Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

SERVE UN SÜDTIROL BELLO DI NOTTE PER RIMANERE IN LIZZA PER I PLAYOFF

“Ad Andria abbiamo giocato una delle peggiori partite di questa stagione. Ma un passaggio a vuoto - ogni tanto – ci può stare, considerato che siamo la squadra più giovane di tutto il girone B. Ieri, alla ripresa degli allenamenti, ci siamo guardati negli occhi, esprimendo tutti – nessuno escluso – la volontà di voltare immediatamente pagina. Perché a 5 partite dalla fine del campionato, con la salvezza ormai in tasca e con i playoff a soli due punti, sarebbe un peccato accontentarci di quanto di buono abbiamo fatto sinora”. Schiettezza e grinta non hanno mai fatto difetto al 26enne difensore di Castellammare di Stabia, Pietro Cascone, il vice capitano e uno dei leader della squadra biancorossa.
 
Nella tredicesima giornata di ritorno del campionato di 1^ Divisione Lega Pro, un FC Südtirol desideroso di riscattare la sconfitta di domenica scorsa ad Andria, che pur interrompendo una serie utile di tre partite (una vittoria e due pareggi) non ha fatto tramontare il sogno dei playoff, ospita domani, mercoledì 4 aprile, la formazione laziale del Latina, che è invece in corsa per un obiettivo opposto, ovvero quello di evitare i playout. Il match è in programma allo stadio “Druso”, con inizio alle ore 20.30.
Con ben 10 punti di vantaggio sulla zona playout ed appena due di ritardo dal 5° posto, la formazione di mister Giovanni Stroppa va a caccia di una vittoria che manterrebbe in vita le speranze di qualificarsi ai playoff, obiettivo che – a 5 giornate dal termine del campionato – è giusto e bello provare a perseguire, fermo restando che l’essersi garantiti – quasi matematicamente – una tranquilla salvezza è già un traguardo di cui andare orgogliosi, considerato che siamo in presenza della squadra più giovane del girone B, la terza di tutta la 1^ Divisione Lega Pro.
Rispetto al match di domenica ad Andria, mister Giovanni Stroppa potrebbe apportare alcuni cambiamenti all’undici iniziale. L’allenatore biancorosso non potrà sicuramente disporre degli infortunati di lunga data, Luca Franchini e Matteo Chinellato, anche se quest’ultimo è quasi pronto al rientro in squadra che avverrà certamente dopo Pasqua. In dubbio, invece, Simone Iacoponi e Manuel Fischnaller. Il primo è alle prese con un risentimento muscolare al polpaccio, mentre il 20enne attaccante di Signato è sulla via della completa guarigione dal recente infortunio che gli ha impedito di giocare contro Triestina e Andria, oltre che di debuttare con la Nazionale Under 21. Ma Fischnaller ha ripreso solo ieri ad allenarsi con la squadra. Sul suo impiego e su quello di Iacoponi mister Stroppa deciderà solo a poche ore dall’inizio del match di domani sera.
Rientra invece dalla squalifica Massimiliano Tagliani, che contenderà una maglia da titolare - al centro della difesa - a Pietro Cascone e Hannes Kiem, che potrebbero peraltro essere entrambi riconfermati. A centrocampo, invece, non è da escludere l’utilizzo dal primo minuto di Michael Bacher, autore di un buon secondo tempo ad Andria, mentre in attacco – nel caso in cui Fischnaller dovesse partire dalla panchina – potrebbe esserci spazio per uno fra Hannes Fink, Thomas Albanese e Franco Chiavarini, con Andrea Schenetti e Niccolò Giannetti praticamente certi di essere confermati nell’undici iniziale.
In casa l’FC Südtirol ha sin qui conquistato 23 dei 40 punti che detiene in classifica per effetto di uno score di 6 vittorie, 5 pareggi ed appena 3 sconfitte, due delle quali nel girone d’andata contro Piacenza (1:2) e Spezia (1:2) e una solo nel girone di ritorno contro il Pergocrema, che espugnò lo stadio Druso per 1:0 lo scorso 29 gennaio. Da allora i biancorossi hanno conquistato tre risultati utili in casa, ovvero la vittoria contro il Barletta (3:2), seguita dai due pareggi di fila con la vice capolista Siracusa (0:0) e la Triestina (1:1).
Venendo agli avversari di domani sera, il Latina sta cercando di sfuggire ai playout e di garantirsi già a fine campionato la riconferma in categoria. Un obiettivo per il quale i laziali dovranno vincere la concorrenza di Andria, Piacenza e Feralpisalò, che hanno gli stessi punti (30) del Latina, nonché del Prato, attestato a quota 31. La formazione allenata da Stefano Sanderra è reduce dal pareggio a Portogruaro (1:1) e delle ultime quattro gare disputate ne ha persa una sola, in casa contro il Lanciano (1:3), conquistando invece due vittorie contro Frosinone (2:0) e Andria (0:1), più il già citato pareggio di domenica in Laguna.
In trasferta il Latina ha conquistato appena due vittorie, per un bottino di 12 punti sui 30 complessivi, ma nel girone di ritorno la formazione di Stefano Sanderra ha perso una sola volta lontano da casa, conseguendo invece una vittoria e 4 pareggi.
Il Latina si presenterà a Bolzano privo dello squalificato Burrai e con Citro e Fossati in forse per infortuni che hanno impedito ai due di scendere in campo domenica scorsa. Certo invece il rientro a centrocampo di Berardi.
Il capocannoniere della squadra, con 9 reti, è il 24enne attaccante brasiliano Andrade Siqueira Jefferson, di proprietà della Fiorentina, con la quale ha collezionato 4 presenze in serie B nel campionato 2009/20120, e nella scorsa stagione nella serie A del Belgio con la formazione dell’Eupen.

La gara d’andata.
Nel match d’andata, disputatosi lo scorso 20 novembre 2011, l’FC Südtirol vide interrompersi nel Lazio la lunga striscia di risultati utili (4 vittorie e altrettanti pareggi) che aveva preceduto il match contro il Latina. Ai biancorossi risultarono fatale i minuti conclusivi della prima frazione, con Fossati (37.) e Jefferson (45.+1.) a ribaltare l’iniziale vantaggio dell’FC Südtirol messo a segno al 16. - con un preciso colpo di testa - da Simone Iacoponi. Nel finale di match la formazione di Stroppa sfiorò in più occasioni il pareggio, colpendo anche un palo con Nicola Ferrari, ora al Foligno.

Le possibili formazioni.
FC Südtirol (4-2-3-1): Iacobucci; Grea, Cascone (Tagliani), Kiem, Legittimo; Bacher, Uliano; Furlan, Chiavarini, Schenetti; Giannetti.
A disposizione: Miskiewicz, Tagliani (Cascone), Campo, Calliari (Iacoponi), Fink, Albanese, Fischnaller.
Allenatore: Giovanni Stroppa
US Latina (3-5-2): Martinuzzi; Bruscagin, Burzigotti, Farina; Falzerano, Berardi, Giannusa, Matute, Giacomini; Jefferson, Martignago (Pagliaroli).
A disposizione: Baican, Agius, Bernardo, Ricciardi, Kolawole, Maggiolini, Pagliaroli (Martignago).
Allenatore: Stefano Sanderra
Arbitro: Daniele Bindoni di Venezia

1^ Divisione Lega Pro (girone B) – 30^ giornata – Mercoledì 04.04.2012 (ore 20.30)
Barletta – Siracusa
Carrarese – Virtus Lanciano (calcio d’inizio alle ore 15)
Cremonese – Triestina
Frosinone – Pergocrema
Piacenza – Andria
Prato – FeralpiSalò (calcio d’inizio alle ore 15)
Spezia – Bassano
FC Südtirol - Latina
Trapani - Portogruaro

La classifica.
Trapani 55 punti; Siracusa 49; Spezia 47; Virtus Lanciano 46; Cremonese 42; Pergocrema 41; Carrarese, FC Südtirol, Barletta 40; Portogruaro 38; Frosinone 36; Triestina 34; Prato 31; Latina, Andria, Piacenza, FeralpiSalò 30; Bassano 24
Penalizzazioni: Cremonese – 6 punti; Piacenza –6; Siracusa –5; Pergocrema -2, Virtus Lanciano -1, Barletta -1
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
Pordenone   Allievi Nazionali
 
 
Do, 27. Maggio 2018 - 15:00
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.
 
 
VS.
 
Novacella   Esordienti
 
 
Sa, 26. Maggio 2018 - 14:30
 
Varna
 
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.