Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

SPAL – FCS: ESORDIO IN NOTTURNA PER MISTER PELLEGRINO

Nel “Monday Night” a Ferrara - con tanto di diretta tv su Rai Sport 1 – l’FC Suedtirol si metterà l’abito da sera, per il debutto in panchina di mister Pellegrino, il 45enne allenatore di Siracusa al quale la dirigenza ha affidato la missione-salvezza in questo finale di stagione.
 

Ventottesima giornata, undicesima del girone di ritorno, del campionato di Prima Divisione Lega Pro: a sette partite dal termine della “regular season”, un FC Suedtirol bisognoso di muovere la classifica dopo la sconfitta casalinga contro il Como (la quinta subita nelle ultime 10 partite nelle quali i biancorossi hanno raccolto appena cinque punti scivolando in quartultima posizione) rende visita stasera, lunedì 28 marzo, nel posticipo in programma allo stadio “Mazza” di Ferrara (calcio d’inizio alle ore 20.45) ad una Spal che dopo aver a lungo occupato le primissime posizioni è stata risucchiata a centro classifica per effetto degli appena 6 punti raccolti nei 10 match del girone di ritorno. La parabola discendente della formazione di Ferrara, che ha comportato a metà febbraio il cambio in panchina con l’avvento di Remondina, ex allenatore del Verona, in sostituzione dell’esonerato Notaristefano, si giustifica anche con i tanti infortuni che hanno falcidiato l’organico della Spal, primo fra tutti quello del bomber (ex Bologna e Sampdoria) Giacomo Cipriani, il quale sino a fine 2010 aveva segnato la bellezza di 12 reti in 18 partite, mentre nel 2011 ha collezionato appena due spezzoni di partita. Al pari dell’FC Suedtirol, la Spal non ha ancora vinto nel nuovo anno. Per entrambe le squadre il digiuno dura da più di tre mesi: per biancorossi dal 12 dicembre, per la formazione estense dal 19 dicembre. Spal che ha comunque fornito importanti segnali di ripresa nelle ultime due gare, entrambe pareggiate, contro Sorrento e Gubbio, rispettivamente seconda e prima della classe, e che rimane in corsa per i playoff, giacché il quinto posto dista 4 lunghezze, lo stesso distacco che l’FC Suedtirol deve attualmente colmare per uscire dalla zona playout. 

Venendo più specificatamente ai biancorossi, mister Pellegrino ha lavorato in settimana sul nuovo assetto tattico della squadra. Pochi ma non trascurabili i cambiamenti rispetto alla precedente gestione, dettati anche dalle molte assenze e dalle imperfette condizioni di alcuni calciatori. Non saranno sicuramente disponibili gli squalificati Alfredo Romano, Mirri e Kiem, né i “lungodegenti” Albanese e Traorè e l'infortunato dell'ultima ora, Hannes Fink. Assente anche lo sfortunatissimo Pietro Baccolo, che in un fortuito scontro di gioco nella partitella infrasettimanale ha rimediato una frattura scomposta alla mano destra e dovrà essere operato. Ancora in dubbio, anche se alla fine dovrebbero rientrare nella lista dei convocati, gli acciaccati Franchini (contrattura al polpaccio) e Furlan (risentimento alla schiena). Mister Maurizio Pellegrino dovrebbe affidarsi al modulo “4-1-4-1”. In difesa, certo il rientro di capitan Brugger dal primo minuto sulla fascia destra e l’impiego di Nazari al centro, al cui fianco giocherà Franchini, se sarà recuperato, o in alternativa Odibe, che il neo allenatore biancorosso vorrebbe utilizzare a centrocampo (Burato l’alternativa) con Campo e Mariano Romano in posizione più avanzata e con El Kaddouri e Fischnaller decentrati in fascia ma con ampia libertà di supportare l’unica punta da scegliere fra Marchi e Sorrentino.

Venendo alla Spal, mister Remondina dovrà rinunciare - oltre al “lungodegente” Cipriani – anche a Migliorini. Ma l’infermeria va ormai svuotandosi, perché potrebbe tornare a disposizione anche Smit. Non preoccupano, infine, le condizioni di Colomba e Paolo Rossi, che dovrebbero essere della partita. L’ultimo acquisto della Spal, ovvero il francese Jean Philippe Mendy, ex attaccante della Dinamo Bucarest, dovrebbe partire dalla panchina come domenica scorsa a Gubbio, con Fofana unica punta, in un modulo “4-1-4-1” molto simile a quello dell’FC Suedtirol.

Nel match d’andata, disputato lo scorso 31 ottobre allo stadio “Druso”, la Spal si impose per 2-0 con reti – una per tempo – di Cipriani e Meloni.

 

Le probabili formazioni.

Spal (4-1-4-1): Ravaglia; Belleri, Zamboni, Battaglia, Ghetti; Bedin; Melara, Rossi, Colomba, Volpe; Fofana. A disposizione: Capecchi, Bortel, Smit, Corsi, Locatelli, Coppola, Mendy.

Allenatore: Remondina

FC Suedtirol (4-1-4-1): Zomer; Brugger, Franchini (Odibe), Nazari, Martin; Odibe (Burato); El Kaddouri, Mariano Romano (Furlan), Campo, Fischnaller; Marchi (Sorrentino). A disposizione: Mair, Cascone, Burato (Franchini), Furlan, Ciaghi, Anastasi, Sorrentino (Marchi).

Allenatore: Maurizio Pellegrino

Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone

 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Fano Alma Juventus
 
 
Me, 26. Settembre 2018 - 18:30
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.