Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

SUPER "FISCH" E IL SÜDTIROL BRINDA IN COPPA: ADESSO IL CATANIA

Buona la “prima” per il Südtirol, che si regala un Ferragosto di fuoco, superando per 3-2 il Teramo allo stadio Druso grazie ad una doppietta “monstre” di Fischnaller e qualificandosi al secondo turno della Coppa Italia/Tim Cup, in programma domenica prossima, 17 agosto, in Sicilia contro il Catania.
 
Live match. Nel primo turno della Coppa Italia/Tim Cup il nuovo Südtirol, reduce dalla finalissima playoff per la promozione in serie B, affronta il primo impegno ufficiale della nuova stagione, ospitando allo stadio Druso la formazione abruzzese del Teramo, nel turno inaugurale – in gara unica e ad eliminazione diretta – della Coppa Italia-Tim Cup, match che mette in palio la qualificazione al secondo turno, dove l’avversario sarà il Catania dell’ex allenatore biancorosso Maurizio Pellegrino.
Contro il Teramo, in tenuta rossa, mister Rastelli non può disporre di Furlan, Bertoni, Pacifico, Mladen, Bertinetti e Ientile, con Campo – non al meglio – che siede inizialmente in panchina. La difesa è imperniata sulla coppia centrale Kiem-Tagliani, con Brugger a destra e Martin a sinistra, a centrocampo è Tait a giostrare da playmaker, affiancato da Fink e Branca, mentre in attacco spazio al tridente composto da Marras, Fischnaller e Cia.
In un pomeriggio soleggiato e afoso, inizio di match di marca abruzzese, col Teramo che opera il primo affondo al 3’, quando viene imbucato un buon pallone per Di Paolantonio, sul cui cross Lapadula non trova la sforbiciata.
Il Südtirol guadagna progressivamente metri di campo, con Cia che prova a suonare la “sveglia” al 7’ su punizione.
Squadre ancora in rodaggio e gran caldo, con la partita che si gioca a ritmi comprensibilmente bassi, ravvivandosi su incertezza difensiva del Südtirol, con Melgrati che rischia grosso, intimorito dalla pressione di Lapadula.
Palla-gol per il Teramo al 23’, quando Lulli imbuca un gran pallone, col diagonale mancino di Lapadula che attraversa tutta la porta e si spegne sul fondo.
Il Südtirol risponde a tono al 25’, con Branca che innesca in area Cia, bravissimo nel controllo e nel successivo dribbling, ma il suo pallonetto scheggia solo la traversa.
Sei minuti più tardi la squadra di Rastelli si porta a condurre, con Marras che serve centralmente Fink, il quale ci pensa un attimo, poi si sposta il pallone ed esplode un missile terra-aria che vale l’1-0 per il Südtirol. Il primo gol ufficiale della nuova stagione è del vice capitano biancorosso.
Al 36’ calcio d’angolo a rientrare di Marras, con Fink – tutto solo – che di testa non inquadra la porta.
Gioca bene il Südtirol, e al 43’ Fischnaller apre a destra per Marras, sul cui cross ancora Fischnaller va a chiudere il triangolo, incornando però a lato.
Primo tempo che si chiude con la squadra di Rastelli in vantaggio per 1-0.
Si riparte, in entrambe le squadre, con gli stessi effettivi del primo tempo e col Südtirol che rimane in proiezione offensiva, rendendosi pericoloso all’8’, su punizione-cross di Cia che la difesa ospite respinge sul sinistro di Branca, il cui tiro sorvola la traversa.
Dieci minuti più tardi debutta in biancorosso il neoacquisto Mazzitelli, che rileva un ottimo Fink.
Il Teramo sembra sempre più innocuo, ma al 21’ Lapadula si ritaglia lo spazio per il tiro e fulmina Melgrati con un collo esterno forte e preciso, fissando il punteggio sull’1-1.
Gli abruzzesi prendono coraggio, e al 25’ Donnarumma ruba palla a Tagliani per poi servire a ritroso Bonaiuto, il cui diagonale mancino è abbondantemente impreciso.
Il Südtirol si scuote al 32’, su angolo di Cia respinto centralmente da Narduzzo, col destro da fuori area di Campo che si perde di poco a lato.
Ma al 40’ il Druso ammutolisce e poi esplode dinanzi all’irresistibile assolo di Manuel Fischnaller, che ruba palla sulla propria trequarti e poi si invola palla al piede a velocità doppia rispetto agli avversari, per poi presentarsi davanti al portiere ospite ancora con la lucidità per superarlo con ujn docile “cucchiaio”. Gol da standing ovation e 2-1 per il Südtirol.
Ma non è finita qui, perché su imbucata di Branca ancora Fischnaller si lancia in velocità, eludendo l’intervento del numero 1 abruzzese per poi insaccare a porta sguarnita il gol del 3-1, col Teramo che al 93’ riesce solo ad accorciare le distanze su rigore, trasformato da Lapadula, autore di una doppietta personale.
Il Südtirol vince per 3-2, e adesso per i biancorossi c’è la trasferta in Sicilia per affrontare il Catania.

FC SÜDTIROL – TERAMO 3:2 (1:0)
FC SÜDTIROL (4-3-3): Melgrati; Brugger, Kiem, Tagliani, Martin; Fink (64. Mazzitelli), Tait, Branca; Marras (60. Campo), Fischnaller (89. Chinellato), Cia.
A disposizione: Miori, Melchiori, Cremonini, Canotto.
Allenatore: Claudio Rastelli
TERAMO (4-2-3-1): Narduzzo; Brugaletta (76. Amadio), Diakite, Perrotta, Masullo; Lulli (59. Fiore), Cenciarelli; Petrella (59. Bonaiuto), Lapadula, Di Paolantonio; Donnarumma.
A disposizione: Tonti, Pigini, D’Egidio, Bucchi.
Allenatore: Vincenzo Vivarini
ARBITRO: Daniele Rasia di Bassano del Grappa (Dal Borgo-Bertasi di Verona)
RETI: 32. Fink (1:0), 66. Lapadula (1:1), 85. Fischnaller (2:1), 88. Fischnaller (3-1), 93’ Lapadula su rigore (3-2)
NOTE: pomeriggio soleggiato e afoso, con temperatura attesta attorno ai 30 gradi. Pubblico quantificabile in circa 650 unità. Ammoniti: Branca (FCS), Cenciarelli (T), Fink (FCS), Perrotta (T). Espulso Diakitè (T) al 91’ per frasi irriguardose all’arbitro.
 
 
 
 

 Vai alla lista 
Prossima partita
FC Südtirol giovanili
 
 
 
VS.
 
FC Südtirol   Albinoleffe
 
 
Do, 27. Agosto 2017 - 18:30
 
Stadio Druso - Bolzano
 
  Ticket Online  
 
 
0
0
0
0
giorni Ore Min. Sec.