroppa
Giana Erminio (3-5-2): Paleari; Perico, Solerio, Polenghi, Montesano, Augelli; Biraghi, (87. Costa), Grauso (75. Rossini), Marotta; Bruno (46. Bonalumi), Perna 
Non entrati: Sanchez, Sosio, Sanzeni, Capano, Romanini, Cogliati
Allenatore: Cesare Albè
Arbitro: Ilario Guida di Salerno (Badoer-Polo Grillo)
Rete: 50. Bonalumi (0-1)
Note: pomeriggio soleggiato, temperatura primaverile (circa 20 gradi). Buona affluenza di pubblico. Al 40’ espulso Polenghi (GIA) per doppia ammonizione. Ammoniti: Polenghi (GIA), Bertoni (FCS), Bonalumi (GIA)
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
A.C. Mestre   FC Südtirol
 
 
Sa, 16. Dicembre 2017 - 14:30
 
Stadio "Piergiovanni Mecchia" - Portogruaro
 
  Live Match  
 
  Live-Stream  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.